Categoria

Messaggi Popolari

1 Giardia
Medinfo.club
2 Steatosi
Recupero del fegato dopo la chemioterapia
3 Itterizia
I sintomi della malattia del fegato: che tipo di dolore?
Principale // Cirrosi

Ascite nella cirrosi epatica: che cos'è e come trattare?


L'ascite è un accumulo patologico di liquido nella cavità addominale con un aumento visivo dell'addome. Questa non è una malattia indipendente, ma una complicanza della cirrosi epatica, che complica il decorso della malattia e la prognosi per il recupero. Come mostrano le statistiche mediche, l'ascite si verifica in metà dei pazienti, dopo 10 anni di esperienza.

Cos'è l'ascite?

L'ascite appare, di regola, all'ultimo stadio della cirrosi epatica e si manifesta con l'accumulo di liquido nella cavità addominale. Rilevare la malattia non è immediatamente, è probabile settimane di inconsapevole dello sviluppo di complicanze. Dopotutto, più liquido si accumula, più difficile è rimuoverlo.

C'è una divisione di ascite con cirrosi epatica nei seguenti tipi. Sono divisi per il volume del fluido accumulato e le caratteristiche della malattia. In base alla quantità di accumulo si distinguono:

  • Piccole ascite, in cui si accumulano non più di 3 litri di liquido e la malattia non si fa sentire ancora. Il modo principale per rilevare la malattia in questa fase è l'ecografia.
  • L'ascite media si stabilisce quando si sono accumulati più di 3 litri di liquido e lo stomaco inizia a cambiare la sua forma normale.
  • Grande - ascite con un'enorme quantità di liquido nello stomaco, a volte, i medici hanno registrato casi di indossare 25 litri. L'addome è molto gonfio, è difficile per il paziente muoversi e respirare.

Per caratteristiche della malattia si distinguono:

  • ascite transitoria che si verifica con un piccolo tipo di malattia ed è facilmente curabile;
  • ascite stazionaria, che viene diagnosticata in relazione all'accumulo di liquidi durante il trattamento;
  • così come stressante, in cui il liquido è in costante aumento di volume, nonostante il trattamento in corso.

Qual è il pericolo dell'ascite con la cirrosi?

Il liquido accumulato preme fortemente sugli organi interni, che è estremamente pericoloso e può provocare:

  • distacco del diaframma;
  • malattie cardiache;
  • problemi con la colonna vertebrale e le articolazioni.

Perché appaiono le ascite?

Come già noto, la causa principale dell'ascite è la cirrosi epatica, che causa la morte delle cellule del fegato e un'eccessiva rigenerazione del fegato, che si traduce in noduli specifici. Questi nodi non sono simili per composizione alle cellule epatiche naturali, che causano disturbi circolatori e compressione della vena porta, e diventano anche la causa diretta della raccolta di liquidi nella cavità addominale.

Così come il liquido ristagna a causa della sostituzione del parenchima naturale del fegato con tessuto fibroso. Questo fenomeno riduce la funzionalità del fegato e provoca il suo fallimento, che porta a un calo della pressione del plasma e il rilascio di plasma dai vasi nella cavità addominale. A causa della diminuzione del volume plasmatico, il volume del sangue diminuisce. Il corpo non può prevenire questo e innesca il rilascio di Aldosterone, un ormone che promuove la ritenzione di sodio e fluidi, che aumenta la pressione idrostatica e aggrava l'ascite sviluppata. E a causa del lavoro alterato del cuore, il processo di accumulo di liquido si ripete, continuando il corso della malattia.

Sintomi di ascite

Il sintomo principale dell'ascite è un aumento del volume dell'addome.

All'inizio, questo non causa molta preoccupazione per il paziente. Ma con lo sviluppo della malattia e l'accumulo di un volume maggiore di fluido, diventa palpabile:

  • La crescita dell'addome, e può crescere appena sotto i nostri occhi, in pochi giorni. La pelle sull'addome è liscia, con strisce rosa e vene dilatate.
  • Hovering dell'addome, particolarmente evidente quando il paziente è in piedi.
  • Quando il paziente è in posizione prona, l'addome allargato è appiattito e quando cammina è costantemente fluttuante.
  • Quando la digestione è un disagio aggravato, il peritoneo fa male.
  • E 'possibile il vomito di cibo non digerito o contenuto intestinale con aggiunta di bile.
  • Così come l'ostruzione intestinale.
  • È difficile per il paziente respirare, non c'è abbastanza ossigeno, quindi le sue labbra diventano blu.
  • Non meno difficile da respirare sdraiati.
  • La pielonefrite o la minzione frequente a causa della pressione sul fluido della vescica appare.
  • Le gambe sono gonfie.
  • Si formano un rigonfiamento dell'ombelico e un'ernia ombelicale.

Se una persona sta monitorando da vicino la loro salute e le sensazioni, allora i primi sintomi possono essere notati quando si accumula un litro di liquido. Inoltre, in parallelo con i sintomi dell'ascite, il paziente continua a preoccuparsi di alcuni dei sintomi della cirrosi epatica.

Trattamento dell'ascite per la cirrosi epatica

Il trattamento dell'ascite con cirrosi epatica si verifica con l'uso dei seguenti farmaci:

  • fondi con fosfolipidi essenziali (Essentiale, Phosfontsiale), necessari per ripristinare le membrane delle cellule epatiche;
  • agenti con acidi biliari, se necessario, per aumentare la produzione e il flusso di bile (ursodeoxycholic e chenodesoxycholic);
  • terapia antivirale (per il trattamento dell'epatite in presenza di un virus);
  • amminoacidi epatoprotettivi, ovvero Ornitina o Metionina;
  • farmaci anti-infiammatori steroidei, come il prednisolone;
  • diuretici (diacarb, spiriks);
  • e albumina per normalizzare l'equilibrio colloidale.
Laparocentesi con ascite

Il trattamento farmacologico deve essere accompagnato da cibo dietetico. Prima di tutto è importante osservare le restrizioni sul liquido. La portata del permesso - un litro e mezzo.

Quando il trattamento conservativo non ha un effetto positivo, è necessario un intervento chirurgico chiamato laparocentesi. La cavità addominale viene perforata con un ago e il liquido accumulato viene scaricato, ma non più di 5 litri possono essere rimossi alla volta. Tale trattamento immediatamente dopo una procedura migliora il benessere del paziente.

Dieta per cirrosi con ascite

Le principali restrizioni dietetiche per la cirrosi con ascite sono acqua e sale. Inoltre, è vietato:

  • cibi fritti;
  • oli da cucina: margarina, spalmabile e strutto;
  • maionese;
  • carne grassa e filetti di pesce;
  • carne affumicata;
  • salsicce;
  • muffin e dolci;
  • cibo in scatola;
  • funghi;
  • caffè, tè forte;
  • e, naturalmente, alcol.

Mangiare con cereali è permesso: farina d'avena, grano saraceno, riso, verdure e frutta, kefir, fiocchi di latte e yogurt senza grassi, decotti di rosa canina, pane di segale (ieri), carne magra senza pelle e ossa e filetto di pesce, albume d'uovo, pasticcini crudi, soprattutto i biscotti di farina d'avena e galetny, ma il loro medico può vietare.

Menu indicativo

Il menu per tre giorni nel trattamento della cirrosi con ascite può apparire come questo:

Per la colazione, è possibile servire l'omelette proteica con polenta di grano saraceno e decotto di rosa canina, per la seconda colazione, come spuntino leggero, utilizzare biscotti di farina d'avena con tè leggero, diluito con latte. Per il pranzo, mangiare zuppa di verdure, cotolette di pesce al vapore, riso bollito e viscido e insalata di verdure, innaffiato con bacca kissel. Nel pomeriggio merenda organizza anche uno spuntino leggero con una fetta biscottata dolce e una tisana con miele. Per cena, mangia porridge o purè di patate con bistecca di pollo. Termina la giornata con un bicchiere di yogurt magro o kefir.

Colazione - porridge di riso con latte e tè leggero. Spuntino - biscotti di galette con composta.

Pranzo: borscht dietetico, non meno pilaf dietetico con carne di vitello e succo appena concentrato non concentrato.

Il secondo snack - gnocchi pigri con panna acida (ricotta e panna acida 0% di grassi).

Cena - nasello bollito, porridge di grano saraceno, condito con un cucchiaino di olio d'oliva e decotto di rosa canina.

Al momento di coricarsi - bere latte magro a basso contenuto di grassi, 1 bicchiere.

Colazione - farina d'avena con latte scremato, tisana. La seconda colazione è una mela cotta al forno con ricotta o prugne secche.

Pranzo - zuppa di crema di carote, stufato di verdure senza arrostire, braciole di vapore senza pastella.

Tea time - macedonia di frutta con miele, acqua minerale.

Cena - pesce zrazy (filetto di nasello, tagliato a pezzi, versato sopra l'albume e cotto a vapore), porridge di riso con verdure e succo appena spremuto diluito con acqua.

Prima di andare a dormire - un bicchiere di kefir, yogurt o frullato di latte fermentato.

Complicazioni ascite

Quando un medico diagnostica la cirrosi epatica con ascite, il paziente deve anche essere preparato per ulteriori complicazioni, che sono causate dall'accumulo di liquido nella cavità addominale:

  • infiammazione del peritoneo o ascite-peritonite;
  • insufficienza cardiaca;
  • insufficienza respiratoria;
  • ostruzione intestinale;
  • ernia ombelicale e diaframmatica.

Quanto vivere con ascite con cirrosi?

L'ascite diventa la causa della morte di una persona solo se viene costantemente ignorata, la prognosi di sopravvivenza è fatta solo se ci sono informazioni complete sul decorso della cirrosi.

Tuttavia, i medici forniscono i seguenti dati:

  • l'aspettativa di vita di oltre 10 anni è osservata in quei pazienti a cui è stata diagnosticata una forma compensata della malattia, perché il fegato mantiene ancora la sua capacità lavorativa;
  • ascite con cirrosi del tipo scompensato del fegato risponde nel 20% dei pazienti con una aspettativa di vita inferiore a 5 anni dal momento in cui compaiono i primi sintomi di accumulo di liquidi;
  • più del 60% dei pazienti muore entro un anno quando viene diagnosticata una resistenza al trattamento per l'ascite, con una tendenza alla ricaduta.

Inoltre, l'aspettativa di vita per la cirrosi è direttamente influenzata dal trattamento che il paziente riceve, da come e quanto velocemente sono stati effettuati la puntura e il pompaggio del fluido, dalla presenza o dall'assenza di diuretici nel trattamento, dal tipo di cibo che il paziente riceve durante la terapia.

Di norma, trattamento adeguato, dieta alimentare, rifiuto dell'alcool - garanzia di 10 anni di vita. Ma il più delle volte, l'ascite con cirrosi è considerata una complicanza pericolosa, in cui, senza un adeguato trattamento, c'è il rischio di morte nei prossimi 2 anni.

Come prevenire lo sviluppo di ascite?

Prima di tutto, per prevenire lo sviluppo di accumulo di liquidi, è importante trattare tempestivamente il fegato. L'epatite prima della cirrosi è soggetta a trattamento obbligatorio, con dosaggio adeguato di terapia antivirale e cirrosi sviluppata. Qualsiasi malattia epatica viene trattata non solo con farmaci, ma anche con una corretta alimentazione, pertanto la stretta aderenza alla dieta è un altro mezzo di prevenzione.

Al fine di ascite in caso di cirrosi epatica non avere un terreno per lo sviluppo, è importante seguire tutte le istruzioni mediche, utilizzare regolarmente i farmaci, effettuare le necessarie procedure mediche, limitare l'assunzione di liquidi e consultare immediatamente il medico ai primi sintomi di accumulo di liquidi.

Cirrosi epatica - sintomi, primi segni, trattamento, cause, dieta e stadi della cirrosi

Cirrosi epatica - un esteso danno d'organo, in cui si verifica la morte dei tessuti e la loro graduale sostituzione con fibre fibrose. Come risultato della sostituzione, si formano nodi di varie dimensioni che cambiano drasticamente la struttura del fegato. Il risultato è una diminuzione graduale della funzionalità del corpo fino alla completa perdita di efficienza.

Che tipo di malattia è, cause e primi segni, quali sono le possibili conseguenze per una persona con cirrosi e cosa è prescritto come trattamento per i pazienti adulti - vedremo in dettaglio nell'articolo.

Cos'è la cirrosi del fegato

La cirrosi epatica è una condizione patologica del fegato, che è una conseguenza della ridotta circolazione del sangue nel sistema dei vasi epatici e della disfunzione dei dotti biliari, che di solito si verificano sullo sfondo dell'epatite cronica ed è caratterizzata da una violazione completa dell'architettura del parenchima epatico.

All'interno del fegato si trovano i lobuli, che in apparenza assomigliano al nido d'ape che circonda il vaso sanguigno e sono separati dal tessuto connettivo. In caso di cirrosi, si forma un tessuto fibroso invece di un lobulo, mentre i separatori rimangono al loro posto.

La cirrosi si distingue per la dimensione dei nodi di formazione sul nodo piccolo (molti noduli fino a 3 mm di diametro) e nodo grande (i nodi superano i 3 mm di diametro). I cambiamenti nella struttura dell'organo, a differenza dell'epatite, sono irreversibili, quindi la cirrosi epatica è malattie incurabili.

Il fegato è il più grande ferro digestivo ed endocrino nel corpo.

Le funzioni più importanti del fegato:

  1. Neutralizzazione e smaltimento di sostanze nocive che entrano nel corpo dall'ambiente esterno e si formano nel processo della vita.
  2. Costruzione di proteine, grassi e carboidrati utilizzati per formare nuovi tessuti e sostituire le cellule che hanno esaurito le loro risorse.
  3. La formazione della bile, partecipando all'elaborazione e alla divisione delle masse alimentari.
  4. Regolazione delle proprietà reologiche del sangue sintetizzando una parte dei fattori di coagulazione in esso.
  5. Mantenimento dell'equilibrio del metabolismo delle proteine, dei carboidrati e dei grassi attraverso la sintesi dell'albumina, la creazione di riserve aggiuntive (glicogeno).

Secondo la ricerca:

  • Il 60% dei pazienti ha sintomi pronunciati,
  • nel 20% dei pazienti con cirrosi epatica si verifica latente e viene rilevato per caso durante l'esame per qualsiasi altra malattia,
  • nel 20% dei pazienti, la diagnosi di cirrosi viene stabilita solo dopo la morte.

classificazione

Il ritmo di sviluppo della malattia non è lo stesso. A seconda della classificazione della patologia, la struttura dei lobi dell'organo può essere distrutta in uno stadio precoce o tardivo.

Sulla base delle ragioni, sullo sfondo degli effetti di cui si è sviluppata la cirrosi epatica, determinare le seguenti opzioni:

  • cirrosi infettiva (virale) (epatite, infezioni delle vie biliari, malattie del fegato di una scala parassitaria);
  • tossici, cirrosi, tossici e allergici (cibo e veleni industriali, farmaci, allergeni, alcool);
  • cirrosi biliare (primaria, secondaria) (colestasi, colangite);
  • circolatorio (che si manifesta sullo sfondo della congestione venosa cronica);
  • cirrosi alimentare metabolica (mancanza di vitamine, proteine, cirrosi di accumulo derivante da disordini metabolici ereditari);
  • criptogenetica.

Cirrosi biliare

Il processo infiammatorio ha luogo nel tratto biliare intraepatico, che porta alla stasi della bile. In questa condizione, l'infezione è possibile - enterococchi, Escherichia coli, streptococchi o stafilococchi.

In caso di cirrosi biliare, non vengono rilevati cambiamenti patologici nella struttura del tessuto dell'organo e il tessuto connettivo inizia a formarsi solo attorno ai dotti infiammati intraepatici - quindi, la corrugazione del fegato e l'estinzione della sua funzionalità possono essere diagnosticati già negli ultimi stadi della malattia.

Cirrosi portale

La forma più comune della malattia, che è caratterizzata da lesioni del tessuto epatico e morte di epatociti. I cambiamenti si verificano a causa di malnutrizione e abuso di alcool. Nel 20% della cirrosi portale del fegato può causare la malattia di Botkin.

In primo luogo, il paziente lamenta disturbi del tubo digerente. Poi si sviluppano i segni esterni della malattia: ingiallimento della pelle, comparsa di vene varicose sul viso. L'ultimo stadio è caratterizzato dallo sviluppo di ascite (idratazione addominale).

cause di

La malattia è diffusa ed è al sesto posto come causa di morte nella fascia di età da 35 a 60 anni, con un numero di casi di circa 30 ogni 100 mila abitanti all'anno. Di particolare preoccupazione è il fatto che l'incidenza della malattia negli ultimi 10 anni è aumentata del 12%. Gli uomini si ammalano tre volte più spesso. Il principale picco di incidenza è nel periodo dopo quaranta anni.

I principali fattori di rischio per la cirrosi sono considerati:

  • alcolismo cronico
  • epatite virale
  • effetti tossici di veleni industriali, droghe (metotrexato, isoniazide, ecc.), micotossine, ecc.
  • congestione venosa nel fegato associata a insufficienza cardiaca prolungata e grave
  • malattie ereditarie - emocromatosi, distrofia epatocerebrale, deficienza di alfa-one-antitripsina, galattosemia, glicogenosi, ecc.
  • danno prolungato alle vie biliari

In circa il 50% dei pazienti con cirrosi epatica, la malattia si sviluppa a causa dell'azione di numerosi fattori causali (più spesso il virus dell'epatite B e l'alcol).

I primi segni di cirrosi negli adulti

Non è sempre possibile sospettare la presenza della malattia attraverso i primi segni, poiché nel 20% dei casi procede in modo latente e non si manifesta affatto. Inoltre, nel 20% dei pazienti, la patologia viene rilevata solo dopo la morte. Tuttavia, il restante 60% della malattia si manifesta ancora.

  • Dolore addominale periodico, principalmente nell'ipocondrio destro, aggravato dopo il consumo di cibi grassi, fritti e in salamoia, bevande alcoliche, nonché eccessivo sforzo fisico;
  • La sensazione di amarezza e secchezza in bocca, specialmente al mattino;
  • Aumento dell'affaticamento, irritabilità;
  • Disturbi periodici del tratto gastrointestinale - mancanza di appetito, distensione addominale, nausea, vomito, diarrea;
  • È possibile l'ingiallimento della pelle, delle mucose e del bianco degli occhi.

Gradi di cirrosi

La malattia attraversa diverse fasi di sviluppo, ognuna delle quali ha alcuni sintomi clinici. Non solo la condizione della persona, ma anche la terapia di cui ha bisogno dipenderà da quanto la patologia è progredita.

La cirrosi epatica di qualsiasi eziologia si sviluppa con un singolo meccanismo, che comprende 3 stadi della malattia:

  • Stadio 1 (iniziale o latente), che non è accompagnato da disturbi biochimici;
  • Stadio 2 di subcompensazione, in cui sono osservate tutte le manifestazioni cliniche che indicano una compromissione funzionale del fegato;
  • Decompensazione fase 3 o stadio di sviluppo di insufficienza epatocellulare con ipertensione portale progressiva.

Ultimi 4 gradi di cirrosi

La cirrosi epatica di grado 4 è caratterizzata dalla esacerbazione di tutti i tipi di segni e sintomi della malattia, un forte dolore che solo le droghe forti, a volte di natura narcotica, aiutano a fermare.

I pazienti con cirrosi in questo stadio hanno un aspetto distintivo:

  • pelle lassa giallo pallido;
  • con la pettinatura;
  • occhi gialli;
  • sulla pelle del viso, i corpi sono visibili "ragni" rossi e viola dai vasi;
  • braccia e gambe sottili e sottili;
  • lividi su braccia e gambe;
  • grande pancia con ombelico sporgente;
  • sullo stomaco - una griglia di vene dilatate;
  • palme rosse con falangi terminali arrossati e ispessiti, unghie spente;
  • gonfiore alle gambe;
  • seno allargato, piccoli testicoli negli uomini.

Perché questi sintomi si verificano nella fase 4?

  1. Innanzitutto, poiché i composti dell'ammoniaca, che sono estremamente tossici, si accumulano nel sangue, al paziente viene diagnosticata l'encefalopatia. Sviluppa ulteriormente il coma epatico. Dopo un breve periodo di euforia, la coscienza è depressa, l'orientamento è completamente perso. Ci sono problemi con il sonno e la parola. L'ulteriore depressione si verifica, il paziente perde conoscenza.
  2. In secondo luogo, la presenza di ascite, in cui vi è un significativo accumulo di liquido, provoca una peritonite batterica. Palpebre e gambe si gonfiano.
  3. In terzo luogo, è a causa di forti emorragie che i pazienti muoiono più spesso.

I sintomi della cirrosi

Il corso asintomatico è osservato nel 20% di pazienti, abbastanza spesso la malattia succede:

  • inizialmente con manifestazioni minime (flatulenza, prestazioni ridotte),
  • successivamente, il dolore opaco periodico nell'ipocondrio destro, innescato dall'alcol o da disturbi alimentari e non alleviato da antispastici, rapida saturazione (sensazione di pienezza nello stomaco) e prurito della pelle può unirsi.
  • A volte c'è un leggero aumento della temperatura corporea, sanguinamento nasale.

Inoltre, in pratica ci sono stati casi del decorso della malattia, che in nessun modo si sono manifestati per 10 o anche 15 anni. Considerando questo fattore, è irrazionale iniziare solo dal sentirsi bene quando si cerca di determinare una diagnosi - anche questo sentimento può essere solo visibile.

Osservato tali sindromi in cirrosi di fegato:

  • astenovegetativo (debolezza, affaticamento, irritabilità, apatia, mal di testa, disturbi del sonno);
  • dispeptico (nausea, vomito, perdita o mancanza di appetito, cambiamento nelle preferenze di gusto, perdita di peso);
  • epatomegalia (ingrossamento del fegato);
  • splenomegalia (ingrossamento della milza);
  • ipertensione portale (dilatazione delle vene sottocutanee della parete addominale anteriore, accumulo di liquidi nella cavità addominale (ascite), vene varicose dell'esofago e dello stomaco);
  • ipertermico (aumento della temperatura corporea ad alto numero nella fase grave della cirrosi);
  • colestasi, cioè ristagno della bile (scolorimento delle feci, urine scure, giallo della pelle e delle mucose, prurito incessante della pelle);
  • dolore (dolore parossistico o persistente nell'ipocondrio destro e nella regione epigastrica dell'addome);
  • emorragico (aumento della tendenza agli ematomi, emorragie puntiformi sulle mucose, emorragie nasali, esofagee, gastriche, intestinali).

La cirrosi epatica è spesso associata ad altre disfunzioni dell'apparato digerente, quindi i seguenti sintomi si uniscono:

  • disbiosi intestinale (feci alterate, dolore lungo l'intestino),
  • esofagite da reflusso (nausea, eruttazione del contenuto dello stomaco),
  • pancreatite cronica (dolore alla fascia superiore dell'addome, perdita di feci, vomito),
  • gastroduodenite cronica (dolore epigastrico "affamato", bruciore di stomaco).

I sintomi di non specifici si verificano nella maggior parte delle malattie conosciute e chiaramente non possiamo indicare il corpo in questione. Con la cirrosi, questi sintomi compaiono all'inizio della malattia. Questi includono:

  • Sintomi dispeptic in forma di gas, vomito, pesantezza nella parte destra, stitichezza, gonfiore addominale, disagio, mancanza di appetito.
  • Sindromi vegetative e asteniche appaiono con bassa capacità lavorativa, alto affaticamento, debolezza immotivata.
  • I disturbi neuropsichiatrici fanno il loro debutto sotto forma di disturbi del sonno e dell'umore, disturbi della memoria, disturbi del comportamento.
  • La perdita di peso, a volte arriva all'esaurimento.

Aspetto di pazienti con cirrosi

La foto mostra l'aspetto di ascite con cirrosi.

Tutti i suddetti sintomi causano un tipo estremamente caratteristico di pazienti con cirrosi epatica:

  • viso emaciato, colore della pelle subcortica malsana, labbra luminose, ossa zigomatiche prominenti, eritema della regione zigomatica, capillari dilatati della pelle del viso; atrofia muscolare (arti sottili);
  • addome allargato (dovuto all'ascite);
  • vene varicose delle pareti addominali e toraciche, edema degli arti inferiori;
  • la diatesi emorragica si riscontra in molti pazienti a causa di danni al fegato con ridotta produzione di fattori di coagulazione del sangue.

complicazioni

La cirrosi del fegato, in linea di principio, da sola, non causa la morte, le sue complicanze nella fase di scompenso sono mortali. Tra loro ci sono:

  • peritonite (infiammazione dei tessuti del peritoneo);
  • le vene varicose dell'esofago, così come lo stomaco, che provocano un'imponente effusione di sangue nelle loro cavità;
  • ascite (accumulo di liquido assorbito nella cavità addominale);
  • insufficienza epatica;
  • encefalopatia epatica;
  • carcinoma (neoplasia maligna);
  • mancanza di ossigeno nel sangue;
  • infertilità;
  • violazioni della funzionalità dello stomaco e del tratto intestinale;
  • cancro al fegato

diagnostica

La diagnosi viene effettuata da un gastroenterologo o da un epatologo sulla base di una combinazione di storia e esame fisico, test di laboratorio, test funzionali e metodi di diagnostica strumentale.

La diagnosi di laboratorio include:

  • I metodi di ricerca biochimica mostrano violazioni dello stato funzionale del fegato (complesso epatico).
  • Coagulogram - mostra una violazione del sistema di coagulazione del sangue.
  • Emocromo completo - segni di anemia - diminuzione del livello di emoglobina, diminuzione del numero di piastrine e leucociti.
  • Marcatori sierologici di epatite virale B, C, D, G, marcatori di epatite autoimmune (anticorpi antimitocondriale e antinucleare) - per determinare la causa della malattia.
  • L'analisi del sangue occulto fecale - per identificare il sanguinamento gastrointestinale.
  • Determinazione del livello di creatinina, elettroliti (complesso renale) - per identificare complicanze della cirrosi epatica - sviluppo dell'insufficienza renale.
  • Alfa-fetoproteina del sangue - in caso di sospetto sviluppo di una complicanza - cancro al fegato.

I metodi diagnostici strumentali includono:

  1. Gli ultrasuoni degli organi addominali determinano la loro dimensione e struttura, la presenza di liquido nella cavità addominale e l'aumento della pressione nei vasi epatici.
  2. La risonanza magnetica o la tomografia computerizzata degli organi addominali consente di vedere una struttura più accurata del fegato, la presenza di liquido nell'addome in quantità minime.
  3. La scansione dei radionuclidi viene eseguita usando isotopi. Per il modo in cui gli isotopi si accumulano e si trovano nel fegato, possono essere identificate varie patologie, incluse neoplasie benigne e maligne.
  4. Angiografia - lo studio dei vasi epatici per determinare l'aumento della loro pressione.
  5. Biopsia. La biopsia epatica è l'unico metodo produttivo per confermare la diagnosi di cirrosi. Aiuta anche a determinare le sue cause, i metodi di trattamento, il grado di danno e fare previsioni. La procedura di biopsia richiede circa 20 minuti. Viene eseguito in anestesia locale, mentre i pazienti possono avvertire una certa pressione e alcuni fastidiosi dolori.
  6. Endoscopia. Alcuni medici raccomandano l'endoscopia in pazienti con sintomi precoci di cirrosi per rilevare varici esofagee e prevenire il rischio di sanguinamento.

Nello studio degli organi interni sono rilevati evidenti cambiamenti funzionali e distrofici:

  • La distrofia miocardica si manifesta con palpitazioni, allargamento del margine del cuore a sinistra, sordità dei toni, mancanza di respiro,
  • su ECG, una diminuzione dell'intervallo ST, una variazione dell'onda T (diminuzione, bifasico, nei casi gravi - inversione).
  • Spesso viene rilevato un tipo ipercinetico di emodinamica (aumento del volume minuto del sangue, pressione del polso, polso veloce e pieno).

Trattamento della cirrosi

I principi di base usati nel trattamento della cirrosi sono focalizzati sull'eliminazione delle cause dirette come risultato di questa malattia, nonché sullo sviluppo di una dieta specifica, terapia vitaminica e l'eliminazione delle complicanze che accompagnano la cirrosi.

Il trattamento dipende dalle cause di:

  • Con la cirrosi alcolica - elimina il flusso di alcol nel corpo.
  • Nell'epatite virale vengono prescritti speciali agenti antivirali: interferoni peghilati, ribonucleasi e così via.
  • L'epatite autoimmune è trattata con farmaci che sopprimono il sistema immunitario.
  • La cirrosi risultante dall'epatite grassa viene trattata con una dieta a basso contenuto lipidico.
  • La cirrosi biliare viene trattata eliminando il restringimento delle vie biliari.

Per la cirrosi semplice, i pazienti sono raccomandati:

  • una dieta equilibrata ad alto contenuto calorico e ad alto contenuto proteico che esclude gli agenti irritanti chimici degli organi digestivi (cibi piccanti, acidi, speziati, troppo salati);
  • astensione dall'alcool;
  • l'abolizione di tutte le droghe "extra" per le quali non esiste una chiara evidenza;
  • trattamento della malattia - le cause della cirrosi (farmaci antivirali, ormoni, immunosoppressori, ecc.);
  • terapia vitaminica (B1, B6, A, D, K, B12) in presenza di ipovitaminosi;
  • epatoprotettori (ademetionina, acido lipoico, acido ursodesossicolico, ecc.);
  • mezzi per rallentare la fibrosi (a volte vengono utilizzati interferoni, colchicina, ecc.).

Al fine di ottenere la normalizzazione del metabolismo delle cellule del fegato, viene utilizzato l'apporto di complessi vitaminici, così come i farmaci Riboxin, Essentiale. Se un paziente ha una cirrosi autoimmune del fegato, gli viene prescritto un trattamento con glucocorticoidi.

Per prevenire infezioni in tutti i pazienti con cirrosi epatica durante qualsiasi intervento (estrazione del dente, rectoromanoscopia, paracentesi, ecc.) Antibiotici prescritti per via profilattica. La terapia antibatterica è indicata anche in processi infettivi leggeri.

fisioterapia

La terapia fisica con cirrosi epatica aiuta a migliorare il metabolismo, a mantenere la salute del fegato. Tra le procedure fisioterapeutiche si possono identificare:

  • Scambio di plasma;
  • Ultrasuoni sul fegato;
  • inductothermy;
  • diatermia;
  • Ionoforesi con soluzioni di iodio, novocaina o solfato di magnesio.

Trapianto di fegato per cirrosi

L'unico trattamento radicale è il trapianto di un organo ferito. L'operazione viene eseguita nel caso in cui il proprio fegato non sia in grado di far fronte alle funzioni assegnate e la terapia conservativa è impotente.

Il trapianto di fegato è indicato nei seguenti casi:

  • al paziente è stata diagnosticata un'emorragia interna, che i medici non possono fermare con i farmaci;
  • troppo liquido (ascite) si accumula nella cavità addominale, le condizioni del paziente non si stabilizzano dopo terapia conservativa;
  • i livelli di albumina scendono sotto i 30 grammi.

Queste condizioni sono pericolose per la vita del paziente, è necessario prendere alcune misure drastiche, che è un trapianto di fegato.

raccomandazioni

Anche lo stile di vita dei pazienti con cirrosi deve essere regolato:

  1. controllare i cambiamenti nella calligrafia, per questo quotidiano il paziente deve scrivere una breve frase in un quaderno con le date;
  2. con lo sviluppo di ascite dovrebbe ridurre l'assunzione di liquidi a 1-1,5 litri al giorno;
  3. È indispensabile monitorare il rapporto tra il fluido consumato e la quantità di urina rilasciata. L'urina dovrebbe avere una quantità leggermente inferiore di assunzione totale di liquidi;
  4. effettuare misurazioni giornaliere del peso e del volume dell'addome, se c'è un aumento di questi indicatori, significa che il fluido viene trattenuto nel corpo;
  5. riposare di più;
  6. È vietato sollevare pesi, poiché ciò potrebbe causare lo sviluppo di sanguinamento gastrointestinale interno.
  7. Rifiuta di assumere bevande alcoliche
  8. Fai una dieta sana con una dieta rigorosa.

Nutrizione e dieta per la cirrosi

La nutrizione in questa malattia è importante per prevenire la progressione dell'inevitabile morte del tessuto epatico. Il rispetto dei principi del corretto apporto di cibo aiuta a normalizzare i processi metabolici, prevenire lo sviluppo di complicanze e migliorare le forze immunitarie del corpo.

I seguenti alimenti dovrebbero essere esclusi dalla dieta:

  • qualsiasi cibo in scatola (pesce in scatola e carne, concentrato di pomodoro, ketchup, senape, rafano, maionese, succo e altre bevande, creme);
  • concentrato di brodi di carne e pesce;
  • verdure aspre, astringenti e amare (aglio, acetosa, cipolla, ravanello, ravanello, cavolo, daikon, pepe);
  • carni grasse, pollame e pesce;
  • funghi in qualsiasi forma;
  • prodotti affumicati e affumicati;
  • salinità (salsicce, verdure, caviale, formaggio molto salato);
  • acido (agrumi, aceto, bacche e frutti acerbi);
  • cibi fritti;
  • più di tre uova di gallina a settimana;
  • confetteria (torte, torte, muffin, focacce, ecc.);
  • tutti i legumi;
  • caffè, cacao, cioccolato;
  • latticini grassi;
  • alcol in qualsiasi forma;
  • bevande gassate

Secondo la dieta numero 5, il paziente può essere consumato:

  • latte magro e prodotti a base di latte;
  • composta, tè;
  • biscotti, pane bianco e nero (preferibilmente di ieri);
  • carne magra e pesce;
  • frutta fresca, verdura, bacche e verdure (ma non acide);
  • zucchero, miele, marmellata;
  • zuppe con latte;
  • un uovo al giorno;
  • farina d'avena e grano saraceno.

Per capire quale dovrebbe essere la dieta in caso di cirrosi epatica, quando si imposta il menu è necessario ricordare che la malattia ha due stadi - compensati e scompensati.

Pertanto, prima di andare a dieta, assicurarsi di consultare il proprio medico.

I menu per un paziente con cirrosi epatica devono essere adattati ai seguenti requisiti:

  • primi e secondi di frutta e verdura: zuppe di verdure e frutta, zuppe di latte con pasta, borscht vegetariano;
  • piatti principali: carne scremata (manzo, maiale), carne di pollo o di tacchino senza pelle, cotolette di vapore, carne di coniglio, pesce magro cotto bollito o al vapore, cotolette di pesce, frittata;
  • guarnizione: grano saraceno bollito, riso, farina d'avena, pasta.
  • prodotti da forno: dolci con carne o pesce, pane pregiato, biscotti salati;
  • dessert: mele, composte di bacche, gelatine, potete concedervi uvetta, albicocche secche, marmellata, marmellata;
  • latticini: latte, formaggio, yogurt, ricotta a basso contenuto di grassi, kefir, panna acida a basso contenuto di grassi;
  • grassi: cremoso, girasole e olio d'oliva;
  • bevande: tisane, decotti, succhi.

Quanti anni vivono con la cirrosi epatica: prognosi

Attualmente, la diagnosi di cirrosi epatica non è una frase se la malattia è stata prontamente rilevata e trattata. Le persone che sono sottoposte a un trattamento disciplinare per seguire le raccomandazioni del medico e sono regolarmente sotto controllo medico, non sentono un declino della qualità della vita dopo la scoperta della malattia.

È meglio stabilire la prognosi per la vita del paziente dopo la verifica della cirrosi secondo i criteri di Child-Turkotta:

  1. Classe A - albumina superiore a 3,5 g / dL, bilirubina - inferiore a 2 mg, ascite induribile;
  2. Classe B - forma sottocutanea -albumina superiore a 3,5 g / dl, bilirubina - 2-3 mg%;
  3. Classe C - scompenso, in cui l'albumina supera 3 g / dL di bilirubina - più del 3 mg%

Con la classe C, solo il 20% dei pazienti vive più di 5 anni.

Con la cirrosi compensata, oltre il 50% dei pazienti vive più di 10 anni. Allo stadio 3-4, la sopravvivenza per 10 anni è di circa il 40%. La vita minima di una persona con cirrosi è di 3 anni.

Ci sono statistiche deludenti sulla fase di scompenso, secondo cui la maggior parte dei pazienti muore nei primi 3-7 anni dopo la diagnosi. Tuttavia, se la cirrosi non è causata da una malattia autoimmune, ma dall'epatite, che è stata curata con successo o trasformata in una forma cronica, o bevendo alcol, la persona può vivere per un periodo molto più lungo.

Come potete vedere, la prognosi della vita dipende da molti fattori e quelli principali sono la diagnosi precoce della malattia e il rispetto delle raccomandazioni stabilite dal medico.

prevenzione

La misura preventiva più importante in questo caso è mantenere uno stile di vita sano.

  • È necessario aderire ai principi di un'alimentazione corretta e sana, per evitare l'abuso di alcol.
  • Se una persona sviluppa un'epatite cronica, deve essere trattata in tempo, scegliendo le giuste tattiche di trattamento.
  • Mangiare persone che sono già state diagnosticate con cirrosi dovrebbe avvenire solo in conformità con le norme della dieta appropriata.
  • È periodicamente necessario utilizzare vitamine e minerali.
  • I pazienti con cirrosi epatica sono vaccinati contro l'epatite A e B.

Gonfiore addominale con cirrosi

Quanto vive con ascite con cirrosi epatica?

Il fegato è un organo vitale e la più grande ghiandola del corpo. Partecipa al processo di digestione, neutralizza e rimuove le tossine, sintetizza molte sostanze necessarie.

Sotto l'influenza di fattori esterni - abuso di alcool, attività a carico di elminti e per una serie di altri motivi - si verificano molte gravi malattie del fegato, tra cui la cirrosi.

Con un lungo decorso (10-15 anni) nel 50-60% dei casi, la condizione è complicata dallo sviluppo di un fenomeno come l'ascite con cirrosi epatica. Quanti pazienti vivono con questa patologia?

L'ascite è una condizione estremamente pericolosa per la vita del paziente. Il suo evento segnala un trattamento inopportuno o inefficace, uno stile di vita improprio, una scarsa attività fisica, un'alimentazione squilibrata. Tuttavia, nonostante le statistiche deludenti, l'ascite non è una frase.

Cos'è l'ascite?

Un altro nome per la diagnosi è l'idropisia addominale. La condizione si verifica sullo sfondo di varie malattie. In 75 casi su 100, l'ascite è una complicanza della cirrosi, nel 10 percento - cancro, nel 5 percento - insufficienza cardiaca. La causa della malattia è la pressione variabile tra i 2 strati del peritoneo. Attraverso di loro, la perdita e l'accumulo di liquidi. In composizione, è simile al plasma sanguigno e il suo volume può raggiungere 23-25 ​​litri.

Esistono diversi tipi di ascite, a seconda del volume accumulato:

  • L'iniziale Si tratta di un accumulo di 1-1,5 litri di liquido (effetto minimo sul numero di pazienti che vivono).
  • Moderato. La quantità aumenta a 2-4,5 litri. Accompagnato da gonfiore delle gambe, cambiamenti nel torace del paziente, disturbi digestivi e processo intestinale.
  • Massive. Più di 5 litri si accumulano nella cavità addominale. Sullo sfondo di un forte aumento delle dimensioni dell'addome e della pressione massima, può verificarsi un processo infiammatorio che potrebbe portare alla morte.

I sintomi clinici si verificano con l'accumulo di più di 1 litro di liquido. Questi includono:

  • un significativo aumento dell'addome;
  • vene dilatate e manifestazione della rete vascolare;
  • dolore sordo nell'addome;
  • fluttuazione (sensazione di movimento fluido nella cavità addominale);
  • insufficienza respiratoria;
  • violazione della minzione e della defecazione;
  • disturbi digestivi;
  • gonfiore progressivo;
  • selezione della zona ombelicale;
  • la comparsa di un'ernia.
L'escrescenza può essere aggravata da emorragie interne, menomazione della milza, malattie cardiovascolari, edema cerebrale o peritonite.

Perché lo stomaco cresce con la cirrosi?

Liquido nello stomaco con cirrosi epatica si accumula a causa di vari processi patologici nel corpo. Tra questi ci sono i seguenti:

  • Ipertensione portale, espressa in aumento della pressione nella regione della vena del colletto e affluenti.

Con la morte delle cellule del fegato si sviluppa una rigenerazione accelerata, espressa nella crescita degli epatociti. Questo tessuto si differenzia dalla funzione salutare e provoca un deterioramento della circolazione sanguigna. La vena porta e i suoi dotti sono pizzicati. La pressione nella cavità addominale aumenta.

Si verifica a causa della graduale sostituzione del tessuto epatico fibroso sano.

La funzionalità del corpo è ridotta, cessa di far fronte al loro lavoro. La sintesi proteica è notevolmente ridotta.

Di conseguenza, c'è una diminuzione della pressione osmotica colloidale nella componente plasmatica del sangue con ulteriore penetrazione nel peritoneo.

  • Ridurre il rapporto dei componenti del plasma nel sangue.

A causa di ciò, vi è un rilascio di ormoni che provocano la ritenzione di liquidi e sali. La pressione idrostatica sta crescendo rapidamente e causa ascite.

  • Il corpo, indebolito dal decorso della malattia, ha problemi nel lavoro del cuore.

L'insufficienza cardiaca emergente provoca anche un aumento del liquido nella cavità addominale. Un fattore estremamente negativo che influenza il numero di pazienti che vivono.

La probabilità di ascite

La cirrosi del fegato con un lungo corso spesso causa ascite. La condizione è osservata in più della metà dei casi in pazienti con cirrosi diagnosticata. Di norma, i primi sintomi si manifestano 10-12 anni dopo lo sviluppo della malattia di base. La probabilità di accadimento aumenta:

  • diagnosi tardiva;
  • terapia inefficace;
  • malattie del cuore e dei vasi sanguigni;
  • cattive abitudini;
  • attività fisica ridotta;
  • violazione della dieta;
  • mancanza di dieta.

Prevedere lo sviluppo dello stato è quasi impossibile. La diagnosi è un processo con accumulo di oltre mezzo litro di liquido, spesso nelle fasi successive.

Quanto vive con ascite con cirrosi epatica?

L'idropisia progressiva influisce negativamente sul numero di pazienti che vivono. L'aspettativa di vita è determinata da una combinazione di fattori:

  • risultati del trattamento della malattia di base;
  • il corso della malattia e il suo stadio;
  • la presenza di altre complicazioni;
  • condizione generale del corpo;
  • età.
L'ascite e la cirrosi epatica accorciano la vita del paziente.

A seconda di alcuni indicatori, si ipotizza la seguente aspettativa di vita:

  1. La cirrosi epatica con ascite nella fase di compensazione e sottocompensazione non influenza la quantità di pazienti che vivono in modo categorico. In media, 10 anni o più.
  2. Nella fase di scompenso, il fegato non è in grado di svolgere le sue funzioni allo stesso livello. La condizione in questo caso è significativamente influenzata dal numero di pazienti che vivono. Secondo le statistiche - non più di 5 anni.
  3. L'eruzione di cirrosi epatica è incline alla ricaduta. Se ciò accade in ogni momento, la condizione influisce significativamente sul numero di pazienti che vivono. In media, 6 mesi - 1 anno.

Nutrizione e dieta per la cirrosi epatica con ascite

Quanti pazienti vivono è determinato da molti fattori, inclusa la dieta.

Mantenere uno stato comporta seguire una dieta rigorosa.

Il cibo con cirrosi epatica con ascite dovrebbe essere frequente. È necessario spezzare il pasto in piccole porzioni. Mangiare cibo deve essere sotto forma di calore. Ci sono raccomandazioni di base:

  1. È necessario eliminare completamente i sali e i sali. Aumento del contenuto di cibo NaCl provoca ulteriore ritenzione di liquidi.
  2. Dieta per ascite e cirrosi epatica categoricamente vieta l'ingestione di alcol, bevande zuccherate gassate, caffè forte o tè.
  3. È necessario limitare l'uso di piccante, grasso, fritto e affumicato.
  4. È vietato l'uso di pasticcini freschi, dolciumi, dolciumi.
  5. Cibo in scatola, verdure sottaceto, sottaceti - sono proibiti.
  6. Gli alimenti ricchi di grassi (strutto, burro, agnello, maiale, margarina, maionese) dovrebbero essere esclusi.
  7. Rafano, senape, cipolle verdi, varie spezie e spezie dovrebbero essere limitati.

La dieta per ascite e cirrosi epatica comprende:

  1. Prodotti caseari magri (ricotta, kefir, panna acida).
  2. Cereali e cereali nella composizione di cereali e zuppe.
  3. Verdure (utilizzate come alimenti solo bollite, in umido).
  4. Carne e pesce magri.
  5. Frutta fresca
  6. Composte, gelatine, bevande alla frutta da bacche, verdure e frutta.
  7. Miele, marmellata, marmellata.
  8. Uova sode

Qualsiasi cibo che irrita il tratto digestivo è proibito. Una dieta per la diagnosi della cirrosi epatica, che integra l'ascite, deve contenere cotolette di vapore, pesce al forno, pane di segale e zuppe magra.

Fluido addominale con cirrosi: trattamento

L'ascite, come la cirrosi, non è suscettibile di trattamento ed è cronica. La terapia si concentra principalmente sulla malattia di base e sul mantenimento delle condizioni del paziente. Basato su una dieta terapeutica e riposo a letto con attività limitata.

La cirrosi epatica e il liquido accumulato nella cavità addominale influenzano negativamente il benessere del paziente. Nei casi gravi viene eseguita laparocentesi: estrazione del fluido o parte di esso mediante puntura meccanica. Il paziente mostra anche un trapianto di fegato.

È assolutamente impossibile fidarsi dei messaggi su mezzi miracolosi o metodi popolari.

La malattia deve avvenire sotto la supervisione di un medico. Ogni errore può essere fatale.

Prognosi per cirrosi epatica con ascite

La distensione addominale porta ad un aumento della pressione sul petto e sul cuore. Interruzione del sistema respiratorio Lo sviluppo della malattia a volte dura solo pochi giorni. In altri casi, in ritardo per diversi mesi.

La cirrosi e l'ascite in via di sviluppo hanno una prognosi deludente. L'aspettativa di vita è ridotta in media di tre volte. Estendere la vita aiuterà a rispettare le raccomandazioni dello specialista e la mancanza di auto-trattamento. Nessuno può dare una risposta esatta alla domanda su quanto tempo il paziente vivrà.

Video utile

Per ulteriori informazioni su ciò che è ascite, vedere il seguente video:

conclusione

  1. L'accumulo di liquido nella cavità addominale è un sintomo allarmante per qualsiasi malattia. La condizione può influire negativamente sul numero di pazienti che vivono.
  2. La patogenesi dell'ascite nella cirrosi epatica dipende da molti fattori.
  3. È meglio prevenire la malattia, dal momento che non può essere curata. Per fare questo, dovresti condurre uno stile di vita attivo, mangiare correttamente e secondo il regime, non abusare di cattive abitudini.
  4. Nel caso di diagnosi della malattia non disperare. È necessario prestare la massima attenzione alla tua salute.

Ascite nella cirrosi epatica: quanti vivono con una diagnosi del genere

L'ascite grave si sviluppa con la cirrosi epatica, per quanto tempo vivono le persone dopo aver fatto una diagnosi del genere?

Nel mondo ci sono un numero enorme di vari fattori che possono influenzare negativamente il corpo umano e causare la cirrosi. Le cellule che compongono il fegato sono completamente incapaci di rinnovarsi e semplicemente sostituire le aree danneggiate con il tessuto connettivo. Dopo di ciò, la vita del paziente cambia molto: il benessere si deteriora e la prognosi afferma che l'aspettativa di vita è significativamente ridotta. L'ascite è un problema che viene sempre con la malattia del fegato. I sintomi della malattia sono molto spaventosi e si verificano se la persona non cura il problema.

Sintomi di ascite

Quando le cellule del fegato muoiono, il tessuto cresce, quindi i vasi nell'organo si espandono semplicemente. Un organo malsano non può più svolgere la sua funzione qualitativamente - purificazione del sangue. Di conseguenza, il corpo di una persona malata è letteralmente pieno di tossine metaboliche. A causa di alterazioni del flusso sanguigno, parte del sangue fuoriesce attraverso i vasi sanguigni e nella cavità addominale.

L'ascite è l'accumulo di liquido nel peritoneo. La causa è una malattia del fegato, traumi, effetti farmacologici.

Con ascite, linfa e vasi sanguigni possono cambiare, ovviamente, la prognosi non è confortante. Dato che quasi il settanta per cento della linfa è contenuta nel fegato, alla sua mancanza è stato dato il nome: l'alopecia del fegato. Oggi non è considerato un termine riconosciuto in medicina, quindi questo nome di una malattia del fegato non è incluso in ICD10.

I sintomi della malattia sono facili da determinare solo dopo che il liquido si è accumulato nell'addome di più di un litro. A causa della presenza di questo problema, la pancia inizia ad aumentare notevolmente di dimensioni, e quindi potrebbe completamente abbassarsi.

Inoltre, con l'ascite, ci sono sintomi come:

  • sanguinamento esofageo;
  • collaterali venosi;
  • pesantezza allo stomaco;
  • nausea caratteristica;
  • segni di sanguinamento dall'ano;
  • aumento di peso;
  • perdita di memoria;
  • segni di gonfiore degli arti.

Le ascite più forti hanno anche sintomi, ma più visibili:

  • disteso addome;
  • vene allargate;
  • ombelico invertito;
  • il verificarsi di un'ernia;

Questi sintomi, probabilmente, non saranno notati solo dai non vedenti, se non inizierai a curarti in tempo, allora potrebbe essere tardi.

Stadio della malattia

Dalla quantità di fluido raccolto, è possibile determinare quale stadio di ascite in una persona.

  1. Tre litri nella cavità dell'utero, in questa fase, i sintomi sono difficili da identificare. Stabilire la malattia è possibile solo con gli ultrasuoni. Dà a una persona la possibilità di recuperare in sicurezza.
  2. Il secondo stadio - nella cavità dell'utero è più di quattro litri di liquido, nel secondo stadio, i sintomi sono già molto chiaramente visibili. La forma dell'addome può cambiare notevolmente (puoi vedere la foto su Internet). Durante la seconda fase, vengono rilevati segni di alterazione dell'attività cerebrale e talvolta si verifica un'insufficienza renale.
  3. Nella cavità dell'utero sono più di dieci litri di liquido, una persona è molto difficile da muovere e respirare, perché lo stomaco interferisce. Il lavoro del cuore è disturbato, la fatica aumenta e tutto il corpo si gonfia. Questo stadio della malattia è il più pericoloso e se non curato adeguatamente, la persona morirà presto.

A seconda del comportamento del corpo, la malattia è divisa in diversi gruppi.

  1. Gruppo Tanzitornaya. Se si applica il trattamento corretto, la malattia può essere sconfitta e le persone vivono dopo ancora per molti anni.
  2. Tipo stazionario della malattia Non può trattare
  3. Sguardo teso. La quantità di liquido nello stomaco è molto grande (puoi vedere la foto su Internet). Il trattamento non aiuta affatto. Il paziente deve fare riferimento al metodo operativo per rimuovere il problema.
  4. Vista refrattaria Il trattamento può aiutare, quindi, la prognosi è favorevole.
  5. Vista non refrattaria. Il trattamento non aiuta. Ma non disperate mai e combattete fino alla fine, perché molte persone vivono con esso, ma non si arrendono e sono alla ricerca di modi per recuperare.

Spesso, una tale malattia si verifica entro dieci anni dopo l'identificazione del problema. Per determinare quanto tempo una persona ha con questo disturbo, è necessario conoscere quale fase della malattia. Con il primo e il secondo tipo di malattia, le persone vivono più di sette anni dalla scoperta della malattia. Il terzo e il quarto stadio della malattia non sono praticamente suscettibili a nessun trattamento e le persone vivono per circa tre anni. Se l'ascite progredisce fortemente, la vita si riduce di altri due anni, cioè una persona può vivere solo un anno.

Quali sono i percorsi per il recupero?

Per sbarazzarsi della malattia, è necessario trovare la giusta soluzione al problema. Quindi, previ ulteriori sviluppi. Sfortunatamente, al momento non esiste una tale medicina che possa curare completamente la cirrosi. Quanti soldi ci sono da questa malattia, tutti possono solo alleviare la situazione del paziente. Questi farmaci possono solo migliorare la prognosi.

La migliore previsione è un nuovo fegato (trapianto), ma per quanto tempo è possibile vivere con un organo estraneo non è noto a nessuno. Ma molte persone vivono solo con il pensiero di un nuovo corpo sano e non pensano a quanto hanno lasciato per vivere e che tipo di trattamento dovranno subire. Il trapianto di organi è un'operazione piuttosto costosa, e anche dopo di essa potrebbe non esserci una prognosi confortante, dal momento che un organo straniero potrebbe non mettere radici. Ricorda che non hai bisogno di cercare di curare i rimedi popolari, dato che puoi farti molto male. Non importa quanto scrivano su Internet riguardo alla guarigione della malattia con rimedi popolari, non ci credete, poiché questa è una palese menzogna. Molte persone vivono e non capiscono che esiste un vero pericolo che li minaccia. La cirrosi deve essere osservata in un istituto medico, poiché l'ascite, qualsiasi errore può portare alla morte. Pertanto, non importa quanti "sostenitori" ti dicano di tale guarigione, non fare mai questo passo.

Dieta corretta e nutrizione

La nutrizione è molto importante in caso di cirrosi, se si fa il menu correttamente, è possibile prevenire la progressione della malattia. La dieta è la chiave per il recupero. La dieta deve essere selezionata correttamente, quindi è necessario il menu per essere un vero dietista che sa tutto sulla cirrosi. La dieta e la nutrizione di una persona malata con cirrosi dovrebbero essere equilibrate, ricche di vitamine e oligoelementi.

Dieta e corretta alimentazione possono aiutare a raggiungere risultati quali:

  • buona prestazione d'organo;
  • prestazioni migliorate;
  • correzione dei disturbi metabolici;

Qualsiasi cibo è preparato da uno specialista, tenendo conto di quale stadio della cirrosi. Il tipo di malattia compensata richiede che la dieta sia ricca di proteine. Il cibo deve contenere tutti i prodotti a base di latte fermentato, albume d'uovo, carne e pesce non grassi, grano saraceno. Quando decompensazione per mangiare hai bisogno di un modo completamente diverso. Dal momento che il sangue contiene dolorosamente un numero enorme di aminoacidi. E la dieta per il decompensation dovrebbe includere alimenti che contengono vitamina B. Lo specialista ti aiuterà a creare un menu con questo requisito in mente, raccomandare cibi con un alto contenuto di vitamine B. Quando si decompensa, dovresti mangiare solo cibi senza sale, questo è molto importante.

Condurre uno stile di vita attivo, mangiare bene, non abusare di alcol e salvare la salute e la vita.

Tutti i materiali sul nostro sito sono destinati a coloro che si preoccupano della loro salute. Ma noi non consigliamo l'auto-trattamento - ogni persona è unica, e senza il consiglio di un medico non è possibile utilizzare questi o altri mezzi e metodi. Ti benedica!

Ascite con cirrosi epatica. Trattamento: farmaci, rimedi popolari. Dieta, previsioni

Il fegato di una persona viene gradualmente distrutto da vari fattori aggressivi, come tossine, virus dell'epatite e alcol. In questo processo, inizia la morte consecutiva delle cellule dell'organo. Sono sostituiti dal tessuto connettivo. Ma quest'ultimo non può svolgere pienamente tutte le funzioni del fegato. Di conseguenza, una persona sviluppa cirrosi. Questa è una patologia estremamente difficile. Spesso è accompagnato da gravi complicazioni. Il più grave di questi è l'ascite nella cirrosi epatica. Il trattamento di un tale paziente richiede uno più responsabile e la prognosi peggiora significativamente.

Patologia caratteristica

Diamo un'occhiata a ciò che è l'ascite addominale. Questa patologia non sorge in modo indipendente. Si sviluppa sullo sfondo della cirrosi epatica o di altre patologie. L'ascite è una complicazione in cui il liquido si accumula nella cavità addominale.

Va notato che le cellule del fegato hanno semplicemente una capacità unica di rigenerarsi. Ma, sfortunatamente, sotto l'influenza di fattori negativi, a lungo termine o che colpiscono permanentemente l'organismo, le riserve interne si stanno gradualmente esaurendo. Le cellule sane si spengono. Sono sostituiti dal tessuto connettivo.

La morte del fegato porta a compromissione della clearance del sangue. Nel corpo umano si accumula una varietà di sostanze nocive. Il filtro principale non è in grado di produrre il numero richiesto di enzimi e proteine. Vale a dire, assicurano il flusso di molti processi importanti nel corpo.

Come risultato della cessazione di una produzione sufficiente di proteine, la perdita di fluido attraverso i tessuti e le pareti dei vasi sanguigni è disturbata. Ciò porta al fatto che gradualmente inizia ad accumularsi nel liquido della cavità addominale. Ecco come si sviluppa l'ascite nella cirrosi epatica. Il trattamento dovrebbe iniziare immediatamente, poiché le complicanze che accompagnano la cirrosi possono progredire abbastanza rapidamente.

Cause della malattia

Perché sorgono le ascite? La patologia è principalmente il risultato di una inadeguata sintesi proteica. La mancanza di albumina riduce la capacità del sangue di essere nel sangue. In altre parole, questo porta al fatto che il fluido attraverso le pareti delle vene inizia a penetrare facilmente nella cavità addominale.

L'alto contenuto di sodio, provocato dall'incapacità del fegato di neutralizzare determinate sostanze, porta a una ritenzione idrica ancora maggiore nel corpo.

Inoltre, considerando le cause dell'ascite con cirrosi epatica, si dovrebbe menzionare un altro fattore. Tale complicazione può essere innescata da un fallimento del sistema linfatico. Fondamentalmente è il fegato che produce la linfa. Anche la cirrosi in via di sviluppo interrompe gravemente questo sistema. Di conseguenza, la pressione della linfa aumenta e il fluido entra nel peritoneo. Poiché il processo di indebolimento del filtro principale non si esaurisce, il fluido nel corpo si accumula gradualmente.

Pertanto, diversi fattori sono alla base dello sviluppo dell'ascite nella cirrosi:

  1. Aumento della permeabilità dei vasi epatici.
  2. Elevata formazione linfatica.
  3. Funzionalità renale compromessa, caratteristica della cirrosi. Di conseguenza, i cambiamenti nel flusso sanguigno, c'è un ritardo del sodio nel corpo.
  4. Aumento della pressione nei vasi epatici. Ciò porta alla penetrazione di grandi quantità di fluido nel tessuto.

I sintomi della cirrosi

Inizialmente, consideriamo quali segni la patologia epatica segnali su se stessa. A proposito, gli uomini spesso soffrono di cirrosi. In loro, la malattia viene diagnosticata quasi 3 volte più spesso che nelle donne. Ecco perché analizzare i sintomi che indicano lo sviluppo della malattia in una metà forte.

Se consideriamo i primi segni di cirrosi negli uomini, dovrebbe essere evidenziato quanto segue:

  1. Sotto la costola, nella parte destra, appare una sgradevole sensazione di pesantezza o dolore. Il disagio aumenta dopo l'esercizio fisico, l'ingestione di cibi piccanti o grassi o l'alcol.
  2. Sapore sgradevole in bocca - secco, amaro.
  3. La comparsa di nausea, che si conclude spesso con il vomito.
  4. Sensazione di debolezza, stanchezza.
  5. Feci frequenti e sciolti. Tali violazioni sono spesso accompagnate da gonfiore.
  6. Grande perdita di peso, a volte fino all'esaurimento.
  7. L'aspetto del prurito. La pelle diventa una tonalità giallo pallido.
  8. La patologia negli uomini manifesta impotenza sessuale.
  9. Il fegato ingrandito si sente facilmente sotto la pelle. Alla palpazione, è possibile determinare che l'organo è diventato denso e bitorzoluto. Il paziente ha dolore quando tocca l'area del fegato.

Inoltre, prestare attenzione ai segni visivi della cirrosi negli uomini:

  1. I palmi sono colorati di rosso vivo. Ciò si verifica a causa di ipertermia.
  2. Il colore rosso sta guadagnando lingua. È caratterizzato da gonfiore e un certo "verniciato" (cambiamento di consistenza).
  3. La presenza di vene varicose. Possono essere localizzati vicino al naso, nell'angolo degli occhi. A volte iniziano a sanguinare.
  4. Aumento delle dimensioni del seno. Questi sintomi sono caratteristici solo per gli uomini. Allo stesso tempo, i genitali del paziente sono significativamente ridotti.

Inoltre, la cirrosi si manifesta con una serie di sintomi specifici:

  1. La coagulazione del sangue insufficiente porta a lividi e lividi.
  2. L'urina diventa opaca, tonalità marrone. Le feci diventano più chiare.
  3. Periodicamente, compare la febbre, la temperatura corporea aumenta.
  4. L'immunità diminuisce.
  5. A volte si verificano emorroidi con sanguinamento. È spesso completato da vene varicose.

Sintomi di ascite

Sullo sfondo dei sintomi descritti sopra, può svilupparsi una complicazione piuttosto sgradevole, che è caratterizzata dall'accumulo di liquido nel peritoneo.

I sintomi dell'ascite non diventano immediatamente evidenti. La patologia può essere determinata solo quando almeno 1 litro di liquido si accumula nel peritoneo. In futuro, il numero aumenta. A volte il paziente accumula fino a 25 litri di liquido.

La patologia è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • la pancia cresce di dimensioni;
  • la pelle in questa zona è troppo stretta;
  • mentre si muove, le onde si sentono all'interno del peritoneo;
  • quando si tocca lo stomaco, si sente un suono sordo;
  • le vene diventano evidenti;
  • nausea, può verificarsi gonfiore;
  • il paziente ha dolore allo stomaco;
  • l'ombelico si gonfia.

È molto importante trattare responsabilmente una tale patologia come l'ascite nella cirrosi epatica. Il trattamento dovrebbe iniziare il più presto possibile. Altrimenti, la malattia progredirà rapidamente.

Complicazioni della malattia

Sfortunatamente, questa patologia può portare a gravi conseguenze. Una delle complicanze più gravi è la peritonite. Si verifica sullo sfondo del fatto che il fluido ascitico è infetto. La peritonite senza cure mediche tempestive può essere fatale.

I seguenti sintomi indicano lo sviluppo di questa malattia:

  • indebolimento o assenza di rumore intestinale;
  • peggioramento dei sintomi di encefalopatia;
  • leucocitosi è osservata nel sangue;
  • la temperatura aumenta con la cirrosi epatica con ascite;
  • c'è un brivido.

Naturalmente, la peritonite non è l'unica patologia che può svilupparsi sullo sfondo di questa malattia.

A volte si osservano le seguenti complicazioni dell'ascite in caso di cirrosi epatica:

  • il verificarsi di emorroidi a seguito di un aumento della pressione intra-addominale;
  • idrotorace (questo è un versamento fluido nella pleura);
  • reflusso esofageo (il contenuto dello stomaco entra nell'esofago);
  • gli organi interni sono spostati;
  • apparire ernia diaframmatica.

Stadio della malattia

Spesso sorge la domanda: se l'ascite viene diagnosticata in caso di cirrosi epatica, per quanto tempo vivono tali pazienti? Naturalmente, la prognosi dipende dallo stadio della malattia. La cura per la cirrosi del fegato, in cui c'erano asciti, è improbabile. Ma se i sintomi caratteristici si notano nel tempo, è possibile rallentare la progressione della complicazione. Nell'ultima fase è molto difficile riprendersi dalla malattia. Questo è il motivo per cui è importante determinare la malattia in modo tempestivo.

L'ascite è caratterizzata da 3 gradi:

  1. Lo stadio iniziale è caratterizzato da un leggero aumento dell'addome. Con un tale grado, il paziente si accumula nel peritoneo circa 3 litri di liquido. La previsione è abbastanza favorevole. Le misure terapeutiche possono ritardare la progressione e quindi prolungare la vita del paziente.
  2. Ulteriore sviluppo di ascite è caratterizzato dall'accumulo di più fluido nel peritoneo (da 4 a 10 litri). Manifestazioni cliniche ben marcate della malattia. Causano grave disagio al paziente. Forma fortemente deformata dell'addome. Molti pazienti sviluppano insufficienza renale.
  3. Allo stadio 3, più di 10 litri di liquido si accumulano nel peritoneo del paziente. Le condizioni del paziente peggiorano. Una persona può avere difficoltà a respirare, perché un grande stomaco non consente ai polmoni di espandersi normalmente. C'è una violazione del funzionamento del cuore. L'edema appare su tutto il corpo.

Prognosi di patologia

Nessun medico può, con una garanzia del 100%, dire se all'ascite viene diagnosticata una cirrosi epatica, quanti pazienti con tale malattia vivono. Dopotutto, ogni caso è puramente individuale.

Sfortunatamente, la patologia è spesso fatale a causa della successiva intossicazione con corpi chetonici e acetoni. Secondo le statistiche, circa il 10% dei pazienti con questa complicanza vive per circa un mese.

Tuttavia, molto spesso, i medici compensano prontamente le condizioni del paziente con diuretici, farmaci a base di potassio e magnesio. Questo impedisce la progressione della malattia.

È noto che manipolazioni tempestive e competenti possono prolungare la vita di una persona, anche se esiste una forma complicata di ascite, fino a 10 anni.

Trattamento di patologia

La terapia eccellente dà i risultati, se è iniziata nelle fasi iniziali. In questo caso, è possibile trattare efficacemente una tale patologia come l'ascite nella cirrosi epatica.

Il trattamento include:

  • terapia farmacologica, che controlla l'accumulo di liquidi nel corpo;
  • dieta alimentare;
  • metodi speciali per garantire l'evacuazione del fluido dal peritoneo.

Per combattere la cirrosi del fegato e l'ascite, i medici raccomandano i seguenti farmaci:

  1. Fosfolipidi essenziali Questi farmaci forniscono il recupero delle molecole danneggiate degli strati di grasso e carboidrati della membrana cellulare. Tali farmaci sono Essentiale, Phosphogliv.
  2. Farmaci antivirali Sono farmaci: Ribavirina, Adefovir. Questi farmaci sono prescritti se la patologia ha origine sullo sfondo dell'epatite virale.
  3. Epatoprotettori sintetici. Normalizzano i livelli di colesterolo e proteggono anche gli epatociti dagli acidi biliari. Un rappresentante eccellente di questo gruppo è il farmaco "acido ursodeoxycholico".
  4. Farmaci steroidi anti-infiammatori. Sono raccomandati per i pazienti che hanno un danno epatico autoimmune. A questi pazienti viene prescritto il farmaco "Prednisolone".
  5. Diuretici. Con ascite e cirrosi epatica, i diuretici sono necessariamente prescritti. Possono essere prescritti farmaci: "Lasix", "Diakarb", "Aldacton", "Spiriks".
  6. Aminoacidi epatoprotettivi Queste medicine migliorano i processi metabolici nel corpo. Tuttavia, non hanno effetti epatoprotettivi. Tali farmaci includono medicine: "Ornitina", "Metionina".
  7. Per normalizzare la pressione colloidale, i medici prescrivono il farmaco "albumina".

Se il farmaco non fornisce un effetto positivo, viene intrapresa la chirurgia - laparocentesi. Tale manipolazione comporta la rimozione del fluido dal peritoneo utilizzando un ago speciale.

Cibo dietetico

È molto importante per il paziente che soffre di questa malattia aderire a una determinata dieta. Di regola, al paziente viene assegnato un numero di tavolo 5.

La dieta per la cirrosi epatica con ascite si basa su tali caratteristiche:

  • l'apporto calorico varia tra 2500-2900 kcal;
  • elimina il cibo che stimola la produzione di enzimi digestivi nel corpo;
  • il consumo di grassi, speziati, fritti, salati è limitato;
  • si consiglia di mangiare 4-5 volte al giorno;
  • ammessi prodotti a base di carne, con striature di grasso;
  • fibra vegetale utile;
  • il volume di liquido durante il giorno - 1,5 litri;
  • in caso di esacerbazione della malattia, si raccomandano verdure grattugiate;
  • razione giornaliera: proteine ​​- 100 g, grassi - 70 g, carboidrati - 400-450 g

Rimedi popolari

A volte non solo i farmaci e la dieta sono raccomandati per un paziente con diagnosi di ascite con cirrosi epatica. Il trattamento con rimedi popolari, che è incluso nella complessa terapia, può portare sollievo piuttosto tangibile. Tuttavia, dovresti sapere che è impossibile curare la patologia esclusivamente con le ricette dei guaritori.

I seguenti rimedi popolari sono raccomandati:

  1. Prezzemolo di brodo Per 1 litro d'acqua occorreranno 300 g di materie prime fresche. Bollire, lasciare che l'agente infondi e si affatichi. Il brodo deve essere preso a 0,5 st. ogni ora durante la prima metà della giornata. La terapia dura 3 giorni.
  2. Baccelli di fagioli. Bollire le bucce con 15 cialde in 1 litro di acqua per 10 minuti, quindi infondere l'agente per 20 minuti. Strain. La prima dose (200 ml) si consiglia di usare intorno alle 5 del mattino. La seconda porzione: bere 30 minuti prima di colazione. La mezz'ora prima del pranzo. Il resto dovrebbe essere consumato entro e non oltre le 20:00.

Si dovrebbe ancora ricordare che l'ascite è una patologia grave che può portare alla morte molto rapidamente. E il più spesso la morte di pazienti è provocata da una visita tarda a un dottore. Pertanto, sii attento alle tue condizioni e alla salute dei tuoi cari.

Ascite nella cirrosi epatica: tipi e trattamento

I sintomi dell'ascite possono essere rilevati quando la quantità di liquido nella cavità addominale è almeno di 1 litro. Allo stesso tempo aumenta e cede la pancia. Spesso c'è sanguinamento delle vene dell'esofago.

Un gran numero di fattori avversi, come l'alcol, l'epatite, i farmaci e le sostanze tossiche influenzano negativamente il fegato umano e possono causare la sua distruzione. Le cellule epatiche non sono in grado di recuperare e vengono gradualmente sostituite da un tessuto che svolge solo la funzione di collegamento. Così, la cirrosi inizia a svilupparsi, e tale stato influisce notevolmente sulla qualità e longevità di una persona.

L'ascite con la cirrosi epatica è una complicanza terribile che appare gradualmente ed è un segno di abbandono della cirrosi, la prognosi è sempre sfavorevole.

Meccanismo di sviluppo

Come risultato della morte delle cellule del fegato e della crescita del tessuto connettivo, i vasi sanguigni del fegato vengono distrutti e ricoperti di vegetazione. L'organo interessato non è in grado di passare attraverso se stesso e pulire la quantità di sangue richiesta. Di conseguenza, la pressione nel sistema venoso portale aumenta gradualmente e il corpo è intasato da prodotti metabolici tossici. La conseguenza di una diminuzione del flusso sanguigno epatico è la perdita di plasma sanguigno attraverso i vasi, che riempie la cavità addominale. Così inizia a sviluppare l'ascite da cirrosi.

Oltre alle cellule del fegato e ai vasi sanguigni, la cirrosi colpisce i vasi linfatici. Il risultato è un aumento del carico sul sistema linfatico. La linfa non può far fronte alle sue funzioni, la sua pressione aumenta e risucchia anche lo stomaco. Poiché quasi il 70% della linfa si forma nel fegato, è proprio con l'insufficienza del sistema linfatico, nella letteratura russa, che l'ascite viene indicata come idropisia. L'idropsia epatica non è un termine internazionalmente riconosciuto e questo nome di ascite non è incluso nell'elenco delle malattie nella classificazione internazionale delle malattie mkb 10. Questo è più un termine popolare e puramente russo.

sintomi

I sintomi dell'ascite possono essere rilevati se almeno 1 litro di liquido si accumula nella cavità addominale. Il fluido ascitico è sterile, cioè non contiene microrganismi patogeni, trasparente con una leggera sfumatura giallastra, e la quantità di proteine ​​in genere non supera il 2,5%.

Lo stomaco a cirrosi e ascites gradualmente aumenta di dimensioni, le cadute. Durante il picchiettamento dell'addome con le dita, viene emesso un suono sordo, un fenomeno come la fluttuazione viene spesso rivelato. Con una pressione acuta e a scatti sullo stomaco, vi è un movimento ondulatorio del fluido interno.

I sintomi frequenti includono sanguinamento delle vene dell'esofago, sanguinamento emorroidario e collaterali venosi superficiali sotto la pelle dell'addome diventano anche evidenti. Nausea, dolore e pesantezza allo stomaco, disturbi della memoria, gonfiore delle braccia e delle gambe, aumento di peso sono anche sintomi caratteristici dell'ascite da cirrosi.

Ascite severa nella cirrosi epatica è accompagnata da sintomi quali:

  • gonfiore severo con pelle uniformemente distesa;
  • vene varicose;
  • ombelico sporgente;
  • qualche volta - lo sviluppo di un'ernia.

Tali sintomi non sono difficili da notare, in quanto un aumento del fluido nel corpo può raggiungere 25 litri.

Tipi di ascite

Dalla quantità di fluido si possono distinguere 3 gradi di ascite da cirrosi:

  1. Fluido nell'addome inferiore a 3 litri, i sintomi di solito visibili non sono osservati. Tale vista può essere determinata mediante ultrasuoni o laparoscopia. In questa fase, la prognosi per il recupero è la più alta.
  2. Ci sono più di 3 litri di liquido nello stomaco, quindi la forma dell'addome cambia, ma la parete addominale anteriore non è allungata. Il movimento del diaframma non cambia. Si notano segni di insufficienza epatica e disturbi dell'attività cerebrale superiore (encefalopatia epatica).
  3. Nello stomaco c'è 10 - 20 litri di liquido. Il paziente è ostacolato da un addome allargato, la respirazione diventa difficile. L'attività cardiaca è compromessa. Disturbato da estrema stanchezza. Può gonfiare tutto il corpo.

A seconda di come si comporta il fluido, l'ascite nella cirrosi epatica è divisa in gruppi:

  1. Transient. Con un trattamento efficace è facile da curare.
  2. Stazionario. Incapace di liberarsi di liquido con l'aiuto di trattamento conservatore.
  3. Stressante. La quantità di liquido aumenta, il trattamento non porta risultati.

Inoltre, l'ascite refrattaria della cirrosi epatica è isolata, che è curabile, quindi la prognosi in questa forma sarà più favorevole e non refrattaria, non suscettibile di trattamento.

Di solito, nella cirrosi epatica, l'ascite compare entro 10 anni dalla diagnosi della malattia. Per capire quante persone vivono con una malattia come la cirrosi epatica con ascite, dovresti sapere che tipo di malattia: compensata o scompensata. Con una persona compensata una persona può vivere per 7 anni o più dal momento della diagnosi della malattia. Con decompensata dal vivo circa 3 anni, 11-41% delle persone. Se c'è uno sviluppo attivo di ascite da cirrosi, dopo 3 anni, il 25% dei pazienti rimane vivo e con malattie concomitanti del sistema nervoso - 1 anno.

trattamento

Il trattamento dell'ascite nella cirrosi epatica è principalmente finalizzato alla rimozione del liquido dall'addome e alla prevenzione dell'ulteriore sviluppo della malattia principale - la cirrosi. Sfortunatamente, oggi non esistono mezzi efficaci e scientificamente provati per il trattamento della cirrosi epatica. Tutti i rimedi disponibili per la cirrosi eliminano i sintomi della malattia o agiscono sulle cause della sua insorgenza (virus, intossicazione, alcol, processo autoimmune). Aiuta a rallentare la malattia e migliorare leggermente la prognosi.

Forse solo un trapianto di fegato, seguito da un trattamento immunosoppressivo permanente può prolungare notevolmente la vita di una persona e liberarsi delle manifestazioni della cirrosi. Il trapianto di fegato è una procedura complicata e costosa. Non ci sono abbastanza organi, i criteri di selezione sono molto severi. L'assunzione di alcol è particolarmente controllata da un possibile candidato per un trapianto di fegato.

cibo

Un componente importante nel trattamento è la nutrizione, che, come trattamento conservativo, può impedire il progresso della malattia. Con l'aiuto della terapia dietetica, si verificano i seguenti cambiamenti:

  • aumenta l'efficienza dei lobuli epatici;
  • il funzionamento è migliorato;
  • le violazioni dei sistemi di scambio sono corrette;
  • aumentare le difese del corpo;
  • la prevenzione di complicazioni è fornita.

La nutrizione è adeguata al tipo di cirrosi.

compensata

Con questo tipo di malattia, l'organo malato è in grado di utilizzare l'ammoniaca utilizzando la sintesi dell'urea. In questo caso, il paziente ha bisogno di prodotti ricchi di proteine ​​(120-140 grammi al giorno), che contengono tutti gli aminoacidi e le sostanze necessarie che impediscono la sintesi di TAG che contribuiscono alla sintesi dei fosfoleptidi. La nutrizione del paziente dovrebbe contenere alimenti con una grande quantità di proteine, che si trova in latticini, latticini, carne magra, pesce non grasso, albume, farina di soia, miglio, grano saraceno. Le proteine ​​sono in grado di aumentare la capacità rigenerativa, ripristinare il funzionamento degli epatociti, migliorare l'immunità.

scompensata

Con questo tipo di malattia, il sangue contiene un gran numero di amminoacidi e aminoaciduria, specialmente quando le condizioni del paziente sono vicine al comatoso, la dieta del paziente non deve contenere più di 20-30 grammi di proteine. Se il coma epatico si sviluppa, allora la proteina deve essere esclusa. Dopo un coma, le proteine ​​dovrebbero essere introdotte nella dieta del paziente gradualmente e con attenzione.

Le vitamine del gruppo B, i fillochinoni, i tocoferoli, i calciferols, il retinolo, l'acido ascorbico devono essere introdotti nella quantità richiesta.

Il cibo dovrebbe essere privo di sale e con una quantità limitata di bevande.

Anche mangiare cibi con il potassio è necessario, dal momento che la sua quantità nel corpo è nettamente ridotta. Molti potassio contengono tali prodotti: frutta, bacche, succhi di bacche. Non dimenticare di prodotti contenenti calcio, fosforo, zinco, kolbat e altri minerali.

Il cibo più corretto e adatto con pochi aggiustamenti include diete numero 5 e numero 10. Giorni di digiuno di scarico favorevoli, che dovrebbero essere effettuati 1 volta in 7 - 10 giorni e mangiare in questo momento frutti, bacche, fiocchi di latte, ecc.

Trattamento farmacologico

Il paziente viene spesso prescritto diuretici (spironolattone, furasemide, acido etacrinico) e la quantità di liquido bevuto è limitata. Tuttavia, l'efficacia dei diuretici nell'ascite è molto bassa.

Un componente importante nel trattamento dell'insufficienza epatica, che accompagna la cirrosi e l'ascite, è la prevenzione della costipazione e delle feci regolari, almeno due volte al giorno. Per fare questo, lassativi di solito prescritti sulla base del lattulosio (duphalac).

foratura

Se il trattamento conservativo e una corretta alimentazione non sono efficaci, il paziente viene rimosso una parte del fluido mediante puntura addominale. Un grosso ago penetra la parete addominale tra l'ombelico e il pube. Dopo la puntura per fermare la progressione dell'idropisia, vengono prescritti diuretici e dieta. Insieme al liquido escreto, molte proteine ​​vengono rilasciate dal corpo, quindi al paziente vengono prescritti fluidi per via endovenosa di albumina. Se in punture ripetute si osserva un rapido accumulo di liquido, la prognosi per il recupero peggiora.

prevenzione

Affinché la prognosi per il recupero sia favorevole, è necessario essere esaminati ai primi sintomi o sospetti della malattia. Il trattamento tempestivo di qualsiasi malattia che porti all'ascite, così come un'alimentazione corretta, praticare sport, abbandonare cattive abitudini è un indicatore di quanto tempo una persona vivrà.

Top