Categoria

Messaggi Popolari

1 Ricette
Fegato ingrandito in un bambino
2 Itterizia
Tipo ipocinetico di JVP: sintomi, prevenzione, trattamento
3 Prodotti
Cause, effetti e trattamento dell'aggiustamento del fegato
Principale // Cirrosi

Test dell'epatite C.


L'epatite C è una grave malattia infettiva che colpisce il fegato ed è caratterizzata dalla sua distruzione. Quando un virus entra nel corpo, la probabilità di infezione è del 100%. Le principali modalità di trasmissione sono sessuali e trasmissibili.

Per lungo tempo, la malattia non si manifesta in alcun modo ed è asintomatica. Per questo motivo, una persona malata non effettua alcun trattamento e la forma acuta della malattia diventa molto rapidamente cronica. La diagnosi di epatite C gioca un ruolo importante nella vita di qualsiasi persona. Per riconoscere una malattia grave nel tempo, si raccomanda di esaminare il sangue da una vena almeno una volta all'anno.

Modi di trasmissione e sintomi

La fonte della malattia è un vettore di virus o una persona malata. Il virus dell'epatite C può entrare in una persona sana nei seguenti casi:

  • durante l'esecuzione di manicure, piercing, strumenti per tatuaggi, non sterilizzati dopo un visitatore malato;
  • uso di articoli per l'igiene personale comuni (forbicine per unghie, spazzolini da denti, rasoi, ecc.);
  • tossicodipendenti che usano una siringa per iniezione endovenosa;
  • durante l'emodialisi usando l'apparato "rene artificiale";
  • durante l'esecuzione di qualsiasi intervento medico e il contatto con i fluidi biologici del vettore o del paziente senza dispositivi di protezione individuale;
  • attraverso la trasfusione di sangue contaminato o dei suoi componenti;
  • durante i rapporti sessuali senza contraccezione a barriera;
  • da madre a figlio durante il parto o l'allattamento.

Il rischio di infezione durante le procedure mediche persiste anche nei paesi sviluppati. Ciò è dovuto alla violazione delle norme sanitarie e alla negligenza del personale medico.

Al fine di prevenire la transizione della malattia in una forma cronica, devi prestare attenzione alla tua salute. Contattare uno specialista dovrebbe essere quando i seguenti sintomi:

  • dolore delle articolazioni grandi, senza ferite e ferite;
  • debolezza generale, malessere, disturbi del sonno;
  • nella fase acuta, la pelle e le mucose ingialliscono, l'urina si scurisce notevolmente;
  • dolore e sensazione di pesantezza nel giusto ipocondrio;
  • nausea, vomito senza motivo;
  • aumento della temperatura corporea entro 37-37,5 gradi durante il giorno;
  • eruzioni cutanee, che ricordano segni di allergie;
  • diminuzione o perdita di appetito, avversione al cibo;
  • il sangue conta nello studio del cambiamento.

Tutti questi segni non significano che il corpo ha il virus dell'epatite nel corpo, è solo un motivo per vedere un medico ed essere esaminati. Solo dopo i risultati ottenuti, lo specialista diagnostica e prescrive il trattamento. Se esiste una possibilità, è possibile condurre uno studio veloce a casa e determinare la presenza del virus.

Tipi di ricerca per determinare il virus

Un test del sangue per l'epatite con certezza del 100% è determinato dall'ELISA. ELISA è un'analisi di immunoassorbimento legata agli enzimi basata sull'aggiunta di anticorpi o antigeni specifici al sangue in esame, seguita dalla determinazione dei complessi antigene-anticorpo in essa contenuti.

In caso di risultato positivo, viene eseguito un ulteriore esame del sangue - RIBA (immunoblotting ricombinante). Inoltre, esiste un metodo di PCR, che aiuta con l'aiuto di una reazione a catena per ripristinare l'RNA del virus dell'epatite C e determinarne la composizione quantitativa e qualitativa. L'analisi per l'individuazione del virus dell'epatite C viene effettuata durante la gravidanza, prima dell'intervento chirurgico, prima di donare il sangue.

Se durante lo studio, il virus dell'epatite C è stato trovato nel sangue, allora lo studio non finisce qui? Dopo tutto, i conteggi ematici cambiano in presenza di infezione nel corpo. Quali test devo prendere come supplemento?

Dopo un risultato positivo, verrà nominato un esperto:

  • emocromo dettagliato;
  • analisi del sangue biochimica;
  • determinazione del genotipo del virus;
  • Ultrasuoni degli organi addominali (in particolare, il fegato);
  • identificazione di altri tipi di epatite;
  • sangue per l'infezione da HIV;
  • istologia del fegato;
  • se necessario, studi sulla ghiandola tiroidea e malattie autoimmuni.

Un emocromo completo per l'epatite C sarà diverso da individui che non hanno questa patologia. Quali indicatori cambiano con la malattia? Una diminuzione del numero di leucociti indicherà la presenza di una malattia infettiva cronica in individui che assumono complessi antivirali, vi è un aumento della VES e una diminuzione significativa dei neutrofili.

Come passare un fluido biologico per risultati accurati

Almeno 4-6 settimane dopo l'ultimo contatto con il futuro paziente, deve essere effettuata la diagnosi di trasporto dell'epatite C.

Non è richiesto un allenamento speciale prima del test, il sangue viene preso al mattino a stomaco vuoto. Quanto a donare sangue, urina per un risultato accurato?

Il sangue ha bisogno di almeno 5-6 ml, 10-15 ml è sufficiente per l'urina. Il materiale biologico deve essere consegnato al laboratorio il giorno in cui viene prelevato. Altrimenti, c'è il rischio di ottenere risultati falsi positivi, errati o dubbi.

Oltre al sangue, altri bioliquidi possono essere inviati per la presenza di un virus: urina, saliva. Tutti sono adatti anche per un test rapido, decifrando le analisi per l'epatite C è pronto in 15-20 minuti. A questo scopo, viene utilizzato il test degli anticorpi rapidi OraQuick HСV ultrasensibile.

Decifrare i risultati dell'analisi

In medicina, ci sono più di 10 tipi di HCV, ma per determinare la diagnosi è necessario fare 5 dei più comuni di essi. Le analisi del sangue in laboratorio vengono eseguite da un medico qualificato.

Se è stato stabilito un risultato positivo, il paziente deve contattare immediatamente uno specialista in malattie infettive per un consiglio e sottoporsi a un ulteriore esame. Dopo aver esaminato le statistiche, puoi vedere che il 4% della popolazione è infetto dal virus dell'epatite C. Ma non dovresti rallegrarti di un piccolo numero, perché molte persone non donano sangue e non si rendono nemmeno conto della terribile diagnosi.

Tabella che indica la decodifica dei marcatori di epatite

Esami del sangue per l'epatite C.

Parlando di esami del sangue, prima di tutto, probabilmente, è necessario isolare i test che consentono di fare una diagnosi di epatite virale C. Di solito unendosi al "clan di epatite" si verifica dopo aver ricevuto i risultati dei test per i cosiddetti marcatori di epatite virale. E qui nell'epatite C, rispetto all'epatite B, c'è una certa "sottigliezza".

Il fatto è che se il marcatore per l'epatite B è la definizione nel sangue del famigerato antigene "australiano" (superficie) del virus dell'epatite B - infatti, la rilevazione di un "pezzo" del guscio del virus stesso, quindi con l'epatite C è un po 'più difficile.

Un marker di epatite C è la determinazione degli anticorpi del virus dell'epatite C nel sangue e gli anticorpi sono un prodotto del sistema immunitario, la reazione del corpo al contatto con il virus dell'epatite C. E si scopre che rilevando gli anticorpi contro il virus dell'epatite C, possiamo sicuramente dire una sola cosa: contatto con il virus. La domanda sulla sua presenza al momento rimane aperta. Prima di ottenere i risultati dell'analisi chiarificatrice: rilevazione dell'RNA del virus dell'epatite C nel sangue. E solo dopo aver ricevuto un risultato positivo su questa analisi, si può discutere sulla presenza di infezione nel corpo e fare una diagnosi definitiva: epatite virale C.

raccomandazioni:

  1. Per fare una diagnosi, è sufficiente passare un'analisi qualitativa sull'RNA del virus dell'epatite C. Questa analisi risponde alla domanda principale sulla presenza del virus nel corpo e, a differenza dell'analisi quantitativa, è quasi un ordine di grandezza più economico. L'analisi quantitativa fornisce informazioni sulla quantità di virus per unità di sangue (chiamata carica virale) e deve essere assunta immediatamente prima dell'inizio della terapia antivirale. Monitorerà l'efficacia del trattamento.
  2. Quando si invia un'analisi qualitativa dell'RNA, è necessario chiedere agli assistenti di laboratorio di fare la genotipizzazione del virus, se verrà rilevato nel sangue. In primo luogo, il genotipo è una caratteristica molto importante del virus e, in secondo luogo, la genotipizzazione viene eseguita solo insieme all'analisi qualitativa. E se non lo fai subito, dovrai ripagare l'analisi qualitativa.
  3. In linea di principio, tutti i test per la diagnosi del virus dell'epatite C e le sue possibili manifestazioni dovrebbero essere gratuiti come parte dell'assicurazione sanitaria obbligatoria. Ma i dottori in ogni clinica distrettuale, secondo una strana tradizione, questo fatto è sempre sorprendente. In questo caso, contatta il tuo fondo MHI - lì, a nostre spese, hai un intero reparto per il lavoro con i pazienti.

Spesso la domanda è: quali test possono essere fatti prima di una visita a un epatologo?

In linea di principio, l'epatologo presente determinerà per te la lista dei test e degli esami necessari. Ma se vieni alla prima consultazione, avendo a disposizione i risultati dei test per gli anticorpi contro il virus dell'epatite C, un'analisi qualitativa dell'RNA del virus e degli indicatori delle transaminasi epatiche AlT e Ast, ciò ti consentirà di discutere in modo più specifico i tuoi potenziali clienti.

Non il fatto che tutto quanto descritto di seguito, ti servirà. L'elenco delle descrizioni include i test che le persone incontrano più spesso durante l'esame iniziale o durante la terapia antivirale.

Le descrizioni delle analisi del sangue (così come le indicazioni per la loro condotta, la procedura per la preparazione degli esami, l'interpretazione dei risultati dei test) effettuate nella diagnosi di epatite virale, per la maggior parte, si basano sul sito web del laboratorio Invitro

Quali test hai durante il trattamento dell'epatite C?

L'epatite C cronica è una malattia del fegato causata da un particolare virus che distrugge le cellule del fegato e, con un lungo decorso, può portare allo sviluppo di cirrosi e cancro del fegato. Pertanto, quando si rileva l'epatite C virale, si consiglia di sottoporsi a un esame approfondito del fegato da parte di un epatologo e iniziare il trattamento antivirale il prima possibile.

All'inizio del trattamento dell'epatite C cronica, è necessario sottoporsi a una diagnosi preliminare con una visita medica per identificare le malattie associate e, se necessario, condurre un trattamento preparatorio. La terapia preparatoria è necessaria per i pazienti con altre malattie croniche al fine di superare con successo la terapia antivirale e prevenire le complicanze.

In presenza di malattie croniche, prima di tutto, del cuore, dei polmoni, della tiroide, assicurati di dire al tuo medico quali farmaci stai assumendo.

Iscriviti per una consulenza gratuita di un epatologo sulla preparazione per il trattamento dell'epatite C in GC "Esperto" può essere per telefono. 426-33-88.

Quali test dovrebbero essere effettuati nella fase di diagnosi preliminare?

Nella fase della diagnosi preliminare vengono eseguite analisi del sangue che valutano le caratteristiche del virus, l'attività dell'infiammazione nel fegato e i rischi di influenza delle comorbidità sul processo di trattamento, nonché aiutano ad eliminare altre cause di danno epatico.

Elenco dei test richiesti:

1. Emocromo completo - utilizzato per una valutazione complessiva dei cambiamenti nel corpo. Per prepararsi al trattamento, è necessario determinare il livello di emoglobina ed ematocrito, il numero di leucociti e piastrine, la VES.

2. La PCR quantitativa di HCV è uno dei criteri più importanti, che consente di stimare la concentrazione di RNA virale (carica virale) nel sangue. Questo indicatore è espresso in numeri, unità di misura IU / ml (unità internazionali per millilitro). Il carico virale indica il grado di infezione e il numero di virus nel sangue.

3. Il genotipo del virus dell'epatite C è la seconda analisi più importante, aiuta a determinare indirettamente le probabilità di successo del trattamento, seleziona le dosi necessarie di farmaci e la durata della terapia.

4. antiHBcor è il marker più sensibile dell'epatite cronica B. Talvolta le persone affette da epatite C possono avere contemporaneamente epatite B. Il trattamento in questo caso differirà in modo significativo, alcuni nuovi farmaci antivirali causano pericolosi effetti collaterali in pazienti con epatite C e B.

5. L'ALT (alanina aminotransferasi) è un enzima del gruppo delle aminotransferasi, un indicatore sensibile del danno alle cellule del fegato (epatociti). Mostra l'attività di infiammazione del fegato nell'epatite cronica.

6. AST (aspartato aminotransferasi) è un enzima del gruppo delle aminotransferasi, un indicatore sensibile del danno alle cellule del fegato (epatociti). Mostra l'attività di infiammazione del fegato nell'epatite cronica.

Aumenti di ALT e AST o dei loro valori costantemente elevati indicano la morte di epatociti.

7. GGTP (gamma-glutamiltransferasi) è l'indicatore di laboratorio più sensibile non solo per le malattie del fegato, ma anche per le vie biliari e il pancreas.

8. ALP (fosfatasi alcalina) si trova nelle pareti dei dotti biliari, negli osteoblasti, nella mucosa intestinale, quindi il suo aumento non ha sempre origine "al forno". Tuttavia, l'identificazione di un alto livello di GGTP e ALP con una grande proporzione indica una violazione della funzione biliare degli epatociti e danni ai canalicoli biliari.

9. Bilirubina: il livello di bilirubina nel siero riflette la capacità del fegato di metabolizzare i farmaci. Un aumento della bilirubina nell'epatite C virale riflette anche il grado di danno e morte delle cellule del fegato a causa dell'infiammazione.

9. AFP (alfa-fetoproteina) è un marcatore primario del cancro del fegato, per valutare i rischi del cancro, dal momento che la presenza di epatite C aumenta il rischio di sviluppare il cancro del fegato.

Oltre agli esami del sangue, è necessaria un'ecografia del fegato con elastografia per valutare lo stadio della fibrosi epatica. Senza determinare la fase della fibrosi, non è consigliabile iniziare il trattamento per l'epatite C, poiché la fibrosi determina la scelta del farmaco antivirale e la durata della terapia antivirale.

La registrazione dell'elastografia a onde trasversali è la più recente e più efficace diagnosi epatica non invasiva per valutare lo stadio della fibrosi, per telefono. 426-33-88.

L'elenco dei sondaggi in alcuni casi può essere esteso. Ad esempio, in presenza di malattie croniche, possono essere richiesti test aggiuntivi e ricerche, sono determinati dal medico durante la ricezione.

Nel processo di trattamento vengono effettuati esami intermedi per valutare l'efficacia della terapia antivirale (esami del sangue, delle urine). Inoltre, in ogni fase del trattamento, è necessario accompagnare un medico-curatore con esperienza nella conduzione di una terapia antivirale con nuovi farmaci per identificare gli effetti collaterali e regolare la terapia antivirale, se necessario.

È possibile conoscere il programma di trattamento dell'epatite C "Cinque passi per la salute del fegato" nell'Expert Center ed è possibile registrarsi per una consulenza gratuita per telefono. 426-33-88.

Emocromo completo può mostrare epatite con

Con l'aiuto di un esame del sangue, puoi scoprire se il corpo ha incontrato o meno il virus dell'epatite C. In alcuni casi, un risultato positivo non è motivo di preoccupazione, perché ci sono casi di auto-guarigione con un forte sistema immunitario. Il sondaggio dovrebbe essere effettuato dopo 5 settimane dal momento della presunta infezione. In questo caso, gli indicatori saranno i più affidabili. Quali test devono passare per dissipare tutti i dubbi?

Metodi diagnostici

Quale analisi mostra la presenza di un virus?

Per confermare l'infezione, ci sono diversi tipi di test:

Analisi del sangue generale Indagare l'emoglobina, i globuli rossi, i leucociti, le piastrine, la VES, la formula dei leucociti e altri indicatori. Biochimica. ALT, AST e bilirubina sono determinati. Saggio immunoassorbente legato all'enzima (ELISA). Analisi immunocromatografica (ICA). Diagnostica PCR.

Nella fase iniziale della diagnosi, la più importante è la biochimica e la diagnostica della PCR. Osservando i valori della bilirubina e degli enzimi epatici, è possibile conoscere lo stato del fegato. I valori di bilirubina sono molto importanti nella diagnosi di epatite con la comparsa di ittero. Se la malattia passa senza ittero, è impossibile scoprire la presenza del virus con l'aiuto della bilirubina.

Secondo gli indicatori degli enzimi ALT e AST determinare il grado di distruzione delle cellule epatiche.

L'emocromo completo aiuterà a determinare la presenza di infiammazione nel corpo. Il livello di leucociti nel sangue sarà aumentato.

Per conoscere esattamente la presenza del virus e la sua origine è possibile solo identificando antigeni e anticorpi. Questo è possibile usando la PCR (reazione a catena della polimerasi).

Il metodo ELISA è utilizzato per una diagnosi più accurata. È il più efficace, ma costoso. Lo stadio della malattia, il tipo di agente patogeno e gli indicatori quantitativi della carica virale sono determinati.

IHA è un test rapido. Spenderlo con l'aiuto di strisce indicatrici. Aiuta a determinare rapidamente la presenza di anticorpi.

Tutti i metodi diagnostici consentono di identificare rapidamente un virus, che contribuisce al trattamento tempestivo e al recupero rapido.

Indicazioni e preparazione per la diagnosi

L'analisi viene presa in caso di sospetto di epatite C. Di norma, è possibile identificare la forma acuta, cronica, così come l'infezione recente per più di 5 settimane.

Le indicazioni per il sondaggio sono:

alti livelli di bilirubina, ALT e AST; preparazione per l'operazione; la gravidanza; la comparsa di sintomi di epatite, ad esempio, ittero; rapporti sessuali con epatite; dipendenza.

In tutti i casi di cui sopra, è necessario essere esaminati.

Come donare il sangue per ottenere valori accurati?

La preparazione è molto importante. Prima di condurre l'analisi, è necessario astenersi dal lavoro fisico, da sovraccarico emotivo e da alcol. Un'ora prima di donare il sangue non può essere fumata.

È molto importante mangiare poco prima dell'esame. È necessario donare sangue a stomaco vuoto (non prima di 8 ore dopo l'ultimo uso del cibo). Un paio di giorni prima dell'esame, è consigliabile non mangiare troppo grasso, fritto e speziato. Questo potrebbe influenzare i risultati. La sera prima del sondaggio non è possibile bere succo di frutta, tè o caffè. Si consiglia di andare a letto in orario.

Il risultato sarà pronto tra un paio di giorni. Se segui tutti i consigli, l'analisi non dovrà passare di nuovo.

Decodifica risultati

Un esame del sangue per i marcatori dell'epatite C aiuterà a scoprire se ci sono anticorpi al virus nel corpo umano o meno. Se c'è un anticorpo, il corpo ha già incontrato la malattia, ma lo ha superato. Se viene rilevato un virus nel sangue, l'infezione si è già verificata.

Decifrare l'ELISA è molto semplice, se non c'è virus, il risultato è negativo, se c'è - positivo.

Con un risultato negativo, vale la pena ricordare che il periodo di incubazione passa dopo l'infezione per 6 settimane. A questo punto, tutti gli indicatori possono essere compresi nell'intervallo normale. Al minimo sospetto di un virus, è necessario donare nuovamente il sangue per l'epatite C.

Con un risultato positivo, viene eseguita un'ulteriore diagnosi di PCR. Questo metodo, dopo aver donato il sangue per l'epatite C, consente di determinare la presenza dell'RNA del virus. PCR o conferma i risultati della biochimica o li confuta. Con questo metodo, è possibile conoscere il fatto della riproduzione del virus e la gravità della malattia.

La PCR fornisce un quadro completo dello sviluppo della malattia.

La spiegazione della PCR deve essere eseguita solo da un professionista esperto, poiché un risultato negativo del test può indicare un decorso nascosto della malattia o l'auto-guarigione del virus (nel 10% delle infezioni).

Come decifrare gli indicatori di bilirubina e scoprire la presenza di infezione?

Il livello di bilirubina indica la gravità dell'epatite.

Nella forma lieve della malattia, la bilirubina nel sangue non deve superare 90 μmol / l, con una media da 90 a 170 μmol / l. Nella fase grave, la bilirubina è superiore a 170 μmol / l. Normalmente, la bilirubina totale dovrebbe essere fino a 21 μmol / L.

Quando si decifrano gli indicatori, si dovrebbe prestare attenzione non solo alla bilirubina, ma anche ad altri indicatori dell'analisi biochimica del sangue per l'epatite C, come AST e ALT.

Normalmente, non dovrebbero superare i seguenti valori:

AST non più di 75 U / l. ALT non superiore a 50 U / l.

Le proteine ​​sieriche totali dovrebbero essere comprese tra 65 e 85 g / l. Valori bassi indicano una malattia.

Epatite Epatite: il flagello del nostro tempo è in realtà un esame di laboratorio completo. Tale esame è necessario per determinare la causa esatta della malattia, poiché il trattamento prescritto dal medico dipenderà da esso. E poiché ci sono molte cause per lo sviluppo dell'epatite, molti test devono essere presi.

Quali test per l'epatite

L'individuazione tempestiva dell'epatite è molto importante, perché i risultati del trattamento dipendono da questo: prima si inizia il trattamento, maggiori sono le possibilità di far fronte alla malattia. Per identificare l'epatite, la sua causa, il grado di attività e lo stato del fegato, vengono eseguiti i seguenti test:

emocromo completo e analisi delle urine; analisi del sangue biochimica; Test PCR per il rilevamento del DNA di agenti infettivi; esami del sangue immunologici per il rilevamento di anticorpi contro agenti infettivi; analisi del sangue immunologiche per l'individuazione di anticorpi contro i tessuti del fegato; studi istologici di materiale bioptico prelevato dal fegato; test che sostituiscono l'esame istologico del tessuto epatico.

La decifrazione di un'analisi del sangue per l'epatite viene effettuata da un medico.

Emocromo completo per epatite e analisi delle urine

Queste analisi danno un'idea delle condizioni generali del paziente. Cambiamenti nell'analisi generale del sangue nell'epatite non sono specifici, tuttavia, con diversi tipi di epatite, i seguenti cambiamenti possono essere rilevati: una diminuzione dell'emoglobina a causa di un aumento del sanguinamento, una diminuzione della conta leucocitaria (leucopenia), può indicare la presenza di un'infezione virale, una percentuale maggiore il contenuto di linfociti tra il numero totale di leucociti. Una diminuzione del numero di piastrine e una malattia emorragica parla di alterazione della funzionalità epatica e aumento del sanguinamento. Per tutti i tipi di epatite, potrebbe esserci un aumento di COE.

L'analisi generale delle urine per l'epatite può rivelare la presenza di urobelina in esso - un pigmento biliare che compare nelle urine in violazione della funzionalità epatica.

Esame del sangue biochimico per epatite

Nell'analisi biochimica del sangue nell'epatite, è possibile identificare le seguenti caratteristiche:

un aumento del numero di enzimi epatici (alanina transaminasi - ALT e aspartato aminotransferasi - AST), che entrano nel flusso sanguigno quando le cellule del fegato vengono distrutte; con epatite asintomatica (principalmente un aumento del contenuto di ALT), questo indicatore può essere l'unico segno della malattia; nel normale livello di ALT e AST nelle donne non dovrebbe superare 31, negli uomini - 37 IU / l; aumenta anche i livelli ematici di fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina - normale - fino a 150 UI / l) e glutamil transpeptidasi (GGT); aumento dei livelli ematici di bilirubina totale (diretta); con un aumento della concentrazione di bilirubina sierica superiore a 27-34 μmol / l, compare l'ittero (forma lieve - fino a 85 μmol / l, forma di peso medio - 86-169 μmol / l, forma grave - oltre 170 μmol / l); violazione del rapporto delle frazioni proteiche di sangue: diminuisce il contenuto di albumina e aumenta la gammaglobulina; La frazione gamma globulinica è costituita da immunoglobuline (IgG, IgA, IgM, IgE), che sono anticorpi che forniscono al corpo una protezione immunitaria umorale contro infezioni e sostanze estranee; l'aumento dei livelli ematici dei trigliceridi - i principali lipidi nel sangue (la norma dipende dal sesso e dall'età).

Un esame del sangue per l'epatite mediante PCR

Poiché la causa più comune di epatite è un'infezione virale, i pazienti assumono sangue per l'epatite per identificare agenti infettivi mediante il metodo della reazione a catena della polimerasi (PCR), che può essere qualitativo e quantitativo. Il metodo PCR si distingue per la sua elevata specificità e può essere utilizzato per rilevare la presenza anche di un singolo virus nel sangue. La PCR può rilevare i virus dell'epatite:

A (HAV); è determinato da HAV RNA); B (HBV); superficie HBsAg - appare circa un mese dopo l'inizio dell'infezione e rimane per due mesi; Il DNA del virus dell'epatite B è anche determinato durante questo periodo; antigene capsulare dell'epatite B (HBeAg) - compare dopo 3-15 settimane e parla di un processo infiammatorio acuto nel fegato; C (HCV); tre settimane dopo l'infezione con il metodo RCR, è possibile determinare l'RNA dell'HCV; D (HDV); determinazione dell'RNA dell'HDV; G (HGV); determinazione dell'RNA dell'HGV.

Test immunologici per l'epatite

Utilizzando questi studi, è possibile rilevare anticorpi contro tutti i virus dell'epatite. Inoltre, vengono rilevati anticorpi ai loro stessi tessuti del fegato - compaiono nell'epatite autoimmune, nell'epatite autoimmune - il sistema immunitario respinge le proprie cellule epatiche.

La durata del test dell'epatite B dell'epatite B è una così pericolosa infiammazione del fegato e C è di tre mesi.

L'analisi espressa per l'epatite può essere eseguita utilizzando strisce reattive speciali. In questo modo, la presenza di antigeni del virus B (antigene di superficie HBsAg) e anticorpi Anticorpi - "soldati" di immunità al virus C (HCV) nel sangue e nella saliva possono essere rilevati nel sangue. I test possono essere effettuati a casa.

Esame istologico del materiale bioptico prelevato dal fegato

Preso dalla biopsia, il tessuto epatico viene esaminato al microscopio, questo permette di identificare focolai di infiammazione, necrosi, grado di proliferazione del tessuto connettivo, cioè di valutare lo stato del fegato.

Da ora ci sono test che sostituiscono l'esame istologico del tessuto epatico. Il test dell'epatite consente di valutare il grado di danno epatico e l'attività del processo infiammatorio utilizzando biomarcatori specifici del sangue venoso. FibroTest consente di identificare e quantificare lo stadio della fibrosi epatica, Actitest quantifica l'attività del processo patologico nei tessuti del fegato, Fibroaktitest combina i due test precedenti. Fibromax include Fibrotest, Actitest, Steatotest (consente di rilevare la presenza e il grado di degenerazione grassa del fegato) e alcuni altri test.

Quali test mostrano l'epatite C

L'epatite C è una malattia grave che una persona riceve attraverso il sangue. La malattia scorre per lo più senza sintomi evidenti e solo alla fase tardiva del suo sviluppo una persona impara che è malato. Le cellule epatiche sono già colpite. A questo proposito, è molto importante sapere quali test dovrebbero essere presi per l'epatite C e come valutare i risultati dello studio. Attualmente, ci sono un gran numero di metodi e vari marcatori che possono essere utilizzati per rilevare l'epatite. Ma sarà difficile scoprire tutto da soli, in questo caso l'aiuto di uno specialista è obbligatorio, è lui a decidere quale dei test deve essere preso per l'epatite C e come decifrarli correttamente.

A proposito di IFA

Il primo test per l'epatite, che aiuta a trovare gli anticorpi nel sangue e quindi a confermare il contatto di una persona con un virus, è ELISA. Con questo metodo, viene determinato l'anti-HCV.

Queste analisi sono mostrate per prime:

  • durante la gravidanza;
  • prima dell'intervento;
  • ai donatori.

Esistono 2 classi di epatite C - immunoglobulina G e M. In un'analisi generalizzata, gli anticorpi di queste classi sono riassunti, il che aiuta a rilevare le forme acute e croniche della malattia negli esseri umani.

Gli indicatori di questa analisi possono essere positivi o falsi negativi, soprattutto nelle donne in gravidanza e per le persone con gruppo sanguigno 2. Questa è la norma.

Se un esame del sangue per l'individuazione di anti-HCV mostra un risultato negativo, allora la persona non ha sofferto di epatite, mentre gli ultimi sei mesi rimangono discutibili.

Se una persona si infetta durante questo periodo, gli anticorpi non hanno ancora avuto il tempo di formarsi nel sangue e non si rifletteranno nei risultati dell'analisi.

Con un'analisi positiva, vi è il sospetto che il corpo umano abbia incontrato l'epatite C virale, poiché l'organismo produrrà anticorpi anti-HCV quando si verifica un'infezione da virus. Successivamente, per determinare se la malattia è in forma cronica o se una persona ha avuto una malattia e si è ripresa (la presenza di anticorpi è dovuta a una malattia), sono necessari numerosi studi. Le statistiche allo stesso tempo affermano quanto segue: solo un quinto di tutte le persone infettate dal virus dell'epatite C guarisce da sole, nel resto la malattia diventa cronica. Questo spiega la presenza di anticorpi all'HCV.

Ma alcuni risultati positivi del test non indicano la presenza di un virus. In questo caso, dicono un risultato falso positivo. Quindi per confermare un risultato positivo, lo studio viene ripetuto 3 volte. Affinché il risultato dell'analisi sia accurato ed escluda un risultato falso positivo o falso negativo, devono essere soddisfatte le seguenti condizioni:

  • consegnare materiale biologico per la ricerca solo in una struttura di laboratorio collaudata;
  • prima di fare esami per accertarsi della normale temperatura corporea;
  • quando si assumono farmaci o la presenza di qualsiasi malattia, per avvisare il tecnico di laboratorio;
  • in modo che il risultato sia accurato, lo sport è controindicato prima del prelievo di sangue;
  • è vietato fumare almeno un'ora prima della consegna di materiale biologico;
  • l'alcol è controindicato.

Le ragioni per l'analisi del falso positivo nello studio per la presenza del virus dell'epatite C sono le seguenti:

  • quando l'immunità viene a contatto con il virus, verranno prodotti anticorpi. Nel corso del tempo, può verificarsi la distruzione virion, ma gli anticorpi saranno ancora presenti nel corpo per un po ';
  • se una persona è malata, per esempio, sclerodermia, sclerosi multipla, tubercolosi, malaria;
  • nelle malattie autoimmuni;
  • durante la gravidanza, quando gli ormoni e la reattività immunitaria possono cambiare;
  • quando sorgono varie neoplasie;
  • errori durante lo studio;
  • influenza o presenza di un'altra malattia, vaccinazione;
  • prendendo alcuni farmaci.

Se il test ELISA per l'epatite C anti-HCV è positivo, è necessario eseguire la diagnostica dell'RNA della PCR, che è più indicativa del rilevamento della malattia.

Informazioni sulla diagnostica PCR

La diagnosi più accurata che consente di determinare quale virus è stato l'inizio della malattia è la diagnosi mediante PCR.

È importante che questo test dell'epatite indichi la presenza del virus già il 5 ° giorno dopo l'infezione della persona, quando il test immunoenzimatico legato all'enzima (ELISA) non può mostrare la presenza di anticorpi. Con esso, è possibile scoprire quale genotipo è il virus dell'epatite che ha colpito il corpo. Inoltre, figure di alta qualità giudicano la velocità della malattia.

Il risultato dello studio che utilizza la reazione a catena della polimerasi è suddiviso in:

  • quantitativo, che determina il tasso di sviluppo della malattia per il numero di unità virali per 1 cm cubico di materiale biologico ed è espresso in numeri;
  • qualità. Una bassa concentrazione di cellule virali dà un risultato negativo.

La normale velocità di analisi per l'epatite dipende dal reagente utilizzato. Il carico virale viene eseguito durante il trattamento dell'epatite C. Se le percentuali sono ridotte, il trattamento è efficace.

Elenco completo di analisi

Che test hai per l'epatite C? L'elenco di tutte le analisi include:

1. Emocromo completo (KLA). I seguenti indicatori sono determinati:

  • formula dei leucociti;
  • globuli rossi;
  • emoglobina, che in presenza della malattia sarà inferiore alla norma;
  • piastrine, che scendono anch'esse;
  • leucociti;
  • basofili;
  • eosinofili;
  • neutrofili;
  • monociti;
  • linfociti;
  • tasso di sedimentazione eritrocitaria (ESR).

Con lo sviluppo della malattia ci saranno un certo numero di deviazioni nell'UCK. La coagulazione del sangue è compromessa. Nell'uomo c'è un'emorragia aumentata, c'è una disfunzione del fegato. L'ESR in questa malattia aumenta, a causa di violazioni nell'attività funzionale del fegato nell'urobilina urinaria viene rilevata. I leucociti con un'infezione virale cominceranno a declinare.

2. Nell'analisi biochimica del sangue è necessario determinare questi indicatori:

  • alanina aminotransferasi;
  • aspartato aminotransferasi;
  • gamma-glutamil transferasi;
  • bilirubina;
  • fosfatasi alcalina;
  • ferro sierico;
  • transferrina;
  • ferritina;
  • creatina;
  • il glucosio;
  • test di timolo;
  • il colesterolo;
  • trigliceridi.

La malattia porta alla distruzione delle cellule del fegato, quindi i test del fegato mostrano un aumento. C'è un aumento della bilirubina totale e legata in materiale biologico. Una persona sviluppa ittero. I livelli di albumina stanno diminuendo, le gammaglobuline stanno aumentando. Il ruolo della gammaglobulina nel corpo - proteggendolo dalle malattie. Il numero di trigliceridi, che sono anche chiamati globuli grassi, aumenta.

3. Valutare l'attività funzionale del fegato. Queste analisi sono fatte se vi è il sospetto di violazioni di questo corpo. I seguenti valori sono determinati:

  • proteine ​​totali;
  • frazioni proteiche;
  • albumina;
  • coagulazione del sangue.

4. I test sono fatti per la presenza di altre epatiti virali.

5. Viene effettuato un test per la presenza del virus dell'immunodeficienza umana.

6. Stadio valutato di epatite e attività della malattia. Per fare questo, vengono eseguiti i seguenti test:

  • prendere campioni per la biopsia epatica. Con l'aiuto di questo studio istologico, viene determinato il focus dell'infiammazione e della morte del tessuto epatico, viene determinato se c'è una proliferazione nei tessuti. Attualmente, ci sono test per determinare quanto è affetto il fegato, per ottenere informazioni sul processo infiammatorio, ecc.;
  • la fibrosi epatica è terminata. Questo metodo è usato più spesso;
  • viene eseguito un ultrasuono. All'inizio dell'epatite C con gli ultrasuoni, si può osservare che il fegato è aumentato di dimensioni. Gli ultrasuoni mostreranno lo stesso tumore se presente. Se una persona è già malata di epatite C, quindi utilizzando questo metodo, è possibile identificare le dinamiche della malattia.

7. L'uso del metodo della reazione a catena della polimerasi è determinato dall'RNA dell'HCV.

8. Gli studi sono fatti sulla ghiandola tiroidea. La ghiandola tiroidea viene esaminata mediante ultrasuoni, vengono eseguiti test per determinare gli anticorpi contro la tireoperossidasi e la tireoglobulina, viene determinato il livello degli ormoni triiodotironina (T3), tiroxina (T4) e ormone tireotropico. Si consiglia di eseguire questo esame quando è possibile la necessità di un corso terapeutico con l'uso di interferone e ribavirina, nonché di sofosbuvir.

9. Gli studi sono condotti su malattie autoimmuni.

10. Se l'epatite C si trova in una persona e non c'è immunità all'epatite A e B, è consigliabile che faccia un vaccino contro queste malattie. I parenti stretti del paziente devono essere testati per l'anti-HCV.

Quale studio di cui sopra per condurre, il medico deciderà dopo aver esaminato il paziente.

Chi è raccomandato per i test

Nell'interesse della persona stessa a condurre ricerche sull'epatite C, se:

  • è stata eseguita un'operazione;
  • un uomo ha fatto un tatuaggio;
  • se una manicure viene spesso eseguita nel salone;
  • c'era qualche contatto con il sangue;
  • L'epatite è stata trovata in un parente stretto.

La metà delle persone con epatite C sono guarite.

Dopo 1,5-2 mesi dal momento dell'infezione con il virus dell'epatite C, la presenza della malattia può essere accertata in modo affidabile mediante test.

Esami del sangue dell'epatite B

L'epatite B virale è una patologia virale con trasmissione parenterale.

L'agente eziologico della malattia è altamente contagioso.

Pertanto, per lo sviluppo di un processo infettivo, è sufficiente una quantità minima di particelle virali nel corpo umano.

La malattia ha spesso un decorso cronico senza lo sviluppo di sintomi gravi.

Questo è il motivo per cui per la sua diagnosi affidabile richiede uno studio di laboratorio, maggiori dettagli https://kvd-moskva.ru/analizy-na-infektsii/464/, volti a identificare il virus dell'epatite B oi suoi anticorpi - un esame del sangue per l'epatite.

Per quale scopo è la diagnosi di epatite?

Test di laboratorio per sospetta epatite sono condotti per diverse indicazioni, tra cui:

Identificazione e identificazione dell'agente causativo del processo infettivo (rilevamento di antigeni della particella virale o del genotipo del virus dell'epatite B) per confermare o escludere l'infezione.

Determinazione della carica virale - un'analisi che determina la quantità di virus.

Determinazione dello stadio di sviluppo del processo infettivo.

Determinazione dei cambiamenti strutturali nel fegato al fine di predire l'ulteriore decorso della malattia (prognosi della cirrosi causata da epatite virale).

Ogni fase della diagnosi di laboratorio può comprendere diversi studi.

Nella fase di screening, viene eseguita un'analisi generale per i marcatori dell'epatite B virale.

Prima di prescrivere il trattamento (inclusa una terapia etiotropica antivirale finalizzata a sopprimere l'attività del processo di replicazione virale nelle cellule epatiche) o di controllarne l'efficacia, vengono eseguiti test per determinare la carica virale e lo stadio di sviluppo del processo infettivo.

Per diagnosi complesse di infezioni con trasmissione parenterale e sessuale, vengono eseguiti test per HIV ed epatite B, C.

Quali test per l'epatite

Per raggiungere tutti gli obiettivi diagnostici, i test di laboratorio per l'epatite virale B includono diversi metodi di ricerca, che includono:

Test per i marcatori di epatite virale - includono la determinazione di anticorpi specifici nel sangue per determinati composti proteici che sono componenti di varie strutture di particelle virali.

Uno studio volto a identificare il materiale genetico del virus dell'epatite B.

Analisi quantitativa del virus dell'epatite - viene eseguita per valutare la carica virale determinando il numero di particelle virali per unità di volume di sangue testato.

La combinazione di questi metodi di ricerca consente di determinare la presenza di un virus nel corpo, leggere più https://kvd-moskva.ru/analizy-na-infektsii/257/, stimare la carica virale, nonché la fase del processo di infezione.

L'epatite viene eseguita anche con un esame del sangue generale e profilo biochimico.

Forniscono l'opportunità di valutare lo stato funzionale del fegato e del sistema immunitario.

Per identificare i cambiamenti strutturali nel fegato, viene eseguita una biopsia.

Questa è la presa di un piccolo pezzo di tessuto epatico per il successivo esame istologico (del tessuto) sotto un microscopio, che è necessario per la diagnosi precoce di un possibile sviluppo della cirrosi epatica.

Tutti i metodi di analisi per l'epatite devono essere eseguiti in caso di rilevamento della malattia, in quanto sono necessari per la successiva nomina di un trattamento adeguato da parte di un medico.

Definizione di marcatori per l'epatite virale B

La particella virale dell'agente causale di questa malattia infettiva è costituita da materiale genetico (rappresentato dal DNA) e anche da diversi strati della capsula (nucleoproteina, capside e supercapside).

Queste strutture sono proteine ​​complesse (per il corpo sono antigeni) a cui gli anticorpi specifici sono prodotti dal sistema immunitario umano.

Per stabilire la presenza del virus nel corpo, così come lo stadio di sviluppo del processo infettivo, vengono determinati gli antigeni del virus dell'epatite B e gli anticorpi specifici ad essi:

HBsAg (antigene australiano) - il principale marker dell'epatite virale B. La sua rilevazione indica la presenza della malattia al momento dello studio o della patologia del passato.

Gli anticorpi di superficie dell'epatite B sono anticorpi dell'antigene HBsAg. Con la loro didascalia (attività) giudicano la fase del processo infettivo.

L'HBeAg è un marcatore antigenico che indica la replicazione attiva (riproduzione) del virus nelle cellule epatiche.

Gli anticorpi anti-HBeAg sono determinati per monitorare l'efficacia del trattamento. Un titolo anticorpale elevato di epatite B indica una prognosi favorevole.

Anticorpi contro l'antigene HBcorAg. L'antigene principale non è rilevato nel sangue, solo nelle cellule epatiche. Nel sangue viene effettuata la determinazione degli anticorpi totali, le immunoglobuline M e G su questo antigene, la cui attività determina lo stadio dell'infezione e l'attività di replicazione del virus.

Per il rilevamento dello screening dell'infezione, viene eseguito uno studio sull'antigene HBsAg.

L'epatite viene solitamente analizzata per le donne incinte, potenziali donatori di sangue e pazienti prima di essere ricoverata in un ospedale chirurgico.

Un esame approfondito del rilevamento di HBsAg include l'identificazione di tutti i marcatori e gli anticorpi contro l'epatite B.

Per ottenere i risultati più affidabili prima di testare l'epatite, è importante non consumare cibi fritti grassi, l'alcol, poiché ciò potrebbe causare risultati falsi positivi.

Identificazione del materiale genetico del virus dell'epatite B.

Il virus dell'epatite B (HBV) contiene DNA (acido desossiribonucleico) come materiale genetico.

Durante il corso attivo di un processo infettivo con replicazione virale nel fegato, l'agente patogeno appare nel sangue.

Il materiale genetico è determinato dalla PCR (reazione a catena della polimerasi), che ha un'elevata specificità e sensibilità.

Questo studio può essere quantitativo. La sua condotta comporta la determinazione del numero di unità di materiale genetico del virus per unità di volume di sangue.

L'uso della PCR è determinato dalla carica virale.

La reazione a catena della polimerasi viene effettuata in concomitanza con la ricerca su altri marcatori di epatite virale B.

Test generali per l'epatite

Per determinare lo stato funzionale del fegato e del sistema immunitario, viene eseguito un esame del sangue generale e biochimico.

Il virus dell'epatite B colpisce il sistema immunitario, quindi nell'analisi generale del sangue può essere:

variazione del numero di leucociti (cellule del sistema immunitario) con un aumento predominante dei linfociti nella formula dei leucociti;

aumento della VES (tasso di sedimentazione degli eritrociti).

Nell'analisi biochimica viene determinata l'attività degli enzimi ALT e AST (transaminasi epatiche).

Il cui aumento è la prova del decorso attivo del processo infettivo con danni alle cellule epatiche.

Cosa accadrebbe se l'analisi mostrasse l'epatite?

Se si ottiene un risultato positivo su HBsAg, è necessario uno studio completo per escludere o confermare il processo di infezione.

Nel dispensario dermatovenerologico, il paziente, se desiderato, può passare un'analisi anonima per l'epatite.

Questo dovrebbe essere fatto il prima possibile, perché più il trattamento è tempestivo, migliore è la prognosi.

L'epatite B viene curata, quindi non dovresti correre la malattia, aspettando lo sviluppo della cirrosi epatica.

In caso di sospetto di epatite, fare un test presso il medico, un record per un test anonimo per l'epatite a Mosca 8 (495) 642-30-37.

Come pubblicità

Una delle caratteristiche dell'epatite C è l'assenza o il giallo a breve termine del tegumento. Il giallo (ictericità) della sclera degli occhi, della pelle è un sintomo di danno epatico, o meglio, un sintomo di un aumento della concentrazione di pigmento biliare nel sangue.

Il danno epatico virale acuto è una malattia di Botkin. Attualmente, la malattia è identificata come epatite A. I principali segni della malattia sono: debolezza, febbre alta, brividi, sudorazione profusa, colorazione itterica della pelle e delle mucose visibili, urina della birra di colore scuro, feci incolori.

L'epatite B può essere infettata solo dal contatto con il materiale biologico di una persona malata. Nella maggior parte dei casi, l'infezione si verifica inosservata dal paziente, pertanto questa malattia viene rilevata durante un esame di laboratorio o quando compaiono i sintomi caratteristici.

L'epatite C cronica è una malattia infettiva complessa. Negli ambienti medici, questa diffusa malattia del fegato è stata soprannominata la "dolce assassina". Ciò è dovuto al fatto che molto spesso l'epatite C di gruppo è asintomatica (da 6 mesi o più) e viene rilevata solo quando si eseguono esami del sangue clinici complessi.

L'epatite alcolica non si sviluppa immediatamente: con l'uso regolare di dosi critiche di etanolo, il paziente sviluppa prima la degenerazione grassa del fegato e solo successivamente la steatoepatite alcolica. Nella fase finale, la malattia sfocia in cirrosi epatica.

In quel momento, quando una persona si ammala di epatite, altri problemi urgenti per lui svaniscono in secondo piano. Il compito principale del paziente è una pronta guarigione e il ritorno al solito modo di vivere. L'infezione umana con epatite di gruppo B può verificarsi non solo a contatto con il materiale biologico del paziente.

L'epatite C è una malattia infettiva che provoca gravi danni al fegato ed è causata dall'ingestione di un particolare virus. Spesso diventa cronico e richiede un trattamento a lungo termine. Ciò è dovuto al fatto che il ripristino delle funzioni di base del fegato, alla violazione di cui conduce.

Per qualsiasi malattia del fegato nella medicina popolare è un rimedio universale. E, soprattutto, è accessibile a tutti e in sicurezza - questo è il succo di carota fresco! Il fatto è che la vitamina A, che si trova molto nelle carote, ha un effetto positivo sul fegato, pulendola delicatamente e ripristinando le sue cellule.

Passaggio 1. Test per il trattamento dell'epatite C

Contenuto dell'articolo:

PCR qualitativo

Perché prenderlo?

Mostra la presenza dell'RNA del virus dell'epatite C nel sangue.

  • Normale: 60 o 100 UI / ml.
  • Ultra sensibile - 10 o 15 IU / ml.

È meglio scegliere una sensibilità di 60 o meno IU / ml

Gli anticorpi dell'epatite C mostrano che il corpo una volta ha incontrato un virus - ma non è noto se nel corpo sia presente un virus o che l'immunità sia già stata superata. Per scoprire se c'è un'epatite C nel sangue al momento, è necessario passare un'analisi che rivelerà l'RNA del virus dell'epatite C nel sangue. Il dosaggio è chiamato qualità PCR (reazione a catena della polimerasi).

Secondo le raccomandazioni europee, è meglio passare un'analisi di 15 IU / ml (sensibilità), ma per il primo test per l'individuazione dell'epatite, è sufficiente passare 60.

PCR Quantitativo

Perché prenderlo?

È necessario conoscere la carica virale nel sangue (concentrazione del virus) per controllare le dinamiche del trattamento.

  • fino a 400 mila (4 * 10 ^ 5) IU / ml - bassa carica virale;
  • fino a 800 mila (8 * 10 ^ 5) IU / ml - mezzo;
  • superiore a 800 mila IU / ml - alto.

Dovresti conoscere la carica virale iniziale per controllare in caso di problemi imprevisti durante la terapia.

Genotipizzazione dell'epatite C RNA

Perché prenderlo?

L'analisi determina il genotipo e il sottotipo del genotipo del virus.

  • Il metodo di ricerca - PCR Real time.
  • Il materiale per lo studio - sangue venoso con EDTA.

Colpisce direttamente i farmaci che verranno selezionati per il trattamento. Il genotipo non cambia durante la vita e in rari casi una persona può avere diversi genotipi (ad esempio, 2).

Esistono diversi genotipi: da 1 a 6 (a volte 11 sono distinti), mentre il primo ha sottotipi: 1a e 1b, che possono essere trattati con farmaci diversi a seconda della gravità del decorso e della presenza di malattie concomitanti.

Fibroscan o elastografia

Perché prenderlo?

Determina lo stato del fegato prima di iniziare il trattamento.

Il valore dell'analisi (F - fibrosi) *:

  • F0 - 5,8 kPa e meno;
  • F1 - 5,9 - 7,2 kPa;
  • F2 - 7,3 - 9,5 kPa;
  • F3 - 9,6 - 12,5 kPa;
  • F4 - 12,6 kPa e altro, cirrosi epatica.

Se non è possibile sottoporsi a elastometria, è necessario eseguire almeno un esame ecografico degli organi addominali per rilevare patologie evidenti.

L'elastomia epatica mostra la struttura del fegato, valuta la sua prestazione funzionale. Permette di identificare la quantità di tessuto epatico sano in relazione alla fibrosi. Ai pazienti con fibrosi F3 e F4 può essere prescritto un doppio ciclo di Sofosbuvir e Daclatasvir per 24 settimane, oppure la ribavirina può essere aggiunta alla terapia per 12 settimane, oppure può essere estesa a 16 settimane.

* L'interpretazione del grado di fibrosi a seconda della densità dipende strettamente dall'apparato specifico e può variare in modo significativo. Ad esempio, una densità di 10 kPa per un apparecchio EPIQ 7G può corrispondere al grado di fibrosi F2 sulla scala METAVIR.

Analisi del sangue biochimica

Perché prenderlo?

Valutare il lavoro degli organi interni.

Il valore dell'analisi dei punti importanti:

! Scarse prestazioni - un aumento dei valori per questi articoli.

La bilirubina è il tasso generale - 3,4 - 17,1 mol / l

Norma AsAT (AST, aspartato aminotransferasi):

  • Donne - fino a 31 U / l;
  • Uomini: fino a 37 U / l

Norma AlAT (ALT, alanina aminotransferasi):

  • Donne - fino a 34 U / l;
  • Uomini: fino a 45 U / l.

Alcuni farmaci causano uno stress grave, oltre a praticare sport attivi possono alterare leggermente le prestazioni dell'analisi biochimica.

Emocromo completo (KLA)

Perché prenderlo?

Determinare lo stato generale della salute umana e identificare possibili patologie.

Abbiamo bisogno del test del sangue più comune, non schierato.

Questa analisi include:

  • determinazione della concentrazione di emoglobina;
  • valore dell'ematocrito;
  • la concentrazione di globuli rossi, leucociti e piastrine nel sangue.
Le prime 3 analisi dalla seguente lista sono obbligatorie.

Ecco i test che devono essere superati prima per iniziare il trattamento dell'epatite C con Sofosbuvir in combinazione con altri farmaci. Questo è un set standard di test, e non include i casi di coinfezione da HIV, epatite B e altre malattie.

  1. Genotipizzazione dell'HCV RNA,
  2. HCV RNA quantitativo
  3. Fibroscan o elastografia,
  4. Analisi del sangue biochimica,
  5. Analisi del sangue generale

Attenzione!

Durante il trattamento e dopo di esso, non è necessario essere testati per gli anticorpi / marcatori di epatite C. Gli anticorpi sono un segno indiretto che indica che il tuo corpo ha incontrato l'epatite C. L'RNA del virus non verrà rilevato dopo il trattamento, ma nonostante il fatto che il livello di anticorpi diminuirà costantemente, possono rimanere per tutta la vita.

Le analisi sono raccomandate per passare in cliniche che soddisfano i requisiti e gli standard moderni. I più famosi di loro sono i seguenti:

Scegli un regime di trattamento, acquista farmaci
- e avanti al meno!

Quando tutti i test sono nelle tue mani, contatta un buon specialista in malattie infettive o epatologo. Lo specialista prescriverà farmaci e indicherà la durata del trattamento, in base ai risultati dei test. Sei libero di familiarizzare con i regimi terapeutici approvati della European Liver Disease Association e le raccomandazioni dell'Associazione degli Stati Uniti per lo studio delle malattie del fegato.

Chiedi una consulenza gratuita per telefono a un epatologo esperto di Zydus. In questo modo puoi sentire un'opinione indipendente sul tuo trattamento e controllare le raccomandazioni del tuo medico.

La consulenza gratuita viene effettuata nell'ambito del progetto "My Hepatitis", creato dal colosso farmaceutico indiano Zydus Heptiza, per informare la popolazione russa sui modi moderni di combattere il virus dell'epatite C, nonché per organizzare l'accesso all'ultima terapia antivirale per i russi.

Top