Categoria

Messaggi Popolari

1 Giardia
Metastasi epatiche: previsione dell'aspettativa di vita
2 Giardia
Malattia epatica - trattamento e sintomi
3 Ricette
Prurito per malattie del fegato
Principale // Ricette

È possibile dare alla luce un bambino sano se il marito ha l'epatite C


L'epatite C è una malattia complessa e piuttosto pericolosa principalmente per i malati. Questa è una patologia infettiva virale e può essere infettata principalmente dal contatto con il sangue di una persona malata, anche durante le procedure mediche e cosmetiche, in alcuni casi durante i rapporti sessuali. È quasi impossibile determinare il momento dell'infezione, quindi, se un marito ha l'epatite C in una coppia sposata, non ha senso il panico o il sospetto eccessivo.

I principali sintomi della malattia

Questa malattia è caratterizzata da un decorso quasi asintomatico, quindi rimane a lungo inosservata. In rari casi, accompagnato da un sintomo itterico, è considerato buona fortuna per il paziente, in quanto consente di iniziare immediatamente il trattamento.

Ci sono anche una serie di sintomi associati che dovrebbero spingere una persona a sottoporsi a una visita medica:

  • esposizione frequente a malattie respiratorie, che nella maggior parte dei casi sono accompagnate da dolori articolari e muscolari;
  • debolezza generale del corpo e una costante sensazione di stanchezza, soprattutto durante il giorno.

A causa della natura dello sviluppo, l'epatite C ha il soprannome di "killer affettuoso", quindi, se è possibile sottoporsi a un esame completo del corpo, è meglio non rifiutare. Ciò aumenterà le possibilità di recupero in caso di sviluppo di patologie.

I sintomi descritti non parlano necessariamente di epatite C, ma danno una buona ragione per consultare uno specialista e diagnosticare il corpo. È importante capire che l'epatite C colpisce principalmente il fegato, che porta allo sviluppo di tumori del cancro, cirrosi, quindi la vigilanza sulla salute non è eccessiva.

In che modo la malattia influenza il corpo?

Prima di tutto, il virus colpisce il sistema immunitario, che getta tutta la sua forza nel combattimento.

È possibile far fronte alla malattia con le forze dell'immunità in casi estremamente rari e il fegato inizia a soffrire di cellule virali.

Le funzioni del fegato si indeboliscono, non affronta le tossine nel corpo, a causa delle quali il normale metabolismo è disturbato, il sistema nervoso soffre e lo stato generale di salute si deteriora gradualmente.

Stranamente, ma in rari casi, l'epatite C nella sua forma acuta passa da sola. Tuttavia, in oltre l'80% dei casi noti, la malattia diventa cronica.

Le principali conseguenze negative dello sviluppo dell'epatite C sono:

  • malattia epatica cronica;
  • cirrosi epatica;
  • malattie del cancro.

Complicanze gravi sono osservate in persone che trascurano il trattamento adeguato o che non rispettano la prescrizione chiara di un medico. Soprattutto fortemente influenzato dal virus indebolito dalla dipendenza del corpo dall'alcool. Un ulteriore stress sul fegato porta a risultati disastrosi.

Studi medici hanno dimostrato che nelle persone con alcol e tossicodipendenza, la cirrosi epatica si verifica entro pochi anni dal momento dell'infezione ed è quasi impossibile curarla con farmaci.

Come essere al coniuge di infezione

Se l'epatite C viene improvvisamente diagnosticata in uno degli sposi della famiglia, allora tali notizie portano spesso al panico, all'equivoco e all'ignoranza su cosa fare. Indipendentemente da chi il marito o la moglie è malato, la cosa principale è non aggravare la situazione con ulteriori stress.

Nella maggior parte dei casi, viene diagnosticata la forma cronica della malattia, che si sviluppa per un lungo periodo senza mostrare sintomi e viene rilevata durante l'esame profilattico. Ma anche se la malattia si trova in uno stadio aggressivo, questo non è un motivo per isolarsi l'un l'altro nella vita familiare.

L'infezione da epatite C si verifica principalmente attraverso il contatto con il sangue del paziente e, con l'osservanza di semplici regole, è possibile una vita intera insieme.

Una donna il cui marito è malato, è importante sapere che la maggior parte del virus è nel sangue, ma una certa quantità è presente nella saliva e nello sperma. Tutto ciò non significa infezione al cento per cento, anche se la malattia si sviluppa molto tempo fa.

Come evitare le infezioni domestiche e sessuali nella vita familiare

Per preservare una vita familiare a pieno titolo, senza un costante sentimento di paura, i coniugi hanno bisogno di ricordare alcune raccomandazioni semplici, ma molto importanti:

  • Durante il rapporto sessuale, usare i preservativi, che riducono a zero il già basso rischio di infezione.
  • Forniture domestiche separate, come forbicine per unghie, rasoi, poiché potrebbero avere un contatto diretto con il sangue di una persona infetta.
  • Durante le mestruazioni, si raccomanda di astenersi completamente dal rapporto sessuale (chi è esattamente malato, non svolge un ruolo).
  • Non usare gli altri spazzolini da denti, poiché esiste il rischio di traumatizzare le gengive quando si lavano i denti.
  • Ridurre la probabilità di contatto con danni alla pelle del paziente, eventuali graffi e ferite da bendare o incollare con un cerotto.

Va anche tenuto presente che in caso di situazioni impreviste, il marito, che ha il virus nel sangue, non sarà in grado di agire come donatore per i suoi cari.

Il momento della contraccezione è degno di considerazione in modo più dettagliato e spiegando la sua necessità. Nonostante la presenza di una certa proporzione del virus nello sperma di un uomo, è improbabile che venga infettata da epatite. Il rischio di infezione insorge se vi sono microtraumi ed erosione nella vagina di una donna, che sono invisibili senza un ulteriore esame. Tuttavia, in questo caso, la probabilità è minima, ma i medici raccomandano l'uso del preservativo quando possibile.

Se tutti i membri della famiglia sono un po 'più cauti nelle faccende di ogni giorno, e un familiare malato sta controllando i propri effetti personali, il rischio di contrarre l'infezione sarà ridotto al minimo.

Ci sono un certo numero di miti che si può ottenere l'epatite abbracciando, baciando e anche mangiando cibo dallo stesso piatto. Non seguire queste paure inventate, tutte le precauzioni necessarie per mantenere la salute sono elencate nella lista sopra.

La malattia interferisce con la pianificazione e la concezione di un bambino

L'epatite C di mio marito può impedire alla famiglia di pianificare un figlio? Questa domanda riguarda principalmente la donna e tutta la famiglia, che si sono trovati in una tale situazione.

Pianificare un bambino è un processo molto importante e deve essere affrontato con attenzione.

Gli esperti concordano sul fatto che la presenza della malattia nel marito (e anche nella moglie) non dovrebbe influire sul desiderio di avere un figlio. È dimostrato che l'infezione del feto si verifica in casi isolati ed è l'eccezione piuttosto che la regola. Secondo osservazioni a lungo termine, il bambino è fondamentalmente nato sano.

I futuri genitori dovrebbero essere esaminati dai medici in modo che determinino la forma della malattia in un uomo e diagnostichino la salute di una donna. L'epatite C non è una malattia trasmessa geneticamente, quindi il bambino non la erediterà, anche se uno dei genitori era malato al momento del concepimento.

Tra le procedure c'è una lista necessaria per donne e uomini:

  • Test HIV, sifilide.
  • Controlla i gruppi di epatite B e C.
  • Controlla l'herpes.
  • Ricerca di infezioni urogenitali negli uomini.

Oltre a tutto quanto sopra, un uomo deve effettuare uno spermogramma e sottoporsi ai test di laboratorio necessari per la presenza di infiammazione della prostata.

In rari casi, l'epatite cronica viene trasmessa dai genitori ai bambini, ma la medicina non è mai stata in grado di stabilire in quale momento esatto accade: durante la gravidanza, durante il parto o nell'ambiente domestico.

I principali rischi per la futura mamma sono:

  1. L'aumento del contenuto del virus nel partner dello sperma.
  2. Lesioni ai genitali e alle mucose.
  3. Comportamento attivo del virus dell'epatite C nel corpo di un uomo.
  4. La presenza di altre infezioni genitali patogene e batteriche.

Molto spesso, un uomo dovrà passare attraverso una terapia farmacologica di un anno per ridurre l'attività del virus e solo dopo, in assenza di altre controindicazioni, gli sposi possono procedere al concepimento naturale. In caso di rilevamento di qualsiasi fattore di rischio, i medici raccomandano la fecondazione in vitro (FIV).

Concezione naturale

Se i coniugi sono autorizzati a concepire naturalmente, ciò non significa che possiamo dimenticare le misure precauzionali.

Dopo aver superato tutti gli esami e aver soddisfatto le prescrizioni del medico, solo i futuri genitori possono prendere la decisione finale:

  1. Fai un tentativo di concepimento naturale.
  2. Per curare la malattia in suo marito e poi iniziare a pianificare un bambino.

Il processo naturale di autorizzazione di un medico è pericoloso in casi isolati. L'infezione del feto dal padre è impossibile, ma se durante il rapporto sessuale si è verificata un'infezione della madre, c'è il rischio di infezione del feto. La possibilità di un risultato così sfortunato è minima, ma è importante saperlo.

Perché la FIV è sicura per l'epatite C.

La fecondazione in vitro è una procedura molto diffusa nella medicina moderna, in particolare sullo sfondo di un numero crescente di casi di infertilità. Questo metodo di fertilizzazione non garantisce un risultato assoluto, ma dà buone possibilità di partorire se il marito ha il virus dell'epatite C. L'uso della fecondazione in vitro protegge la madre e il nascituro dall'essere infetto dal virus.

Al momento della gravidanza, tutte le precauzioni dovrebbero essere prese con particolare attenzione, perché oltre alla madre, la salute del nascituro è messa a rischio.

Questo metodo di concepimento spaventa molti, ma la medicina moderna condivide le informazioni, e su Internet ci sarà un numero enorme di forum con feedback positivi da genitori felici. La situazione con la presenza di epatite C nella famiglia è spaventosa, ma non dovrebbe interrompere la vita prima del tempo. L'intero periodo di gravidanza dovrà essere monitorato da un medico al fine di monitorare la condizione del feto, ma questo viene fatto anche durante il concepimento naturale.

Come determinare se un neonato è in salute

La possibilità di infezione fetale è minima, ma esiste ancora, e se i coniugi hanno dubbi e preoccupazioni, questo fatto non può essere ignorato. I genitori dovrebbero monitorare attentamente la salute del neonato e essere immediatamente esaminati da un medico quando compaiono i sintomi.

È necessario prestare attenzione ai seguenti segni:

  • eruzioni cutanee irragionevoli;
  • disturbo frequente nel sistema digestivo;
  • mancanza di adeguato appetito;
  • temperatura corporea anormale.

Gli esperti raccomandano la diagnosi di epatite C in uno dei genitori per esaminare regolarmente il bambino e superare i test appropriati. Il primo ciclo di visita medica avviene immediatamente dopo la nascita, quindi lo ripeto almeno una volta ogni tre mesi.

Considerando lo sviluppo generale asintomatico della malattia e il fatto che i processi nel corpo del bambino vanno più velocemente, gli esami regolari saranno la migliore protezione per la salute del neonato.

Trattamento dell'epatite C

La medicina moderna è molto avanzata nella diagnosi e nel trattamento di questa malattia e, con la stretta osservanza delle prescrizioni del medico, le possibilità di guarigione sono eccezionali. Le eccezioni sono i casi in cui il virus ha gravemente danneggiato il fegato e portato a gravi complicazioni.

Sofosbuvir e Daclatasvir, generici di fabbricazione indiana, sono riconosciuti come il mezzo più efficace nella lotta contro l'epatite C. I farmaci vengono spesso prescritti in combinazione e nella forma cronica di patologia (diagnosticata nell'80% dei casi).

I prodotti Sofosbuvir e Daclatasvir sono disponibili per l'acquisto in Russia tramite corrieri internazionali. La scelta di un fornitore di farmaci deve essere presa con maggiore vigilanza per evitare la contraffazione.

Il principio di azione dei generici è che un farmaco agisce sul principale agente causale della malattia, indebolendolo, e l'altro distrugge il virus indebolito nel corpo. Determinare in quali proporzioni un particolare farmaco può essere utilizzato solo dal medico curante dopo aver effettuato gli esami necessari e non aver individuato controindicazioni all'uso di droghe.

Nonostante numerose recensioni positive di prodotti fabbricati in India, l'automedicazione è pericolosa per la salute e può solo complicare la situazione.

Prevenzione delle malattie

L'epatite C è una malattia complessa, non esiste alcuna vaccinazione contro di essa e metodi di prevenzione chiari.

Tuttavia, una serie di azioni si distinguono come raccomandazioni:

  • non usare prodotti per la cura personale di altre persone;
  • usare i preservativi durante il rapporto sessuale se non c'è fiducia nel partner;
  • vaccinato contro altri tipi di epatite;
  • utilizzare i servizi di tatuaggi provati e saloni di bellezza;
  • monitorare la sterilità degli strumenti medici durante la procedura;
  • evitare il contatto con il sangue di una persona malata;
  • rafforzare il sistema immunitario.

Questi metodi non garantiscono una protezione completa, ma aumentano sicuramente le possibilità di evitare l'infezione.

La terapia farmacologica, di base o profilattica, può essere correttamente prescritta solo da un medico, che terrà conto di tutte le caratteristiche individuali del corpo umano.

Vogliamo un bambino con l'epatite C di suo marito

L'epatite C è una malattia virale infettiva con una via ematogena di trasmissione che colpisce il fegato e, se progredisce, porta all'insufficienza epatica e alla morte.

Colpisce il virus più spesso dei giovani. Possono essere infettati da trasfusioni di sangue, tatuaggi, piercing e altre manipolazioni associate a danni alla pelle.

Per il trattamento e la pulizia del fegato, i nostri lettori usano con successo

Metodo di Elena Malysheva

. Avendo studiato attentamente questo metodo, abbiamo deciso di offrirlo alla vostra attenzione.

La modalità di trasmissione più comune è l'iniezione - con l'uso di droghe. La capacità di ottenere un virus a trasmissione sessuale è bassa, ma esiste. L'incidenza dell'infezione da virus dell'epatite C è la stessa tra uomini e donne.

I giovani che soffrono di questa malattia potrebbero prima o poi affrontare la questione se continuare la gara. E ognuno di loro comincia a chiedersi: è possibile partorire con l'epatite C?

Quando si pianifica una gravidanza dovrebbe prendere in considerazione diversi fattori. Il primo di loro - chi nella famiglia è infetto da epatite C - un marito o una moglie.

Epatite C da suo marito

Un marito infetto non rappresenta una minaccia diretta per il feto. L'epatite C non è una malattia ereditaria e non può essere trasmessa direttamente da padre a figlio.

La trasmissione sessuale è rara - circa il 4-5%. Ma quando si pianificano i bambini, anche questo rischio è considerato alto. Al fine di ridurre al minimo la possibilità di infezione della donna incinta al minimo, il marito deve sottoporsi a un corso di esame e trattamento.

L'analisi obbligatoria è un test per la carica virale nei fluidi biologici del marito. Con alti tassi di RNA dell'agente infettivo, l'uomo dovrebbe ricevere un trattamento antivirale. Dopo di che si ripete l'esame.

Il rischio di traumi genitali e infezioni genitali non protette aumenta anche il rischio di contrarre una donna. Pertanto, prima di pianificare una gravidanza, una donna deve essere accuratamente esaminata da un ginecologo.

Per decidere sulla possibilità di concepire un bambino in modo naturale in caso di presenza di epatite C, il marito deve essere congiuntamente un ginecologo e uno specialista di malattie infettive, avendo precedentemente valutato tutti i rischi per la donna e il feto.

Ma cosa dovrebbe fare una famiglia in cui, dopo il trattamento del marito, permane un'alta probabilità di trasmissione del virus alla futura mamma e di avere figli - il desiderio affettuoso degli sposi?

In questo caso, i medici possono consigliare di ricorrere a procedure di inseminazione artificiale: IVF e ICSI, per evitare la trasmissione dal marito.

Prima di procedere con il protocollo IVF, il marito e la moglie dovranno ricevere un certificato da uno specialista di malattie infettive che la procedura può essere eseguita. Alla stessa FIV infettata da epatite C è impossibile.

Quando convivono con un marito e una donna incinta colpita dall'epatite C, devono essere osservate delle precauzioni: usare metodi contraccettivi di barriera, non usare un singolo spazzolino da denti, fare attenzione alle lesioni domestiche.

Coniuge per l'epatite C.

Il virus dell'epatite C non influenza la funzione riproduttiva delle donne. Pertanto, in assenza di altre controindicazioni per motivi di salute, la gravidanza è possibile.

Il virus stesso non è in grado di influenzare il corso della gravidanza. È solo necessario monitorare il livello delle transaminasi epatiche, poiché la violazione delle funzioni del fegato può influire negativamente sulla gestazione e sulla salute del nascituro. Un'altra domanda importante per una donna infetta è: il virus è in grado di infettare i bambini in utero?

La trasmissione transplacentare dell'epatite C esiste. La sua probabilità dipende dalla carica virale di una donna.

Se nel sangue sono rilevati anticorpi contro l'epatite C, ma l'agente causale non ha l'RNA, la probabilità di trasmissione è 0. Se ci sono fino a 2 milioni di copie del virus, la possibilità di infezione aumenta, ma rimane minima. Con un indicatore di oltre 2 milioni, la possibilità di infettare un bambino aumenta del 30%. In questo caso, la donna dovrebbe ricevere un trattamento mirato a ridurre la quantità di virus attivo nel sangue.

Molti dei nostri lettori applicano attivamente la nota tecnica basata su ingredienti naturali, scoperta da Elena Malysheva per il trattamento e la pulizia del fegato. Ti consigliamo di leggere.

Vale la pena notare che queste cifre si riferiscono alla gravidanza normale. In presenza di complicazioni, come il distacco prematuro parziale della placenta, il rischio di infezione dei bambini aumenta più volte.

Va ricordato che è impossibile pianificare una gravidanza durante il trattamento antivirale. È possibile concepire un bambino non prima di sei mesi dopo la fine dell'assunzione di interferone e ribavirina (i principali farmaci usati per trattare l'epatite C).

Procedura di epatite C e IVF

Recentemente, a causa di un aumento del numero di pazienti diagnosticati con "infertilità", la procedura di fecondazione in vitro (l'ovulo è fecondato al di fuori del corpo della donna e un embrione di 3 o 5 giorni si siede su di esso) è diventato molto popolare. È possibile fare l'IVF per l'epatite C in un marito o una moglie? In che modo ciò influenzerà la salute dei bambini in futuro?

Un ostacolo all'ottenimento di un permesso per la fecondazione in vitro può essere solo modifiche già iniziate nel fegato: un aumento significativo dei livelli di transaminasi, segni di insufficienza epatica.

La presenza di epatite C nella moglie o nel marito non è una controindicazione per la fecondazione in vitro. Le uova stagionate e selezionate vengono sottoposte a una procedura di pulizia triplice. E l'embrione è posto in un ambiente privo di virus. Non vi è alcun rischio di infezione per la madre o il bambino durante la stessa procedura di fecondazione in vitro.

Epatite C e parto

Esiste la probabilità di infezione del feto durante il parto ed è superiore al rischio di infezione transplacentare.

Il virus può entrare nel sangue del bambino se è ferito e in contatto con il sangue della madre. Questo può accadere durante il parto complicato, molto spesso quando si usa il forcipe.

Ostetrici e ginecologi, al fine di evitare di infettare i bambini da madri infette, cercano di consegnare tali donne con taglio cesareo in modo pianificato. Si ritiene che l'operazione riduca il rischio di infettare il bambino al minimo. Sebbene, secondo alcuni dati, la frequenza dell'infezione del feto durante il parto non dipenda dalla modalità di consegna.

Vale la pena notare che il parto, come qualsiasi altro stress, può peggiorare il decorso dell'epatite C in una donna. Ha bisogno di un monitoraggio più attento dello stato di salute nel periodo postpartum.

Consiglio degli epatologi

Nel 2012, c'è stata una svolta nel trattamento dell'epatite C. Sono stati sviluppati nuovi farmaci antivirali ad azione diretta, che con una probabilità del 97% vi liberano completamente della malattia. D'ora in poi, l'epatite C è ufficialmente considerata una malattia completamente curabile nella comunità medica. Nella Federazione Russa e nei paesi della CSI, i farmaci sono rappresentati da sofosbuvir, daclatasvir e ledipasvir. Al momento, ci sono molti falsi sul mercato. Farmaci di buona qualità possono essere acquistati solo da aziende autorizzate e documentazione pertinente.
Vai al sito web del fornitore ufficiale >>

Dopo la nascita, gli anticorpi del virus dell'epatite C sono presenti nel sangue del bambino per un anno e mezzo. Determinare se ha contratto l'epatite C durante la gravidanza o il parto, possibilmente dopo questo periodo, o quando viene rilevato RNA del virus.

Gravidanza e malattie correlate

L'epatite C è spesso accompagnata da altre malattie. I più pericolosi di questi sono l'HIV e la cirrosi epatica. La presenza di malattie concomitanti può compromettere significativamente il decorso della gravidanza e aumentare il rischio di trasmissione dell'epatite C dalla madre al feto.

Non appena una famiglia con uno o entrambi i coniugi con infezione da HIV ha il desiderio di avere figli, dovrebbe contattare uno specialista in malattie infettive per esaminare e decidere in merito alla sicurezza della gravidanza e del parto in corso.

Se il marito è infetto da epatite C e HIV e la donna è in buona salute, ricorrere all'inseminazione artificiale o alla fecondazione in vitro. Il marito dello sperma prima di essere sottoposto alla procedura di purificazione dal liquido seminale.

Se una donna viene infettata da due malattie, viene sottoposta a test per la carica virale e, in base ai risultati dell'analisi, le viene prescritta una terapia. Il ricevimento di farmaci antivirali è possibile durante la gravidanza, che elimina l'aumento della concentrazione del virus e riduce il rischio di infezione del feto.

La gravidanza con cirrosi causata da epatite C è indesiderabile. Il rischio di aborto spontaneo raggiunge il 60-70%.

Un aumento del volume di sangue circolante porta a scompensi di ipertensione portale, che provoca frequenti sanguinamento profuso dalle vene dilatate dell'esofago, che può essere fatale nel secondo trimestre.

L'ipocoagulazione sullo sfondo di insufficienza epatica porta all'emorragia durante il parto e al periodo post-partum nell'80% dei casi. Una donna con cirrosi epatica avanzata non è consigliata per rimanere incinta, e quando la gravidanza si verifica dal secondo trimestre, vengono osservate in ospedale.

Può o non può partorire con l'epatite C? Con una corretta pianificazione della gravidanza, un trattamento tempestivo di un marito o una moglie, l'attuazione di tutte le raccomandazioni di ostetrico-ginecologi e specialisti di malattie infettive non ci sono controindicazioni per il trasporto e la nascita di un bambino.

Il rischio di infezione nei bambini durante lo sviluppo fetale può essere ridotto al minimo e non supera il 2%. La gravidanza in presenza di malattie comorbili è rischiosa e la decisione sulla sua possibilità deve essere presa individualmente in ciascun caso.

Pensi ancora che sia impossibile sconfiggere l'epatite C?

A giudicare dal fatto che stai leggendo queste righe ora - la vittoria nella lotta contro l'epatite C non è ancora dalla tua parte...

E hai già assunto droghe tossiche che hanno molti effetti collaterali? È comprensibile, perché ignorare la malattia può portare a gravi conseguenze. Affaticamento, perdita di peso, nausea e vomito, pelle giallastra o grigiastro, sapore amaro in bocca, dolori muscolari e articolazioni... Conoscete tutti questi sintomi in prima persona?

Esiste un rimedio efficace per l'epatite C. Segui il link e scopri come Olga Sergeeva ha curato l'epatite C...

È possibile avere un bambino sano con l'epatite C?

Se sei interessato alla risposta alla domanda se puoi partorire nell'epatite C, devi sapere come il virus influenza il feto durante la gravidanza. È importante determinare il grado di rischio per il bambino alla nascita: se sarà infettato, se le patologie si svilupperanno. Stima il livello di pericolo per la madre. Per dare alla luce un bambino sano, è necessario pianificare una gravidanza. In questo caso, la donna viene esaminata, tra le altre cose, viene determinata la presenza del virus dell'epatite.

Fattori che contribuiscono all'infezione

L'infezione si verifica principalmente attraverso il sangue. Per questo motivo, l'infezione può verificarsi anche in istituti medici e in condizioni di vita, se la pelle è danneggiata. Più raramente, l'epatite C viene trasmessa sessualmente. Succede che un bambino riceve un'infezione dalla madre. L'epatite C spesso non si manifesta. Non ci sono sintomi, il che significa che una donna può provare a rimanere incinta senza conoscere la malattia.

È possibile rilevare il virus durante un esame preliminare, ad esempio, se una donna sta per fare la fecondazione in vitro. Pianificare una gravidanza consente anche di rilevare rapidamente l'infezione. L'epatite C è anche determinata nei casi in cui iniziano a comparire sintomi evidenti:

  • stanchezza;
  • dolore nella parte destra;
  • disturbo del sonno;
  • debolezza generale del corpo.

Segni simili possono indicare altre deviazioni, come il superlavoro, l'eccesso di cibo.

Se una donna non sa di essere infetta, il virus verrà comunque rilevato, perché durante la gravidanza è necessario sottoporsi a esami regolari. L'epatite C viene solitamente rilevata al primo screening. La salute della donna in questo momento è sotto il controllo del medico curante. Se consideriamo che durante il periodo di gravidanza l'infezione inizia a manifestarsi più attivamente, può verificarsi una riacutizzazione, che consentirà di rilevare l'epatite C.

Se una donna sta per iniziare una gravidanza nel prossimo futuro, dovresti evitare situazioni in cui potrebbe verificarsi un'infezione:

  • rapporti sessuali non protetti, frequenti cambi di partner;
  • l'introduzione di iniezioni, la cui qualità è in dubbio, o se le condizioni della procedura non sono adatte;
  • trasfusione di sangue;
  • l'uso, la raccolta o lo smaltimento di oggetti appuntiti, schegge;
  • tatuaggio, piercing.

Cosa fare se un marito è infetto?

In questo caso, quando si pianifica una gravidanza, aumenta il rischio di infezione da epatite C. Tuttavia, l'infezione potrebbe non verificarsi. Se il marito ha l'epatite C, non è necessario che il bambino o la donna rileveranno il virus. Un'infezione di questo tipo non viene trasmessa geneticamente, quindi il rischio di infezione del feto dopo il concepimento da parte del padre è minimo.

Se sei interessato alla domanda se sia possibile pianificare una gravidanza in tali condizioni, dovresti saperne di più sui rischi di infezione di una donna affetta da epatite C nel marito. Di per sé, il liquido seminale non è un fattore che contribuisce all'infezione. Ciò richiede condizioni speciali:

  • la presenza di copie del virus nello sperma, nel lubrificante o nel sangue;
  • malattie degli organi genitali che sono accompagnate da una violazione dell'integrità della vagina o della cervice, ad esempio, erosione, displasia;
  • lesioni, crepe delle mucose;
  • microflora patogena: presenza di altri tipi di virus, infezioni fungine genitali, batteri.

Se il rischio di infezione naturale è troppo alto e la donna non vuole partorire con l'epatite C, fare IVF.

Valutazione del rischio per madre e bambino

Dare alla luce un bambino sano quando è infetto da un virus è del tutto possibile. L'epatite C nella maggior parte dei casi non è pericolosa per il feto o la madre. L'infezione del bambino si verifica nel corso del travaglio, quindi, se una donna ha un virus, si raccomanda di avere un taglio cesareo. Questa necessità è dovuta al fatto che il feto in questo caso è in contatto con i media biologicamente pericolosi della madre per un breve periodo di tempo. Inoltre, durante il taglio cesareo, il bambino non passa attraverso il canale del parto della donna, che potrebbe anche portare a infezioni.

Il sistema riproduttivo non soffre seriamente di attività virale, ma c'è una diminuzione della fertilità - la capacità di una donna di rimanere incinta e in seguito portare il feto. Il rischio di infezione da virus dell'epatite C è presente, ma è probabile che i bambini sani possano apparire in tali condizioni. Per questo motivo, l'infezione da virus non è un'indicazione per l'aborto.

Se una donna viene infettata dall'epatite C, dopo il parto, il bambino viene esaminato e vengono prelevati campioni di sangue per l'analisi. Durante i primi giorni di vita, il bambino viene vaccinato. In questo caso, iniezione intramuscolare di gammaglobuline. Si raccomanda di vaccinare nuovamente il bambino, un mese dopo la prima iniezione. Se stai partorendo per l'epatite C, è necessario determinare il rischio di infezione del feto. Le statistiche mostrano che solo il 5% dei bambini sono infetti da epatite C.

Se un bambino nasce sano da una donna infetta, ciò potrebbe essere dovuto al fatto che gli anticorpi materni riducono il rischio di sviluppare una malattia cronica causata da epatite. In bambini sani del primo anno di vita, talvolta si trovano anticorpi contro questo virus. Tuttavia, questo non significa che il bambino sia infetto. Nella maggior parte dei casi, gli anticorpi scompaiono subito dopo essere stati rilevati. È possibile sospettare che il corpo sia stato infettato, purché gli anticorpi siano stati rilevati in un bambino di età superiore ai 18 mesi.

Come determinare che un bambino è infetto?

Se un virus è entrato nel corpo di un neonato, può essere rilevato durante lo svolgimento di uno studio biomateriale. Fare test epatici. Allo stesso tempo, viene rivelato un aumento dell'indicatore principale, gli enzimi, che possono indicare un processo infiammatorio in via di sviluppo. Un bambino nato da una madre infetta viene esaminato durante i primi mesi di vita. È richiesto un test dell'RNA. È fatto due volte: dopo che il bambino ha raggiunto i 3 mesi e i 6 mesi di età.

Quando viene diagnosticato un neonato, i medici di solito fanno affidamento su test di laboratorio, poiché l'infezione non si manifesta in questo caso. Durante l'esame, viene determinato il genotipo del virus dell'epatite. Se è lo stesso in entrambi i casi (nella madre e nel bambino), è probabile che l'infezione si sia verificata durante il periodo di gestazione.

Pianificazione della gravidanza e misure di trattamento

È necessario confermare l'assenza di infezioni pericolose per la salute della madre e del bambino. Se ne sono stati trovati durante gli esami di laboratorio, è prescritto un trattamento. In questo caso, la pianificazione della gravidanza è posticipata. Il medico prescriverà test per determinare l'epatite A, B, C, l'infezione da HIV, la sifilide. Inoltre, il complesso TORCH. Questa è un'analisi per determinare altre infezioni comuni:

Viene rilevata una macchia per rilevare ureaplasma, clamidia, ecc.

Per prevenire la crescita dell'attività virale, si raccomanda di condurre ricerche, il cui scopo è quello di rilevare anticorpi contro l'epatite e la rilevazione di marcatori virali. Se l'esame conferma l'infezione, la donna sarà curata. Di norma, l'assunzione di farmaci antivirali può causare più danni al bambino rispetto all'infezione stessa, contro la quale sono dirette le misure mediche. Inoltre, viene effettuata una terapia di supporto: vengono prescritti agenti immunostimolanti che contribuiscono a migliorare le proprietà protettive del corpo.

Il trattamento dovrebbe includere una dieta. Se consideriamo che la nutrizione della futura madre fin dai primi giorni di trasporto del bambino dovrebbe essere corretta (non è raccomandato usare carne affumicata, cibo in scatola, cibi con coloranti, cibi fritti e grassi), una donna incinta non dovrà cambiare molto la dieta. L'epatite C colpisce il fegato, quindi il medico può prescrivere farmaci che supportano il lavoro di questo organo. In caso di violazione della funzione dell'apparato digerente, si raccomanda l'uso di medicinali per ripristinarlo.

Le attività di trattamento vengono solitamente eseguite quando il virus si sta manifestando attivamente. Se l'infezione è asintomatica, viene mostrata l'osservazione dello stato della madre e del bambino, che deve essere accompagnata da regolari test di laboratorio sul biomateriale. Il trattamento farmacologico durante la gravidanza è prescritto per evidenti manifestazioni di infezione, come in questo caso si sviluppa l'intossicazione che può influire negativamente sul feto. Dopo aver sofferto l'epatite C, viene prescritta una terapia riparativa, una dieta.

Scegliere un ospedale per maternità e l'allattamento al seno

Se l'epatite C è stata rilevata, la donna incinta dovrebbe essere monitorata da uno specialista in malattie infettive. Sulla base dei risultati del test, uno specialista può dare la direzione di un ospedale per la maternità a profilo stretto.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi è consentito partorire in un normale ospedale per la maternità, ma ciò richiederà la conclusione di uno specialista in malattie infettive. In questo caso, la donna sarà osservata nel dipartimento di patologia o osservazione. C'è un monitoraggio costante dello stato delle donne in gravidanza, ed elimina anche il rischio di diffusione dell'infezione.

Dopo il parto, sorge una nuova domanda se è possibile allattare al seno. Sulla base di una serie di studi, è stato riscontrato che non vi è RNA di virus nel latte materno. Ciò significa che il rischio di infezione del bambino durante l'alimentazione è significativamente ridotto. Tuttavia, si nota che esistono ancora casi di penetrazione dell'epatite C RNA nel latte materno. Solo qui la concentrazione del virus è significativamente inferiore a quella del sangue. Sulla base di queste informazioni, si può concludere che l'allattamento al seno non è un fattore di rischio per l'infezione di un neonato.

Mio marito ha l'epatite C e la gravidanza

Molte donne chiedono al medico: se il marito ha l'epatite C, è possibile dare alla luce un bambino sano? La pianificazione della gravidanza è un processo responsabile che i futuri genitori dovrebbero affrontare, dati i rischi, le malattie ereditarie, le infezioni virali esistenti. L'esame prima della fecondazione dovrebbe aver luogo non solo la moglie, ma anche il coniuge. Una delle infezioni comuni che colpisce uomini e donne è l'epatite di vario tipo.

Pianificazione per la gravidanza con epatite

Se a un marito è stata diagnosticata l'epatite C, è possibile avere figli da lui ed è pericoloso per la loro salute? La forma più comune è l'epatite C, che è una malattia sgradevole, caratterizzata dalle seguenti caratteristiche:

Per molti anni, può procedere senza sintomi particolari e non sembra affatto. I sintomi della malattia possono essere insignificanti. È impossibile riconoscere il decorso attivo della malattia. Le analisi mostrano la presenza del virus e non il suo effetto su organi e sistemi. Accade che per prima cosa rilevano cirrosi del fegato o un tumore primitivo di natura maligna in un paziente, e solo allora risulta che il paziente soffre di epatite C.

Pianificare la gravidanza in presenza di epatite sia nella madre che nel padre non deve essere rinviata. È stato più volte dimostrato che gli anticorpi non vengono trasmessi al bambino spesso, quindi il neonato non può potenzialmente ammalarsi.

Allo stesso tempo, i medici notano che la forma cronica di epatite ottenuta dai genitori, incluso il padre, si sviluppa nel 10-11% dei casi nei neonati. Allo stesso tempo, i medici non sono esattamente in grado di stabilire quando si verifica un'infezione - durante la gravidanza o al parto, o durante i contatti quotidiani tra madre, padre e figlio.

Fattori che aumentano il rischio di infezione del feto

Quando un coniuge ha l'epatite C, è possibile pianificare una gravidanza, è possibile concepire e avere figli sani? Quando mio padre è malato e mia madre è in salute, entrambi dovrebbero recarsi ad un appuntamento con il medico nella clinica prenatale in modo che possa determinare i rischi e i possibili problemi se la donna vuole rimanere incinta. Quel medico può consentire o vietare a una donna di partorire. Dovrebbe spiegare ai futuri genitori le peculiarità della gravidanza, se il padre è malato.

L'epatite C non è una malattia genetica, quindi il bambino non nato non dovrebbe ereditarlo. Altre tecniche di concepimento possono essere utilizzate, ad esempio, la fecondazione in vitro di una donna. Questo tipo di riproduzione è usato se c'è un alto rischio che l'epatite venga trasmessa alla madre e da lei al bambino. In questo caso, l'IVF ti permetterà di rimanere incinta e dare alla luce un bambino sano.

È anche importante ricordare che lo sperma infetto di un uomo non entra in grandi quantità nel corpo femminile. Pertanto, l'infezione ha un rischio minimo.

Quando un uomo è malato di epatite C da molto tempo e il trattamento non porta effetti duraturi, allora viene prescritta la FIV. In altri casi, è necessario concepire naturalmente.

Il rischio di infezione della futura madre e del feto è presente se tali condizioni sono disponibili:

Il marito è stato a lungo ammalato di epatite, quindi le analisi di striscio mostrano un gran numero di copie del virus. Il virus è presente nello sperma e nel sangue, compreso il periodo di sviluppo del virus. Ci sono varie lesioni alla mucosa sui genitali, ad esempio, varie crepe, graffi, erosione. Nel corpo maschile ci sono una varietà di infezioni trasmesse sessualmente che possono essere patogene, batteriche, virali, fungine.

Se almeno una di queste condizioni è presente, un ginecologo può proibire a una donna di rimanere incinta in modo naturale e suggerire l'uso di un metodo di fecondazione in vitro. Ciò è dovuto al fatto che è difficile controllare o eliminare tali condizioni negli uomini.

Questo potenzialmente aumenta il rischio che una donna venga infettata attraverso il sesso diretto, che può provocare un'infezione fetale. Pertanto, prima di avere figli, un ginecologo (per le donne) e un urologo (per gli uomini) sono invitati a sottoporsi a counseling da uno specialista di malattie infettive, che aiuta a scegliere l'opzione migliore per come rimanere incinta in sicurezza.

Esame e minacce ai bambini

Gli studi diagnostici sullo stato di salute, compresi i test per l'epatite, sono standard per il padre e la madre del nascituro.

Prima di tutto, vale la pena visitare un ginecologo e un urologo per vedere se una coppia particolare può avere un bambino. Il set di test che i genitori devono superare deve includere test come:

Test dell'HIV; controllare l'epatite C e B; screening della sifilide; Analisi TORCH per aiutare a rilevare l'herpes, il citomegalovirus, la toxoplasmosi, la rosolia; individuazione delle infezioni urogenitali.

Il futuro padre viene sottoposto ad una speciale analisi presso l'urologo, che deve condurre uno spermogramma. Aiuta a rilevare la caratteristica dello sperma, la sua concentrazione, la quantità, la motilità e la struttura dello sperma. Dopo di ciò, possono essere assegnati ulteriori test per quanto riguarda l'esame della prostata, la presenza di infiammazione in esso.

Entrambi i genitori fanno un esame del sangue per gli ormoni sessuali, la composizione biochimica del sangue.
Solo un esame completo determinerà quale sia l'effetto dell'epatite maschile, è possibile infettare la madre, e da lei, rispettivamente, il bambino.

Caratteristiche del trattamento IVF per l'epatite C nel padre

Non molti genitori decidono di fare la fecondazione in vitro, dato che la procedura è costosa e non sempre dà un risultato del 100%. Ma questa è una via d'uscita per uomini e donne che vogliono diventare genitori, e il virus dell'epatite è una barriera per l'aspetto di un bambino. Le donne stesse infettate da questa malattia, così come coloro che temono l'influenza dell'epatite del marito, decidono su questo metodo di riproduzione. Ciò consente di proteggere sia la futura madre che il bambino dalla modalità verticale di trasmissione dell'infezione virale.

In questo caso, il 100% non può essere sicuro che il virus non entri nel corpo di una donna. L'infezione è presente nel liquido seminale degli uomini o nei follicoli delle donne portatrici del virus.

Come combinare l'epatite C e la fecondazione in vitro? Con la fecondazione in vitro, le cellule germinali vengono necessariamente lavate per essere successivamente collocate sul terreno in cui avverrà la fertilizzazione. Quando le cellule vengono fecondate, vengono fasate 2 volte in altri media. La presenza del virus è zero durante il terzo lavaggio. La FIV con epatite C in una donna ti permette di proteggere sia il futuro embrione dalla sconfitta del virus, sia la madre che porterà il feto.

Il lavaggio sequenziale di uova e sperma, la loro ulteriore coltivazione riduce significativamente il rischio di trasmissione dell'epatite C a livello genetico.

Se la FIV non viene eseguita per qualche motivo, la gravidanza viene eseguita naturalmente. In questo caso, il padre deve seguire attentamente tutte le raccomandazioni del medico, sottoporsi a un ciclo annuale di trattamento per ridurre il rischio di infezione di bambini e coniuge. Solo dopo è possibile pianificare il concepimento, che poi durante l'intero periodo della gravidanza sarà monitorato da diversi medici.

Non è praticato lavoro indipendente a rischio di infettare un bambino con epatite, i medici prescrivono un taglio cesareo per evitare il contatto del bambino con l'ambiente pericoloso della madre.

Se il marito ha l'epatite C, come proteggersi

Posso rimanere incinta da un uomo con epatite?

La situazione in cui una donna portatrice di epatite B o C o che si trova nella fase acuta della malattia rimane incinta, è abbastanza comune. Inoltre, la maggior parte delle donne scopre la presenza di virus nel sangue in questo modo, sottoponendosi a una visita medica di routine prima di registrarsi presso un ostetrico-ginecologo.

Le informazioni su come evitare l'infezione intrauterina del feto e ridurre i rischi di trasmissione del virus durante il parto sono sufficienti e tutte sono pubblicamente disponibili. Resta poco chiaro il problema di come si fa a comportarsi con una donna che sogna ancora di diventare madre se il coniuge è infetto?

Come rimanere incinta se mio marito ha l'epatite B?

La presenza di epatite B cronica non è una frase. Nella maggior parte dei casi, risponde bene alla terapia. Dovresti iniziare a pianificare con una visita da un medico che prescriverà un esame del sangue dettagliato per l'epatite. anticorpi ad esso e il grado di carica virale per identificare l'esatto quadro clinico.

Se il coniuge ha bisogno di un corso di trattamento, allora in questo momento la vita sessuale dovrebbe procedere solo con l'uso di contraccettivi affidabili, e ancora meglio la loro combinazione. Se una donna non ha immunità all'epatite B, si consiglia di associare un preservativo a contraccettivi ormonali per prevenire non solo la gravidanza, ma anche l'infezione del coniuge. Le medicine che sono usate per trattare l'epatite B hanno un effetto teratogeno, quindi, prima di iniziare il trattamento, la coppia ne viene informata tramite firma. Alla fine del corso, la vita sessuale aperta è consentita dopo 6 mesi.

Se una donna non ha immunità all'epatite B, allora durante questo periodo è consigliabile seguire un ciclo di vaccinazione, che include tre iniezioni consecutive del farmaco. La vaccinazione per il neonato, che è meglio eseguire secondo lo schema accelerato, è obbligatoria.

Come rimanere incinta se mio marito ha l'epatite C?

Dal momento che non è stato ancora sviluppato alcun vaccino per questo tipo di epatite, rimane la domanda principale: come può una donna non essere infetta lei stessa quando pianifica una gravidanza?

Vale la pena notare che il trattamento moderno dell'epatite C viene effettuato con l'uso di farmaci che causano anomalie nello sviluppo del feto, pertanto durante la terapia si raccomanda di essere attentamente protetti con l'uso di metodi combinati, uno dei quali dovrebbe essere barriera.

Alla fine del corso, l'indicatore della carica virale viene alla ribalta, se il virus continua a essere rilevato nel sangue. Una caratteristica speciale dell'epatite C è il fatto che il modo sessuale della sua trasmissione è solo il 5% di tutti i casi di infezione registrati. Una bassa carica virale rende questo indicatore ancora meno. Quindi, è del tutto possibile pianificare una gravidanza da un uomo che è positivo per l'epatite C, tuttavia, l'ultima parola rimane sempre per l'epatologo.

Se l'infezione del coniuge è avvenuta, le moderne visioni sulla gestione di una tale gravidanza rendono possibile contare sulla nascita di un bambino assolutamente sano.

Come arrivare alla clinica:

Come proteggersi quando si fa sesso con una persona con epatite C?

Se questa persona è tuo marito, è improbabile che si protegga costantemente: in famiglia, prima o poi, si presenterà la questione dei bambini, quindi, vivendo con una persona infetta dal virus dell'epatite C, dovresti sapere alcune cose. Epatite B. Anche se non protegge nel senso pieno dell'epatite C, ma l'immunità, dall'epatite in generale, dà ancora. L'epatite C viene trasmessa sessualmente solo nel 5% dei casi, questi casi si verificano in quelli in cui il sesso non è protetto in presenza di ferite, crepe nel tratto genitale e in entrambi artnerov.Cherez sesso orale, l'epatite C, la saliva non peredaetsya.V e lo sperma contiene troppo piccola quantità di virus, insufficiente per l'infezione. Assumere periodicamente farmaci immunostimolatori, vitamine, è meglio se il partner viene trattato, un trattamento a lungo termine può richiedere anni, ma dal virus dell'epatite C, in alcuni casi, è possibile anche eliminarlo. I buoni risultati sono dati dal trattamento combinato con ribavirina e interferone. S non è una persona accidentale nella tua vita, quindi dovresti prendere seriamente la domanda, andare a un consulto con un epatologo, uno specialista in malattie infettive, un immunologo, un ginecologo per un consulto.È meglio contattare un centro medico specializzato che occupa problema tsya gepatitov.Mogu virali aggiungere uno: un mio amico, un infermiere, in precedenza ha lavorato in operatsionnoy.Tam raccolse virusonositelstvo.Muzh non è infetto, anche se dal vivo non prendono precauzioni e pensare detyah.Vmeste 7 anni.

aggiungi ai preferiti

È necessario proteggersi durante il rapporto sessuale con una persona con epatite C, anche se questo non deve essere dimenticato quando si fa sesso con una persona completamente sana.

La protezione protegge sempre una persona dalla possibile infezione con un'infezione, inclusa l'epatite C.

Penso che su questo argomento parlerai meglio con specialisti di medicina. Ti consiglieranno su come e cosa fare per ridurre il rischio di infezione e ti forniranno anche una vaccinazione che proteggerà il tuo corpo da un'infezione virale.

Fonti di informazione dicono che l'infezione da virus dell'epatite C sessualmente è più difficile dell'AIDS, ma è possibile.

Ma se non ti proteggi durante il sesso, ma anche nel sesso anale (c'è più probabilità che si verifichino microcracks nella mucosa), allora l'infezione è ancora possibile.

aggiungi ai preferiti

Molto spaventato che ha infettato il marito con l'epatite

Messaggio 34232808.
Autore: autore Stato: utente anonimo Ora: 17:46 Data: 11 gennaio 2008

Probabilmente parlo. Il marito si rode le mani, forte, sono tutte rosicchiate, con abrasioni e graffi. Ho l'epatite C per 11 anni (PCR è negativo). Ieri il mio sangue è caduto sulle sue mani, su tutti quelli della sua scortesia e dei suoi graffi. Sono terrorizzato ora. Molto impaurito che ha raccolto il mio HepS. Gli ho detto che avevo bisogno di fare un'analisi PCR (mi è stato detto che in un mese era già possibile). Ha paura, ha detto che è meglio non sapere nulla e vivere in pace. E sono terribilmente spaventato, ho tanta paura che, Dio non voglia, l'ho contagiato. Al forum med hanno suggerito che sarebbe meglio prendere un anticorpo in sei mesi. Come posso sopravvivere a questi sei mesi e che cosa fare allora, se improvvisamente è stato infettato. Le mamme come ho paura: ((Soprattutto, temo di essere inattivo e non mi disturba affatto, e improvvisamente mio marito avrà tutto in una forma attiva con tutte le conseguenze.

Messaggio 34234692. Rispondi al messaggio 34232808
Autore: ves / na Stato: Utente Durata: 18:47 Data: 11 gen 2008

Sì, ti fermi nel panico! Se lo hai in una forma inattiva. allora il virus è debole. e così facile da graffiarlo che non catturerai.
E dì a suo marito che è stato avvisato - significa che è armato.
E generalmente. personalmente, mia moglie fa un test ogni anno su Invitro. Questa è la norma per una famiglia in cui esiste un vettore del virus.

Messaggio 34245768. Rispondi al messaggio 34232808
Autore: anche ON Stato: utente anonimo Tempo: 01:03 Data: 12 gen 2008

Capisco e simpatizzo con te. Per favore, se sei in Russia, dicci quanto è problematico conviverci (GEP C) in tutti i sensi.
Recentemente sono stato trovato relativamente, ma i problemi sono già iniziati: hanno definito il bambino come un contatto (controllato, rilasciato), qualsiasi incontro con la medicina - che si tratti di gastrite o altri - ovunque dopo questa diagnosi di sguardi piacevoli e commenti a volte stupidi riguardo alle droghe: (
Ora ho solo paura di andare in clinica.
Diteci come fate.

Anche io, nessuno viola. Nella clinica tutte le domande come dove hai preso il virus? Ignoro solo, almeno un'alzata di spalle. Cosa ti consiglio Non prestare attenzione agli occhi obliqui e scompariranno :)

Messaggio 34250678. Rispondi al messaggio 34232808
Autore: Anonimo Stato: utente anonimo Tempo: 12:21 Data: 12 gen 2008

Posso rimanere incinta da un uomo con epatite?

La situazione in cui una donna portatrice di epatite B o C o che si trova nella fase acuta della malattia rimane incinta, è abbastanza comune. Inoltre, la maggior parte delle donne scopre la presenza di virus nel sangue in questo modo, sottoponendosi a una visita medica di routine prima di registrarsi presso un ostetrico-ginecologo.

Le informazioni su come evitare l'infezione intrauterina del feto e ridurre i rischi di trasmissione del virus durante il parto sono sufficienti e tutte sono pubblicamente disponibili. Resta poco chiaro il problema di come si fa a comportarsi con una donna che sogna ancora di diventare madre se il coniuge è infetto?

Come rimanere incinta se mio marito ha l'epatite B?

La presenza di epatite B cronica non è una frase. Nella maggior parte dei casi, risponde bene alla terapia. La pianificazione dovrebbe iniziare con la visita di un medico che prescriverà un esame del sangue dettagliato per l'epatite, gli anticorpi ad esso e il grado di carica virale per identificare un quadro clinico accurato.

Se il coniuge ha bisogno di un corso di trattamento, allora in questo momento la vita sessuale dovrebbe procedere solo con l'uso di contraccettivi affidabili, e ancora meglio la loro combinazione. Se una donna non ha immunità all'epatite B, si consiglia di associare un preservativo a contraccettivi ormonali per prevenire non solo la gravidanza, ma anche l'infezione del coniuge. Le medicine che sono usate per trattare l'epatite B hanno un effetto teratogeno, quindi, prima di iniziare il trattamento, la coppia ne viene informata tramite firma. Alla fine del corso, la vita sessuale aperta è consentita dopo 6 mesi.

Se una donna non ha immunità all'epatite B, allora durante questo periodo è consigliabile seguire un ciclo di vaccinazione, che include tre iniezioni consecutive del farmaco. La vaccinazione per il neonato, che è meglio eseguire secondo lo schema accelerato, è obbligatoria.

Come rimanere incinta se mio marito ha l'epatite C?

Dal momento che non è stato ancora sviluppato alcun vaccino per questo tipo di epatite, rimane la domanda principale: come può una donna non essere infetta lei stessa quando pianifica una gravidanza?

Vale la pena notare che il trattamento moderno dell'epatite C viene effettuato con l'uso di farmaci che causano anomalie nello sviluppo del feto, pertanto durante la terapia si raccomanda di essere attentamente protetti con l'uso di metodi combinati, uno dei quali dovrebbe essere barriera.

Alla fine del corso, l'indicatore della carica virale viene alla ribalta, se il virus continua a essere rilevato nel sangue. Una caratteristica speciale dell'epatite C è il fatto che il modo sessuale della sua trasmissione è solo il 5% di tutti i casi di infezione registrati. Una bassa carica virale rende questo indicatore ancora meno. Quindi, è del tutto possibile pianificare una gravidanza da un uomo che è positivo per l'epatite C, tuttavia, l'ultima parola rimane sempre per l'epatologo.

Se l'infezione del coniuge è avvenuta, le moderne visioni sulla gestione di una tale gravidanza rendono possibile contare sulla nascita di un bambino assolutamente sano.

Top