Categoria

Messaggi Popolari

1 Steatosi
Come mangiare nelle malattie del fegato e del pancreas | Pancreatite e colecistite
2 Cirrosi
Come controllare il fegato? Quali test per questo devono passare?
3 Ricette
Classificazione e tipi di ittero: tabella e descrizione
Principale // Itterizia

Come trattare l'ascite nella cirrosi epatica?


L'ascite si sviluppa come una complicanza della cirrosi epatica nel 40-60% dei casi ed è caratterizzata dall'accumulo di liquido nella cavità addominale. Nel linguaggio medico, la malattia è chiamata idroperitoneo. Visivamente, l'ascite aumenta il volume dell'addome, c'è una sensazione di pesantezza, gonfiore. Quando il paziente sta correndo, diventa difficile per il paziente svolgere normali funzioni fisiche: piegarsi, correre, camminare. Il trattamento dell'ascite in caso di cirrosi epatica è finalizzato a migliorare e stabilizzare le condizioni del paziente, nonché a identificare la causa dell'accumulo di liquidi.

Tipi di trattamento

Ci sono i seguenti modi per risolvere il problema dell'ascite:

  1. terapia farmacologica che prevede l'uso di droghe;
  2. metodo conservativo basato sulla terapia dietetica e sull'attività fisica;
  3. intervento chirurgico

L'ascite viene trattata con successo con un trattamento tempestivo presso una struttura medica, seguendo le raccomandazioni di un medico e un monitoraggio costante e costante.

Nella maggior parte dei pazienti, la terapia combinata viene utilizzata per ottenere il massimo effetto.

Trattamento farmacologico

Inizialmente, il paziente è determinato in un ospedale dove osserva il riposo a letto. Durante la settimana, ottiene una dieta senza sale per ridurre il peso di almeno 2 kg. A condizione che il paziente perda questa massa, è indicato per continuare a monitorare la nutrizione e l'aderenza all'attività fisica.

Tuttavia, in pratica, solo il 10-15% dei pazienti può ottenere un risultato positivo. Pertanto, la maggior parte di loro è prescritta terapia farmacologica. I più comunemente usati sono:

  • diuretici;
  • metaboliti che migliorano i processi immunobiochimici nel corpo;
  • farmaci mirati a combattere l'allevamento di albumina.

Diuretici - farmaci che aumentano il volume di urina e riducono il fluido nelle cavità e nei tessuti del corpo. Sono fondamentali e indispensabili nel trattamento delle ascite. La dose di diuretici viene gradualmente aumentata per evitare la perdita di potassio, magnesio e altri metaboliti troppo rapidamente.

Spironolattone, un diuretico a basso consumo di potassio e magnesio, viene usato abbastanza spesso. Aumenta l'escrezione di acqua, Cl-, Na + e riduce il rilascio di K +.

In alternativa, viene assegnato un altro diuretico, simile in effetti, Aldactone. È caratterizzato da attività antagonista in relazione all'aldosterone - l'ormone della corteccia surrenale. Di norma, quando si raggiunge un certo effetto prolungato, Aldactone viene utilizzato per ulteriori interventi di manutenzione per diversi anni. I pazienti con episodi ricorrenti di ascite vengono mostrati prendendo Aldactone e Furosemide con un aumento graduale della dose. Quando l'effetto della dose è ridotto fino alla cancellazione.

In relazione al frequente sviluppo di effetti collaterali dovuti all'uso di diuretici, gli epatoprotettori sono prescritti: Heptral, Essentiale, Karsil, ecc. Tutti i farmaci sono simili nell'azione e hanno una funzione protettiva contro le sostanze tossiche patogene delle cellule epatiche, contribuiscono al loro recupero, normalizzano la funzionalità epatica.

Le albumine, o soluzioni di sostituzione del plasma, sono somministrate per prevenire disordini circolatori durante la paracentesi.

Prima di prescrivere la terapia diuretica, è importante sapere se il paziente sta ancora assumendo qualche tipo di trattamento. Se si utilizzano altri farmaci che mantengono fluido e influenzano la funzionalità renale (ad esempio, farmaci anti-infiammatori non steroidei o aminoglicosidi), si dovrebbe ricevere una consulenza completa con il medico.

Terapia dietetica e attività fisica

L'utilizzo di una corretta alimentazione può impedire il progresso della malattia. Segui questi consigli.

  1. Le calorie giornaliere non dovrebbero superare le 2500 calorie. Allo stesso tempo, il peso totale degli alimenti proteici consumati è di 80-100 g. Con un aumento del contenuto proteico nel cibo, iniziano i processi di decadimento nell'intestino, a seguito dei quali aumenta l'effetto patogeno delle tossine sul fegato. Saranno utili giorni inutili non proteici.
  2. La quantità di sale consumata viene ridotta a una dieta priva di sale. Sono escluse le acque minerali ricche di sodio.
  3. Sottaceti, cibo in scatola, aringa affumicata, ostriche, cozze, salsicce, formaggi, prodotti in scatola, maionese, torte, pasticcini, pasticcini, gelati sono proibiti. Sono ammessi carne di pollame, carne di vitello, carne di coniglio, pesce magro, verdura e frutta. Per migliorare il gusto, puoi usare varie spezie: cardamomo, chiodi di garofano, senape, pepe, prezzemolo, maggiorana, cumino, ecc.

Il miglior aiuto nella lotta contro la malattia è l'osservanza del sonno e della veglia.

È altamente sconsigliato sollevare pesi a causa della probabilità di sanguinamento delle vene varicose. L'attività fisica è limitata condizionalmente e dipende dal grado di sviluppo dell'ascite.

La sedia dovrebbe essere regolare, leggera, con una frequenza di 1-2 volte al giorno. Se ci sono problemi, si consiglia di utilizzare medicinali speciali di origine vegetale e / o sintetica, ad esempio il lattulosio. Ha un effetto lassativo e aiuta a ripristinare la normale microflora intestinale.

Intervento chirurgico

Con la comparsa di ascite pronunciata, vengono utilizzate tattiche di paracentesi, che è più efficace rispetto ai metodi precedenti. Riduce il tempo di ospedalizzazione del paziente e riduce la probabilità di complicanze.

La puntura viene effettuata nella regione ombelicale per rimuovere il liquido in eccesso. Tuttavia, il metodo combatte solo i sintomi temporanei, poiché dopo un po 'il fluido si raccoglie nuovamente.

Come risultato della paracentesi, possono svilupparsi complicazioni associate a una diminuzione del volume ematico e possono essere interrotti i meccanismi per mantenere l'omeostasi nel sangue. A sua volta, questo può portare a:

  • sindrome epatorenale e / o ritenzione di liquidi - osservata in circa il 20% dei pazienti;
  • aumento della pressione nella vena porta del fegato;
  • diminuzione della sopravvivenza del paziente a causa dello sviluppo di disfunzioni circolatorie.

Per la prevenzione di tali disturbi, vengono introdotti farmaci contenenti plasma o albumina. Se la perdita è fino a 5 litri di liquido, allora è limitata all'introduzione di soluzioni di sostituzione del plasma come Dextran, Polyglusol, Polyglucin, Polyoxidin. Se la perdita supera i 5 litri, la preferenza è data all'albumina della droga. Viene somministrato per via endovenosa immediatamente dopo la procedura alla velocità di 8 g per 1 l del liquido rimosso.

Dopo la procedura di paracentesi, i diuretici e i salurici sono continuati a causa del fatto che la rimozione del liquido ascitico non influisce sulle cause che portano all'acqua e alla ritenzione di sodio.

Una condizione importante per la puntura è il rispetto della completa sterilità. L'operazione chirurgica non viene eseguita in presenza di ascite racchiusa.

Il trattamento separato viene effettuato con ascite refrattaria. Questa malattia non è suscettibile di trattamento conservativo, mentre la terapia farmacologica dopo la rimozione del liquido non dà i risultati desiderati. Per la diagnosi di ascite refrattaria, si distinguono i seguenti criteri:

  • perdita di peso inferiore a 0,8 kg in 4 giorni con terapia diuretica intensiva durante la settimana;
  • il ritorno di gradi complessi di ascite entro un mese dopo la puntura;
  • comparsa di complicanze: insufficienza renale, encefalopatia epatica, iponatremia, ipo-o iperkaliemia.

La prognosi di questo tipo di ascite è sfavorevole, le misure terapeutiche (vedi tabella) non sono sempre efficaci e l'aspettativa di vita si riduce a 6 mesi.

L'ascite è una complicanza pericolosa della cirrosi epatica. Sintomi e trattamento dell'ascite

L'ascite non è una malattia indipendente, ma una delle complicanze della cirrosi, che aggrava il decorso della malattia e peggiora la prognosi per una cura. Più della metà dei pazienti con diagnosi di "cirrosi" sviluppa ascite, mentre l'ascite si sviluppa abbastanza rapidamente con la cirrosi epatica e richiede un trattamento immediato.

Perché si verificano le ascite

La morte delle cellule del fegato, che si verifica nella cirrosi, porta a un deterioramento della clearance del sangue, dal momento che il fegato malato non può elaborare tutti i liquidi e i nutrienti nel corpo. Le sostanze nocive iniziano a depositarsi nel corpo e il liquido si accumula nella cavità addominale, che non riesce a trovare una via d'uscita attraverso le pareti dei vasi sanguigni e dei tessuti. Di conseguenza, l'ascite si sviluppa.

È importante! Secondo le statistiche, in caso di cirrosi, l'ascite è inevitabile nell'80% dei casi.

  • Un fegato danneggiato non può filtrare il volume del sangue e il sangue non trasformato entra nel peritoneo.
  • Il lavoro del sistema linfatico è rotto - il fegato non elabora il liquido in arrivo.
  • Il cuore è sottoposto a stress aggiuntivo a causa di processi patologici che si verificano nella cirrosi e si sviluppa un'insufficienza cardiaca che causa un aumento del liquido ascitico.
  • L'accumulo di liquido nel peritoneo esercita un'enorme pressione su tutti gli organi interni, a seguito del quale un diaframma può staccarsi e persino un arresto cardiaco.

La cirrosi è la principale, ma non la sola causa di ascite. Lo sviluppo della malattia può provocare patologie degli organi respiratori, insufficienza cardiaca, alcune malattie renali, ad es. qualsiasi patologia che viola l'equilibrio idrico nel corpo.

Secondo le statistiche, in caso di cirrosi, l'ascite è inevitabile nell'80% dei casi.

Come si manifestano le ascite

Minori volumi di liquidi non causano preoccupazione per il paziente e quindi sono difficili da diagnosticare. I primi sintomi iniziano ad apparire quando la quantità di liquido nella cavità addominale supera il volume di un litro.

È importante! I principali sintomi di ascite sono un aumento significativo del volume dell'addome (l'idropisia), la comparsa di disturbi nella respirazione (mancanza di respiro).

Man mano che la malattia si sviluppa, cominciano ad apparire altri segni di ascite:

  • Aumento del volume addominale (gonfiore). L'addome può crescere forte in pochi giorni, mentre la pelle sulla sua superficie diventa liscia, le vene diventano visibili. Nella posizione eretta, lo stomaco si blocca un po ', nella posizione prona - i lati leggermente rigonfi, pendenti da entrambi i lati.
  • La comparsa di dolore e disagio nella cavità addominale.
  • Fluttuazioni - mentre si muove all'interno del peritoneo si avvertono vibrazioni.
  • Violazione dell'apparato digerente (sensazione di rapida saturazione, nausea, indigestione).
  • La comparsa di mancanza di respiro, respiro rapido.
  • Gonfiore degli arti a causa del flusso linfatico ostruito.
  • Sporgenza dell'ombelico in avanti (si può sviluppare un'ernia ombelicale).

Prima della comparsa dei primi segni di ascite, il paziente inizierà a essere disturbato dalle manifestazioni di cirrosi in via di sviluppo (dolore nel giusto ipocondrio, debolezza, nausea, ecc.).

Diagnosi di ascite

L'ascite nella cirrosi epatica è diagnosticata in base alla gravità della malattia (ciò tiene conto della patogenesi della malattia):

  • Piccolo: la quantità di liquido non supera i 3 litri e solitamente non è accompagnata da sintomi gravi. La patologia può essere diagnosticata solo tramite laparoscopia o ecografia. Questo tipo di ascite è favorevole secondo le previsioni - la terapia tempestiva aiuta a ritardare lo sviluppo della patologia e prolungare la vita del paziente.
  • Media - il liquido nella cavità addominale diventa sempre più (4-10 litri), cominciano a verificarsi cambiamenti nella forma dell'addome (appare idropisia), sebbene i chiari segni della malattia siano ancora scarsamente distinguibili.
  • Grande - la quantità di liquido supera i 25-30 litri. Sono visibili cambiamenti visibili nel volume addominale, il paziente inizia a sentire rigidità nel movimento, la respirazione diventa difficile.

La natura della patologia distingue i seguenti tipi di ascite:

  1. Transitorio (transitorio) - la malattia è curabile.
  2. In regime di ricovero: dopo il trattamento, le condizioni del paziente migliorano, ma non è possibile eliminare completamente il liquido in eccesso.
  3. Progressive: le misure terapeutiche non danno risultati, il fluido continua ad accumularsi.

Non è difficile identificare l'ascite in caso di cirrosi epatica, specialmente se a una persona è stata diagnosticata una cirrosi. La patologia è determinata dal metodo di palpazione e palpazione dell'addome, applicando inoltre esami di laboratorio e strumentali: sangue, test delle urine, puntura della cavità addominale, ecografia.

I principali sintomi di ascite sono un aumento significativo del volume dell'addome (idropisia)

Metodi di trattamento dell'ascite

Il trattamento dell'ascite, se avviato in tempo e nelle date iniziali, dà una buona prognosi favorevole.

Trattare le azioni mediche:

  1. Terapia farmacologica
  2. Dieta.
  3. Metodi specializzati per l'evacuazione del fluido dal peritoneo.

Trattamento farmacologico:

  • Fosfolipidi essenziali (Phosphogliv, Essentiale): ripristinano le molecole cellulari danneggiate.
  • Epatoprotettori sintetici (acido ursodesossicolico) - normalizzano il colesterolo, proteggono gli epatociti dagli effetti degli acidi biliari.
  • Farmaci antivirali (Adefovir, Ribavirin) - sono utilizzati quando la patologia si verifica in background di malattie virali.
  • Farmaci steroidi anti-infiammatori (Prednisolone) - per le lesioni autoimmuni.
  • Gli amminoacidi epatoprotettivi (metionina, ornitina) - migliorano i processi metabolici.
  • Diuretici (Diakarb, Lasix, Spiriks) - impediscono lo sviluppo di ascite.

Se la terapia farmacologica non fornisce i risultati attesi, al paziente viene somministrato un intervento chirurgico (laparocentesi). Durante l'intervento chirurgico, il liquido in eccesso viene rimosso dalla cavità addominale utilizzando un ago speciale. Durante una manipolazione, non vengono rimossi più di 5 litri di fluido per impedire lo sviluppo del collasso, quindi di solito devono essere eseguite diverse procedure. L'operazione aiuta a migliorare le condizioni del paziente e ridurre il dolore, ma può causare complicazioni.

dieta

La dieta è un componente obbligatorio della terapia, può rallentare in modo significativo lo sviluppo dell'ascite.

La dieta si basa sulle seguenti regole:

  • Esclusione di cibo che stimola la formazione di enzimi digestivi.
  • I pasti al giorno non dovrebbero superare i 2500-2800 kcal.
  • Nutrizione frazionata e frequente (4-5 volte al giorno).
  • Limitare cibi salati, piccanti, fritti.
  • La quantità di liquido consumato al giorno - 1,5 litri.

La dieta prevede l'inclusione nella dieta della carne (con piccoli strati grassi), fibre grossolane (dalle verdure), zuppe vegetariane, pappe semi-viscose, pane secco, varietà di pesce a basso contenuto di grassi.

Con l'ascite, la dieta proibisce i seguenti prodotti: fagioli, succhi aspri, uova fritte, strutto, conserve e insaccati, funghi e sottaceti, acetosa, cavolo.

Quando si esacerba la malattia nel cibo, è preferibile mangiare cibi caldi, cucinati in modo delicato (verdure asciugate, polpette di vapore).

Quanto vivere con l'ascite

Per determinare quanto puoi vivere con l'ascite, devi impostare il palcoscenico e studiare la patogenesi della malattia:

Nella fase compensata della patologia, il paziente può vivere fino a 10 anni (dallo sviluppo della malattia).

Con lo stadio scompensato, la durata della vita è ridotta a 3 anni, e con disturbi di accompagnamento del sistema nervoso - a 1 anno.

Quanto tempo i pazienti vivono con l'ascite dipende anche dalle complicazioni che possono verificarsi mentre la patologia progredisce e accorcia significativamente la vita della persona. Quindi, con lo sviluppo dell'intossicazione del corpo con acetoni e corpi chetonici, i pazienti vivono meno di un mese. Con lo sviluppo della peritonite (la forma più comune di complicanze dell'ascite), la morte può essere istantanea.

L'ascite appare al culmine della cirrosi, perché la prognosi della malattia è spesso più sfavorevole. Ma nelle prime fasi dello sviluppo dell'ascite, con procedure terapeutiche tempestive e appropriate, è possibile normalizzare il funzionamento del fegato e una persona può vivere fino a 10 anni.

Ascite nella cirrosi epatica: trattamento della spaccatura del liquido nell'addome

L'ascite nella cirrosi epatica si verifica a seguito di disturbi metabolici. Questa è una complicanza comune di questa malattia, che a volte è definita anche come un sintomo di cirrosi. Le caratteristiche del trattamento e le cause di questa malattia sono considerate nelle informazioni contenute in questo articolo.

Cause dello sviluppo

L'ascite o l'idratazione addominale si verificano non solo nella cirrosi diagnosticata. A volte altre malattie, come l'insufficienza cardiaca o l'oncologia, precedono l'accumulo di liquidi.

Perché il fluido si accumula nella cavità addominale:

  1. La funzione escretoria dei reni è compromessa.
  2. Un effetto collaterale dello sviluppo dell'ipertensione portale.
  3. Patologia dei processi metabolici nel corpo.
  4. Disfunzione epatica nei processi di formazione del sangue.

La composizione del fluido che si accumula nello spazio addominale corrisponde al plasma del sangue. In generale, è davvero un componente del sangue, perché il meccanismo di formazione dell'ascite comporta un aumento del fluido nella cavità addominale a causa della insufficiente filtrazione del sangue attraverso il fegato.

Segni di ascite con cirrosi epatica

Nelle prime fasi della cirrosi, l'ascite aiuterà a identificare i problemi nel corpo, perché l'insorgenza di questa malattia è solitamente asintomatica. Di solito, l'accumulo di liquidi, con un volume inferiore a un litro, passa inosservato dal paziente e non provoca disagio e deterioramento della qualità della vita.

Ci sono le seguenti classificazioni di ascite:

  • Grado lieve Il volume del liquido accumulato non supera i due litri. Il volume dell'addome può essere leggermente aumentato, ma tali condizioni sono facilmente suscettibili di aggiustamento medico.
  • Grado medio. Il volume del fluido varia da due a cinque litri. I disturbi interni diventano evidenti, le condizioni generali e il benessere del paziente peggiorano. In genere, questi sintomi non influenzano la respirazione e la funzione muscolare.
  • Grado pesante. Caratterizzato dall'accumulo di liquidi fino a venti litri, il volume dell'addome è marcatamente aumentato, in posizione eretta, addirittura si blocca. La funzione respiratoria è compromessa, il paziente lamenta una grave mancanza di respiro, disturbi digestivi e l'incapacità di condurre una vita normale.

Oltre all'aumento del girovita, durante l'esame si riscontrano altri segni caratteristici di ascite nel paziente. Prima di tutto, è una pelle lucida e allungata dell'addome, ma con la quale il pattern venoso è chiaramente visibile.

In medicina, è spesso chiamata la "testa della medusa", perché i modelli consistono in linee convergenti.

Inoltre, l'area dell'ombelico è spesso gonfia, ma l'ernia può persino formare un'ernia, perché la pressione dall'interno sarà abbastanza forte. Un aumento del volume di liquidi può portare allo spostamento e alla deformazione degli organi interni.

Molto spesso, i reni e il cuore sono colpiti, ma spesso a causa dello sviluppo di ascite, possono verificarsi alterazioni patologiche nei polmoni, nel sistema urogenitale e nella comunicazione vascolare. Il paziente può essere preoccupato per il persistente gonfiore alle gambe, così come i sintomi caratteristici dell'anemia, perché lo sviluppo dell'ascite è solitamente preceduto da una compromissione della funzione ematopoietica.

Diagnosi di liquido nell'addome

Se trovi qualche ansia, dovresti visitare immediatamente un dottore. Quando si effettuano test di laboratorio, i cambiamenti caratteristici del sangue e delle urine, che indicano una violazione della funzionalità epatica, possono essere avvertiti.

La diagnosi consiste nei seguenti passaggi:

  1. Esame personale e colloquio paziente. Aiuta ad identificare possibili cause di patologia, l'area di localizzazione del dolore e fattori negativi e gruppi a rischio (abuso di alcool, predisposizione ereditaria, malattie pregresse, ecc.).
  2. Studi di laboratorio Di solito, per confermare la diagnosi, è sufficiente superare un esame del sangue complessivo (anemia, aumento della conta dei leucociti e delle escrescenze), urina (proteina come conseguenza della disfunzione renale) e un esame del sangue biochimico (aumento della bilirubina, ALT e AST).
  3. Diagnostica strumentale. Oltre alla radiografia e all'ecografia addominale, possono essere moderni metodi diagnostici: TC e RM.

Quando viene rilevato un accumulo di liquido, viene effettuata una puntura per determinarne la composizione.

Metodi di trattamento

L'efficacia del trattamento dipende dalla velocità di sviluppo della malattia di base. Se l'ascite è causata dalla cirrosi epatica, si deve prestare particolare attenzione al sostegno di questo organo.

Cosa viene usato nel trattamento dell'ascite:

  • Epatoprotettori di origine sintetica e vegetale. Tali farmaci proteggono le cellule del fegato sane e aiutano a migliorare l'apporto di sangue all'organo interessato. Inoltre, hanno un lieve effetto coleretico e aiutano a migliorare la funzione digestiva.
  • Fosfolipidi: farmaci speciali che stimolano la crescita degli epatociti (cellule del fegato), alleviano i sintomi dell'intossicazione del corpo e aiutano anche a regolare il metabolismo di acqua e grasso.
  • Diuretici che aiutano a rimuovere il fluido in eccesso dal corpo. Questi includono non solo preparati farmaceutici, ma anche preparati a base di erbe, il cui uso deve essere coordinato con il medico.
  • Albumina, che aiuta a ripristinare una normale quantità di proteine ​​nel sangue e a normalizzare la pressione sanguigna.
  • Farmaci anti-infiammatori steroidei sono utilizzati se la cirrosi è di natura autoimmune.
  • Gli amminoacidi aiutano a sostenere il corpo durante il trattamento.
  • Gli agenti antivirali sono usati per trattare l'epatite e altre malattie correlate.
  • Gli antibiotici vengono utilizzati se l'accumulo di liquidi può portare a infezioni degli organi interni.

Il dosaggio e la combinazione appropriata di farmaci sono determinati individualmente, in base alla diagnosi e alla gravità delle condizioni del paziente.

È noto che in questo periodo di sviluppo della medicina, un farmaco adatto non è stato inventato per eliminare completamente la cirrosi. Il trapianto di un organo donatore offre maggiori possibilità di recupero, ma questa è anche una procedura rischiosa.

dieta

L'indubbia condizione per il trattamento dell'ascite di varia origine è seguire una dieta rigorosa. I pazienti che si trovano in regime di degenza sono prescritti dalla tabella dietetica n. 5 e, per il trattamento ambulatoriale della cirrosi (e dell'ascite, ovviamente), è necessario attenersi alle seguenti regole.

Termini di dieta e routine quotidiana:

  • La razione giornaliera dovrebbe essere divisa in 5-6 pasti.
  • È necessario abbandonare completamente il sale e i piatti con l'inclusione di questo ingrediente.
  • Sotto il divieto di alcol, bevande sintetiche e soda.
  • Non puoi mangiare prodotti da pasticceria, carni affumicate, in scatola e pesanti per i piatti di stomaco.
  • L'attività fisica deve essere moderata, con forme gravi di ascite, si raccomanda il riposo a letto.

La dieta quotidiana può essere completata con carne magra bollita e pesce, verdure fresche e bollite e minestre leggere.

La dieta costante e il riposo a letto contribuiranno a ridurre efficacemente la quantità di liquido accumulato, ma, in casi particolarmente difficili, dovrai contattare un chirurgo.

Metodi chirurgici

Con ascite forte, quando il volume del liquido supera i cinque litri, viene spesso eseguita la procedura di pompaggio dell'eccesso dalla cavità addominale.

Questo intervento è chiamato paracentesi e, sebbene in precedenza molti medici rifiutassero questa pratica, le moderne possibilità della medicina le permettevano di essere ripristinata di nuovo, ma in una forma già migliorata.

L'essenza della procedura è di rimuovere l'eccesso di liquido attraverso una puntura nella cavità addominale.

La procedura è seguita dalla somministrazione successiva di dosi appropriate di albumina (6-8 g / litro di liquido) e, se necessario, terapia antibatterica aggiuntiva.

La frequenza di tali procedure non deve superare le due o le tre volte l'anno, altrimenti c'è un alto rischio di infezione e la formazione di aderenze nello spazio addominale. Inoltre, tali sessioni devono essere combinate con il mantenimento di una dieta priva di sale e riposo a letto, durante il quale i reni sono più facili da gestire pompando l'umidità in eccesso.

Oltre alla paracentesi, viene spesso utilizzata l'ultrafiltrazione o la reinfusione. Secondo il principio di azione, è simile alla procedura di dialisi, richiede determinate attrezzature e un lungo tempo di esposizione.

Un metodo più rischioso è lo smistamento peritoneo venoso, il cui risultato sarà la liberazione dell'ascite per molto tempo.

Allo stesso tempo, un tubo speciale viene inserito nello spazio della vena cava, che aiuta a rimuovere il liquido in eccesso. Tale intervento è estremamente rischioso e può essere fatale semplicemente sul tavolo operatorio con un alto grado di probabilità.

In termini di efficienza, tale operazione è considerata molto giustificata, ma solo in assenza di controindicazioni e alta professionalità del chirurgo che ha eseguito l'intervento.

Rimedi popolari

Nonostante le assicurazioni di molti guaritori tradizionali, è impossibile curare l'ascite con i rimedi casalinghi. Le tasse diuretiche e gli agenti fortificanti apporteranno benefici evidenti, ma è impossibile eliminare il disturbo solo con tali ricette.

Quanti vivono?

La prognosi per l'ascite è piuttosto deludente. Anche le forme lievi indicano gravi problemi nel corpo, senza l'eliminazione di cui non ci saranno progressi.

I decessi vengono dall'insufficienza cardiaca e renale, dai problemi polmonari e dall'infezione interna del corpo. Un trattamento di alta qualità e una dieta attentamente seguita contribuiranno ad evitare questa triste statistica, perché per i pazienti che seguono rigorosamente le prescrizioni del medico, ci sono frequenti ritardi fino a 8 - 10 anni di vita extra.

L'ascite con cirrosi epatica non è una malattia indipendente, ma un ulteriore sintomo e complicazione dei processi patologici che si verificano nell'organo interessato. Una diagnosi precoce di tali condizioni contribuirà a migliorare l'efficacia del trattamento della malattia di base, oltre a evitare la probabilità di ulteriori problemi.

Quanto vive con ascite con cirrosi epatica

L'ascite nella cirrosi è una condizione che si verifica durante lo stadio scompensato della malattia. Se diagnostichi cambiamenti cicatriziali nel fegato nella fase iniziale, l'aspettativa di vita aumenta in media di 10 anni, poiché un trattamento adeguato arresta la progressione della malattia.

Quando si risponde, quante persone vivono con ascite sullo sfondo della cirrosi epatica, è necessario tenere conto delle malattie umane secondarie. Le cicatrici epatiche si formano sullo sfondo di un lungo processo infiammatorio, quando il fegato non ha il tempo di riprendersi. I punti di difetti sono ricoperti di tessuto fibroso.

Ci sono diversi stadi morfologici della malattia:

  1. la compensazione;
  2. subindemnification;
  3. Scompenso.

La durata della vita dipende dal momento della diagnosi.

Cirrosi epatica con ascite - criteri diagnostici

Nella fase iniziale della cirrosi (classe A), vengono applicati i criteri diagnostici di laboratorio:

  • Bilirubina: meno del 2 mg%;
  • Albumina - oltre 3,5 g / dl.

Quando mancano compensi e disturbi neurologici sono assenti. La qualità del sistema digestivo non è compromessa.

Criteri per la cirrosi sottocompensata (classe B):

  • Concentrazione di bilirubina nel sangue - 3-3,5 g / dL;
  • Bilirubina - 2-3 mg%.

Quando si mangia, ci sono violazioni della sedia, dolore addominale.

Decompensazione di scena (classe C):

  • Bilirubina: più del 3 mg%;
  • Albumina - meno di 3 g / dl;

L'ascite è mal trattata. Il cibo è ridotto, l'encefalopatia epatica non si verifica.

L'indicatore che caratterizza la sopravvivenza con cirrosi scompensata non supera i 5 anni.

La prognosi per la vita con subcompensation con idropisia è in media 5-7 anni. Approssimativamente questo periodo vive il 50% dei pazienti. Con il decompensation, il 40% delle persone muore entro 3 anni.

Nel valutare quanti pazienti con ascite vivono, vengono prese in considerazione le complicazioni.

La sindrome da ipertensione portale è accompagnata da una moltitudine di conseguenze in cui l'encefalopatia epatica e il coma sono la causa della morte.

La presenza di fluido nella cavità addominale riduce la sopravvivenza complessiva del paziente. Se la sindrome viene rilevata tardi, la morte è determinata dall'irritazione del recettore peritoneale. La peritonite diventa il fattore eziologico della morte.

Cause di morte nei cambiamenti del fegato cicatriziale:

  • Sanguinamento dalle vene dilatate dell'esofago;
  • Sanguinamento gastrointestinale;
  • Peritonite (irritazione del recettore peritoneale);
  • Encefalopatia epatica - la distruzione di epatociti aumentando la pressione nella vena porta.

La prognosi favorevole per l'ascite si verifica quando la concentrazione di bilirubina è di circa 2,5 mg%, il sodio è 120 mmol / l.

Dieta per cirrosi epatica con ascite

Una dieta con danni epatici cirrotici è un'opzione essenziale per la terapia cronica. I cambiamenti cicatriziali nel tessuto epatico sono caratterizzati dalla proliferazione del tessuto connettivo nel fegato. Rughe e deformazioni del corpo sono accompagnate da una violazione della sua funzionalità. La sopravvivenza dipende dalla quantità di tessuto cicatriziale, dalla gravità dell'insufficienza epatica.

In caso di malattia, il fegato non può neutralizzare completamente gli allergeni, neutralizzare le tossine, garantire un metabolismo ottimale e il fabbisogno energetico del corpo. La violazione della regolazione del metabolismo dei grassi carboidrati non consente un controllo ottimale del metabolismo delle vitamine e dei microelementi.

Quando un grande fegato rompe la formazione di ormoni, fosfolipidi, bile, che porta a un gran numero di cambiamenti patologici nel corpo.

Caratteristiche di una dieta con cirrosi epatica con ascite

Quando i cambiamenti cicatriziali nel fegato, è indispensabile osservare una dieta speciale. Quando alla malattia viene prescritta la dieta numero 5, che è raccomandata in violazione della secrezione della bile dal fegato. Una modalità simile è prescritta per le malattie del duodeno 12 - tabella numero 5 (secondo Pevzner).

  • Conservazione del contenuto calorico a livello di 2500-2900 kcal;
  • Limitare salato, piccante, fritto, grasso;
  • Mancanza di cibo nella dieta, stimolando la produzione di enzimi digestivi;
  • Può essere carne con striature di grasso;
  • Fibra grezza dalle verdure;
  • Verdure frullate con esacerbazione di cirrosi;
  • 4-5 pasti con restrizioni saline;
  • Il volume del fluido è di almeno 1,5 litri;
  • Layout giornaliero: 70 grammi di grassi, 100 grammi di proteine, 400-450 grammi di carboidrati;
  • La quantità di proteine ​​non è inferiore a 30 grammi.

Per la cirrosi epatica sono raccomandate minestre vegetariane con cereali, verdure, pasta, cereali semi-vischiosi (semola, riso, grano saraceno, farina d'avena). Puoi mangiare pane secco, biscotti, carne di coniglio, manzo, pollo, pesce magro.

I latticini sono ammessi, ma non dovrebbero essere grassi. Il latte intero è limitato. Consumo giornaliero di burro - non più di 30 grammi. L'olio vegetale viene aggiunto alle insalate - meno di 15 grammi al giorno.

Zucca, zucchine, barbabietole, patate, cavolfiore sono in forma stufata o bollita. Un modesto assortimento di frutta dovrebbe essere presente in ogni paziente con malattia del fegato:

  1. Composte di frutta e bacche;
  2. Banane (fresche);
  3. Mele (al forno);
  4. mousse;
  5. Kissel.

Cosa non include una dieta per la cirrosi con ascite:

  • Carne in scatola, salsicce;
  • Brodi di funghi;
  • Lardo, frattaglie
  • Formaggi piccanti, latte intero;
  • Legumi;
  • Uova fritte;
  • Cavolo bianco, peperone dolce, spinaci, acetosa, sedano, aneto, aglio;
  • Funghi (in scatola, freschi);
  • Marinate, sottaceti vegetali;
  • Succhi a base di uva, mele, pere.

Con la cirrosi epatica, i nutrizionisti proibiscono l'uso di senape, cioccolato, ketchup, salse, maionese, pasticcini, dolci, caffè, cacao e bevande gassate. L'alcol è escluso.

Menù dietetico campione per cirrosi con ascite:

  1. Colazione a base di farina d'avena con latte. La ricotta insieme al tè e ai cracker viene usata come dessert;
  2. Pranzo - zuppa vegetariana, pollo con riso, banana fresca, mela cotta;
  3. Cena - pesce bollito con insalata. Bevi il kefir.

Un'altra variante del regime per i cambiamenti cicatriziali comporta una frittata per una coppia con pezzi di carne, pesce magro, tè con biscotti. A pranzo, zuppa di patate, cotoletta con pasta, composta di mele e prugne.

Per la preparazione di prodotti autorizzati per la cirrosi è necessario l'acquisto di forme culinarie speciali. Il riso deve essere bollito, quindi un paziente con cambiamenti epatici cicatriziali deve avere un piroscafo.

Per fare torte di frutta e bacche, dovresti acquistare un modulo speciale su cui sono fatti i dolci. Altre raccomandazioni possono essere ottenute dal medico curante.

Ascite con cirrosi epatica - come trattare l'idropisia

L'ascite (idropisia) nella cirrosi epatica è accompagnata da un aumento del volume dell'addome, cambiamenti stagnanti nel sistema venoso. Il sintomo non è una malattia indipendente. Dipende dal grado di danno epatico.

La morte da idropisia non si verifica, quindi è necessario monitorare attentamente i parametri di laboratorio della patologia:

  1. Nella forma refrattaria della cirrosi, circa la metà dei pazienti vive per un anno;
  2. La forma scompensata di cambiamenti cicatriziali può essere rintracciata nel 20% dei pazienti;
  3. In forma compensata, i pazienti vivono più di 10 anni.

Di grande importanza nella patologia è la qualità del cibo, i farmaci. L'ascite complica seriamente il decorso della malattia, riduce la durata della malattia. La morte della maggior parte delle persone con idropisia viene dopo 2 anni.

Trattamento dell'ascite per la cirrosi epatica

Preparati per il trattamento della cirrosi con ascite:

  1. I fosfolipidi essenziali (phosphogliv, Essentiale) ripristinano le molecole danneggiate dei carboidrati e degli strati grassi della membrana cellulare;
  2. Gli epatoprotettori sintetici proteggono gli epatociti dall'azione degli acidi biliari, normalizzano i livelli di colesterolo (acido ursodesossicolico);
  3. Agenti antivirali per epatite virale (ribavirina, adefovir);
  4. Gli aminoacidi epatoprotettivi (metionina, ornitina) non possiedono proprietà epatoprotettive, stimolano i processi metabolici del corpo;
  5. I farmaci antinfiammatori steroidei (prednisone) sono indicati per malattie autoimmuni del fegato;
  6. Diuretici di diversi gruppi (diacarb, lasix, spirito, aldactone) - per la prevenzione dell'ascite;
  7. Normalizzazione della pressione colloidale con albumina.

L'uso di droghe dovrebbe essere combinato con alimenti dietetici. Quando l'idropisia deve essere limitata l'assunzione di liquidi (non più di 1,5 litri).

Se il trattamento conservativo non ha un effetto positivo, si consiglia la chirurgia. La manipolazione è chiamata laparocentesi. Viene eseguito con l'aiuto di un ago, con l'aiuto di quale liquido in eccesso viene prelevato dalla cavità addominale. Non rimuovere più di 5 litri di liquido alla volta. Le manipolazioni possono ridurre il dolore, migliorare il benessere dei pazienti.

Cirrosi epatica, ascite, stadio di decompensazione - trattamento con rimedi popolari

Oltre alla dieta, i farmaci in fase di scompenso sono prescritti rimedi popolari che consentono di normalizzare il livello biochimico del metabolismo.

Ricette popolari per il trattamento dell'idropisia:

  1. Le foglie di betulla e l'equiseto sono utilizzate per normalizzare la pressione dell'acqua. Dopo la bollitura e la macerazione per 20 minuti, filtrare il brodo. La prima volta una porzione del decotto è 200 ml. Dopo aver consumato il farmaco, viene applicata la reazione del corpo alla medicina. In condizioni normali, bere un secondo lotto. Dovrebbe essere consumato prima di colazione. 30 minuti prima di pranzo è necessario bere la seconda porzione. Non puoi bere lo strumento dopo le 8 di sera;
  2. Baccelli di fagiolo dopo aver bollito per 20 minuti, insistere. Per prima cosa devi bere 200 ml di brodo. La porzione successiva viene consumata 30 minuti prima di colazione. La porzione successiva è di 30 minuti prima di pranzo. L'importo rimanente - entro e non oltre le ore 20.00;
  3. Il decotto di prezzemolo è un rimedio popolare tradizionale per le malattie del fegato. Prendi un litro d'acqua per 300 grammi di prezzemolo. Dopo l'infusione, la soluzione viene filtrata. Bevi ogni ora

Le ricette folcloristiche sopra descritte per l'ascite sono usate insieme ai diuretici prescritti da un medico. Per il rapido assorbimento del liquido dalla cavità addominale, il farmaco Novurit viene tradizionalmente utilizzato. Viene somministrato per via intramuscolare dopo la preparazione di una persona con cloruro di ammonio (3 giorni). Secondo le attuali linee guida, l'uso di lasix e aldactone è più efficiente. L'alternativa è furosemide.

Il lattulosio ha un effetto lassativo. Nominato per lo svuotamento intestinale in pazienti con cirrosi epatica, inclusa la presenza di ascite. Il carboidrato sintetico rimuove le tossine dal corpo, riduce la formazione di prodotti patologici nella disbiosi del tratto gastrointestinale.

Per accelerare la rimozione del liquido è la puntura della cavità addominale. La rimozione del liquido dall'addome viene effettuata dopo aver svuotato la vescica. Sito di puntura pre-anestesia. Quindi viene creato uno strumento speciale per tagliare una linea mediana situata tra il pube e l'ombelico. Il fluido viene prelevato lentamente in un volume di 5-6 litri per puntura. Ripetere la procedura non può essere eseguita, poiché aumenta la probabilità di infiammazione del peritoneo, fondendo tra loro gli intestini.

In conclusione, ricordiamo che con l'ascite la prognosi rimane abbastanza seria. Il deterioramento del paziente è possibile con insufficienza renale. La rapida puntura della cavità addominale impedisce la morte del paziente. La morte del 50% dei pazienti con idropisia si verifica a causa della ricerca tardiva di un aiuto medico.

Ascite nella cirrosi epatica: sintomi e trattamento

L'ascite è una malattia pericolosa in cui, per vari motivi, si verifica un accumulo di liquidi in eccesso in diversi organi del corpo umano. Molto spesso, questa malattia colpisce il fegato, i reni, il cuore, si sviluppa sullo sfondo di altre patologie di questi organi. L'ascite è comune nella cirrosi epatica, una condizione in cui i tessuti dell'organo muoiono e vengono sostituiti da cicatrici non funzionali.

Quando ascite sullo sfondo della cirrosi, c'è un accumulo di liquido nella cavità addominale, questa è una delle complicazioni che possono peggiorare significativamente il decorso della malattia e la prognosi. Il liquido stagnante in questo caso si verifica a causa di un aumento della pressione nel sistema venoso.

Ascite nella cirrosi epatica: che cos'è?

L'ascite è una complicanza comune, con oltre la metà di tutte le persone che hanno la cirrosi epatica. La malattia del fegato molto distruttiva è una delle principali cause di morte a causa di patologie del tratto gastrointestinale, la comparsa di ascite riduce ulteriormente le possibilità di sopravvivenza.

Spesso, la comparsa di ascite addominale con cirrosi epatica dipende da quanto velocemente è stata rilevata una malattia epatica distruttiva, gli sforzi del paziente per combatterlo. Se la cirrosi viene rilevata nella fase iniziale, viene immediatamente selezionato un trattamento appropriato e corretto, la probabilità di sviluppare una complicazione è ridotta.

I cambiamenti nel corpo con la cirrosi del fegato, portano all'accumulo di liquido in eccesso nella cavità addominale. Prima di tutto, il tessuto funzionale normale del fegato viene sostituito da fibroso, per questo la circolazione sanguigna viene disturbata, la vena viene compressa, la pressione oncotica plasmatica diminuisce.

Il volume del sangue diminuisce, il corpo reagisce producendo sostanze speciali che attivano la ritenzione di liquidi. Inoltre, sullo sfondo della cirrosi, a causa di processi patologici, può verificarsi un'insufficienza cardiaca, che influisce anche sullo sviluppo dell'ascite.

Quanti vivono con ascite sullo sfondo della cirrosi epatica

Di per sé, l'ascite raramente diventa la causa della morte, tutto dipende da come procede la malattia, dalla cirrosi epatica, dal fatto che ci siano altre complicazioni, da quanto successo ha il trattamento. Per valutare l'aspettativa di vita con queste patologie, devono essere considerati i seguenti fattori:

  1. Se la cirrosi epatica non entra nello stadio di scompenso, in cui l'organo non può far fronte a processi negativi da solo, le funzioni del fegato non vengono perse, con ascite in questo caso, si può vivere più di dieci anni in pace.
  2. Con la cirrosi nella fase di scompenso con l'ascite, la probabilità di vivere più a lungo di cinque anni è estremamente piccola.
  3. Entro sei mesi dopo lo sviluppo dell'ascite, vi è la possibilità di morire, se la malattia è resistente alla terapia, spesso si ripresenta.

Al momento, con l'accesso tempestivo a un medico, la probabilità di vivere per più di dieci anni è abbastanza grande. In generale, l'ascite sullo sfondo della cirrosi è una patologia pericolosa che richiede un intervento precoce.

È importante! L'ascite è considerata una complicazione sfavorevole.

sintomi

Ascite ha un certo numero di segni con cui è possibile determinare l'occorrenza di un processo pericoloso. Inizialmente, il volume del liquido è piccolo, tuttavia, con il progredire della malattia, i sintomi saranno più evidenti.

  1. L'aumento dell'addome. In un breve periodo di tempo, può aumentare in modo sostanziale, la pelle, quando il fluido si accumula, è liscia, possono comparire vasi rosati. Nella posizione prona, l'addome si gonfia, se si preme delicatamente o si colpisce lo stomaco, ci sarà un sintomo di esitazione.
  2. Nella zona addominale c'è disagio, una sensazione di spremitura. Il paziente inizia a ingrassare.
  3. Come risultato della pressione dei volumi di fluido sul diaframma, possono esserci sintomi dai polmoni. Quando si modifica la posizione fisica, si ha tosse, sensazione di pressione, mancanza di respiro, sensazione di mancanza di ossigeno. Per lo stesso motivo, si possono osservare le labbra blu.
  4. A causa della pressione del fluido sullo stomaco e altri organi del tratto gastrointestinale, si verificano vari disturbi dell'apparato digerente. C'è una sensazione di pesantezza, una sensazione di pienezza con piccole quantità di cibo, vomito, eruttazione, bruciore di stomaco può verificarsi. Con la pressione sull'intestino si verificano ostruzione intestinale e stitichezza.
  5. Con la pressione sulla vescica, possono verificarsi vari problemi urinari. Minzione troppo frequente, pielonefrite, cistite.
  6. La comparsa di edema nelle gambe.
  7. L'emergere di un ombelico sporgente, l'ernia ombelicale.

I primi segni della malattia cominceranno a verificarsi quando la quantità di liquido nella cavità addominale supera un litro, la quantità massima di fluido che può formare è di circa venticinque litri.

La temperatura delle ascite di solito non aumenta, questo sintomo indica cirrosi. Inoltre, un aumento della temperatura corporea è possibile se una complicazione di ascite e cirrosi avviene sotto forma di infezione batterica o quando compare l'infiammazione.

È importante! Prima dell'inizio dei sintomi dell'ascite, i sintomi della cirrosi epatica si intensificano sempre.

È possibile curare l'ascite? Questa malattia è una complicanza della cirrosi, nel trattamento di questa patologia, l'accumulo di fluido inizierà a scomparire. Tuttavia, si dovrebbe tenere presente che il trattamento della malattia del fegato può richiedere molto tempo, la terapia richiede un atteggiamento serio del paziente per la sua condizione, una stretta aderenza alle istruzioni del medico. L'auto-trattamento in questo caso è inaccettabile.

Come trattare?

Il trattamento principale è sempre volto a combattere una malattia degenerativa del fegato, con l'accumulo di liquidi mediante terapia aggiuntiva. Senza trattamento per la cirrosi, qualsiasi trattamento per l'ascite sarà inutile. Tipicamente, la terapia consiste nel prendere un certo numero di farmaci, una dieta specializzata e talvolta è necessario un intervento chirurgico.

Di solito, a seconda delle cause della cirrosi epatica, vengono selezionati i seguenti farmaci:

  1. Epatoprotettori a base di varie sostanze. Proteggono il fegato e bloccano i processi distruttivi, riducono i livelli di colesterolo. Sono necessari indipendentemente dalla causa della malattia.
  2. Agenti antivirali. Sono necessari se la malattia del fegato è causata da un'infezione virale, dall'epatite dei gruppi B o C. Sopprimono l'attività del virus, lo espellono dalle cellule dell'organo.
  3. Se la malattia è stata provocata da processi autoimmuni, sono necessari farmaci antinfiammatori. Il prednisolone è comunemente usato.
  4. Albumina. Questo farmaco aiuta a ripristinare la mancanza di proteine ​​nel sangue.
  5. Vari diuretici sono comunemente usati per la prevenzione dell'ascite con l'inizio del trattamento della malattia epatica o quando si verifica. Esempi di diuretici: Aldactone, Spiriks e altri.

In caso di cirrosi nella fase di decompensazione, è spesso richiesto un intervento chirurgico, è necessario il trapianto di organi. Questa operazione è abbastanza complicata, spesso il paziente non ha il tempo di aspettare il donatore.

Se la quantità di liquido nella cavità addominale non diminuisce con il farmaco, viene utilizzata una tecnica chiamata laparocentesi. Con l'aiuto di un ago speciale, il liquido in eccesso viene rimosso, la sua rimozione porta ad un miglioramento del benessere. Non è possibile rimuovere più di cinque litri alla volta, ma possono essere necessarie diverse procedure.

È importante! Quando questa malattia deve essere osservata riposare a letto.

Nutrizione per la cirrosi epatica con ascite

La dieta per l'ascite e la cirrosi epatica dovrebbe essere rigorosa. Prima di tutto, limitano l'assunzione di liquidi, sale, prodotti che possono provocare la ritenzione di liquidi nel corpo.

È anche importante evitare l'alcol in tutte le dosi, cibi dolci, grassi e cibi coleretici. Dovrebbe essere incluso nella dieta più frutta e verdura, tipi a basso contenuto di grassi di prodotti a base di latte fermentato. Si consiglia di prendere le ricette più semplici dalla dieta numero 5, che è più adatto per le persone con malattie del fegato, cistifellea, pancreas.

Può limone e altri alimenti acidi con questa malattia? No, dovrebbero essere completamente esclusi. Il cibo che irrita il tratto gastrointestinale, può peggiorare il decorso della malattia, provocare lo sviluppo di complicanze.

In generale, di solito con ascite contro la cirrosi epatica, la prognosi è sfavorevole, ma con un controllo preciso e il giusto trattamento, aumentano le possibilità di cura e di lunga vita. La cosa principale non è auto-medicare, in questo caso è estremamente pericoloso.

Ascite con cirrosi epatica

Cos'è l'ascite nella cirrosi epatica?

L'ascite con cirrosi epatica è un accumulo di liquido nella cavità addominale e un aumento del suo volume, che si verifica a causa del ristagno di sangue e di un aumento della pressione nel sistema venoso. L'ascite non è una malattia indipendente, ma una complicanza della cirrosi, che aggrava notevolmente il decorso della malattia e peggiora la prognosi per il recupero.

A causa del fatto che la principale malattia che causa l'ascite è diffusa e occupa una posizione di primo piano tra le cause di morte per malattie gastrointestinali, l'ascite stessa nella cirrosi epatica non è rara. Le statistiche indicano che l'ascite si verificherà nel 50% dei pazienti entro 10 anni dopo la diagnosi di cirrosi epatica.

Quanto vive con ascite con cirrosi epatica?

Dovrebbe essere chiaro che, da solo, l'ascite causa la morte di una persona estremamente rara. Per dare una previsione di sopravvivenza, è necessario avere informazioni su come si verifica la malattia di base.

Tuttavia, esistono i seguenti dati:

I pazienti con una forma compensata di cirrosi e ascite possono vivere per più di 10 anni, dal momento che le funzioni dell'organo rimangono intatte;

Meno del 20% dei pazienti vivrà per più di cinque anni con ascite con forma decrescente di cirrosi senza la condizione di trapianto di organi;

Più della metà dei pazienti muoiono entro un anno se hanno una forma resistente di trattamento (refrattaria) di ascite, che ha una tendenza alla ricaduta.

Inoltre, lo stile di vita del paziente ha un impatto, se adeguatamente trattato, se una puntura della parete addominale è stata fatta in modo tempestivo, se prende farmaci diuretici secondo uno schema ben progettato, ecc. In alcuni casi questo aiuta il paziente a vivere 10 o più anni. Tuttavia, il più delle volte, l'ascite è considerata una complicazione avversa della cirrosi ed è la causa della morte nel 50% dei pazienti entro due anni.

Cause di ascite nella cirrosi epatica

Di per sé, la cirrosi epatica è la causa principale dell'ascite.

Ciò è dovuto ai seguenti fattori:

Con la malattia, si verifica la morte degli epatociti (cellule epatiche), che innesca il meccanismo di eccessiva riparazione tissutale dell'organo, con conseguente formazione di siti di rigenerazione, costituiti da epatociti invasi. La struttura di questi nodi è diversa dalla struttura del normale tessuto epatico, che porta ad alterare la circolazione sanguigna e la compressione della vena porta. Ciò causa un accumulo di liquido nella cavità addominale;

Un altro motivo per lo sviluppo di complicanze è la sostituzione di epatociti con tessuto fibroso. Più il processo è esteso, minore è la capacità funzionale del fegato. Ciò provoca lo sviluppo della sua insufficienza e una diminuzione della quantità di proteine ​​del sangue. Come risultato, la pressione oncotica del plasma cade e lascia la cavità addominale dai vasi;

A causa della perdita di plasma, il volume di sangue circolante totale è ridotto. Il corpo reagisce a questa violazione iniziando un numero di processi, compreso un aumento del rilascio dell'ormone aldosterone. Che contribuisca alla ritenzione idrica e al sodio. Di conseguenza, un aumento della pressione idrostatica e aggravamento dell'ascite;

Con tutto ciò, il cuore sta vivendo un ulteriore stress, che causa lo sviluppo di insufficienza cardiaca. C'è un ulteriore aumento nel volume del liquido ascitico.

Sintomi di ascite con cirrosi

Se volumi insignificanti di liquido si accumulano nella cavità addominale, ciò non causa preoccupazione per il paziente.

Tuttavia, con il progredire della malattia, una persona inizia a soffrire di:

Aumenta il volume addominale. Nel corso di diversi giorni, può crescere in modo significativo. La pelle su di esso diventa liscia, a volte appaiono strisce rosa, si osservano vene dilatate. Quando il paziente è in piedi, lo stomaco si abbassa un po ', e quando è sdraiato, le pareti laterali si gonfiano, formando una "pancia di rana";

Il paziente lamenta disagio e dolore nel peritoneo, aumentando di peso;

Fluttuazioni o fluttuazioni del sintomo nella cavità addominale dovute al riempimento con fluido;

Disturbi dell'apparato respiratorio a causa della pressione del fluido sul diaframma e del volume polmonare inferiore. Ciò si manifesta in caso di mancanza di respiro, respirazione rapida, insoddisfazione in ossigeno. Particolarmente osservato acutamente questo sintomo in posizione orizzontale. Pertanto, la persona cerca di assumere una posizione seduta o in piedi con un'enfasi sull'elevazione. Tra gli altri segni di respirazione alterata, si possono notare labbra blu e tosse.;

Violazioni del sistema digestivo. La pressione sullo stomaco porta a una saturazione più rapida durante il pasto e, con piccole quantità di cibo, a sensazione di pesantezza, bruciore di stomaco, eruttazione. A volte c'è vomito di cibo non digerito, che si verifica quando il luogo di passaggio del cibo nell'intestino viene compresso. Da parte dell'intestino possono verificarsi ostruzione intestinale, stitichezza, diarrea, vomito di contenuto intestinale o bile;

Violazioni della vescica, che si manifestano nel frequente bisogno di urinare, cistite e pielonefrite;

Gonfiore agli arti inferiori, a causa di un flusso di linfa ostruito;

L'ombelico si gonfia in avanti, spesso il paziente appare ernia ombelicale.

I primi sintomi si possono notare quando la quantità di liquido ha superato 1 litro. Il suo contenuto massimo nella cavità addominale con ascite può raggiungere 25 litri. Inoltre, prima che compaiano i primi sintomi di ascite, il paziente sarà disturbato dai segni della malattia sottostante, cioè dalla cirrosi epatica. Tra questi, aumento della debolezza e affaticamento, dolore, localizzato nel giusto ipocondrio.

Come trattare l'ascite nella cirrosi epatica

Dopo aver confermato la diagnosi, i medici procedono al trattamento dell'ascite. Ma poiché è una conseguenza della malattia del fegato, la terapia, prima di tutto, è finalizzata all'eliminazione della cirrosi.

Il trattamento farmacologico si riduce all'assunzione dei seguenti gruppi di farmaci:

Gli epatoprotettori sintetici, ad esempio l'acido ursodesossicolico, che proteggono l'organismo dall'azione distruttiva degli acidi biliari, riducono i livelli di colesterolo, migliorano il flusso sanguigno e prevengono la morte degli epatociti;

Gli epatoprotettori derivati ​​da piante, come il Karsil e l'Allohol, che danno un effetto coleretico, aumentano la motilità intestinale;

I phosphoripids essenziali, ad esempio Essentiale e Phosphogliv, che ripristinano i fosfolipidi danneggiati, normalizzano il metabolismo dei grassi e dei carboidrati, alleviano l'intossicazione, stimolano la crescita degli epatociti;

Amminoacidi epatoprotettivi, ad esempio Ornitina e Metionina. Hanno un effetto protettivo, stimolano i processi metabolici nel corpo;

Antivirali, tra cui Pegasis (aumenta il sistema immunitario del corpo, combatte l'epatite C e B), ribavirina (aiuta a combattere il virus dell'epatite C), Adefovir (uccide le cellule dell'epatite B);

Farmaci anti-infiammatori steroidei, per esempio, Prednisone. È raccomandato per l'uso in pazienti con cirrosi causata da processi autoimmuni;

L'albumina, appartenente al gruppo di farmaci proteici, che contribuisce alla normalizzazione della pressione colloidale, compensa la carenza di proteine ​​nel sangue;

Diuretici di diversi gruppi, ad esempio Aldactone, Spiriks, Lasix, Diacarb e altri. Sono, prima di tutto, la prevenzione dell'ascite.

Inoltre, il paziente deve aderire alla dieta. I medici raccomandano il tavolo al numero cinque. Il volume di liquido bevuto dovrebbe essere ridotto a 1,5 litri al giorno.

Il paziente deve aderire al riposo a letto, come in una posizione orizzontale, la filtrazione del sangue migliora grazie alla funzione renale potenziata.

Se la terapia conservativa non ha avuto l'effetto desiderato, al paziente viene prescritto un intervento chirurgico. Si chiama "laparocentesi", quando si usa un ago speciale dalla cavità del peritoneo viene rimosso il fluido accumulato in eccesso. Di norma, i medici non rimuovono più di 5 litri alla volta, poiché vi è il rischio di sviluppare uno stato di collassoide. Tali manipolazioni possono ridurre significativamente il dolore e migliorare il benessere del paziente, tuttavia, vi è un alto rischio di complicanze.

Nei casi più gravi, è richiesto un organo danneggiato.

Dieta per cirrosi epatica con ascite

La dieta è ridotta alla restrizione non solo dell'acqua ma anche del sale. Prodotti a base di burro vietati, piatti fritti e affumicati, dolci, cibo in scatola, funghi, carne grassa, margarina, maionese, caffè e, naturalmente, alcol.

In questo caso, al paziente sono consentiti farina d'avena, grano saraceno e porridge di riso, verdure fresche, kefir e fiocchi di latte, carne magra, brodo, pane di segale, albume e altri prodotti.

Menu di esempio

Un menu di esempio di un paziente con ascite può assomigliare a questo:

Per colazione, si può mangiare l'omelette alle proteine, una fetta di pane di segale e bere i fianchi di brodo;

Come primo spuntino, sono ammessi biscotti con impasto magro e tè leggero con latte;

A pranzo, puoi preparare un'insalata di cetrioli, cavoli e piselli con l'aggiunta di olio d'oliva, pasta e zuppa di tacchino, nasello di zinco, cherry kissel;

Come secondo spuntino, è permesso mangiare un biscotto con miele e bere il tè con il limone;

A cena, puoi cucinare zuppa di riso e hamburger di tacchino con purè di patate, una bevanda - composta di frutta secca;

Puoi finire la giornata con un bicchierino di kefir.

È importante calcolare il volume del liquido in modo tale che durante il giorno non superi 1,5 litri, comprese le zuppe e altri piatti liquidi. La dieta può differire leggermente, a seconda della gravità della malattia di base e del grado di ascite. Di più, cosa posso mangiare e cosa non può essere con la cirrosi epatica?

Top