Categoria

Messaggi Popolari

1 Ricette
Cambiamenti diffusi nel fegato per tipo di infiltrazione grassa
2 Itterizia
Quali sono le conseguenze dopo la rimozione della cistifellea
3 Cirrosi
La dimensione del fegato Kurlov (normale)
Principale // Giardia

Fibrosi nel fegato


Lascia un commento 20,050

La diagnosi di fibrosi epatica di primo grado è difficile, ma solo durante questo periodo è trattata bene. Per questo, è necessario controllare regolarmente e sottoporsi a esami con un medico. Il trattamento tempestivo e il giusto approccio possono garantire il recupero senza conseguenze per il corpo. La terapia dovrebbe essere completa. Dopo il recupero, al paziente viene attribuita la dieta e uno stile di vita sano per prevenire le ricadute.

Nella fase iniziale, la fibrosi epatica è difficile da rilevare, ma è più facile da trattare.

Cos'è la fibrosi?

La malattia appartiene all'ICD 10 (classificazione internazionale delle malattie 10 revisione). La malattia è caratterizzata da una crescita attiva del tessuto connettivo. Il principale pericolo della malattia è lo sviluppo a lungo termine, che porta alla formazione di un tumore maligno. La fibrosi viene diagnosticata in quasi tutti i disturbi cronici del corpo.

Cause e progressione della malattia

Ci sono diverse cause della malattia. A seconda di questo, condividi:

  • Fibrosi cardiaca del fegato. Si verifica a causa di irregolarità nel lavoro del sistema cardiovascolare. La ragione principale - la fame di ossigeno del corpo.
  • Fibrosi portale o periportale del fegato. Diventa il risultato di un trattamento improprio della cirrosi o dell'epatite C. Osservato quando si avvelena con tossine e sostanze nocive, compreso l'accumulo nel corpo di un gran numero di farmaci.
  • La fibrosi congenita è osservata nei bambini. La causa di ciò sono le predisposizioni genetiche. Nello stesso momento la fibrosi pronunciata del tipo portale è osservata.

Lo sviluppo della fibrosi inizia quando la quantità di collagene prodotta supera la quantità della sua rottura. La causa è lo strato perivascolare attivato del fegato, che è responsabile della palla grassa. Questo inizia la cicatrizzazione dell'organo. A seconda della posizione della lesione, allocare:

  • Fibrosi focale È caratterizzato dal verificarsi di cicatrici sul sito di una parte del fegato precedentemente danneggiata.
  • Fibrosi zonale. Il primo segno di questo tipo di malattia è la sclerosi del tratto portale.
  • Fibrosi periducleare. Viene dopo l'indurimento dei dotti biliari infiammati.
  • Perivenulyarny. Viene fornito con l'abuso di alcol.
Torna al sommario

Forme di flusso

Per la corretta determinazione dello stadio della malattia utilizzando una biopsia, ecografia e analisi del sangue. La più moderna e accurata è la definizione che utilizza un dispositivo ultrasonico "Fibroskan", che determina la densità dell'organo. I risultati sono riportati sulla scala di Metavir, dove F0 indica un fegato completamente sano e F4 significa cirrosi.

Estensione della malattia

La durata di ciascuna fase è di 4-5 anni. Inoltre, con l'aggravamento della malattia, questo periodo è ridotto. A seconda dei sintomi e della durata, separare le fasi della fibrosi epatica:

  • Malattia 1 grado di sviluppo assomiglia a un processo infiammatorio nella milza. Negli studi di laboratorio, vi è una diminuzione del numero di leucociti e globuli rossi nel sangue. Allo stesso tempo, i marcatori epatici non mostrano anomalie. I tessuti connettivi sono presenti in quantità trascurabili. È possibile fare la diagnosi corretta dopo aver condotto studi strumentali. L'inizio del trattamento della fibrosi di 1 grado si verifica rapidamente e senza conseguenze per il paziente.
  • La fibrosi di grado 2 è caratterizzata da cambiamenti nelle porzioni portale. Con i raggi X o gli ultrasuoni, i loro grandi aumenti sono visibili. La diagnosi in questa fase termina con il recupero con la terapia di associazione corretta.
  • Se non si inizia il trattamento, il paziente inizia con fibrosi di grado 3 del fegato. Allo stesso tempo, un grande numero di cicatrici si forma sul fegato, a seguito del quale l'organo aumenta in modo significativo. La prognosi per il recupero dipende dalla risposta del corpo al farmaco usato. Nel caso di una risposta positiva, puoi fare senza chirurgia.
  • La fibrosi di grado 4 è caratterizzata da processi irreversibili nel fegato. In questo caso, le cicatrici coprono l'intera superficie dell'organo e formano falsi lobi nella struttura. Trattare la malattia in questa fase con i farmaci non ha senso. La possibilità di una cura è data solo da un'operazione di trapianto di fegato.
Torna al sommario

I sintomi della fibrosi epatica

I cambiamenti fibrosi nel fegato avvengono molto lentamente e possono essere necessari fino a 6 anni dall'esordio della malattia all'insorgere dei primi sintomi. Per tutto questo tempo, i pazienti possono provare affaticamento e affaticamento. Inoltre, un gran numero di lividi sul corpo, che si verifica dopo il minimo soffio, parlano anche di problemi al fegato. Tuttavia, poche persone prestano attenzione a questo. Quando il danno al fegato raggiunge il massimo, il paziente inizia a mostrare segni di fibrosi:

  • costantemente in crescita e aumentando le dimensioni della milza;
  • vene varicose e sanguinamento frequente da loro;
  • un esame del sangue mostra anemia da carenza di ferro e un cambiamento nella conta piastrinica;
  • i marcatori di fibrosi epatica mostrano un rapporto AST / ALT> 1.
Torna al sommario

Caratteristiche della malattia nei bambini

Un bambino può essere diagnosticato con fibrosi epatica congenita. La malattia è ereditaria, si sviluppa a causa di un trattamento improprio della malattia del fegato o a causa di un malfunzionamento del sistema immunitario. Identificalo nei bambini o negli adolescenti. I segni della malattia sono un aumento delle dimensioni del fegato e dei reni, la presenza di un gran numero di cisti in tutto il corpo e ipertensione persistente. Quando si diagnostica la fibrosi congenita, l'aspettativa di vita è determinata dal livello di danno agli organi interni. Ma se la malattia non ha avuto il tempo di causare danni, i suoi sintomi possono comparire solo tra 6-8 anni. La diagnosi di fibrosi in un bambino che ha afflitto il fegato si verifica in modo simile agli adulti.

Diagnosi della malattia

La diagnosi di fibrosi epatica comprende una serie di procedure. Prima di tutto, il medico analizza le condizioni di vita del paziente. In questa fase è necessario parlare delle malattie congenite o ereditarie esistenti. Dovresti anche descrivere i sintomi e la durata delle loro manifestazioni. Dopo la comunicazione, il medico procede a esaminare l'addome. Dovrebbe essere effettuato con l'aiuto della palpazione. In questo momento, il medico nota il dolore della cavità addominale e nella regione del fegato. Per valutare lo stadio della malattia, il medico valuta lo stato mentale del paziente. Ciò è dovuto al possibile sviluppo di avvelenamento tossico dovuto alla presenza di un gran numero di cellule danneggiate.

Il prossimo passo, che aiuterà a determinare la fibrosi, sono i test di laboratorio su sangue e fegato. In alcuni casi viene anche prescritto un esame delle feci e delle urine. Per confermare la diagnosi di fibrosi epatica, vengono utilizzati metodi strumentali. Questi includono l'esame ecografico della cavità addominale, la tomografia computerizzata e la biopsia epatica. Per determinare la diagnosi esatta, tutti questi metodi e passaggi dovrebbero essere eseguiti nel modo più rapido e completo possibile.

Caratteristiche del trattamento

di farmaci

Prima della nomina del trattamento è necessario identificare la causa alla radice della malattia. A seconda di ciò, il medico determina l'elenco dei farmaci necessari: un trattamento efficace è l'uso di un complesso di farmaci volti a correggere il lavoro dell'intero sistema. Per il trattamento della fibrosi epatica, vengono prescritti epatoprotettori - un mezzo per preservare la normale attività delle cellule epatiche. Questi includono "Maxar", "Liv 52" e "Heptral". I farmaci coleretici sono prescritti in assenza di calcoli del pancreas. Altrimenti, non saranno in grado di curare, ma contribuiranno al peggioramento della urolitiasi. Esempi sono Allochol, Odeston e Nikodin. Farmaci anti-infiammatori, immunomodulatori e farmaci ormonali sono considerati efficaci nel trattamento della fibrosi.

Intervento operativo: quanti vivono

Il trattamento della fibrosi epatica nelle fasi successive viene effettuato con l'aiuto della chirurgia. Prima della sua implementazione, si dovrebbe essere convinti dell'inefficienza di altri metodi. La controindicazione alla chirurgia è la gravidanza. Intervento chirurgico prescritto per il passaggio all'ultimo stadio della malattia - cirrosi epatica. Usa il trapianto di organi. Per il successo della procedura, è necessario garantire la compatibilità con il fegato del donatore. L'opzione migliore sarebbe un trapianto da un parente stretto. Secondo le statistiche, le persone con fegato di donatore vivono 10 anni o più, fornendo un'adeguata nutrizione e test di laboratorio periodici.

Dieta durante il trattamento

Dieta per la fibrosi comporta l'uso di elenchi di prodotti del quinto tavolo. I pasti dovrebbero essere costituiti da ingredienti consentiti. Dovresti mangiare 5-6 volte al giorno e le porzioni dovrebbero essere piccole. È importante osservare il regime di bere, bevendo almeno 2,5-3 litri di liquidi al giorno. Allo stesso tempo vale la pena di bere acqua minerale non gassata. Nella preparazione della dieta si usa il consiglio di un nutrizionista.

Trattamento di rimedi popolari

Non ci sono ricette popolari speciali per la fibrosi. Applicare infusi e decotti di piante medicinali per ripristinare o mantenere le funzioni del fegato. Il cardo, la rosa canina e la seta di mais hanno proprietà utili. L'uso di erbe senza il permesso di un medico è proibito.

Possibili complicazioni

La causa delle complicazioni nella fibrosi epatica è l'inizio tardivo del trattamento e le diagnosi errate. Ciò è dovuto alla manifestazione tardiva dei sintomi della malattia del fegato. Molto spesso, la conseguenza della fibrosi è l'ipertensione, che diventa cronica. Di conseguenza, il paziente è costretto a prendere potenti farmaci. Come risultato della costante pressione elevata, si sviluppano le vene varicose dello stomaco, dell'esofago e dell'intestino. Le conseguenze di questo sono sanguinamento. Le complicazioni includono l'accumulo di liquido nella cavità addominale. Quando la malattia viene rilevata negli stadi successivi, si sviluppa insufficienza renale e degenerazione del tessuto in un tumore maligno. Una delle complicazioni sfavorevoli è la cirrosi epatica.

Prevenzione e ulteriore prognosi

Le misure preventive sono nel rifiuto delle cattive abitudini, specialmente dall'uso di bevande alcoliche e in una dieta equilibrata. Per prevenire la fibrosi, vale la pena rifiutare di abusare di droghe e sostanze che possono accumularsi nel corpo. È anche importante che eventuali deviazioni dallo stato normale consultino un medico per un consiglio. L'autotrattamento è inaccettabile, in quanto porta al varo della malattia e delle complicanze. Con l'inizio tempestivo del trattamento, le previsioni sono piuttosto ottimistiche. Un corretto trattamento e la conformità con tutte le raccomandazioni del medico portano ad un aumento dell'aspettativa di vita.

Fibrosi epatica - che cos'è? Può essere curato?

Il termine fibrosi non si applica solo alla malattia del fegato con lo stesso nome, è un concetto medico generale, che denota una formazione anormale di tessuto connettivo, accompagnata da cicatrici. Così, il corpo può reagire al processo infiammatorio acuto - il corpo cerca di isolare la fonte di infiammazione dal vicino, fino ai tessuti sani o agli organi.

Cos'è la fibrosi?

La fibrosi epatica è una proliferazione patologica del tessuto connettivo senza modificare la struttura dell'organo. Il suo corso differisce dalla cirrosi in quanto i lobuli epatici non subiscono cambiamenti strutturali e continuano a funzionare. Intorno a loro cresce un tessuto fibroso, che può portare alla deformazione dell'organo e all'interruzione del suo normale funzionamento.

Cause della malattia:

  • processi infiammatori cronici - epatite di qualsiasi eziologia;
  • danno tossico da alcol, altri veleni;
  • malattia parassitaria - schistosomiasi;
  • forme congenite.
  • reversibile;
  • irreversibile - nei casi più gravi, va alla cirrosi epatica.

È importante capire che la fibrosi e la cirrosi del fegato non sono concetti identici. I cambiamenti fibrosi possono essere interrotti e l'organo interessato può essere ripristinato. Ma senza un trattamento adeguato e tempestivo, il processo di cambiamento dei tessuti diventa irreversibile.

Tipi di fibrosi

La classificazione di questa malattia del fegato dipende dalle cause della malattia.

I medici distinguono 3 tipi di fibrosi:

  • sclerosi epatoportica primaria (forma non cirrotica);
  • fibrosi periportale;
  • forma congenita ereditaria.

Il primo tipo di fibrosi - non cirrotico - si sviluppa a causa del restringimento o del blocco completo del lume delle vene intraepatiche, nonché delle vene portale e splenica. La malattia si sviluppa in pazienti con insufficienza cardiaca cronica, pazienti con echinococcosi o brucellosi.

I seguenti fattori contribuiscono allo sviluppo della malattia:

  • l'alcolismo;
  • epatite B e C, processi autoimmuni - cirrosi biliare;
  • epatite tossica;
  • malattie parassitarie;
  • altre malattie virali - citomegalovirus, mononucleosi;
  • l'azione di arsenico, metalli pesanti, rame;
  • l'effetto di alcuni farmaci - clorpromazina, metotrexato, tolbutamide;

La fibrosi periportale è il risultato di una malattia parassitaria della schistosomiasi, che è causata da elminti. Dal momento dell'infezione ai primi sintomi possono occorrere dai 10 ai 15 anni.

Le malattie ereditarie associate al metabolismo causano una forma congenita di fibrosi. Alcune sostanze chimiche iniziano ad accumularsi in eccesso nei tessuti e negli organi, principalmente nel fegato. Questi disturbi sono spesso associati a danno renale cistico.

Il secondo tipo di classificazione è in base alla prevalenza e localizzazione della fibrosi:

  1. Fibrosi venosa e perivenulare - distrugge il tessuto nei lobuli centrali del fegato.
  2. Fibrosi pericellulare - colpisce i gusci degli epatociti. Membrane impermeabili si formano intorno alle cellule del fegato.
  3. Fibrosi settale (zona): si formano ampie aree di tessuto necrotico. C'è una violazione nella struttura dei lobuli del fegato, il corpo è avvolto in corde di tessuto connettivo. Il processo coinvolge le vene centrali e gli organi portale.
  4. Fibrosi periduttale - le aree fibrose sono concentrate attorno al dotto biliare.
  5. Fibrosi mista - combina i sintomi di diversi altri tipi di patologia.

Fasi di fibrosi epatica

Si raccomanda la biopsia epatica per determinare l'entità del danno d'organo. L'interpretazione dei risultati è effettuata con il metodo Metavir o con l'indice di Claudel.

Secondo questi metodi, i medici distinguono 5 fasi della malattia. Per indicare il grado di fibrosi epatica, viene utilizzata una scala con valori da 0 a 4.

  1. Zero gradi - la fibrosi epatica è assente.
  2. Fase F1: il corpo non svolge pienamente le sue funzioni, il processo di scambio tra le cellule del fegato e del sangue viene interrotto. Con un trattamento adeguato, la prognosi è favorevole.
  3. Stadio F2 - i cambiamenti stanno aumentando, l'area della lesione sta aumentando. Il trattamento è complicato, la malattia è difficile da controllare con l'aiuto di droghe.
  4. Stadio F3 - i sigilli appaiono nelle strutture del fegato. Se non si esegue un trattamento adeguato, la prognosi è sfavorevole - la malattia passa nell'ultima fase.
  5. Stadio F4 - cirrosi epatica. È impossibile curare questa malattia senza il trapianto di organi.

I sintomi della malattia

La fibrosi epatica si sviluppa lentamente e solo nelle ultime fasi cominciano ad apparire i seguenti sintomi:

  • stanchezza;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • intolleranza allo sforzo fisico e allo stress;
  • l'anemia;
  • sanguinamento dai vasi dell'esofago;
  • immunità alterata;
  • emorragie sotto la pelle, l'apparizione di piccole "stelle" vascolari nel corpo.

Nelle fasi iniziali, i sintomi sono assenti, quindi una diagnosi corretta può essere fatta solo con l'aiuto dell'esame istologico della biopsia.

Misure diagnostiche

La diagnosi di fibrosi epatica comprende 3 fasi:

  • ispezione e interrogatorio;
  • diagnostica di laboratorio;
  • metodi strumentali.

Al primo stadio, il medico chiede al paziente i suoi sintomi. Quando sono comparsi i primi dolori, ci sono stati sanguinamento, prurito, gonfiore delle estremità. Il medico chiederà se il paziente ha viaggiato in paesi tropicali.

Andando alla storia di famiglia. È importante sapere se ci sono stati casi di malattie del fegato nella famiglia del paziente - epatite, calcoli nei dotti biliari, malattie associate al metabolismo.

Dopo il sondaggio, il medico esamina il paziente ed esegue la palpazione dell'addome e dell'ipocondrio, nota la decolorazione della pelle e della sclera dell'occhio.

Valutazione dei riflessi e stato psicologico del paziente. L'encefalopatia epatica può svilupparsi se intossicata con prodotti di decomposizione.

Diagnosi di laboratorio della fibrosi epatica

Assegnato a una tale serie di test:

  • Emocromo completo per determinare il livello di emoglobina, leucociti, ESR. Un'analisi della coagulazione del sangue, epatite virale.
  • Biochimica del sangue: viene determinato il livello dei microelementi nel sangue, vengono controllate le funzioni del fegato e del pancreas.
  • Analisi per i marcatori di fibrosi - Indice PGA.
  • Ricerca su anti-mitocondriale, anti-muscolo liscio e anticorpi antinucleari - i processi autoimmuni sono monitorati.
  • Analisi delle urine.
  • Coprogramma e analisi delle feci per l'invasione elmintica.

Metodi strumentali

Le seguenti procedure sono utilizzate per confermare la diagnosi di fibrosi epatica:

  • Gli ultrasuoni aiuteranno a rilevare le aree focali del tessuto fibroso nel fegato, i cambiamenti nella struttura dei dotti biliari, i reni, gli intestini.
  • L'esofagogastroduodenoscopia è un intervento minimamente invasivo che consente di valutare le condizioni delle vene nell'esofago, nello stomaco e nel duodeno.
  • La tomografia computerizzata - aiuterà ad escludere i processi tumorali. Fornirà un'immagine accurata della posizione dei cambiamenti focali nel fegato.
  • La biopsia con ago sottile viene eseguita sotto controllo ecografico. Questa procedura ti consentirà di effettuare una diagnosi definitiva: fibrosi, cirrosi o cancro del fegato.
  • L'elastometria indiretta è un'alternativa alla biopsia.

Elastomeri epatici

Questa è la più recente tecnica di ricerca epatica non invasiva. Per la sua realizzazione viene utilizzato il dispositivo "Fibroskan". La durata della procedura è di 10 minuti.

Vantaggi dell'elastomero epatico:

  • non ferisce la pelle e gli organi interni;
  • può essere eseguito ripetutamente;
  • tale ricerca non richiede la preparazione del paziente;
  • l'elastometria è l'osservazione di un processo nel tempo;
  • procedura poco costosa e informativa.

Durante l'elastometria, le aree fibrose possono essere esaminate con un volume totale di fino a 6 centimetri cubici.

Trattamento della fibrosi epatica

Ci sono diversi metodi di trattamento di questa malattia.

  1. Impatto sulla causa dei cambiamenti nel tessuto normale - terapia antivirale per l'epatite. Rifiuto completo di alcol, droghe, provocando cambiamenti nel fegato.
  2. Stabilizzazione dei processi metabolici - rimozione del rame in eccesso, riducendo il ristagno della bile nei condotti.
  3. Trattamento sintomatico dei cambiamenti fibrotici.

Il complesso di trattamento include i seguenti gruppi di farmaci:

  • gepatoprotektory;
  • glucocorticosteroidi - farmaci che alleviano l'infiammazione;
  • citostatici - farmaci che riducono la crescita del tessuto fibroso;
  • immunomodulatori;
  • antiossidanti;
  • complesso vitaminico;
  • enzimi che aiutano la digestione.

Quando si trattano le malattie del sistema gastrointestinale, è assolutamente necessario seguire una dieta.

I pasti dovrebbero essere frazionari - 5-6 volte al giorno. Escludere prodotti grassi, salati, affumicati, mangiare più verdure e latticini. Questa non è una dieta e il sistema di corretta alimentazione.

Misure preventive

La fibrosi epatica è più facile da prevenire che da trattare.

La prevenzione implica le seguenti azioni:

  • evitare lo stress e lo sforzo fisico nel trattamento dell'epatite;
  • seguire la dieta;
  • esercizio fisico o esercizio fisico, camminare molto;
  • rinunciare a cattive abitudini;
  • Non usare potenti farmaci senza la prescrizione del medico;
  • trattamento di malattie del sistema gastrointestinale - ulcere, pancreatite, colecistite;
  • prendere vitamine

La fibrosi epatica non è una frase. Con la diagnosi precoce e il trattamento sistematico, la prognosi della malattia è favorevole.

Fibrosi epatica

La fibrosi epatica è una malattia in cui il normale tessuto parenchimale del fegato viene sostituito dal tessuto connettivo, con il risultato che il fegato perde la sua funzione.

La malattia si sviluppa in modo asintomatico per lungo tempo. Questo complica la diagnosi e il trattamento.

Considera in modo più dettagliato cos'è la fibrosi e come affrontarla?

Fattori predisponenti

Cause di fibrosi epatica:

  • il più basilare è l'alcolismo, a causa di un maggiore stress, il fegato sta lavorando per usura;
  • dieta scorretta (consumo eccessivo di cibi grassi e fritti, fast food, ecc.);
  • trattamento a lungo termine con potenti farmaci;
  • avvelenamento chimico;
  • epatite virale (specialmente C);
  • gravi malattie sistemiche (diabete mellito, ipertiti-iosi, malattia da calcoli biliari);
  • immunità ridotta.

Distinguere separatamente una tale malattia come la fibrosi epatica congenita. È un processo pesante, geneticamente determinato, a causa del quale non solo soffre il tessuto epatico, ma anche vasi e dotti biliari. Le anomalie si formano nel fegato durante lo sviluppo fetale.

Informazioni generali sulla malattia

La fibrosi prevalente è un'infiammazione cronica degli organi.

Per delimitare l'attenzione patogena, il fegato inizia a produrre tessuto connettivo fibroso. È più denso del parenchima epatico, quindi le cicatrici si formano sull'organo.

Il tessuto connettivo contiene una grande quantità di collagene e sostanza extracellulare. Il tessuto fibroso compromette la capacità del fegato di svolgere le sue funzioni, il che fa soffrire tutto il corpo.

Esistono tre tipi di fibrosi a seconda dell'origine:

  • non cirrotico primario - si verifica sullo sfondo di malattie cardiache croniche, echinococcosi e brucellosi. Il processo di compromissione della pervietà delle navi epatiche si manifesta, a seguito del quale la nutrizione dell'organo soffre;
  • periportale - causato dall'infezione del corpo con elminti (schistosomiasi);
  • fibrosi ereditaria (descritta sopra).

A seconda della posizione dei fuochi della fibrosi emettere:

  • venulare - fuochi al centro del fegato;
  • pericellulare - la membrana epatocitaria (l'unità strutturale del fegato) è interessata;
  • zonale - grandi fuochi di fibrosi, la struttura dell'intero organo è disturbata, consiste interamente di filamenti del tessuto connettivo;
  • tessuto periduttale - affetto vicino ai dotti biliari;
  • fibrosi mista.

Come si manifesta la malattia?

Non vi è alcun sintomo specifico per la fibrosi epatica. Molto spesso, la malattia viene diagnosticata a caso, durante l'esame degli organi vicini.

Con la malattia sono possibili le seguenti manifestazioni:

  • pesantezza e dolore doloroso nel giusto ipocondrio;
  • diminuzione dell'appetito;
  • disturbi digestivi (nausea, vomito);
  • feci alterate;
  • debolezza e sonnolenza;
  • irritabilità;
  • mal di testa.

Tutti questi sintomi compaiono dopo lo stadio 2-3 della fibrosi. Possono essere manifestazioni di un'altra malattia, perché la diagnosi di fibrosi epatica è significativamente difficile.

Nei casi avanzati (stadio 3-4) l'ittero, l'ascite (accumulo di liquido nella cavità addominale), il prurito della pelle, la decolorazione delle urine e delle feci, la coscienza alterata (encefalopatia epatica) sono associati.

Diagnosi di fibrosi

Con la comparsa di sintomi patologici, il paziente contatta la clinica. Il gastroenterologo o il medico generico tratta e diagnostica questa malattia.

Per fare una diagnosi, il medico effettua un esame. Nelle fasi iniziali, non sarà informativo. Ma se un paziente ha fibrosi di 3 o 4 gradi, allora la palpazione aumenterà notevolmente la dimensione del fegato, così come la sua struttura più densa. Un paziente può lamentare dolore con la pressione.

Inoltre per uso diagnostico:

  • emocromo completo - diminuzione dell'emoglobina, globuli rossi, aumento della VES;
  • analisi delle urine - presenza di proteine ​​in esso, cilindri, bilirubina;
  • esame del sangue biochimico - un aumento dell'attività di tutti i parametri epatici (ALT, AST, bilirubina, fosfatasi alcalina, ecc.);
  • Ultrasuoni del fegato: durante l'esame si può rilevare un aumento delle dimensioni dell'organo e un cambiamento nella sua struttura: corde di tessuto connettivo, fuochi di fibrosi, cisti parassitarie, espansione dei dotti biliari e vasi del fegato;
  • elastometria indiretta - eseguita con fibroscan, consente di valutare la struttura del fegato senza compromettere l'integrità della pelle. Il dispositivo valuta l'elasticità dei tessuti: il tessuto fibroso è più denso del normale parenchima del fegato;
  • Risonanza magnetica, TC: viene determinata la quantità e la qualità dei focolai fibrosi.

Ma per diagnosticare la fibrosi epatica, è necessario eseguire una biopsia. Durante l'esame, uno spesso ago da bava (sotto controllo a ultrasuoni) prende un pezzo del tessuto epatico interessato per l'analisi.

Per valutare le fasi della fibrosi, utilizzare la seguente scala:

Formazione di tessuto fibroso

  • 0 gradi - nessuna fibrosi;
  • Fibrosi di 1 ° grado - compromissione della funzionalità epatica. I tratti del portale sono a forma di stella. Se la malattia viene rilevata in tempo e il trattamento è iniziato, la prognosi è favorevole;
  • fibrosi di grado 2: aumenta il numero di lesioni fibrose. Sette singoli appaiono nei lobi epatici. Con l'aiuto di farmaci possibile normale funzionamento del fegato;
  • fibrosi di grado 3 - il fegato è cucito con corde di tessuto connettivo, le sue dimensioni vengono ingrandite, i dotti biliari vengono ingranditi. La prognosi è sfavorevole. La terapia farmacologica dà poco sollievo.
  • Grado 4: la malattia si trasforma in cirrosi, che non è curabile. L'unico modo per sopravvivere con una diagnosi del genere è il trapianto di fegato.

Se il paziente ha controindicazioni alla biopsia (ridotta coagulazione del sangue, cisti parassitarie, cattive condizioni del paziente), la diagnosi di fibrosi epatica può essere fatta sulla base dell'elastometria.

Terapia della malattia

Nella terapia, ci sono diverse aree:

  • effetti sulla causa della malattia (terapia antivirale, antielmintica);
  • eliminazione di infiammazione;
  • inibizione della crescita del tessuto fibroso.

Per ridurre l'infiammazione utilizzare:

  • farmaci anti-infiammatori ormonali - Prednisolone, Metilprednisolone;
  • epatoprotettori - contribuiscono al ripristino del tessuto epatico: Essentiale, Karsil, Ursosan, Ursofalk, Heptral, Heptor, Ursoliv, Livodeksa (utilizzati entro un mese);
  • antiossidanti - bloccano i processi ossidativi nelle cellule del fegato: vitamine E, C, A;
  • immunosoppressori - farmaci che sopprimono l'attività patologica del sistema immunitario: Azatioprina;
  • i citostatici sono farmaci che bloccano la rapida divisione delle cellule fibrose: Metotrexato, Metodo.

Per sopprimere la crescita del tessuto fibroso prescritto:

  • immunomodulatori - Viferon, Ergoferon (durata della somministrazione 10-14 giorni);
  • sostanze che migliorano la microcircolazione - pentossifillina;
  • farmaci anti-proliferativi - ridurre la produzione di cellule connettive: Altevir.

La correzione dello stile di vita è molto importante. Il paziente deve abbandonare completamente l'alcol e anche limitare l'uso di farmaci epatotossici (FANS, steroidi, ecc.). Assicurati di portare il tuo peso ai numeri normali e regolare la potenza. Nella dieta dovrebbero esserci abbastanza frutta e verdura fresca, oltre a carne magra e pesce.

Prevenzione e prognosi

Questa malattia è più facile da prevenire che curare. Per fare questo, devi mangiare bene, non abusare di alcool e droghe. Evita lo stress e il lavoro eccessivo. Più spesso all'aria aperta.

Quante persone vivono con la fibrosi epatica? Se la malattia viene diagnosticata nelle prime fasi, è probabile che il paziente viva fino alla vecchiaia. Con la diagnosi tardiva (stadio 3-4), l'aspettativa di vita è di 5-12 anni.

Al fine di iniziare il trattamento della malattia in tempo, sottoporsi a un controllo di routine con un medico almeno una volta all'anno.

Quali previsioni possono essere per la fibrosi epatica

La fibrosi epatica è una malattia pericolosa per complicazioni fatali, in cui per varie ragioni si verifica una degenerazione diffusa dell'organo con la crescita di tessuto cicatriziale connettivo grossolano. Questa patologia accompagna quasi tutte le malattie del fegato caratterizzate da un decorso cronico.

Forme e gradi di fibrosi

La classificazione della fibrosi epatica si basa su due fattori nello sviluppo della malattia: la localizzazione della patologia e le sue cause.

A seconda della posizione del danno epatico, si distinguono le seguenti forme di fibrosi:

  • venoso e preventivo, che colpisce i lobi centrali dell'organo;
  • pericellulare, associato alla degenerazione degli epatociti;
  • periduttale, situato vicino ai dotti biliari;
  • setto, accompagnato da una lunga morte di cellule del fegato;
  • misto, combinando i segni di tutte queste forme di fibrosi.

Quando si considera questa patologia del fegato in accordo con le ragioni che lo hanno causato, si possono distinguere i seguenti tipi di fibrosi:

  • a macchia di leopardo;
  • zona;
  • cardiaco;
  • periportale;
  • congenita.

La fibrosi cardiaca si forma a seguito di varie patologie del cuore e del sistema cardiovascolare. Nella posizione della lesione del tessuto epatico, può anche essere focale, zonale, estesa.

La fibrosi focale ha origine da malfunzionamenti del sistema circolatorio, a seguito dei quali in questo organo si osserva una stasi del sangue locale o un aumento inaccettabile della pressione.

La fibrosi periportale è associata ad un aumento della pressione venosa degli organi, spesso derivante dalla forma avanzata di una malattia parassitaria.

La fibrosi congenita è una malattia ereditaria e viene più spesso osservata nei bambini piccoli.

La fibrosi epatica può progredire a lungo, attraversando tutte le fasi dello sviluppo. Le fasi di sviluppo della malattia fibrotica del fegato sono determinate da un metodo speciale: la scala di Metavir. I seguenti gradi di fibrosi epatica si distinguono:

  • F0 - nessuna patologia.
  • F1 - caratterizzato dalla comparsa di una piccola quantità di tessuto connettivo, tratti portale, l'iniziale insufficienza metabolica tra le cellule del fegato e del sangue.
  • F2 - un aumento dell'area di danno all'organo, l'espansione delle porzioni portale, un cambiamento nella struttura.
  • F3 - formazione in una grande quantità di tessuto cicatriziale, dimensioni ingrandite del fegato.
  • F4 - la diffusione del tessuto cicatrizzato in tutto il corpo, caratterizzato da processi irreversibili, alto rischio di morte.

Il trattamento e la prognosi della malattia dipendono in gran parte dalla fase di rilevamento della fibrosi epatica.

motivi

Per prescrivere correttamente il trattamento, è necessario determinare la causa alla radice della malattia e i fattori che hanno provocato il suo sviluppo.

La fibrosi epatica può essere causata dai seguenti motivi:

  1. Abuso prolungato di alcol.
  2. Predisposizione ereditaria (malattia di Wilson-Konovalov).
  3. Patologie autoimmuni (cirrosi biliare, epatite autoimmune).
  4. Epatite virale acuta e cronica causata da un tipo di virus dell'herpes.
  5. Altre malattie virali (infezione da citomegalovirus, mononucleosi).
  6. Alcuni farmaci (antitumorali e antireumatici, vitamina A e suoi derivati).
  7. Esposizione a sostanze tossiche, sostanze chimiche, tossine.
  8. Ipertensione portale
  9. Malattie delle vie biliari: il loro blocco, la formazione di calcoli, colangite primaria.
  10. Insufficienza cardiaca cronica.
  11. La presenza di stasi venosa nel fegato (sindrome di Budd-Chiari) e altri.

La fibrosi di questo organo si sviluppa quasi sempre a lungo, per diversi anni, passando gradualmente da uno stadio all'altro. Ma a volte ci sono casi di un decorso rapido della malattia, che porta alla morte in pochi mesi. La progressione della malattia è causata da molti fattori: diabete mellito, obesità, immunità debole, ecc.

sintomi

Il più pericoloso nello sviluppo della fibrosi epatica è il periodo di assenza dei sintomi della malattia, quando è ancora possibile effettuare efficaci misure terapeutiche per ripristinare l'organo. I sintomi della fibrosi diventano evidenti con una forte distruzione dell'organo.

I primi segni della malattia non sempre sono in correlazione con le patologie del fegato. Questi includono:

  • sentirsi stanco tutto il tempo;
  • sonnolenza;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • incapacità di sopportare lo stress fisico e psicologico;
  • la formazione di un gran numero di emorragie sul corpo.

Solo con un esame approfondito può determinare l'esatto quadro clinico della malattia:

  • i risultati degli esami del sangue indicano carenza di ferro;
  • i marcatori di fibrosi epatica corrispondono a un rapporto AST / ALT> 1;
  • un rapido aumento del volume della milza;
  • frequente sanguinamento interno;
  • vene varicose della parete frontale del fegato.

La comparsa di cambiamenti patologici nel corpo nella fase iniziale della malattia è determinata solo dall'esame di laboratorio di materiale biologico.

Con la fibrosi epatica sviluppata, i sintomi del paziente sono i seguenti:

  1. Grave anemia
  2. Fallimento nel sistema immunitario.
  3. Fegato ingrossato, milza.
  4. Vomito di sangue
  5. Perturbazione della digestione del cibo.
  6. Riduzione del peso

La prognosi della fibrosi del 1 ° e 2 ° grado con rilevamento tempestivo e trattamento adeguato è favorevole. I gradi 3 e 4 della malattia sono pieni di cambiamenti irreversibili nell'organo. Lo stadio finale di questa patologia del fegato è la cirrosi, il cui unico trattamento è il trapianto di organi.

I sintomi della fibrosi epatica nell'epatite sono precoci e più pronunciati: si manifesta un ingiallimento del bianco degli occhi e della pelle, un forte dolore nel giusto ipocondrio, specialmente durante i movimenti.

complicazioni

Nella fibrosi epatica, possono verificarsi complicazioni dovute a:

  • diagnosi errata;
  • trattamento prematuro;
  • mancanza di qualifiche del medico nella fornitura di cure mediche.

Molto spesso, si verificano tali effetti negativi di una malattia d'organo:

  • ipertensione cronica;
  • vene patologiche varicose del fegato e altri organi interni con sanguinamento costante;
  • sindrome epato-polmonare associata a carenza di ossigeno negli epatociti;
  • accumulo di liquido nel peritoneo;
  • peritonite;
  • sindrome epatorenale;
  • insufficienza epatica cronica;
  • problemi allo stomaco, intestino a causa della perdita della normale funzionalità epatica;
  • carcinoma epatocellulare;
  • danno epatico cirrotico.

Praticamente tutte le complicazioni della fibrosi epatica possono essere fatali. Di particolare pericolo è la fibrosi, lo sviluppo di complicanze di cui si verifica a causa di epatite cronica virale C. In questo caso, la malattia progredisce costantemente, causando danni gravi irreversibili al fegato.

Metodi diagnostici

La diagnosi precoce e la diagnosi con i metodi più recenti eliminano gli errori di trattamento ed evitano complicazioni potenzialmente letali.

Verificare la presenza di fibrosi epatica può essere metodi di laboratorio e strumentali.

I metodi di ricerca di laboratorio includono:

  • emocromo completo: consente di identificare l'anemia, la presenza di processi infiammatori nel fegato, per determinare la riduzione dei fattori della coagulazione;
  • biochimica del sangue: aiuta a determinare la funzionalità del fegato, pancreas;
  • test di ripartizione epatica - indice PGA;
  • analisi delle urine: quando la fibrosi epatica rivela lesioni autoimmuni;
  • analisi delle feci: determina l'invasione parassitaria, ecc.

Il metodo strumentale informativo di diagnosi della fibrosi epatica è l'ecografia, che consente di individuare aree patologiche del tessuto cicatriziale connettivo.

Importanti metodi strumentali dovrebbero essere considerati:

  • esofagogastroduodenoscopia, in cui l'endoscopio esamina gli organi interni per la presenza di ingrossamento venoso;
  • tomografia computerizzata del fegato, che determina tumori maligni, vari danni ai tessuti dell'organo;
  • biopsia epatica, che consente una diagnosi accurata della fibrosi epatica e del suo stadio di sviluppo;
  • L'elastografia è il metodo di ricerca alternativo più recente, in cui la fibrosi epatica viene determinata mediante ultrasuoni utilizzando uno speciale apparecchio Fibroscan.

Il medico durante le attività diagnostiche dovrebbe scoprire le condizioni e il modo di vita del paziente, la presenza di malattie del fegato dai suoi parenti stretti, condurre un esame e la palpazione dell'addome e raccogliere altre informazioni importanti.

Caratteristiche del trattamento

Dopo la diagnosi e la determinazione dello stadio di sviluppo della fibrosi epatica, lo specialista prescrive un complesso di misure terapeutiche, tra cui:

  1. Terapia farmacologica
  2. Regime alimentare speciale e stile di vita.
  3. L'uso di rimedi popolari.
  4. Intervento chirurgico

Il trattamento della fibrosi epatica ha lo scopo di eliminare la causa che ha provocato lo sviluppo della malattia, arrestando il processo di rigenerazione degli organi, ripristinando le sue funzioni. Durante la terapia in qualsiasi stadio della malattia, possono essere prescritti i seguenti farmaci:

  • eteroprotettori che aiutano gli epatociti a rimanere vitali (Heptral, Maksar);
  • steroidi;
  • citostatici, sospendendo il tessuto cicatriziale;
  • immunomodulatori che aiutano a migliorare il sistema immunitario per combattere la malattia;
  • farmaci coleretici che eliminano il ristagno della bile (Allachol, Nikodin);
  • farmaci anti-infiammatori;
  • diuretici che rimuovono il liquido dalla cavità addominale;
  • antidolorifici;
  • antiossidanti che neutralizzano l'azione di tossine e veleni;
  • enzimi che contribuiscono alla digestione del cibo.

Se la fibrosi è causata da infezioni virali, vengono prescritti farmaci antivirali. Se l'alcolismo è diventato la causa della malattia, è necessario un rifiuto totale delle bevande alcoliche e la normalizzazione dello stile di vita. L'ulteriore trattamento è selezionato individualmente per ciascun paziente. La terapia dipende in gran parte dalle qualifiche del medico curante, dal modo in cui trattare la fibrosi epatica di qualsiasi livello ben informato.

Nei casi più gravi, la malattia può richiedere un intervento chirurgico. Le indicazioni possono essere:

  • schistosomiasi;
  • prevenzione di sanguinamento interno;
  • ipersplenismo;
  • cirrosi, ecc.

Quando si eseguono operazioni spesso usato con parsimonia metodo laparoscopico. In caso di cirrosi, solo un trapianto d'organo salverà il paziente dalla morte.

Come aggiunta efficace al trattamento tradizionale possono essere applicati i metodi tradizionali di trattamento, ma solo dopo aver consultato il medico.

dieta

La nutrizione dietetica per le malattie del fegato dovrebbe essere completa, ma con alcune limitazioni. È impossibile migliorare le condizioni del paziente con questa patologia senza seguire un regime alimentare speciale 5.

I principi alla base di questa nutrizione terapeutica dovrebbero essere considerati:

  • restrizione di grassi e carboidrati;
  • utilizzo di prodotti dall'elenco consentito;
  • cucinare arrostendo, stufando, cuocendo a vapore;
  • esclusione dalla dieta di cibi piccanti, affumicati, fritti, salati;
  • frequenti pasti suddivisi;
  • rispetto del regime di consumo - consumo giornaliero di almeno 2 litri di acqua pura;
  • divieto di piatti caldi e freddi;
  • divieto totale di alcol.

In caso di fibrosi epatica di 3 ° e 4 ° grado, il cibo dietetico è particolarmente severo. La dieta quotidiana è preparata da un nutrizionista su base individuale. Alcuni prodotti potrebbero anche essere esclusi dalla lista di quelli consentiti.

Ai pazienti è proibito mangiare cibi che causano la stimolazione della secrezione della digestione, contenente fibre grossolane, purine, acido ossalico.

Previsione e prevenzione della malattia

Per evitare la degenerazione del tessuto epatico, devi seguire semplici regole preventive:

  1. Abbandona le cattive abitudini: fumo, abuso di alcool.
  2. Evitare condizioni di lavoro dannose, rimanere in luoghi con condizioni ambientali sfavorevoli.
  3. Cerca di evitare situazioni stressanti.
  4. Non automedicare.
  5. Le medicine dovrebbero essere assunte solo se assolutamente necessario e come prescritto da uno specialista.
  6. Mangia cibo sano.
  7. Sottoporsi a visite mediche regolari.
  8. Trattare malattie identificate, in particolare gastrite, pancreatite, colecistite, ecc.
  9. Migliora l'immunità.
  10. Condurre uno stile di vita attivo
  11. Spesso essere all'aria aperta.

Quando si rileva la fibrosi dell'organo principale della formazione del sangue, è importante sottoporsi a un trattamento tempestivo e completo.

La prognosi di questa malattia epatica 1 e 2 gradi con rilevamento tempestivo e trattamento qualificato è favorevole.

La patologia del fegato di grado 3, anche quando si esegue una terapia complessa, non termina sempre con la completa guarigione, ma è possibile raggiungere le condizioni di un paziente.

In assenza di un trattamento adeguato, la fibrosi dell'organo entra nella fase finale, spesso fatale. Il trattamento al 4o stadio della malattia è possibile solo chirurgico. Per aiutare il paziente in questa fase di sviluppo della patologia può solo il trapianto di fegato.

Fibrosi epatica

I sintomi della fibrosi epatica

  • aumento della fatica;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • ridotta capacità di tollerare lo stress fisico e psicologico.

Più lontano i seguenti sintomi possono unirsi:
  • anemia (anemia);
  • sanguinamento dalle vene dilatate dell'esofago;
  • immunità ridotta;
  • tendenza a formare "stelle" vascolari e lividi su tutto il corpo.

Nelle prime fasi della fibrosi non ci sono manifestazioni cliniche e l'accumulo eccessivo di tessuto connettivo viene rilevato solo durante l'esame istologico di una biopsia (frammento di tessuto prelevato per l'esame).

Periodo di incubazione

forma

  • Fibrosi venosa e perivenulare - colpisce la parte centrale dei segmenti del fegato.
  • La fibrosi pericellulare si osserva intorno all'epatite (cellule epatiche).
  • La fibrosi settale è caratterizzata da necrosi massiva (morte del tessuto epatico). Esiste una formazione attiva di setti fibrosi (tessuto connettivo (basato sul tessuto connettivo che svolge la funzione portante e strutturale nel corpo)), che viola la struttura dei lobi del fegato.
  • La fibrosi periduttale - è caratterizzata da un tessuto fibroso a crescita concentrata attorno al dotto biliare.
  • La fibrosi mista (la forma più comune) - ha le caratteristiche di tutte le altre forme.

motivi

  • Epatite virale (B, C, D) - infiammazione acuta del tessuto epatico causata dal virus dell'epatite B, dal virus dell'epatite C, dal virus dell'epatite D
  • Altre malattie virali:
    • infezione da citomegalovirus - una malattia virale infettiva causata da citomegalovirus (un tipo di virus dell'herpes);
    • la mononucleosi infettiva è una malattia virale acuta causata dal virus Epstein-Barr (un tipo di virus dell'herpes).
  • Alcol. Quasi sempre lo sviluppo della fibrosi alcolica è preceduto dall'uso di alcool per più di 7-8 anni.
  • Disturbi immunitari:
    • epatite autoimmune (una malattia in cui il sistema immunitario del corpo inizia ad attaccare le proprie cellule epatiche);
    • cirrosi biliare primitiva (lesione autoimmune del dotto biliare).
  • Eredità. Di regola, in questo caso, la fibrosi epatica è presente anche nei parenti del paziente.
  • Malattie delle vie biliari:
    • ostruzione extraepatica (blocco) delle vie biliari;
    • colangite sclerosante primitiva (infiammazione e formazione di tessuto cicatriziale nelle vie biliari);
    • malattia calcoli biliari (formazione di calcoli nella cistifellea).
  • Epatite tossica (danno al tessuto epatico a causa dell'azione di veleni, tossine, sostanze chimiche).
  • Farmaci: antitumorali e antireumatici, vitamina A e altri retinoidi (analoghi e derivati ​​della vitamina A).
  • Ipertensione portale (aumento della pressione nella vena porta (tronco venoso, attraverso il quale il sangue dallo stomaco, dalla milza, dall'intestino e dal pancreas passa nel fegato)).
  • Sindrome di Budd-Chiari (presenza di stasi venosa nel fegato).
  • Alcune malattie ereditarie (ad esempio, malattia di Wilson-Konovalov (una malattia in cui il rame si accumula nel fegato a causa di un difetto nel suo metabolismo)).

Il terapeuta aiuterà nel trattamento della malattia

diagnostica

  • Analisi della storia della malattia e dei disturbi (quando (quanto tempo) dolori addominali, sonnolenza, debolezza, affaticamento, possibile sanguinamento, prurito della pelle, gonfiore delle gambe) e se il paziente ha attribuito l'insorgenza dei sintomi, viaggiato nei paesi tropicali ultimamente ).
  • Analisi della storia della vita (se c'erano malattie del fegato, avvelenamento, operazioni, altre malattie del tratto gastrointestinale (quali), qual è la natura delle feci (colore, consistenza, odore), se il paziente ha cattive abitudini, quali sono le condizioni di lavoro e di vita).
  • Analisi della storia familiare (presenza di parenti di malattie del tratto gastrointestinale: colelitiasi (formazione di calcoli nella cistifellea), epatite (infiammazione del fegato)).
  • Ispezione. All'esame, la tenerezza dell'addome è determinata dalla sua palpazione (palpazione), di solito nella parte superiore dell'addome, sopra l'ombelico a destra. Possibile determinazione del fluido libero nella cavità addominale, possibile leggero ingiallimento della pelle, proteine ​​dell'occhio.
  • Valutazione dello stato mentale di una persona per una diagnosi tempestiva di encefalopatia epatica (una malattia sviluppata a seguito dell'effetto tossico (tossico) dei prodotti di degradazione delle normali cellule epatiche sul tessuto cerebrale e sui disturbi della circolazione sanguigna).
  • Metodi di ricerca di laboratorio
    • Un esame del sangue (per rilevare possibili anemia (anemia), leucocitosi (aumento dei leucociti (globuli bianchi, cellule del sistema immunitario) nel sangue nelle malattie infiammatorie).
    • Esame del sangue biochimico (per monitorare la funzione del fegato, del pancreas, del contenuto di importanti oligoelementi (potassio, calcio, sodio) nel sangue).
    • Marcatori biochimici (indicatori) di fibrosi epatica - Indice PGA:
      • indice di prothromine - indice di coagulazione del sangue (P) - diminuisce con la fibrosi;
      • gamma-glutamil transpeptidase, una sostanza biologicamente attiva che normalmente partecipa a reazioni molecolari nel tessuto epatico (G), aumenti della fibrosi;
      • Alipoproteina A1 - una proteina del sangue responsabile del trasporto del colesterolo (un prodotto del metabolismo e dei grassi) nel corpo (A) - diminuisce con la fibrosi.
      • I valori PGA vanno da 0 a 12. Se PGA è 9, allora la probabilità di cirrosi è dell'86%.
    • Coagulogramma - valutazione del sistema di coagulazione (prevenzione del sanguinamento) del sistema sanguigno: nei pazienti con fibrosi, la coagulazione sarà normale o leggermente ridotta. La ricerca è necessaria per escludere la diagnosi di cirrosi.
    • Anticorpi anti mitocondriali (indicatori caratteristici dell'autoimmune (una malattia in cui il sistema immunitario del corpo inizia ad attaccare le proprie cellule epatiche) natura della fibrosi epatica). La ricerca è necessaria per escludere la diagnosi di cirrosi.
    • Anticorpi anti-muscolo liscio (indicatori rilevati con danno alla muscolatura liscia del corpo, caratteristica della natura autoimmune della fibrosi epatica). La ricerca è necessaria per escludere la diagnosi di cirrosi.
    • Anticorpi antinucleari (indicatori caratteristici della distruzione della struttura dei nuclei delle cellule, con il loro danno autoimmune). La ricerca è necessaria per escludere la diagnosi di cirrosi.
    • Analisi delle urine (per monitorare la condizione delle vie urinarie e degli organi del sistema genito-urinario).
    • Esame del sangue per la presenza di epatite virale.
    • Coprogram - analisi delle feci (puoi trovare frammenti non digeriti di cibo, grassi, fibre alimentari grossolane).
    • L'analisi delle feci sulle uova del verme (nematodi, nematodi, ossiuri) e organismi del regno più semplice (ameba, Giardia).
  • Metodi di ricerca strumentale.
    • Esame a ultrasuoni (ultrasuoni) degli organi addominali per valutare le condizioni della colecisti, delle vie biliari, del fegato, del pancreas, dei reni, dell'intestino. Permette di rilevare i fuochi del tessuto cicatriziale nel fegato.
    • L'esofagogastroduodenoscopia è una procedura diagnostica durante la quale il medico esamina e valuta la condizione della superficie interna dell'esofago (per rilevare patologicamente (anormalmente) vene allargate), stomaco e duodeno utilizzando uno strumento ottico speciale (endoscopio).
    • Scansione tomografica computerizzata (CT) degli organi addominali per una valutazione più dettagliata dello stato del fegato, rilevamento di un tumore difficile da diagnosticare, danno e nodi caratteristici nel tessuto epatico in caso di cirrosi per escludere questa diagnosi.
    • La biopsia epatica - esame microscopico del tessuto epatico ottenuto con un ago sottile sotto il controllo di un'ecografia) consente di effettuare una diagnosi finale, escludere un processo tumorale, la cirrosi.
    • Elastografia: uno studio del tessuto epatico, eseguito utilizzando uno speciale apparato per determinare il grado di fibrosi epatica. È un'alternativa alla biopsia epatica.
  • È anche possibile la consultazione con un gastroenterologo.

Trattamento della fibrosi epatica

  • Trattamento etiotropo (effetto sulla causa della fibrosi):
    • Terapia antivirale - assunzione di farmaci antivirali (per epatite virale - infiammazione del fegato);
    • rifiuto dell'alcool, eliminazione dell'alcolismo;
    • l'abolizione della sostanza medicinale che ha causato danni al fegato.
  • Patogenetico (che influenza i processi nell'organismo che si verificano durante la fibrosi):
    • rimozione del rame in eccesso (nella malattia di Wilson-Konovalov - una malattia in cui il rame si accumula nel fegato a causa di un difetto nel suo metabolismo);
    • terapia immunosoppressiva (riducendo la risposta del sistema immunitario alle cellule epatiche);
    • trattamento della colestasi (ristagno della bile nelle vie biliari).
  • Sintomatico (effetti sulle cause dei sintomi manifestati nella fibrosi). trattamento:
    • encefalopatia epatica (danno cerebrale da sostanze normalmente disattivate dal fegato) terapia dietetica (riduzione delle proteine ​​e aumento degli alimenti vegetali nella dieta) e farmaci antibatterici;
    • sindrome da ipertensione portale (aumento della pressione nel sistema della vena porta - una complessa struttura venosa coinvolta nella circolazione sanguigna e nei processi metabolici nel fegato) con farmaci diuretici (stimola la funzione renale per rimuovere il liquido accumulato nella cavità addominale).

Prima di tutto, è necessario identificare la causa della fibrosi e in accordo con questa terapia.
Farmaci usati per trattare e correggere i disturbi del sistema epatobiliare (fegato, cistifellea e tratto biliare).
  • Epatoprotettori (farmaci che mantengono l'attività delle cellule epatiche).
  • Glucocorticosteroidi (ormoni), citostatici (farmaci che riducono la formazione di tessuto cicatriziale nel fegato), se esiste una malattia autoimmune (malattia, con
    che il sistema immunitario del corpo inizia ad attaccare
    proprie cellule del fegato) componente dell'insorgenza della fibrosi.
  • Cholagogue (migliorare l'escrezione della bile), se non ci sono pietre nella cistifellea e nelle vie biliari.
  • Immunomodulatori (farmaci che stimolano il proprio sistema immunitario a combattere la malattia).
  • Farmaci anti-infiammatori - alleviare l'infiammazione del tessuto epatico.
  • Antiossidanti (farmaci che riducono e / o eliminano gli effetti dannosi di sostanze tossiche (tossiche) e prodotti metabolici nel corpo).

Utilizzato anche:
  • dieta №5 (cibo 5-6 volte al giorno, limitazione delle proteine ​​a 30-40 g al giorno con lo sviluppo di encefalopatia epatica, esclusione dalla dieta di piccante, grasso, fritto, affumicato, sale);
  • assunzione di complessi di vitamine (gruppo B vitamine, acido folico, acido ascorbico, acido lipoico) della durata di 1-2 mesi;
  • farmaci enzimatici (che aiutano la digestione) che non contengono la bile.

Complicazioni e conseguenze

  • Transizione della fibrosi alla cirrosi (malattia epatica allo stadio terminale).
  • Evento di ascite (accumulo di liquidi nella cavità addominale) e peritonite (infiammazione del peritoneo).
  • Varicose (cambiamento nella struttura della parete che si verifica a causa di aumento della pressione venosa) dilatazione della vena esofagea, sanguinamento da queste vene. Sintomi di sanguinamento gastrointestinale:
    • vomito sanguinante;
    • melena (sgabello nero);
    • bassa pressione sanguigna (inferiore a 100/60 mm Hg. Art.);
    • frequenza cardiaca oltre 100 battiti al minuto (la norma - 60-80).
  • Confusione di coscienza, encefalopatia epatica (sindrome neuropsichica, manifestata da disturbo del comportamento, coscienza, disturbi neuromuscolari, causata da una diminuzione o assenza di funzionalità epatica).
  • Carcinoma epatocellulare (tumore maligno del fegato (altamente trattabile, rapidamente progressivo) che si manifesta quando è cronicamente danneggiato (virale e / o alcolico).
  • Sindrome epatorenale - insufficienza renale grave (inibizione persistente della funzione renale, che porta all'accumulo di sostanze tossiche (tossiche) nel sangue a causa della compromissione della filtrazione) in pazienti con cirrosi epatica.
  • Sindrome epatica-polmonare (basso contenuto di ossigeno nel sangue dei pazienti con cirrosi epatica, in via di sviluppo a causa di alterazioni della circolazione sanguigna nei polmoni).
  • Gastropatia epatica (malattia dello stomaco dovuta a alterazione della funzionalità epatica e alterata circolazione sanguigna).
  • Colopatia epatica (malattia del colon dovuta a compromissione della funzionalità epatica e alterata circolazione sanguigna).
  • Infertilità.

Prevenzione della fibrosi epatica

  • Limitazione dello stress fisico e psico-emotivo in presenza di epatite (infiammazione del fegato).
  • Prevenzione dell'epatite virale e loro trattamento tempestivo e completo.
  • Riduzione o eliminazione dell'influenza di fattori nocivi industriali e domestici, tossici (tossici) per il fegato dei farmaci.
  • Nutrizione razionale ed equilibrata (rifiuto di cibi troppo caldi, affumicati, fritti e in scatola).
  • Esercizio moderato, stile di vita sano.
  • Rifiuto di alcol, fumo e stupefacenti.
  • L'endoscopia regolare (almeno una volta l'anno) (zofagogastroduodenoscopia) è una procedura diagnostica durante la quale il medico esamina e valuta la condizione della superficie interna dell'esofago, dello stomaco e del duodeno con uno strumento ottico speciale (endoscopio).
  • Trattamento tempestivo e adeguato delle malattie del tratto gastrointestinale:
    • l'epatite;
    • gastrite (infiammazione dello stomaco);
    • ulcere gastriche e ulcere duodenali (ulcerazioni nello stomaco e nel duodeno);
    • pancreatite (infiammazione del pancreas);
    • colecistite (infiammazione della cistifellea) e altri.
  • Ricezione di complessi multivitaminici.

Inoltre

  • fonti
  • Ivashkin V.T., Lapina T.L. (Ed.) Gastroenterologia. Leadership nazionale - 2008. GEOTAR-Media. 754 s.
  • Aprosina Z.G., Ignatova TM, Shekhtman M.M. Epatite cronica attiva e gravidanza. Ter. Arch. 1987; 8: 76-83.
  • Kochi MN, Gilbert G. L., Brown J. B., Patologia clinica della gravidanza e del neonato. M.: Medicina, 1986.
Top