Categoria

Messaggi Popolari

1 Cirrosi
Vaccinazione contro l'epatite negli adulti: controindicazioni e complicazioni
2 Itterizia
Quanto sono pericolosi i polipi nella cistifellea
3 Cirrosi
Cos'è la pancreatite biliare dopo colecistectomia
Principale // Prodotti

Campioni epatici: interpretazione di indicatori, la norma


I test del fegato sono enzimi biochimici che aiutano a ricreare il quadro reale dell'entità del danno epatico. I test epatici possono essere assegnati a pazienti con evidenti segni di danno epatico e senza sintomi tipici.

In medicina esistono molti metodi diagnostici, semplici ed economici, che aiutano a valutare in modo affidabile lo stato del fegato e le prestazioni dei suoi enzimi. Tuttavia, nonostante l'apparente progressivo sviluppo della medicina, non esiste ancora un unico test universale per valutare la norma del fegato. Gli esami epatici di laboratorio aiutano a formulare una diagnosi solo nel caso di una valutazione congiunta di tutti i possibili cambiamenti e del quadro clinico complessivo. La loro decodifica non richiede molto tempo, ma può aiutare nella diagnosi rapida.

Quando è necessario effettuare test al fegato

La valutazione delle condizioni del fegato con l'aiuto di un esame del sangue biochimico non è assegnata a ciascun paziente indiscriminatamente, il che significa che ci devono essere indicazioni specifiche per determinare gli esami del fegato:

  • Assunzione a lungo termine di bevande alcoliche, che porta a malattie epatiche croniche;
  • Droghe, prodotti sanguigni, anche fugaci contatti con un ago usato e altri materiali invasivi - tutto questo è un'opportunità diretta per scoprire presto l'epatite;
  • Nel condurre un esame del sangue biochimico generale in passato, è stata rilevata una diminuzione del rapporto ALT / AST inferiore a 1;
  • Epatite di qualsiasi eziologia - virale, tossica, farmaco, allergica, autoimmune;
  • L'aumento del tasso di ferro nel siero;
  • La presenza di malattie endocrine - diabete o obesità;
  • Sintomi clinici prolungati - flatulenza nell'intestino;
  • Conta sangue cambiata - aumento dei livelli di gamma globulina;
  • Altri indicatori che guidano l'opinione del medico sulla possibile patologia epatica sono una diminuzione del tasso di ceruloplasmina, l'ormone stimolante la tiroide;
  • Cambiamenti strutturali nel fegato durante l'esecuzione degli ultrasuoni;
  • Una storia di malattia del fegato - epatite, cirrosi, tumori, ecc.

Come prepararsi per la procedura?

Supponiamo che un medico ti abbia ordinato di eseguire un esame del fegato complesso. Ecco cosa devi fare per ottenere i risultati più affidabili:

  • Entro pochi giorni prima di prelevare campioni, si dovrebbe dimenticare un forte sforzo fisico, bere alcolici, cibi grassi e situazioni stressanti;
  • Cerca di non fumare il giorno in cui hai bisogno di fare esami (o almeno 2-3 ore prima del test);
  • La sera, prima di fare un esame del sangue, non abusare di caffè, tè e cibo in eccesso;
  • Il medico che ha fatto riferimento a un ulteriore esame del fegato dovrebbe essere avvisato di prendere qualsiasi farmaco su base continuativa;
  • I test sono fatti rigorosamente a stomaco vuoto, il massimo che ti puoi permettere sono pochi sorsi d'acqua ordinaria.

Caratteristiche dell'analisi degli indicatori del fegato nei bambini

La valutazione del funzionamento del fegato nei bambini ha le sue caratteristiche. Ad esempio, è impossibile valutare gli enzimi dell'analisi biochimica del sangue dei bambini, sulla base della norma degli uomini e delle donne adulte. Non esiste un elenco stabile di test del fegato nei bambini, che non può essere detto sugli adulti.

Le norme degli indici epatici dipendono direttamente dall'età e dal sesso del bambino. Nei bambini, la possibilità di anomalie congenite e periodi fisiologici, che alla fine passano, deve essere presa in considerazione, e gli enzimi tornare alla normalità.

Decodifica gli indici del fegato nei bambini e negli adulti è diverso, ad esempio, aumento della fosfatasi alcalina di donne e uomini è di circa il ristagno della bile, e il bambino si alza durante la crescita attiva, vale a dire - quasi sempre significa un marker di colestasi nei bambini non può essere.

Elenco dei conteggi ematici epatici

I test di laboratorio sulla funzionalità epatica si basano sullo studio di:

  • ALT - alanina aminotransferasi;
  • AST - aspartato aminotransferasi;
  • GGTP - gammaglutamine transpeptidase;
  • Fosfatasi alcalina - fosfatasi alcalina;
  • Frazioni proteiche sieriche;
  • Bilirubina: legata e non legata;
  • Tempo di protrombina

A volte questi indicatori sono chiamati enzimi epatici, ma nessuna di queste definizioni può essere accurata.

Cosa possono dire le analisi del fegato?

La decodifica dei parametri funzionali in un esame del sangue biochimico aiuta a valutare la funzione sintetica del fegato, il suo lavoro sull'assorbimento di varie sostanze tossiche, la loro rimozione dalla circolazione sanguigna, la metabolizzazione e la modifica dei farmaci.

Punteggio epatico significa

  1. L'albumina è una proteina del sangue che è contenuta nella maggior quantità e prodotta dalle cellule del fegato. Quando si esamina un medico, è più importante conoscere il cambiamento nel rapporto delle singole frazioni proteiche rispetto all'indicatore proteico totale. Albumina non è indicatore altamente sensibile, ma ha un impatto diretto di malattia epatica, malattie renali, malnutrizione e così ridurre la concentrazione di albumina d.Prichiny -. Epatite, cirrosi, neoplasie di diversa natura, reumatica, malattie intestinali, ecc Tra altri meccanismi.. può influenzare la concentrazione di albumina, devono essere assunti contraccettivi orali, malnutrizione, gravidanza (non sempre!), ecc.

La decodifica dell'albumina alta non è difficile, tali cambiamenti sono solo con una forte disidratazione del corpo e aumentano la viscosità del sangue;

  • Il tempo di protrombina è un semplice test che riporta la capacità del fegato di sintetizzare i fattori della coagulazione. Tuttavia, una diminuzione dell'indice di protrombina dipende non solo dal funzionamento compromesso del fegato, ma anche dalla quantità di vitamina K nel corpo. Un aumento dell'indice di protrombina, l'assenza dei suoi cambiamenti dopo la somministrazione di vitamina K, indica problemi al fegato;
  • Transaminasi - AsT e AlT. L'aumento di AlT e AST nel siero è un indicatore del processo patologico negli epatociti, nei miociti, nei muscoli scheletrici e nelle cellule cerebrali. Tutto questo può essere il risultato di malattie infettive come l'epatite, infarto miocardico, cirrosi epatica, metastasi tumorali, uso cronico di alcol, pancreatite cronica, ecc. D. Aumento ALT e AST dieci volte (300-400 U / l) è patologie acute (es - virale, epatite tossica) e ischemica parenchima epatico pecheni.Zabolevaniya causano maggiore aumento della ALT, e per cattiva circolazione del muscolo cardiaco - AST. La diminuzione di AlT e AST si verifica durante la gravidanza, carenza di vitamina B6 e insufficienza renale.

    Norm AST - da 7 a 40 MEL e AlT - da 5 a 30;

  • Bilirubina. Uno dei principali indicatori specifici di insufficienza epatica. bilirubina diretta e indiretta è aumentata se la persona soffre epatite (forma acuta e cronica), ostruzione biliare è presente, intossicazione da eccesso ricevono farmaci epatotossici, malattie congenite del sistema epatobiliare con compromissione zhelchi.Pryamoy deflusso e bilirubina totale può essere notevolmente aumentata se il lungo tempo una persona segue una dieta ipocalorica o pratica il digiuno;
  • GGT. parametro altamente informativo che aiuta a identificare la malattia in una fase precoce, quando altri criteri specifici sono raggiungibili normy.Povyshenie GGT - tossici, infettivi epatite acuta ostruzione dei dotti biliari intra ed extra-epatiche, malattie del fegato metastatico, epatite alcolica, diabete, patologia pancreatica e altre malattie del tratto gastrointestinale, malattie cardiache. A volte GGT aumenta dopo l'assunzione di farmaci contraccettivi;
  • AP. In gran numero diagnosticato nei bambini - questa è la norma fisiologica. Con età, la sua quantità diminuisce, il tasso di fosfatasi alcalina - da 50 a 120 MEL. Le ragioni per l'aumento di questo indicatore: età da bambini; malattie associate ad un aumento e crescita del tessuto osseo; metastasi di tumori maligni nell'osso; otturazione di varie genesi di tutti i dotti coinvolti nel passaggio della bile; danno epatico causato dall'assunzione di droghe; la gravidanza; malattie endocrine causate da cambiamenti nella concentrazione degli ormoni tiroidei.

    Ragioni per il declino della fosfatasi alcalina: crescita lenta nei bambini, malattia della tiroide.

  • Indicatori diagnostici del fegato usati raramente

    Attualmente, il test del timolo è considerato poco informativo e viene raramente prescritto dai medici, a meno che altri indicatori enzimatici siano fuori dubbio. Il test timolo viene utilizzato per valutare la funzione proteina-sintetica del fegato e il suo stato funzionale.

    Tra le indicazioni per la sua attuazione, è possibile specificare tutte le malattie del fegato. Il test del timolo è fortemente positivo in caso di malattia di Botkin o epatite A, epatite tossica, cirrosi epatica, collagenosi sistemica, malattie infettive, cioè malaria.

    Un esame del sangue per test di funzionalità epatica.

    I processi biologici nel fegato vengono eseguiti a causa dell'enorme numero di unità funzionali. Alcuni di loro cambiano sotto l'influenza di qualsiasi condizione esterna (stress o un pranzo abbondante), mentre altri sono marcatori altamente sensibili di alcune malattie. Pertanto, vengono eseguiti test di funzionalità epatica per valutare la funzione sintetica, metabolica e depurativa degli epatociti.

    Test epatici comuni

    Tutti i test di laboratorio per studiare lo stato del fegato possono essere suddivisi in generali ed enzimatici. I primi sono i seguenti campioni:

    • mantenere costante l'acidità;
    • il trasferimento di bilirubina, ormoni e grassi;
    • reazioni immunitarie
    • mantenimento della pressione oncotica;
    • trasporto di oligoelementi nelle cellule

    La tabella mostra la norma per una persona sana per adulti. L'espressione "proteine ​​totali" si riferisce alla concentrazione di albumina e globuline nel sangue. Le proteine ​​costituiscono il 6,5-8,5% del residuo secco totale di plasma, che occupa il 9-10% del volume del sangue. La valutazione quantitativa delle frazioni proteiche riflette lo stato fisiologico generale del corpo e la presenza o l'assenza di patologie.

    Enzimi epatici

    I test generali forniscono informazioni solo sulla presenza di un problema nel corpo e possono indirettamente indicare la cistifellea e il fegato. L'enzimodiodiagnosi, che rileva l'attività degli enzimi, è considerata più informativa. Considerando che il loro contenuto in epatociti è migliaia di volte più che nel sangue, questo metodo è particolarmente efficace per la rilevazione di disturbi epatici nel periodo anterterico e nella forma asintomatica. Molto spesso, gli enzimi sono suddivisi nei seguenti gruppi:

    • citoplasmatico e membrana: alanina aminotransferasi (AlAT), sorbitolo deidrogenasi (LDH) e lattato deidrogenasi (LDH) - il loro livello aumenta anche con la progressione della malattia asintomatica;
    • mitocondriale: glutammato deidrogenasi (GLDG), aspartato aminotransferasi (AsAT) - il livello di questi enzimi aumenta nelle malattie croniche del fegato;
    • bile: fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina) - l'attività aumenta con la colestasi.
    • più alto è il livello, più pesante è la necrosi degli epatociti;
    • aumenta anche con epatite acuta tossica e infettiva
    • l'aumento più significativo della fosfatasi alcalina è la diagnosi di ittero ostruttivo;
    • la norma dipende dall'età e dal sesso di una persona: negli adolescenti è di 250 unità / l, e nelle donne in gravidanza di 400 unità / l
    • è un marker a bassa sensibilità per le malattie del fegato;
    • alcune informazioni sullo stato del corpo sono fornite solo da un insieme di isoforme LDH4 / LDH5
    • aumenta con fattori endogeni: metastasi e tumori;
    • aumenta con fattori esogeni: infezione, avvelenamento da tossine
    • aumenta drammaticamente in epatite infettiva acuta e debolmente, ma notevolmente in danno epatico tossico;
    • utilizzato per rilevare l'epatite tossica nelle persone che lavorano nell'industria chimica

    La tabella mostra i valori massimi ammessi del livello di enzimi in una persona sana: uomini ("M") e donne ("F"). Queste concentrazioni sono condizionali, poiché età, sesso e anamnesi influenzano significativamente i livelli di proteine, transaminasi, fosfatasi alcalina e altre unità funzionali.

    La tabella non indica un test del fegato come la gamma-glutamil transferasi (GGT), che è uno specifico test di screening utilizzato per diagnosticare la malattia del fegato, anche nei bambini piccoli. Questo enzima è più sensibile all'alcol, alle tossine e alle infezioni rispetto ai soliti test per AST / ALT.

    coefficienti

    Nel caso di alcuni enzimi, informazioni più precise sulle condizioni del paziente non sono date da una concentrazione precisa, ma cambiando un valore rispetto ad un altro. Ad esempio, separatamente il livello di AlAT indica solo l'infiammazione del fegato e AsAT indica l'infiammazione del fegato o del cuore. Ma il loro atteggiamento fornisce già informazioni più accurate sulla localizzazione dell'infiammazione, sulla gravità della patologia e persino sulla natura della malattia. I medici usano questi fattori:

    1. Il coefficiente de Rytis è il rapporto tra la concentrazione di AST e ALT nel caso in cui, separatamente, i livelli di questi enzimi siano più alti del normale. Un valore compreso tra 0,8 e 1,7 riflette uno stato sano e 1,3 rappresenta un indicatore ideale. L'intervallo di valori compreso tra 0,1 e 0,8 è insufficienza epatica e la gravità del suo decorso è inferiore, maggiore è il valore nell'intervallo specificato. Se il coefficiente è superiore a 2, allora è un segno di insufficienza cardiaca o epatite alcolica, in cui vi è un sacco di malattie - dalla cirrosi alla trombosi.
    2. Il coefficiente di Schmidt è il rapporto tra la somma delle concentrazioni di AcAT e AlAT su GlDG. Con ittero ostruttivo, la sua grandezza è di circa 5-15, con neoplasie nel fegato - 10, e con epatite infettiva acuta più di 30.

    Attività enzimatica

    La diagnosi differenziale con campioni di fegato viene effettuata decodificando e analizzando un complesso di dati. Dopo tutto, con una certa patologia, un enzima può essere notevolmente migliorato, e il cambiamento dell'altro è debole e persino impercettibile. Il grado di attività degli enzimi altamente sensibili in varie malattie del fegato è il seguente:

    Prove epatiche: analisi e norme di decodifica

    La diagnostica moderna può fare miracoli, ma quando si tratta di malattie del fegato, un metodo veramente affidabile per valutare la sua condizione e il livello di enzimi, non esiste. E poi i medici devono ricorrere a test del fegato, data la performance della quale, è possibile in un modo o nell'altro parlare di confermare la presunta diagnosi. Inoltre, la decodifica di tali analisi non richiede molto tempo ed è uno dei metodi di diagnosi rapida.

    Quali sono i test del fegato?

    I test di funzionalità epatica sono un esame del sangue completo che può rilevare o confermare malattie del fegato e delle vie biliari in base alla concentrazione dei componenti del sangue prelevato. I risultati degli esami del fegato sono valutati, in particolare, i seguenti indicatori:

    • ALT (alanina aminotransferasi);
    • AST (aspartato aminotransferasi);
    • Indicatori GTT (gamma-glutamiltransferasi);
    • bilirubina;
    • proteine ​​totali (specialmente l'albumina è studiata);
    • Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina).

    Come ulteriore esame, può essere prescritto il prelievo di sangue per un esemplare di Timol.

    Quando vengono prescritte le prove del fegato?

    Naturalmente, i test del fegato non vengono assegnati a ciascun paziente che lamenta dolore addominale. Di conseguenza, ci sono indicazioni speciali per l'appuntamento, vale a dire:

    • malattia epatica cronica;
    • alcolismo per lungo tempo;
    • trasfusioni recenti di sangue e dei suoi componenti;
    • sospetta epatite virale, autoimmune, farmaco, tossica o allergica;
    • sospetta cirrosi epatica;
    • diabete mellito;
    • malattie del sistema endocrino;
    • l'obesità;
    • cambiamenti epatici visibili sugli ultrasuoni;
    • e se un esame del sangue preliminare presentava ALT e AST bassi;
    • alti livelli di ferro;
    • alti livelli di gammaglobulina;
    • diminuzione delle prestazioni di ceruloplasmina o ormone stimolante la tiroide.

    Come prepararsi per l'analisi?

    Prendendo un esame del sangue per i test di funzionalità epatica, è necessario preparare in anticipo, è necessario ottenere risultati affidabili. Si sta preparando ad eseguire le seguenti azioni:

    • due giorni prima dell'analisi, rifiutare cibi grassi;
    • non consumare bevande alcoliche;
    • evitare lo sforzo fisico e lo stress;
    • prima dell'analisi, non bere caffè e tè nero, non mangiare troppo;
    • smettere di fumare il giorno dell'analisi;
    • utilizzare solo farmaci prescritti da un medico.

    Colpisce in modo particolare la falsità del risultato ottenuto:

    • agenti antibiotici;
    • antidepressivi;
    • contraccettivi ormonali orali;
    • aspirina;
    • paracetamolo;
    • farmaci chemioterapici;
    • fenitoina;
    • e influenzano anche le prestazioni dei barbiturici.

    Il test per i test di funzionalità epatica deve essere somministrato a stomaco vuoto, al mattino si può bere solo acqua e poi in una quantità limitata di un paio di sorsi. Una settimana prima dell'analisi per le malattie del fegato non è auspicabile effettuare la tubercolosi.

    Come viene prelevato il sangue per l'analisi?

    Per l'analisi dei campioni di fegato è necessario il sangue venoso. Solo 5 ml sono sufficienti per un campione.

    Quando prende il sangue, un laccio emostatico viene applicato al braccio per un tempo molto breve, perché la spremitura prolungata può causare letture errate.

    Il sangue viene trasportato in laboratorio in un contenitore buio in modo che la bilirubina non si rompa sotto l'influenza della luce.

    Decodifica risultati

    Decifrare completamente il risultato dell'analisi può essere solo un diagnostico professionale, quindi dovresti dargli questa lezione. Ma, per calmarti prima di andare dal medico, puoi fare affidamento sui seguenti dati sui componenti dell'analisi. Quindi, test del fegato: la norma.

    ALT (alanina aminotransferasi)

    L'ALT è un enzima del fegato, una piccola parte del quale è nel sangue. Aumento di 50 o più volte il livello di ALT indica un possibile danno epatico: presenza di virus dell'epatite B nel sangue o processi distruttivi nelle cellule del fegato a causa della cirrosi. Il tasso di indicatori ALT per gli uomini è di 50 unità / l, e per le donne - 35 unità / l.

    AST (aspartato aminotransferasi)

    AST è anche un enzima del fegato e viene rilasciato in piccole quantità nel sangue. L'AST è inseparabile dall'ALT ed è incluso nei test di funzionalità epatica. La decodifica dei valori normali di AST per gli uomini non deve superare 41 unità / l, la norma per le donne - 31 unità / l. Per determinare la natura della malattia, i valori di ALT e AST da soli non sono sufficienti, un quadro più completo della malattia può essere ottenuto calcolando il rapporto tra gli indicatori, chiamato coefficiente di De Rytis. Normalmente, il risultato di semplici operazioni matematiche non deve superare 1. Un coefficiente aumentato dalla norma indica una malattia del muscolo cardiaco e un infarto in avvicinamento e una diminuzione del danno epatico e dei processi distruttivi nei suoi tessuti.

    GTT (gamma-glutamiltransferasi)

    Il GTT è un enzima con cui si può parlare di epatite, alcolismo, che colpisce le cellule del fegato o colestasi.

    Il tasso di gamma-glutamiltransferasi per gli uomini è nell'intervallo da 2 a 55 unità per litro di sangue e per le donne il tasso è compreso tra 4 e 38 unità.

    bilirubina

    La bilirubina è un componente colorante della bile, che si forma come risultato della scomposizione dei globuli rossi. La bilirubina aumentata è espressa nella colorazione nella sfumatura gialla della sclera degli occhi e della pelle.

    La norma della bilirubina ematica è la concentrazione da 5 a 21 μmol / l, di cui 3,4 μmol / l è il valore normale della bilirubina diretta e da 3,4 a 18,5 μmol / l è il valore indiretto.

    Proteina totale e albumina

    La proteina totale è un riassunto della concentrazione di globuline e albumina nel sangue, misurata in grammi per litro. Normalmente, la proteina totale negli uomini adulti dai 22 ai 34 anni varia da 82 a 85 grammi per litro, mentre per le donne di età simile, la proteina totale si adatta al valore normale da 75 a 79 grammi.

    L'albumina è una proteina di trasporto indirettamente coinvolta nella produzione di bilirubina. La norma del suo contenuto - da 38 a 48 g per litro. Le malattie sono evidenziate da una diminuzione del suo livello e un aumento indica una quantità insufficiente di liquido nel corpo, derivante da calore o diarrea.

    Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina)

    La fosfatasi alcalina è un enzima che funge da unità di trasporto del fosforo. Il valore normale della fosfatasi alcalina nell'analisi del sangue va da 30 a 120 unità / l. I livelli di enzimi aumentano non solo durante la malattia, ma anche durante la gravidanza e successivamente la menopausa.

    Test di timolo

    Il test del timolo viene anche utilizzato per valutare la funzionalità e la salute generale del fegato.

    Questo è uno dei tipi di analisi biochimica del sangue, che consente di determinare il livello di proteine ​​e di produrre con esse una manipolazione caratteristica, la cui essenza risiede nella deposizione di proteine ​​selezionate. La torbidità del siero come risultato dello studio indica un risultato positivo.

    Un risultato positivo indica una malattia del fegato, in particolare il test Tymol spesso positivo si verifica quando:

    • epatite di diversa eziologia;
    • epatite grassa del fegato;
    • cirrosi epatica;
    • formazioni maligne e benigne nei tessuti dell'organo;
    • infiammazione renale;
    • l'artrite;
    • enterite o pancreatite;
    • dieta malsana;
    • contraccettivi ormonali orali e steroidi.

    Solo il medico curante può decifrare il risultato del test di Thymol, ma prima vale la pena ricordare che il tasso del risultato dell'analisi è un segno negativo, la cui designazione non è superiore a 5 unità.

    Malattie che influenzano il risultato degli esami del fegato

    Quindi, come già accennato, l'aumento o la diminuzione del numero di componenti nel sangue è dovuto alla malattia. Consideriamo in dettaglio quali malattie causano cambiamenti nei titoli dei risultati dell'analisi e quali di essi possono confermare i test del fegato.

    ALT e AST

    Il livello di ALT e AST nei titoli di analisi complessa dei campioni di fegato aumenta quando si verificano processi distruttivi nel corpo con malattie del fegato, in particolare a causa di:

    • epatite virale o tossica acuta (tossici comprendono sia l'alcolico che l'epatite, che si sono sviluppati a seguito di farmaci);
    • cancro al fegato o metastasi di organi;
    • epatite che è diventata cronica;
    • cirrosi del tessuto epatico;
    • insufficienza epatica acuta;
    • mononucleosi.

    Inoltre, il contenuto degli enzimi ALT e AST è in aumento a causa di processi distruttivi, lesioni di diversa gravità di altri organi o operazioni su di essi. I seguenti stati sono particolarmente importanti:

    • infarto del miocardio, in cui il valore di AST è maggiore di ALT;
    • processi distruttivi nel tessuto muscolare;
    • ictus.

    Un aumento della gamma-glutamiltransferasi viene rilevato a causa del danneggiamento della struttura delle cellule del fegato, del tessuto della cistifellea e dei dotti biliari. In particolare, la causa della crescita di GGT sono:

    • epatite acuta di tutti i personaggi noti;
    • malattia di calcoli biliari attiva;
    • cancro al fegato o metastasi di organi.

    Oltre ai processi che si verificano nelle malattie del fegato, GGT sta crescendo a causa di malattie di altri organi, in particolare a causa di:

    • diabete;
    • oncologia del pancreas;
    • enterite o pancreatite.

    Non meno di altri motivi per l'aumento di GGT influenzano l'alcolismo e il dosaggio improprio di droghe, che provocano intossicazione.

    bilirubina

    Il "colorante" giallo del corpo aumenta la sua concentrazione nei casi in cui le cellule del fegato non sono in grado di passare la bilirubina nei dotti biliari. Questo succede nelle seguenti malattie:

    • in epatite acuta o cronica;
    • con l'accumulo di tossine a causa di avvelenamento con veleni, nitrati, alcoli, droghe;
    • in caso di cirrosi epatica;
    • la comparsa di metastasi nel fegato;
    • o nel caso di cancro al fegato.

    Non meno frequentemente, l'iperbilirubinemia, durante un esame del sangue biochimico, si riscontra come conseguenza dell'insufficienza cardiaca o della stasi biliare nei dotti biliari, quando il ritiro della bilirubina nell'intestino rallenta, o addirittura diventa quasi invisibile. La causa di questa condizione è considerata una malattia del calcoli biliari e un tumore maligno del pancreas.

    La bilirubina è anche in costante crescita a causa della formazione di una quantità sufficientemente grande della componente indiretta del numero totale di pigmenti e della massiccia distruzione di globuli rossi. Questi stati sono manifestati da:

    • ittero nei neonati;
    • patologie metaboliche congenite (in particolare il metabolismo lipidico);
    • così come l'anemia emolitica.

    albumina

    L'albumina influenza direttamente la concentrazione e il volume di sangue nel corpo, riduce o aumenta la sua popolazione nel sangue per diversi motivi:

    1. L'incapacità delle cellule del fegato di produrre sintesi proteica (albumina) a causa delle seguenti malattie:
    • cirrosi epatica;
    • epatite virale cronica.
    1. Eccessiva densità del sangue (quando il volume dell'albumina sta crescendo), a causa di:
    • disidratazione, quantità insufficiente di liquido nel corpo;
    • prendendo steroidi.
    1. Mancanza di aminoacidi a causa di un'alimentazione scorretta e irregolare, disturbi della struttura e della funzione del tratto gastrointestinale, o incapacità di assorbire aminoacidi a causa della malattia di Crohn.
    2. Eccessivo fluido nel sangue (quando il volume di albumina cade), derivante da sovraidratazione o assorbimento di grandi quantità di liquido.
    3. Perdita (nel senso letterale della parola) di albumina dal plasma nel tessuto corporeo a causa di lesioni, ustioni o operazioni a lungo termine.
    4. Evacuazione delle proteine ​​nelle urine a causa di malattie renali (insufficienza renale, sindrome nefrosica) o nefropatia in donne in gravidanza.

    La crescita della fosfatasi alcalina è anche nota nel caso della distruzione di cellule epatiche o in caso di violazioni della struttura del tessuto durante le malattie della colecisti e dei dotti biliari. Soprattutto gli indicatori sono influenzati da:

    • epatite acuta o tossica (causata da avvelenamento da sostanze tossiche);
    • cronica che sviluppa attivamente l'epatite virale;
    • malattia da calcoli biliari, blocco dei dotti di calcolo;
    • cirrosi epatica;
    • mononucleosi virale;
    • oncologia del fegato o metastasi in esso a causa di un tumore di un altro organo.

    Anche i cambiamenti nella struttura di altri organi si fanno sentire. In particolare, in base ai risultati dell'analisi biochimica del sangue, si può parlare della distruzione o del danneggiamento del tessuto osseo:

    • frattura o imponenti fratture ossee;
    • tumori in (a) tessuto osseo o processi infiammatori;
    • iperparatiroidismo;
    • si può anche assumere la malattia di Paget;
    • metastasi da organi oncologici nelle ossa.

    Non meno delle altre cause aumenta il livello di gozzo tossico diffuso al fosforo alcalino

    Test del fegato

    Una parte integrante della diagnosi di malattia del fegato è un esame del sangue biochimico. Gli esami del fegato sono necessari per valutare la funzione dell'organo, identificando la natura della malattia. La gradazione dei risultati consente di determinare se il medico si trova di fronte a un processo acuto o cronico, quanto è grande l'entità del danno epatico.

    Elenco di indicatori

    I campioni epatici sono una sezione di un laboratorio biochimico di laboratorio che si basa su un esame del sangue. Includono una serie di indicatori come:

    1. Alanina aminotransferasi (ALT), aspartato aminotransferasi (AST).
    2. Gamma-glutamiltransferasi (GGT).
    3. Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina).
    4. Bilirubina (comune, diretta, indiretta).
    5. Le proteine ​​sono comuni.
    6. Albumina.

    I campioni sedimentari possono essere utilizzati per valutare il contenuto proteico: timolo, sublimazione, ecc. In precedenza, sono stati inclusi nell'elenco degli studi come obbligatori, ma con l'introduzione di nuovi metodi di diagnostica di laboratorio sono diventati meno richiesti. Resta la rilevanza per determinare l'attività del processo nell'epatite e nella cirrosi epatica.

    Test epatici elevati comportano un aumento del numero di gammaglobuline e beta globuline e una diminuzione della concentrazione di albumina e confermano la presenza di un processo infiammatorio nel fegato.

    L'accuratezza del risultato è influenzata dall'iperlipidemia, che si verifica quando il paziente mangia prima dello studio degli alimenti grassi. Si possono ottenere false informazioni se, oltre alla malattia del fegato, ci sono malattie renali, lesioni sistemiche del tessuto connettivo.

    L'elenco dei parametri richiesti per determinare gli indicatori spesso include componenti dello spettro lipidico, altrimenti - lipidogrammi.

    Si tratta di colesterolo totale, lipoproteine ​​ad alta, bassa e bassissima densità (frazioni di colesterolo), trigliceridi (esteri di glicerolo e acidi grassi).

    Calcolato anche coefficiente aterogenico, che indica la probabilità di aterosclerosi. Si osserva un aumento del contenuto di trigliceridi con infiltrazioni grasse del fegato; i test del fegato relativi a questo indicatore sono aumentati durante la gravidanza.

    Il colesterolo e le lipoproteine ​​sono determinati per rilevare la patologia cardiovascolare, ma non sono molto informativi sulle malattie del fegato.

    I parametri epatici dell'analisi biochimica del sangue in alcuni casi comprendono il ferro sierico. L'aumento del livello in concomitanza con l'aumento di AST e ALT è un chiaro segno della distruzione di epatociti (cellule epatiche).

    Cosa mostrano i test del fegato se solo il ferro sierico aumenta? Di norma, questo può essere il risultato del suo eccessivo ricevimento o accumulo e richiede un esame supplementare.

    Indicatori raramente identificabili

    La lattato deidrogenasi e i suoi isoenzimi non sono inclusi nello standard dei test epatici, ma sono importanti per la decodifica degli esami del sangue in condizioni normali e patologiche. L'aumento è osservato nei pazienti affetti da epatite virale e tossica, cirrosi epatica.

    Campione di sangue epatico per rame e ceruloplasmina è necessario per la diagnosi di grave patologia geneticamente ereditaria - Wilson - malattia di Konovalov.

    Gli acidi biliari si accumulano nei tessuti del corpo durante la colestasi (stasi della bile). Le analisi del sangue epatiche possono diventare più istruttive se la concentrazione degli acidi biliari viene determinata quando la malattia ha una componente colestatica.

    La colinesterasi sierica (pseudocolinesterasi) appartiene alla classe degli enzimi. A causa di malattie del fegato come epatite, cirrosi, metastasi epatiche e ristagno di insufficienza cardiaca, la sua concentrazione nel siero diminuisce.

    Standard epatici

    Scoprire la presenza di patologia può essere paragonato solo agli indicatori di una persona sana. Il tasso di campioni di fegato è elencato nella tabella:

    I test epatici con fluttuazioni significative al di sotto o al di sopra della norma e l'assenza di segni di malattia devono essere ripetuti per eliminare gli errori in tutte le fasi dell'analisi.

    Il valore degli studi standard

    La decrittografia dell'analisi del sangue per il complesso epatico viene effettuata presso il ricevimento presso il medico curante, che si concentra su una serie di sintomi clinici e sui risultati ottenuti. Anche conoscere i componenti principali del profilo biochimico destinato alla diagnosi di malattia del fegato è utile per il paziente.

    Le norme dei campioni di fegato sono indicate sulle forme, ma le deviazioni nella direzione di indicatori crescenti o decrescenti richiedono una considerazione dettagliata.

    L'attività biochimica del processo patologico nel fegato può essere valutata passando il test per gli enzimi epatici nel sangue:

    1. Aspartamina transferasi.
      Indicativo di malattie del fegato. Inoltre, viene utilizzato come marker di danno al muscolo cardiaco (miocardio). L'analisi della decodifica dei campioni di fegato ha lo scopo di identificare un aumento del livello di AST, che si verifica con l'epatite, i tumori del fegato.
    2. Alanina-transferasi.
      È il livello di alanina aminotransferasi che è considerato un segno affidabile di danno epatico acuto. Lo spostamento del valore verso l'alto è osservato anche prima dell'apparizione di una clinica luminosa. Con un grande volume di danni al tessuto epatico, l'indice aumenta di dieci volte.
      Sia l'AST che l'ALT sono enzimi localizzati all'interno della cellula che partecipano al metabolismo degli amminoacidi. La concentrazione aumenta con la necrosi degli epatociti. Un valido criterio diagnostico può essere il coefficiente de Rytis, calcolato sulla base del rapporto tra ALT e AST; nell'epatite virale, il suo valore è inferiore a 1. Le malattie infiammatorie croniche accompagnate da alterazioni distrofiche sono caratterizzate da un indice uguale o maggiore di 1. Un coefficiente de Ritis maggiore di 2 è osservato nella malattia epatica alcolica.
    3. Gamma-glutamiltransferasi (gamma-glutamiltranspeptidasi).
      Quante unità di GGTP nel campione di fegato sono considerate valide? I numeri normalmente vanno da 8 a 61 IU / L per gli uomini e da 5 a 36 IU / L per le donne. L'enzima è attivo in colestasi, infiammazione, processi tumorali e epatopatia alcolica. È inoltre potenziato dall'uso di farmaci che hanno effetti ipnotici e ansiolitici dal gruppo di benzodiazepine e barbiturici, dall'uso di sostanze stupefacenti e dal contatto con veleni epatotossici.
    4. Fosfatasi alcalina.
      Appartiene ai marcatori più accurati di colestasi e carcinoma epatocellulare (un tumore maligno del fegato), tuttavia, è considerato come prova di danno epatico solo con un aumento simultaneo di altri indicatori del complesso epatico in un esame del sangue. Ciò è spiegato dal fatto che gli isoenzimi della fosfatasi alcalina sono contenuti, oltre al fegato, nel tessuto osseo, nella parete intestinale, ecc. L'aumento isolato della fosfatasi alcalina può essere un riflesso del processo patologico della localizzazione extraepatica.

    Che cosa significa un aumento dei risultati dei test degli enzimi epatici? Un'eccessiva attività biochimica conferma l'assunzione di un processo patologico acuto.

    Un prolungato, ma non così pronunciato aumento dei test epatici può indicare un'infiammazione cronica, restringimento del lume del dotto biliare a causa di un'ostruzione incompleta (sovrapposizione).

    Tra i pigmenti biliari, è necessario stimare il livello di bilirubina per decifrare l'analisi dei campioni di fegato. È diviso nei seguenti tipi:

    • comune;
    • diritto (coniugato, accoppiato);
    • indiretto (non coniugato, gratuito).

    L'indicatore della bilirubina totale aumenta a causa di una o entrambe le frazioni (dirette, indirette), il cui livello determina il suo valore.

    Sono necessari test epatici nella biochimica del sangue per la diagnosi differenziale delle condizioni che coinvolgono l'ittero.

    L'ittero emolitico è caratterizzato da un aumento della frazione di bilirubina indiretta, mentre la frazione meccanica aumenta il valore della frazione diretta. A proposito di ittero parenchimale parlare nel caso di un aumento significativo e diretto, e indiretto, e in generale, la bilirubina totale.

    Gli indicatori delle proteine ​​del siero sono inclusi anche nell'analisi dei campioni di fegato:

    1. Proteine ​​totali
      Il tasso di proteine ​​totali nei campioni di fegato per donne e uomini è di 60-80 g / l. L'ipoproteinemia (diminuzione della proteina totale) accompagna la malattia epatica cronica. L'iperproteinemia è osservata durante l'esercizio fisico, la disidratazione.
    2. Albumina.
      L'albumina è una proteina di trasporto il cui compito è il trasferimento di ormoni, vitamine, acidi grassi e altre sostanze tra le cellule. Test epatici leggermente elevati durante la gravidanza e l'allattamento (allattamento al seno), che è applicabile all'albumina, rientrano nel range di normalità. L'albumina diminuisce nel decorso cronico della patologia epatica.

    Caratteristiche dell'analisi biochimica del sangue

    L'affidabilità dei test è la base del trattamento di qualità. Il paziente deve sapere come eseguire un'analisi per gli esami del fegato e seguire rigorosamente le regole. È anche importante avere un'idea di come vengono effettuati i test del fegato.

    L'analisi biochimica del sangue viene eseguita a stomaco vuoto, prima dei raggi X, ad ultrasuoni, altrimenti la decodifica dei campioni di fegato cambia, anche se gli indicatori sono normali. Il periodo di astinenza dal cibo è di 8-12 ore. E 'vietato il tè, il caffè, anche senza zucchero, alcool, acqua consentita.

    Anche gli alimenti grassi dovrebbero essere esclusi. Il tempo viene scelto al mattino - i risultati degli esami del fegato possono variare durante il giorno.

    Tra il fumo e la donazione di sangue dovrebbero essere necessarie più di due ore. Se il paziente sta assumendo farmaci che non possono essere annullati, è necessario informare il medico curante. Esercizio alla vigilia dell'analisi, così come lo stress psico-emotivo, può interferire con decifrazione affidabile dei campioni di fegato a causa di risultati errati.

    Il sangue viene prelevato da una vena, dopo di che gli elementi sagomati vengono separati dal siero mediante centrifugazione. La manipolazione viene eseguita utilizzando un ago monouso e un trattamento obbligatorio con un antisettico del sito di puntura.

    L'emolisi (distruzione dei globuli rossi) e il peperoncino (particelle di grasso) nel siero interferiscono con la qualità del test. I risultati dei test epatici e delle analisi del sangue non possono essere decifrati nel loro insieme, è necessario riprendere il materiale.

    I cambiamenti nel corso della malattia si riflettono nei dati degli esami ematici epatici; Ciò consente di tenere traccia delle dinamiche della malattia e valutare l'efficacia della terapia.

    Quale dottore contattare

    La ricerca biochimica viene talvolta svolta da persone sane, ad esempio durante gli esami preventivi. Ma la maggior parte degli esami del sangue che determinano le prestazioni del complesso epatico, viene assegnato per identificare le loro deviazioni dalla norma in presenza di reclami rilevanti dei pazienti.

    I problemi di diagnosi e trattamento delle malattie in cui sono elevati i test del fegato sono trattati da medici come un terapista, uno specialista di malattie infettive, un epatologo, un chirurgo. Prima di inviare il paziente al laboratorio, dovresti familiarizzarlo con le regole del test, mettere in guardia sulle conseguenze che potrebbero avere una violazione.

    I test epatici sono aumentati per vari motivi; è richiesta la considerazione individuale di ciascun caso.

    La decodifica dell'analisi del sangue per gli esami del fegato è possibile, di regola, dopo solo poche ore o il giorno successivo alla consegna - dipende dal tempo del prelievo di sangue, dalla gamma degli studi, dalla loro complessità e dalle capacità tecniche del laboratorio.

    Il medico curante spiega esattamente quali conteggi del fegato differiscono dalla norma e sviluppa un piano per ulteriori esami e trattamenti.

    Tabella che decodifica l'esame del sangue per i test di funzionalità epatica

    I test di funzionalità epatica sono un esame del sangue completo che è progettato per determinare lo stato funzionale del fegato e del sistema biliare. Di norma, i parametri dell'analisi fanno parte dell'analisi biochimica del sangue. Nella medicina moderna ci sono molte tecniche che possono determinare in modo affidabile lo stato del sistema epatobiliare. Tuttavia, fino ad oggi non esiste un singolo indicatore con cui è stato possibile determinare la sua condizione. Per l'affermazione o la conferma della diagnosi confrontare il quadro clinico della malattia e i risultati dei test di funzionalità epatica. Nonostante il fatto che la decodifica dell'analisi richieda pochissimo tempo, il suo contenuto informativo rimane elevato. Nell'articolo parleremo di come viene eseguito un esame del sangue per i test di funzionalità epatica e dei tassi di decrittazione.

    Il complesso di analisi per test del fegato comprende i seguenti indicatori: AST, ALT, GGT, fosfatasi alcalina, bilirubina e proteine. In precedenza, i campioni di timolo e sublimazione erano inclusi nell'elenco dei test obbligatori. Ora raramente lo fanno perché i moderni metodi diagnostici consentono loro di non essere utilizzati. Il test timolo e sulemolovy è stato utilizzato per determinare il grado di attività del processo di epatite e cirrosi.

    Spesso con gli indicatori di cui sopra determinare lo spettro lipidico. È necessario per la valutazione del metabolismo dei grassi nel corpo. Il lipidogramma consiste di lipoproteine ​​di diversa densità, trigliceridi e colesterolo. Di solito è usato per diagnosticare malattie del sistema cardiovascolare.

    Indicatori che sono raramente inclusi nell'elenco dei test richiesti.

    Lo standard di test del fegato non include indicatori come:

    • Lattato deidrogenasi. Il suo aumento è osservato nei danni agli organi virali e tossici.
    • Rame e ceruloplasmina. Utilizzato quando si sospetta una malattia genetica - malattia di Wilson-Konovalov.
    • Colinesterasi. Consente di determinare il grado di intossicazione del corpo e il funzionamento del sistema epatobiliare. La diminuzione del livello dell'indicatore indica l'avvelenamento di malattie chimiche. Il declino si verifica anche nella cirrosi allo stadio terminale o oncopatologia. Colinesterasi aumentata si verifica nelle malattie del sistema cardiovascolare.

    Indicazioni per i test di funzionalità epatica

    Questa analisi non può essere assegnata a tutti i pazienti poiché ci sono criteri chiari con cui viene assegnata questa analisi:

    • Malattie croniche del fegato e delle vie biliari.
    • Alcolismo e intossicazione da alcool
    • Nel precedente esame del sangue sono state trovate deviazioni.
    • La presenza di epatite.
    • Aumento dei livelli di ferro nel siero.
    • Patologia endocrina;
    • Malattie associate a disturbi metabolici;
    • sovrappeso;
    • Malfunzionamenti nel normale funzionamento degli organi del tratto gastrointestinale;
    • La presenza di sindrome dispeptica (nausea, vomito, sapore amaro in bocca, flatulenza);
    • Nel condurre altre analisi, i risultati della ricerca possono essere allertati. (test dell'ormone tiroideo o livello di ceruloplasmina).
    • Con l'ecografia del sistema epatobiliare, si osserva un cambiamento nella sua struttura.
    • Valutazione dell'efficacia delle misure terapeutiche per le malattie del fegato.
    • Uso a lungo termine di farmaci epatotossici.
    • Intossicazione chimica
    • Una recente trasfusione di sangue o dei suoi componenti.

    Preparazione per l'analisi

    Per ottenere risultati affidabili dei test di funzionalità epatica, è necessario preparare in anticipo per l'esecuzione del test per i test di funzionalità epatica. La preparazione per la donazione del sangue consiste delle seguenti regole:

    • 48 ore prima della donazione di sangue, è necessario abbandonare l'uso di cibi grassi e fritti;
    • astenersi dall'assumere bevande alcoliche;
    • alla vigilia dell'analisi non dovresti bere bevande contenenti caffeina;
    • la cena dovrebbe essere non prima di 10 ore prima di donare il sangue.
    • due ore prima dell'analisi, non fumare.

    Se stai assumendo farmaci, devi informare il tuo medico. Idealmente, dovrebbero essere scartati un giorno prima dell'analisi. Se ciò non è possibile, quando si passa l'analisi sul modulo indicare il nome dei farmaci che stanno assumendo il paziente.

    I risultati dello studio possono essere distorti dall'uso di: farmaci psicotropi, farmaci antinfiammatori non steroidei, antibiotici, contraccettivi ormonali e stupefacenti. Ricorda che il test di funzionalità epatica viene eseguito di prima mattina a stomaco vuoto.

    L'entità dei test di funzionalità epatica nelle persone sane

    Per maggiore chiarezza, offriamo di familiarizzare con gli indicatori normativi dei test di funzionalità epatica per uomini e donne nella tabella:

    Un esame del sangue per test di funzionalità epatica - indicatori, velocità e cause delle deviazioni.

    Una delle parti principali della diagnosi dei disturbi associati alle strutture del fegato è l'analisi biochimica del sangue. Un esame del sangue per i test di funzionalità epatica, uno studio straordinariamente importante che consente una valutazione delle caratteristiche funzionali di un organo e la rilevazione tempestiva di eventuali deviazioni dalla norma.

    I risultati delle analisi ottenute consentono allo specialista di determinare con quale tipo di processo patologico sta trattando - acuto o cronico, e quanto è grande l'entità del danno d'organo.

    Indicazioni per test per test di funzionalità epatica.

    In caso di problemi di salute e di comparsa di sintomi caratteristici, il medico può prescrivere un'analisi appropriata. Quando segni come:

    • Dolore nell'ipocondrio destro;
    • Sensazione di pesantezza nel fegato;
    • Sclera gialla degli occhi;
    • Giallo della pelle;
    • Grave nausea, indipendentemente dall'assunzione di cibo;
    • Alzando la temperatura corporea.

    Se ci sono diagnosi precedentemente differenziate, come l'infiammazione del fegato di origine virale, il fenomeno di ristagno della bile nei dotti, i processi infiammatori nella cistifellea, un'analisi dei campioni di fegato è essenziale per monitorare la malattia.

    L'indicazione per i test di funzionalità epatica necessari è la terapia farmacologica, con l'uso di sostanze potenti che possono danneggiare le unità strutturali del fegato, nonché l'abuso di bevande alcoliche croniche.

    Nausea - la ragione per l'analisi

    Lo specialista scrive la direzione per l'analisi dei campioni di fegato e in caso di sospetto sospetto di diabete mellito, con livelli elevati di ferro nel sangue, modificazioni delle strutture dell'organo durante l'esame ecografico e aumento del meteorismo. Le indicazioni per l'analisi sono l'epatite e l'obesità epatica.

    Componenti proteiche dati del fegato

    Test del fegato, questa è una sezione separata negli studi di laboratorio. La base per l'analisi - materiale biologico - sangue.

    Una serie di dati, inclusi test di funzionalità epatica:

    • Alanina aminotransferasi - ALT;
    • Aspartato aminotransferasi - AST;
    • Gamma - Glutamyltransferase - GGT;
    • Fosfatasi alcalina - fosfatasi alcalina;
    • Bilirubina totale, oltre che diretta e indiretta;

    Al fine di fornire una valutazione oggettiva del contenuto di componenti proteici, si utilizzano campioni sedimentari sotto forma di timolo e fenoli sublimi. In precedenza, venivano utilizzati ovunque componendo le analisi di base dei campioni di fegato, ma nuove tecniche li hanno sostituiti.

    Nei moderni metodi di diagnosi in laboratorio, vengono utilizzati sotto l'assunzione della presenza di infiammazione del fegato di varie eziologie e con sostituzioni irreversibili del tessuto parenchimale epatico.

    Aumentate quantità di gamma globuline e beta globuline, con una diminuzione dell'albumina, indicano la presenza di epatite.

    Standard e decodifica di alcuni indicatori

    Grazie ad un'analisi specifica, è possibile identificare la natura del fegato compromesso e valutarne la funzionalità. La decodifica dei dati aiuterà a familiarizzare con il possibile processo patologico in modo più dettagliato.

    È importante! Decifrare e prescrivere correttamente un trattamento adeguato, può solo il medico curante.

    Un aumento dell'attività enzimatica di ALT e AST dà il sospetto di un'interruzione delle strutture cellulari dell'organo, da cui gli enzimi vengono trasportati direttamente nel flusso sanguigno. Nella frequenza dei casi, con un aumento del contenuto di alanina aminotransferasi e aspartato aminotransferasi, è possibile parlare della presenza di infiammazioni virali, tossiche, medicinali, autoimmuni del fegato.

    Inoltre, il contenuto di aspartato aminotransferasi viene utilizzato come puntatore per determinare anomalie nel miocardio.

    L'aumento di LDH e fosfatasi alcalina indica un processo stagnante nel fegato ed è associato a danni alla conduttività nei dotti della cistifellea. Ciò può accadere a causa del blocco con pietre o, con una neoplasia, dei dotti della cistifellea. Particolare attenzione dovrebbe essere posta alla fosfatasi alcalina, che aumenta nel carcinoma epatico.

    Una diminuzione dei valori totali delle proteine ​​può essere la prova di vari processi patologici.

    Un aumento delle globuline e una diminuzione del contenuto di altre proteine ​​indica che ci sono processi di natura autoimmune.

    Cambiando il contenuto di bilirubina - una conseguenza del danno alle cellule del fegato, indica una violazione dei dotti biliari.

    Test e tassi di fegato:

    1. ALS - 0,1 - 0,68 mmol ora * l;
    2. AST - 0., 1 - 0.45 mmol ora * l;
    3. SchF - 1-3 mmol ora * l;
    4. GGT - 0,6-3,96 mmol ora * l;
    5. Bilirubina totale - 8,6-20,5 μmol / l;
    6. Proteina totale - 65-85 g / l;
    7. Albumins: 40-50 g l;
    8. Globuline - 20-30 g / l.

    Oltre al pannello di base degli indicatori della funzionalità del fegato, ci sono anche campioni aggiuntivi non standard. Questi includono:

    • Proteine ​​totali;
    • albumina;
    • 5-nucleotidasi;
    • coagulazione;
    • Test immunologici;
    • ceruloplasmina;
    • Alpha-1 antitripsina;
    • Ferritina.

    Nello studio dei coagulogrammi viene determinata la coagulazione del sangue, poiché i fattori della coagulazione sono determinati con precisione nelle strutture epatiche.

    I test immunologici sono utilizzati nei casi di sospetta cirrosi biliare primitiva, cirrosi autoimmune o colangite.

    Tseruloplazimin - consente di determinare la distrofia presenza epatolenticolare, e una sovrabbondanza di ferritina è un marker per una malattia genetica, che si manifesta in violazione del metabolismo del ferro e il suo accumulo nei tessuti e organi.

    Preparazione adeguata per lo studio

    La base di un trattamento adeguato e adeguato è l'affidabilità dei risultati ottenuti. Il paziente, prima di eseguire gli esami del fegato, è necessario sapere quali regole devono essere seguite.

    1. La biochimica del sangue viene eseguita esclusivamente a stomaco vuoto, con esami radiografici ed ecografici, da eseguire dopo. Altrimenti, gli indicatori potrebbero essere distorti.

    È importante! Prima, direttamente, con la consegna dell'analisi è vietato l'uso di tè, caffè, bevande alcoliche e persino acqua.

    2. Alla vigilia del test previsto per i test di funzionalità epatica, è importante rifiutarsi di accettare cibi grassi.

    3. Durante l'assunzione di farmaci, che non è possibile rifiutare, è necessario consultare il proprio medico. Dovresti anche rinunciare allo sforzo fisico e allo stress emotivo. Poiché ciò potrebbe causare risultati inaffidabili.

    4. Assunzione di fluido biologico per lo studio, effettuato da una vena.

    risultati

    Cattivi test del fegato possono essere dovuti a vari fattori:

    • Sovrappeso, obesità;
    • Spremitura di una vena durante il prelievo di sangue;
    • Ipodynamia cronica;
    • vegetarianismo;
    • Il periodo di trasporto di un bambino.

    Ulteriori metodi diagnostici

    Per i disturbi del sangue, il medico curante può prescrivere ulteriori studi, tra cui:

    • Emocromo completo per l'invasione elmintica;
    • Esame ad ultrasuoni degli organi nella cavità addominale;
    • Studio radiografico utilizzando un agente di contrasto;
    • Imaging a risonanza magnetica del fegato - per identificare possibili metastasi;
    • Laparoscopia con biopsia epatica - quando viene rilevata una neoplasia, è necessario un campione di tessuto tumorale per determinare il tipo di educazione.

    Una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguatamente selezionato contribuiranno a mantenere il normale funzionamento del fegato per molti anni. Gli studi hanno dimostrato che il fegato è in grado di guarire, quindi uno stile di vita sano, una corretta alimentazione, un riposo adeguato e l'assenza di fattori stressanti sono la chiave per la salute a lungo termine.

    Come sbarazzarsi di vene varicose

    L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato ufficialmente le vene varicose come una delle malattie moderne più pericolose. Secondo le statistiche, negli ultimi 20 anni il 57% dei pazienti con vene varicose muoiono nei primi 7 anni dopo la malattia, di cui il 29% - nei primi 3,5 anni. Le cause della morte differiscono da tromboflebiti a ulcere trofiche e cancro causato da loro.

    Come salvare la tua vita, se ti è stata diagnosticata la presenza di vene varicose, è stato detto in un'intervista dal capo dell'Istituto di ricerca di flebologia e accademico dell'Accademia russa delle scienze mediche. Vedi l'intervista completa qui.

    Top