Categoria

Messaggi Popolari

1 Giardia
Come e perché praticare la puntura epatica?
2 Prodotti
L'epatite virale C è completamente trattata?
3 Ricette
Vaccinazione per l'epatite B per gli adulti
Principale // Itterizia

alveococcosis


L'alveococcosi è una malattia parassitaria causata dalle larve della tenia di alveococco e procede con la formazione del fuoco primario nel fegato. Nella fase non complicata, le manifestazioni di alveococcosi comprendono orticaria, prurito, epatomegalia, pesantezza e dolore nel giusto ipocondrio, sapore amaro in bocca, eruttazione, nausea. Complicazioni di alveococcosi possono essere tumori parassitari suppurativi, istruzione innovativa nella cavità addominale o pleurica, ittero ostruttivo, ipertensione portale, metastasi di alveococchi nel cervello e nei polmoni. L'ecografia e la scintigrafia epatica, l'angiografia, i raggi X / TC della cavità addominale e del torace sono usati per diagnosticare l'alveococcosi. Il trattamento chirurgico di alveococcosi è integrato con terapia antiparassitaria.

alveococcosis

L'alveococcosi (echinococcosi alveolare o multicamera) è la cestodosi, l'agente eziologico di cui è lo stadio larvale dell'elminto Alveococco multiloculare, causando un danno simile al tumore al fegato, seguito da una crescita o metastasi infiltrative nei polmoni, nel cervello e in altri organi. L'alveococcosi umana è una delle rare infezioni da elminti focali naturali, la cui incidenza nelle aree endemiche è 0,01-0,08%. Casi di alveococcosi si trovano in Canada, Stati Uniti, Europa (Germania, Austria, Francia, Svizzera), Asia, Russia (Yakutia, Kamchatka, Chukotka, Siberia occidentale, regione del Volga). L'alveococcosi ha maggiori probabilità di infettare le persone giovani e di mezza età, principalmente a caccia di persone.

Cause di alveococcosi

Per gli umani, lo stadio larvale dell'elminto Alveococcus multilocularis, appartenente ai platelminti della sottofamiglia Echinococcina, è pericoloso. Le forme mature di alveococco hanno una struttura simile a quella dell'echinococco, tuttavia differiscono nel numero di ganci sullo scolex (in genere 28-32 pezzi), l'assenza di rami laterali nell'utero, la posizione dell'apertura genitale nella parte anteriore del segmento. La principale differenza dei parassiti si trova nella struttura dei finlandesi, che sotto forma di alveococco ha la forma di grappoli di bolle riempiti con una massa gelatinosa. Le bolle dei bambini sono formate dal germogliamento e crescono verso l'esterno, piuttosto che verso l'interno, come in echinococcus.

L'alveokokk adulto ha dimensioni di 1,6-4 mm, consiste in una testa con 4 ventose e ganci, 2-3 segmenti. Nell'ultimo segmento c'è un utero sferico contenente circa 400 uova. Il nastro elminto parassita negli intestini di volpe artica, lupo, volpe, cane, gatto, che sono i principali proprietari di alveococco. Le uova mature con le feci animali vengono espulse nell'ambiente, da dove gli ospiti intermedi (topi, muskrats, fagioli di fiume, nutria e umani) entrano nel corpo, dove avviene lo sviluppo larvale del parassita. L'infezione umana con alveococcosi può verificarsi quando le oncosfere di elminti vengono introdotte in bocca durante la caccia, il taglio di carcasse di animali selvatici, la scuoiatura e la lavorazione di pelli, il contatto con animali domestici, l'alimentazione di bacche selvatiche e le erbe contaminate con uova di elminto.

Negli esseri umani, la larva alveococcus lascia l'uovo e viene trasportato attraverso il flusso sanguigno al fegato, dove rimane quasi sempre. L'alveococcosi primaria di altri organi è estremamente rara. Nel fegato, la larva viene trasformata in una vescicola con un diametro di 2-4 mm, che inizia a moltiplicarsi per gemmazione esogena. A poco a poco, nello stroma del tessuto connettivo del fegato, si forma un tumore parassita denso, piccolo-accidentato con un diametro da 0,5 a 30 cm o più. Sulla sezione, il nodo alveococco sembra un naso-formaggio (o pane fresco poroso), costituito da un gran numero di bolle chitinose. Simile a un tumore maligno, un nodo parassitario è in grado di germinare nei tessuti e negli organi circostanti (ghiandole, diaframma, pancreas, rene destro, ghiandola surrenale, polmone, ecc.), Vie linfatiche e vasi sanguigni, diffondendosi con il flusso sanguigno attraverso il corpo e formando metastasi a distanza, spesso solo nel cervello.

Sintomi di alveococcosi

Nello sviluppo di alveococcosi, si distinguono fasi asintomatiche, semplici e complicate. La natura del flusso di echinococcosi alveolare può essere lentamente progressiva, attivamente progressiva e maligna. Lo stadio preclinico dell'alveococcosi può durare per molti anni (5-10 anni o più). In questo momento, i pazienti sono preoccupati per l'orticaria e il prurito della pelle. La rilevazione di alveococcosi durante questo periodo di solito si verifica con l'aiuto di un'ecografia eseguita per un'altra malattia. Nella fase precoce della manifestazione, i sintomi di alveococcosi sono scarsamente specifici, tra cui epatomegalia, pesantezza e dolore sordo nell'ipocondrio destro, pressione nell'epigastrio, bocca amara, nausea. All'esame, spesso vengono rilevati un aumento e un'asimmetria dell'addome; la palpazione del fegato è determinata da un nodo stretto con una superficie irregolare irregolare. I pazienti sentono debolezza, perdita di appetito, perdita di peso. Quando alveococcosi possono essere attacchi periodici di colica biliare, sintomi dispeptici.

La complicazione più frequente di alveococcosi è l'ittero ostruttivo dovuto alla compressione delle vie biliari. Nel caso di un'infezione batterica, si può sviluppare un ascesso del fegato, che è accompagnato da un aumento del dolore nel giusto ipocondrio, dalla comparsa di febbre alta, brividi e sudorazione. In caso di rottura di una cavità parassitaria, si possono sviluppare colangite purulenta, peritonite, empiema, pericardite, fistola pleuroepatica e broncoepatica, polmonite da aspirazione. In caso di compressione da parte del conglomerato tumorale della fessura portale, si verifica ipertensione portale, accompagnata da varici esofagee, sanguinamento esofageo e gastrico, splenomegalia, ascite. Con l'interesse dei reni, proteinuria, ematuria, piuria si sviluppano, infezioni delle vie urinarie. La conseguenza dei processi immunopatologici è la formazione di glomerulonefrite cronica, amiloidosi e insufficienza renale cronica.

La metastasi alveococcus si verifica più spesso nel cervello; in questo caso, si verificano sintomi focali e cerebrali (attacchi di Jackson, mono- ed emiparesi, vertigini, cefalea, vomito). Il decorso grave e transitorio di alveococcosi si osserva in pazienti con immunodeficienza, donne in gravidanza, persone che soffrono di gravi malattie concomitanti. Spesso l'echinococcosi alveolare è letale.

Diagnosi e trattamento di alveococcosi

L'esame di pazienti con sospetta alveococcosi rivela una storia epidemiologica (che vive in aree endemiche, caccia, raccolta di bacche selvatiche, lavorazione di pelli e carcasse di animali selvatici, rischi professionali, ecc.). I test allergici positivi (eosinofilia, reazione di Kazoni con l'antigene echinococco) sono caratteristici delle fasi iniziali. Metodi specifici di diagnosi di laboratorio di alveococcosi includono reazioni immunologiche (RIGA, RLA, ELISA), PCR. Per identificare l'echinococcosi alveolare del fegato, vengono utilizzate la dimensione e la posizione del nodo parassita, una radiografia addominale, ultrasuoni e Doppler del fegato. Un'alternativa non invasiva all'arteriografia e alla splenoportografia è la tomografia computerizzata. In situazioni complesse, vengono utilizzate la scintigrafia epatica e la laparoscopia diagnostica.

Se si sospetta l'alveococcosi, vengono escluse altre lesioni focali del fegato: tumori, emangiomi, policistosi, cirrosi, echinococcosi. Per rilevare metastasi, radiografie del torace, risonanza magnetica cerebrale, ecografia dei reni e delle ghiandole surrenali, ecc.

Con alveococcosi del fegato, è indicato un trattamento chirurgico, integrato con terapia antiparassitaria. Molto spesso, l'operazione di scelta è la resezione epatica all'interno dei tessuti sani (segmentectomia, lobectomia), tuttavia una rimozione radicale di un tumore parassitario è possibile solo nel 15-25% dei casi. Se l'escissione radicale del nodo è impossibile, è parzialmente resecata o levigata, seguita da infiltrazione con farmaci chemioterapici (trypaflavina, soluzione di formalina) o distruzione del tessuto parassita con l'aiuto della crioterapia. In alcuni casi, viene utilizzata l'operazione marsupializzazione della caverna parassita, stenting dei dotti biliari. La terapia sistemica antiparassitaria di alveococcosi viene effettuata dal levamisolo, mebendazolo.

Previsione e prevenzione di alveococcosi

Lo sviluppo lento e asintomatico di un tumore parassitario porta al fatto che nella maggior parte dei casi l'alveococcosi viene diagnosticata in ritardo, il che spesso non consente un trattamento radicale. La prognosi per l'echinococcosi alveolare è piuttosto grave: senza trattamento, il tasso di sopravvivenza a 10 anni non supera il 10-20%. La morte dei pazienti si verifica a seguito di complicazioni purulente, insufficienza epatica, sanguinamento abbondante, germinazione tumorale negli organi vicini con violazione delle loro funzioni, metastasi cerebrali distanti, ecc.

La prevenzione dell'alveococcosi è ridotta alla sverminazione degli animali domestici, alla supervisione veterinaria, al rispetto delle misure precauzionali nell'interazione con animali selvatici e al lavoro sanitario ed educativo con la popolazione delle aree endemiche. Le persone esposte a un aumentato rischio professionale di infezione da alveococcosi (pastori, cacciatori, allevatori di animali da pelliccia, ecc.) Sono soggette a controlli periodici.

Trattamento dei rimedi popolari fegato alveococcosi

L'alveococcosi epatica o l'idratidosi alveolare è una malattia rara ma pericolosa. Per 100 mila persone contavano solo 8 infetti. La maggior parte della popolazione infetta vive in Europa centrale, Asia, Canada settentrionale e Sud America.

In Russia, si trova in Estremo Oriente, nella Siberia occidentale e nella regione di Kirov. I vettori sono animali selvatici, volpe artica, volpe, lupo, sciacallo, oltre a cani e gatti. Dopo la penetrazione nel corpo umano, l'elminto inizia a distruggere gli organi interni, quindi è necessario sapere come trattare l'alveococcosi epatica.

Trattamento dell'alveococcosi epatica

L'agente eziologico della malattia è l'alveococco multiloculare. Come risultato del danno epatico, vengono formate cisti o nodi multicamera. L'unico modo per liberarsi completamente di loro è un intervento chirurgico. Nel tempo, le uova di elminto inizieranno a diffondersi con la circolazione sistemica verso il resto degli organi interni, finiranno nei polmoni, nel cervello, nel cuore. A questo proposito, l'alveococcosi è difficile da trattare, c'è una possibilità di recidiva.

I sintomi non si manifestano per diversi anni. Il medico ha dei sospetti quando esamina il paziente. Il fegato è ingrandito, ingombrante e denso al tatto. Se è possibile diagnosticare la malattia in una fase iniziale, il paziente può essere limitato all'uso di farmaci antiparassitari, come il mebendazolo o il levamisolo. Se ci sono molti punti focali, solo un trapianto può salvare la vita di una persona.

Tipi di chirurgia:

  1. Asportazione delle aree colpite. Il chirurgo guarisce e rimuove la cisti risultante. Ciò include la lobectomia e la segmentectomia. Applicare in uno dei quattro casi. Con ampie lesioni dell'organo, le cisti vengono asportate più volte. Se la colecisti è completamente colpita dai parassiti, viene rimossa.
  2. Rimozione parziale o palliativa di parte dell'organo infetto. È usato quando le metastasi penetrano nella vena cava inferiore e in altri grandi vasi. La parte sana del corpo viene trattata con formalina o una sostanza antielmintica.

Con lesioni estese di alveococchi, il paziente è molto difficile. Se le metastasi sono iniziate nei polmoni, nel cervello, nei reni, con la loro apparente disfunzione, la probabilità di morte è estremamente alta.

Quando un gran numero di cisti si è formato e la loro escissione non ha portato risultati, solo un trapianto di organo può salvare il paziente. In precedenza, i metodi chemioterapici sono stati utilizzati nella pratica medica, durante il quale il farmaco antiparassitario è stato somministrato direttamente al sito di localizzazione dell'elminto.

Leggi i segni di invasioni parassitarie qui.

Sfortunatamente, questo non ha portato il risultato desiderato, e questo metodo di trattare la malattia è stato riconosciuto come inefficace. I medici insistono sul fatto che è meglio non dimenticare la prevenzione dell'invasione elmintica, piuttosto che cercare di sbarazzarsi del parassita.

Se per motivi di salute una persona non può sottoporsi a un'operazione per rimuovere le formazioni, i medici prescrivono farmaci antielmintici. Albendazole e i suoi analoghi aiutano meglio. Lo strumento è molto tossico, quindi dopo la sua adozione, il paziente deve essere ricoverato in ospedale, sotto la supervisione del medico curante e dello staff medico.

I medici, con una diagnosi tempestiva, danno una prognosi favorevole. La crescita dell'istruzione avviene molto lentamente, e grazie a una riorganizzazione compensativa del fegato, una persona può vivere per circa otto o nove anni. La morte si verifica a causa di ittero o metastasi nel cervello. Il trattamento, iniziato immediatamente dopo la scoperta del parassita, aumenta le possibilità di recupero.

Le ricette popolari sono inutili in questo caso. Non saranno in grado di distruggere l'agente causale dell'infezione, ma solo approssimativamente la morte.

Un'asportazione radicale dell'area interessata assicura che il paziente sia completamente guarito, a patto che successivamente venga nuovamente sottoposto a test per prevenire le recidive in modo tempestivo.

I moderni metodi diagnostici possono rilevare l'agente patogeno quasi dal momento della sua penetrazione nel corpo. Usa l'analisi generale del sangue e delle urine, la biochimica. L'educazione può essere rilevata durante l'ecografia, la radiografia, la TC e la risonanza magnetica.

In assenza di un sistema di screening, la malattia viene rilevata in una fase avanzata. Di conseguenza, anche la chirurgia radicale non è in grado di aiutare una persona. L'unica possibilità è la distruzione e il trapianto locali.

Trattamento di rimedi popolari di alveococcosi epatica

In caso di un alveococco nel corpo, deve essere iniziato un trattamento urgente. Quanto prima saranno prese le misure necessarie, maggiori saranno le possibilità di recupero. La cura completa è garantita solo dalla terapia medica e dalla chirurgia.

Come ulteriore mezzo, vengono usate ricette popolari per combattere gli elminti. Prima di iniziare il loro uso, è necessario consultare il proprio medico.

assenzio romano

L'erba è nota per le sue proprietà antiparassitarie grazie al suo sapore aspro e amaro. Per farlo funzionare meglio, si consiglia di combinarlo con altre erbe medicinali.

È necessario mescolare in parti uguali le foglie secche di assenzio, chiodi di garofano e tanaceto. Macinare in polvere. Assumere tre volte al giorno, prima di ogni pasto. La durata della terapia è di 10 giorni. Quindi è necessario fare una pausa per un mese e ripetere la ricezione.

Pepe nero

Il pepe nero aiuta a sbarazzarsi del parassita che soffre nei polmoni. Dovrebbe essere ogni giorno, a stomaco vuoto masticare qualche pisello. Durata della ricezione - 14 giorni.

Radice di zenzero

Puoi prendere radice fresca, asciugare e macinare fino a farla diventare polvere, oppure comprare immediatamente la polvere pronta al supermercato. Prendi 5 grammi, versa il latte caldo, mescola e bevi tutto. Bevi un giorno sì e uno no. Prima dell'uso consultare il medico, dal Questo strumento ha una serie di controindicazioni.

Scorza di limone

La polvere di buccia di limone aiuterà a far fronte alla malattia. Lavare il limone, versare acqua bollente, pelare e asciugare. Quindi macinare. Ogni mattina, diluire un cucchiaino della polvere risultante in 120 ml di acqua bollente.

Informazioni sulla prevenzione dell'enterobia nell'asilo, leggi qui.

Miscela di limone e aglio

Per preparare, prendere un limone, versare sopra acqua bollente, grattugiare. Aggiungere una testa d'aglio, passare attraverso una pressa e 20 grammi di buon miele, mescolare. La pappa risultante da mangiare ogni giorno, due cucchiai da tavola subito dopo il risveglio.

Se il medico insiste su un intervento chirurgico, è necessario ascoltare la sua opinione e seguire le sue raccomandazioni. Nessuno dei rimedi popolari non fermerà la riproduzione del parassita e non contribuirà all'eliminazione della cisti.

Trattamento di alveococcosi epatica con erbe

L'infezione da alveococco si verifica dopo il contatto diretto con un animale malato o con le sue feci. Il corriere principale è rappresentato da animali selvatici, topi, ratti, cani e gatti. È importante lavarsi le mani con sapone dopo ogni contatto con gli animali.

Oltre al trattamento farmacologico, uso decotti, tinture di erbe e alcol come terapia aggiuntiva.

Ricette popolari:

  1. Prendi 50 grammi di boccioli di betulla e celidonia, mettili in un contenitore di vetro. Versare mezzo litro di vodka o alcool. Insisti in un posto buio e fresco per sette giorni. Bevi un cucchiaio tre volte al giorno, dopo i pasti.
  2. Le foglie secche di tanaceto versano 240 ml di acqua bollente. Coprire e insistere fino a quando il decotto è a temperatura ambiente. Bevono due volte al giorno, al mattino e alla sera. Accetta, mentre i sintomi di una malattia rimangono.
  3. Assumere in egual quantità erba secca assenzio, tanaceto e celidonia, macinare. Mangi la polvere risultante ½ cucchiaino, tre volte al giorno, prima dei pasti. La durata del trattamento è di tre mesi.

La mancanza di trattamento porterà irreversibilmente alla morte, come risultato dello sviluppo di insufficienza epatica o metastasi del cervello. La terapia precoce, in una fase iniziale, fornisce una garanzia per il pieno recupero e il ritorno di una persona a una vita piena.

La malattia è tra le forme di invasione più severamente trattabili. È importante prestare attenzione anche a sintomi minori, indicando la presenza del parassita. Quando qualsiasi sospetto è meglio rivolgersi al medico. Darà la direzione di test di laboratorio e ulteriori metodi diagnostici che aiuteranno a determinare accuratamente la causa di sintomi spiacevoli e ad identificare la malattia in una fase precoce.

Per evitare l'infezione, seguire rigorosamente le regole per la prevenzione dell'elmintiasi. Non trascurare l'ispezione annuale da parte di specialisti e la consegna di test standard. Solo in questo modo sarete in grado di rilevare elminti e iniziare la terapia antiparassitaria.
conclusione

L'idratidosi alveolare è una malattia pericolosa, ma curabile. Conteggio emocromocitometrico completo, la biochimica mostrerà la presenza di processi infiammatori, che serviranno come motivo per ulteriori esami. L'educazione può essere rilevata utilizzando moderni metodi diagnostici come la radiografia, l'ecografia, la TC, la risonanza magnetica.

In una fase iniziale, l'uso di farmaci è sufficiente, ma con una forma di esecuzione, anche l'operazione non sarà in grado di garantire il pieno recupero e il ritorno della persona a una vita piena. Con il rifiuto dell'ospedalizzazione la probabilità di morte raggiunge il 100%.

Non c'è bisogno di avere paura di un intervento chirurgico, perché solo in questo modo è possibile eliminare completamente il parassita e impedirgli di infettare altri organi. Dopo il recupero, il paziente viene registrato presso lo specialista in malattie infettive e viene esaminato ogni sei mesi, al fine di prevenire lo sviluppo di recidive.

Trattamento dell'alveococcosi epatica

Lascia un commento 233

Una malattia mortale che è molto grave, con la formazione di cisti e capace di diventare cronica, si chiama alveococcosi epatica. La malattia ha altri nomi: parassitosi pluricampo e idatidosi alveolare. Colpisce principalmente il fegato, causando complicazioni come colangite, ascesso, cirrosi, ittero ostruttivo. La malattia è pericolosa dalle metastasi a quasi tutti gli organi vitali. Solo una diagnosi e un trattamento tempestivi aiuteranno a evitare la morte.

Cause e sviluppo di alveococcosi

Modi di infezione

L'agente eziologico dell'alvecocosi del fegato è il parassita alveococco, appartenente al tipo di vermi piatti. La lunghezza del corpo è fino a 4,5 mm e consiste di segmenti, l'ultimo dei quali è notevolmente aumentato. Ha una testa dove si trovano 4 ventose. Esistono 4 modi per infettare gli umani con alveococchi:

  1. In contatto con animali selvatici della famiglia canina (volpi, volpi, coyote, lupi). Dalla pelliccia degli animali, le uova dei parassiti cadono sulle mani e poi sul cibo o sugli oggetti domestici.
  2. Cani domestici Se un animale domestico ama banchettare con roditori selvatici (topi, marmotte, muskrats), diventa invasivo per l'ospite.
  3. Piante forestali Le particelle di feci di animali infetti possono rimanere sull'erba e sui frutti di bosco. Attraverso doni non lavati della natura, così come l'acqua grezza dai bacini selvaggi, una persona diventa infetta da alveococco.
  4. Inalazione di oncosfere (uova). Una tale via di infezione è estremamente rara, ma non esclusa.
Torna al sommario

Il meccanismo di sviluppo e focolai della malattia

L'infezione da alveococco avviene attraverso la bocca. Inoltre, l'uovo del parassita (oncosfera) viene abbassato nell'intestino, dove scarica il guscio esterno e si deposita e viene inserito nella mucosa intestinale. Con il flusso sanguigno o linfatico, l'alveococco raggiunge la vena porta ed entra nel fegato, formando nodi. In rari casi, le uova, non persistenti nel fegato, si depositano nei polmoni, nella milza, nel cervello, nel cuore. La formazione di nodi alveococchi richiede molti anni. Sul tessuto, dove l'alveococco parassitario, formava aree di necrosi. Dopo tutto, il larvotsista cresce intensamente e cattura il tessuto sano dell'organo.

Di conseguenza, si forma tessuto fibroso, che non contiene cellule viventi e consiste di proteine, acqua e polisaccaridi. Crescendo nel tessuto, i nodi alveococcici assomigliano allo sviluppo di un tumore canceroso. Formano anche metastasi quando entrano in altri organi attraverso il sangue o vasi linfatici. La formazione di bolle nel fegato è l'obiettivo primario di alveococcosi. L'obiettivo secondario è lo sviluppo di metastasi in altri organi.

Impatto sul corpo

L'uomo è l'ospite intermedio e il vicolo cieco biologico per il parassita. Cioè, stabilendosi nel corpo umano, il larvotsista (nodo parassita) si forma nel fegato e non può più entrare nel corpo del proprietario finale (animale). Dal momento dell'infezione e fino ai primi sintomi di alveococcosi, il fegato può richiedere diversi anni. Ci sono 4 tipi di effetti sul corpo:

sintomatologia

L'alveococcosi del fegato per molto tempo non si fa sentire. I sintomi compaiono in base al tasso di crescita delle formazioni alveocitarie, delle dimensioni e delle complicanze. In primo luogo, ci sono dolori nel giusto ipocondrio, nausea o vomito, debolezza, riduzione dell'appetito. Ci sono 4 fasi della malattia:

complicazioni

Le complicanze più comuni di alveococcosi sono colangite purulenta, formazione di ascessi nel fegato, peritonite, idropisia, periepatite, necrosi tessutale, suppurazione delle cavità parassitarie, fistola biliare-bronchiale, sanguinamento nella cavità, caduta dei prodotti di decomposizione (detrito) nei dotti biliari (sintomi simile alla colica biliare). I fuochi secondari della malattia si sviluppano nel cuore, nei polmoni, nei reni e nel cervello. Se le cavità di decomposizione esplodono nella cavità pleurica, si verifica una pleurite purulenta e il liquido si accumula lì.

Diagnosi di alveococcosi del fegato

In caso di alveococcosi epatica, la diagnosi è complessa. Il tipo di attività del paziente e la materia di residenza. Va ricordato che i segni della malattia del fegato compaiono solo pochi anni dopo l'infezione e sono spesso mascherati da altre malattie. Ad esempio, la diagnostica differenziale viene eseguita per escludere il cancro in un paziente, dal momento che l'alveococcosi su una serie di motivi (alta densità di farmaci e crescita molto lenta) ricorda il cancro del fegato. Per la diagnosi utilizzata metodi di laboratorio e hardware. Questi includono:

  • emocromo completo (in termini di diminuzione dell'emoglobina, aumento degli eosinofili e ESR);
  • analisi del sangue biochimica (attenzione ai risultati dell'albumina);
  • Reazione di Kazoni (positiva);
  • ricerca di fluido duodenico;
  • esame istologico di formazioni;
  • esame ecografico del fegato (ecografia);
  • tomografia computerizzata (CT);
  • laparoscopia;
  • gepatogramma;
  • Raggi X;
  • scansione di radionuclidi;
  • Angiografia.
Torna al sommario

trattamento

Il trattamento chirurgico e viene effettuato solo in ospedale. Prima dell'intervento chirurgico, viene prescritta la terapia di disintossicazione, viene eliminata l'insufficienza epatica, vengono utilizzati farmaci antiparassitari (Albendazolo, Mebendazolo). Il farmaco è molto tossico, perché il trattamento dovrebbe avvenire solo sotto la supervisione di un medico. L'automedicazione o l'uso di rimedi popolari è pericolosa per la vita. La chirurgia prevede la rimozione di noduli alveococcici e metastasi, drenaggio del dotto biliare in ittero (uso esterno o interno) e carie di decadimento, combustione con azoto liquido (criodistruzione) di particelle di elminti.

Nei casi avanzati, al fine di salvare la vita del paziente, il trattamento di alveococcosi consiste in un trapianto di fegato. Tuttavia, anche metodi così radicali non garantiscono la comparsa di ricadute. Pertanto, i pazienti con alveococcosi devono essere osservati da uno specialista per diversi anni ed essere esaminati. La prognosi è scarsa, soprattutto in assenza di trattamento chirurgico radicale. Una possibile complicanza dopo l'intervento chirurgico è lo sviluppo di insufficienza epatica.

prevenzione

Le misure preventive sono l'igiene personale. Questo vale per i cacciatori, i lavoratori delle fattorie e gli zoo (in particolare quelli che si prendono cura dei membri della famiglia canina). Inoltre, le persone di queste professioni dovrebbero sottoporsi a esami preventivi. I proprietari di cani e gatti (specialmente se il gatto vive in campagna ed è spesso per strada) dovrebbero regolarmente sverminare i loro animali. Se possibile, non permettere agli animali domestici di mangiare carcasse di roditori. Le bacche selvatiche e le erbe salutari devono essere accuratamente trattate (in particolare quelle termali). La tentazione di mangiare bacche dal cespuglio può trasformarsi in tragedia.

Alveococcosi epatica

L'alveococcosi è una malattia infettiva, perché è causata dall'infezione da elminti (tenie dell'ordine della catena). Un altro nome è echinococcosi alveolare o multicamera. La patologia è caratterizzata da un lungo decorso cronico.

L'alveococcosi del fegato si verifica con una frequenza del 44,2-84,2% (secondo alcuni dati, il 90%). La localizzazione preferita degli effetti dell'introduzione del parassita è nel lobo destro del fegato (2 volte più spesso rispetto agli altri reparti). Ciò è dovuto a condizioni di circolazione più convenienti per l'ingresso del patogeno: a destra, la vena del ramo ha un diametro relativamente grande, e il suo angolo di scarico dal vaso principale è di forma smussata.

Il danno epatico è di natura simile al tumore, spesso metastatizzato ad altri organi, specialmente al cervello e ai polmoni. Nella classificazione internazionale delle malattie, l'alveococcosi viene considerata insieme all'ecocinoccosi epatica secondo il codice B67.5.

Funzionalità di distribuzione

In natura, ci sono focolai geografici di alveococcosi. In essi, l'agente patogeno circola costantemente nel sangue degli animali selvatici, che diventano fonti di infezione umana. Questi includono:

  • Paesi dell'Europa centrale;
  • America centrale e meridionale;
  • Alaska;
  • parte settentrionale del Canada;
  • Asia centrale;
  • paesi del Caucaso.

In Russia, le aree pericolose sono:

  • L'estremo oriente;
  • Regione degli Urali;
  • Siberia,
  • Regione di Kirov.

La frequenza massima di distribuzione di alveococcosi è determinata da:

  • in Yakutia;
  • Krasnoyarsk, Altai e Khabarovsk Krai;
  • Regione di Omsk e Tomsk.

Caratteristiche dell'agente patogeno

La classe di tenie (tenie), a cui appartiene l'alveococco, parassita principalmente nel corpo di animali a sangue caldo (uccelli, mammiferi). Ci sono diversi tipi che influenzano gli umani. Lo sviluppo di alveococco corrisponde alla regola generale del cambiamento obbligatorio di due ospiti. Il primo è intermedio, il secondo è finale.

L'agente eziologico dell'alveococcosi del fegato è la larva di alveococco, chiamata oncosfera. Si trova all'interno di ciascuna delle tante piccole bolle (alveoli) che sono cresciute insieme in un nodo. Le cavità sono riempite con un liquido giallastro e una consistenza densa, è possibile che ci sia una massa di aspetto scuro. In ogni bolla è il germe del parassita.

Nella struttura del verme femminile si distinguono:

  • testa o Skoleks con ganci (fino a 30);
  • collo;
  • 2-5 segmenti contenenti utero con uova.

Un conglomerato di bolle è in continua crescita in erba. Tale nodo è chiamato finna o larvotsistoy. La sua struttura è caratterizzata dalla multicamera. All'interno di ogni bolla ci sono 1-3 teste di embrioni. Aumentando di dimensioni, il larvotsista forma una cisti con molte fotocamere.

Il ciclo di sviluppo di alveococco è simile all'agente causativo di echinococcosi, ma la malattia ha un decorso più grave a causa della natura germinativa della diffusione dei finlandesi dal fegato colpito. Inoltre, le differenze sono determinate quando si confrontano forme sessualmente mature di vermi: gli alveococchi hanno dimensioni più piccole (meno di 2 mm) e una diversa struttura di ganci, l'utero.

Finn con un aumento di volume schiaccia il tessuto epatico circostante come un tumore. Il distacco delle vescicole con l'embrione di alveococco e la sua diffusione attraverso il flusso sanguigno sono simili al processo di metastasi.

Descrizione del nodo

L'alveococcosi (larvotismo) formata nel fegato è rappresentata istologicamente dalla risposta infiammatoria e dalla necrosi delle cellule parenchimali. Raggiungono una dimensione di 30 cm e oltre. Su una sezione è visibile un colore biancastro, in densità ricorda il tessuto cartilagineo. All'interno ci sono cavità cistiche. Nel caso della direzione di crescita verso la superficie, il nodo alveococcico del fegato è in grado di germinare negli organi adiacenti:

Forse metastasi distanti.

Serbatoio di infezione e tipo di infezione umana

Gli animali selvatici sono serbatoi per alveococchi:

Molto raramente - animali domestici (cani). Di solito, gatti e cani sono portatori solo per echinococcosi.

I distributori intermedi possono essere roditori:

In casi eccezionali - una persona malata.

L'infezione di animali selvatici si verifica mentre si mangiano ospiti intermedi di alveococchi (roditori) con larvotistia, piena di larve. Nell'intestino dei predatori (ospiti finali) di embrioni adulti maturi in numeri molto grandi. Questo processo richiede 35 giorni. Nei segmenti, si formano fino a 800 oncospheres (uova) in ciascuno. La selezione di oncospheres animali dura 7 mesi.

Una persona si infetta quando le uova di alveococco entrano nell'apparato digerente. Ciò avviene attraverso la bocca deglutendo, se non si seguono le regole del lavarsi le mani dopo il contatto con la lana. Meno spesso, ci sono casi di infezione dopo aver mangiato le bacche non lavate raccolte nella foresta, usando le erbe per il trattamento popolare. Possono essere contaminati da feci animali.

Il contatto con uova di alveococchi si verifica:

  • quando si cammina e si lavora nella foresta, nel campo;
  • raccogliere bacche e funghi;
  • bere acqua da fiumi e torrenti;
  • caccia;
  • lavorazione della pelle;
  • cura per gli animali malati.

Un raro meccanismo di infezione è l'inalazione di particelle di polvere infette da escrementi con oncosfere. In questi casi, l'alveococcosi colpisce i polmoni. Chiunque è suscettibile alle infezioni. Più spesso, la malattia si diffonde tra la popolazione da 30 a 50 anni.

Il meccanismo del danno al fegato

Oncosfere di alveococco, entrano attraverso la bocca nel tratto digestivo. Nell'intestino tenue umano, le uova perdono il loro guscio esterno e sono incorporate nel muro. Quindi vengono assorbiti nel sangue, vasi linfatici attraverso la parete intestinale e raggiungono il lobo destro del fegato con il flusso sanguigno. L'altra localizzazione è una conseguenza delle metastasi.

La crescita lenta si verifica verso l'esterno con la formazione di vescicole aggiuntive e la sostituzione delle cellule del fegato con tessuto connettivo. Allo stesso tempo, la struttura dell'organo viene interrotta, la rete vascolare viene distrutta e il fegato ne risente. La cirrosi biliare è possibile in futuro.

L'accesso di un'infezione secondaria fornisce uno sviluppo aggiuntivo:

  • colecistite e colangite;
  • ascesso nel fegato;
  • ittero ostruttivo.

In caso di suppurazione di una cisti multicamera, si verifica la sua disintegrazione.

L'effetto di alveococco sul corpo umano

L'ingestione di persone con alveococchi causa una grave reazione alla salute. La persona infetta deve affrontare le conseguenze:

  • sensibilizzazione del corpo ai prodotti dell'attività vitale del parassita, che sono tossine per l'uomo;
  • compressione meccanica del tessuto nodo crescita (cisti), motivo per cui v'è una grave violazione del fegato, aumenta distribuzione del flusso sanguigno di tossine, costituisce un pericolo per gli altri organi e sistemi;
  • ittero ostruttivo, focolai di necrosi nel fegato;
  • la formazione di focolai secondari (metastasi) nei polmoni, nel cervello, nel cuore, nelle ghiandole surrenali, nella milza con compromissione del funzionamento di questi organi;
  • la comparsa di immunodeficienza, lo sviluppo di una reazione autoimmune alla distruzione delle proprie cellule.

sintomi

I sintomi di alveococcosi del fegato compaiono diversi anni dopo l'infezione. Prima di questo, la persona non sente la malattia, non ci sono lamentele. Il medico sospetta la malattia se durante l'esame si riscontra un fegato ingrossato e denso. Medici particolarmente diffidenti nelle aree endemiche.

Fase iniziale - accompagnata da:

  • dolori ottusi instabili nel giusto ipocondrio;
  • sensazione di pesantezza;
  • la debolezza;
  • perdita di appetito.

L'esame del paziente già in questa fase permette di palpare un nodo stretto se si trova più vicino alla periferia del fegato. L'analisi di laboratorio del sangue per le proteine ​​mostra la crescita della proteina totale dovuta alla frazione di globulina. Aumenti di ESR.

Per lo stadio dell'altezza della malattia è caratterizzato dalla progressione di tutti i segni e sintomi dei disturbi del processo digestivo:

  • i dolori nell'ipocondrio destro diventano costanti e intensi; dopo aver mangiato un paziente ha una sensazione di pesantezza, eruttazione;
  • c'è un disturbo nelle feci;
  • la debolezza aumenta;
  • senza appetito.

La palpazione determina una densa tuberosità dovuta a zone infiammate del fegato, a più nodi. Un tal fegato è chiamato "pietroso". I valori di laboratorio diventano più nitidi:

  • c'è un moderato aumento degli eosinofili nel sangue (fino al 15% di tutti i leucociti);
  • significativa accelerazione della VES;
  • espresso disproteinemia (aumentando proteine ​​totali a 110 g / l ridotto albumina ma cresciuto considerevolmente globulina gamma);
  • aumento della proteina C-reattiva;
  • Crescita del timolo (un segno di infiammazione del tessuto epatico).

Lo stadio di manifestazioni gravi è il più delle volte accompagnato dallo sviluppo di ittero ostruttivo grave:

  • compaiono feci leggere e l'urina si scurisce;
  • La colorazione gialla è visibile sul colore della sclera, mucosa della bocca, pelle, è persistente, a volte appare una tinta verdastra;
  • forte prurito della pelle degli arti, schiena.

In questa fase sono possibili la germinazione degli alveococchi dal fegato in grandi vasi e la formazione di focolai secondari. Pertanto, nella clinica appaiono:

  • come segni di aumento della pressione nella vena porta - gonfiore alle gambe, ascite, varici esofagee delle vene sono accompagnati dal rischio di sanguinamento;
  • 50% dei pazienti che hanno sintomi glomerulonefrite, possibile violazione della minzione, analisi delle urine - globuli rossi, proteine, pus, globuli bianchi.

La fase terminale si distingue per un corso severo. Disfunzione non solo del fegato, ma anche di tutti gli organi colpiti. I loro cambiamenti diventano irreversibili. I pazienti sono esausti, soffrono di dolori, complicanze sullo sfondo di un'immunodeficienza pronunciata.

Quali sono le possibili complicazioni?

Se la temperatura del paziente aumenta bruscamente, il dolore si intensifica, quindi dovrebbe essere assunto:

  • infezione del contenuto cistico con formazione di ascesso epatico e sua disintegrazione;
  • ittero ostruttivo può contribuire alla colangite purulenta;
  • se una cavità si rompe, il dolore del paziente aumenta, la temperatura sale;
  • infiammazione del tessuto adiposo intorno al fegato (periepatite).

Sono gravi nodo complicazione germinazione ai tessuti circostanti e organi (vescica biliare, omento, reni, legamenti attraverso l'apertura - nel polmoni, il sacchetto di pericardio, cuore) e l'adesione amiloidosi sistemica, malattia renale e lo sviluppo di insufficienza renale.

diagnostica

Per fare una diagnosi corretta, è necessario prendere in considerazione la storia epidemiologica. Include dati per gli anni precedenti:

  • per via della vita;
  • contatto con animali selvatici;
  • territorio di residenza;
  • impegnarsi in caccia;
  • rischio professionale

Per la diagnosi finale viene utilizzato:

  • metodi di laboratorio - sono importanti cambiamenti nel numero totale di sangue, squilibri proteici, test biochimici del fegato, comparsa di bilirubina nelle urine e nel sangue;
  • test sierologici - basate sul rilevamento di anticorpi specifici per alveococcus usato l'emoagglutinazione indiretta, agglutinazione di lattice, immunoenzimatici;
  • test di allergia cutanea, chiamato Katstsoni reazione all'echinococcosi più indicato per il fegato, l'alveococcosis diagnostici utilizzati per rilevare le differenze;
  • esami strumentali in grado di rilevare le dimensioni del fegato, la struttura del tessuto, formazione cistica con camere all'interno del fegato mediante ultrasuoni, tomografia computerizzata e risonanza magnetica, raggi X dotto contrasto-biliare, radiografie epatiche su uno sfondo di iniezione dell'aria nella cavità addominale (pneumoperitoneo);
  • la biopsia del sito viene eseguita con laparoscopia, se l'echinococcosi è completamente esclusa, poiché la procedura in questo caso minaccia di seminare la cavità addominale.

Necessario ai fini della diagnosi differenziale escludere:

  • idatidosi;
  • cirrosi epatica di diverse eziologie;
  • neoplasie di natura sia maligna che benigna;
  • fegato policistico;
  • emangioma.

trattamento

Il trattamento di alveococcosi viene effettuato in condizioni stazionarie. Le possibilità e i metodi dipendono dallo stadio in cui si trova il processo di danno epatico. I metodi chirurgici sono indicati per la rilevazione tempestiva, l'assenza di diffusione del danno dal fegato agli organi vicini e metastasi distanti. Sfortunatamente, un trattamento così radicale rappresenta solo il 15% dei casi. Una cisti viene rimossa operativamente insieme a un lobo epatico o all'interno di tessuti sani.

In caso di rimozione incompleta, l'obiettivo è ridurre la compressione delle strutture vicine. Nelle restanti aree del tessuto epatico, stanno cercando di ridurre la crescita attiva dei parassiti utilizzando la scheggiatura circolare della soluzione:

  • trypaflavine,
  • timo-estere palmitico,
  • 96% di alcol.

Vi sono informazioni sui buoni risultati del trattamento con il metodo di criodistruzione (esposizione al freddo con una temperatura di meno 196 gradi).

La nomina di agenti antiparassitari è mostrata nel periodo postoperatorio e in casi di impossibilità di applicare il metodo chirurgico. La terapia aiuta:

  • ritardare la diffusione di alveococchi;
  • limitare l'area interessata;
  • evitare la metastasi.

Ma la completa distruzione del patogeno nel fegato non può essere raggiunta. Farmaco usato Albendazole, mebendazole. Il suo dosaggio è calcolato in base al peso del paziente. Il trattamento viene effettuato con lunghi corsi con pause.

I rimedi sintomatici includono:

  • immunomodulatori per attivare le forze protettive;
  • diuretici;
  • rimedi cardiaci;
  • farmaci antiallergici.

Prognosi per i pazienti e prevenzione

La prognosi per l'alveococcosi è peggiore di quella per l'echinococcosi. La mortalità è alta. Data la crescita lenta, i pazienti con una diagnosi accertata durante il trattamento vivono per 8-10 anni. Ci sono casi isolati - 20 anni.

La prevenzione dell'infezione include:

  • rispetto delle regole di igiene personale, lavaggio accurato delle mani dopo le passeggiate nei boschi, comunicazione con gli animali, preparazione di pelli e carne;
  • le misure per la distruzione dei roditori sono particolarmente necessarie nelle aree suburbane con l'arrivo della primavera, in aree pericolose, contribuiranno a distruggere la fonte di infezione;
  • nelle istituzioni che utilizzano gli animali selvatici (giardini zoologici, parchi, circo), v'è un veterinario, che deve seguire la dieta e la salute dell'animale.

Se una persona è sospettata di una possibile infezione da alveococcosi del fegato, allora è necessario superare i test per i test sierologici. Per fare questo, contattare il medico delle malattie infettive nella vostra clinica.

Dove esattamente donare il sangue sono decise congiuntamente dalle autorità sanitarie e sanitarie sul loro territorio. Forse inviato al laboratorio batteriologico del centro di sorveglianza sanitaria ed epidemiologica. Uno specialista di malattie infettive lavora sempre a stretto contatto con un epidemiologo, in modo che possa prendere il sangue dalla clinica e portarlo in un'altra istituzione per l'analisi.

L'alveococcosi - rimane un grave problema non solo medico, deve essere risolto da vari organismi economici controllanti. L'esperienza della medicina ha dimostrato che il trattamento, compresi i metodi chirurgici, deve essere effettuato in istituti specializzati con personale qualificato.

Alveococcosi (alveococco nel fegato)

L'alveococcosi ha un'alta prevalenza sul pianeta. La frequenza di occorrenza di questa elmintiasi nelle aree endemiche raggiunge fino a 8-10 casi ogni 100 mila abitanti. Degni di nota sono la gravità e gli effetti multipli della lesione, la difficoltà del trattamento farmacologico e la letalità della malattia.

Alveococcosis (alveolare idatidosi multicamera parassitosi) - parassitaria malattia umana prirodnoochagovyh causato alveococcus (multilocularis Alveococcus), caratterizzata da grave con formazione della lesione primaria - multiple cisti nel fegato (meno monocamera), la capacità di diffondersi e formare metastasi distintivi (lesioni secondarie) che ha una tendenza al decorso cronico, alta mortalità.

Distribuzione geografica dell'alveococcosi

Nel mondo naturale, ci sono sacche di alveococcosis dove circola elmintiasi eccitatore che è fornito dalla presenza di alcuni infezione selvaggio (animali) fonti. In questo mondo di Europa centrale, Centro e Sud America, Nord Canada, Alaska, Asia centrale, nel Caucaso, in Russia - è l'Estremo Oriente, Siberia occidentale, regione di Kirov e altri. Nei paesi nordici alveococcosis lemming di supporto di circolazione degli agenti patogeni, volpi bianche in paesi del sud - topi, arvicole topi muschiati, volpi e altri.

Cause di alveococco

Malattia Patogeno - alveococcus (Alveococcus multilocularis) o larvali multilocularis Echinococcus stadio di tenia. Esiste una certa somiglianza con l'agente eziologico dell'echinococcosi. Femmina matura - cestodo - lunghezza fino a 3,5-4 mm. La struttura della testa distinto (scolice), collo e segmenti in una quantità da 2 a 5. Il numero di ganci sul scolice a 30, i segmenti maturi finali hanno utero sferico con le uova. uova simili idatidee (uovo contiene oncosfere - 6-tikryuchnuyu larva embrione). Differente larvotsisty (cisti patologiche) formata alveococcus. Larvotsisty multicamera comprendono una pluralità di bolle (capsule pin) in cui da 1 a 3 scoleces (teste parassiti). Ogni formato larvotsista fino a 0,5 mm, il loro accumulo è formata gradualmente, e crescono verso l'esterno, che colpisce i tessuti del corpo. Questa è la formazione di una cisti multicamera o alveolare. Cisti sezione ha una struttura alveolare con focolai di necrosi al centro. Molto spesso, l'ingombro delle multiple cisti non superano 10-15 cm di diametro, ma portata maggiore in rari casi.

Alveococcosi, un nodo nel taglio

Fonti di infezione da alveococcosi

Il proprietario finale di alveococchi in fuochi selvatici è una volpe, un lupo, una volpe artica, uno sciacallo e nel sinantropico (vicino all'uomo) - un cane, un gatto, nell'intestino di cui i parassiti sessualmente maturi sono parassiti. Con le feci, i segmenti maturi e le uova vengono rilasciati nell'ambiente.

L'ospite intermedio è un umano, roditori simili a topi (arvicole, gopher, gerbilli, muskrats, castori, nutria), che sono vicoli ciechi biologici. Una persona con alveococcosi non è una fonte di infezione.

Il meccanismo di infezione - fecale-orale o contatto-famiglia. Una persona si infetta mentre visita foreste, prati, raccolta funghi, bacche, erba, piantata con uova, acqua potabile da fonti sospette, caccia, tagli le pelli di animali i cui capelli contengono le oncosfere (uova) del parassita, cura di gatti malati, cani (raramente). Uno dei rari meccanismi di infezione è l'aerogenico (percorso aria-polvere) nell'inalazione delle oncosfere con la polvere e il loro ingresso nei polmoni.

Alveococcosi, fonti di invasione

La suscettibilità all'alveococcosi è universale, ma a causa di alcuni momenti di infezione, le persone di età giovane e media (30-50 anni) si ammalano.

Il ciclo di sviluppo dell'alveococcosi negli animali (l'ospite finale): il ciclo di sviluppo è simile al ciclo di echinococcosi. L'infezione si verifica mangiando ospiti intermedi - roditori, in cui si è formata la fase larvale di alveococco (larvotismo o cisti multicamera) nel corpo. Nell'intestino dell'ospite finale, dallo scolix, i larvotsis e formano individui maturi - i cestodi, il cui numero può essere grande. Nell'host finale, un individuo maturo si forma in 35 giorni. A questo punto, le oncosfere (uova) si formano nei segmenti finali - fino a 800 uova.La durata del parassitismo e, di conseguenza, il rilascio di oncosfere nell'ambiente può durare per 6-7 mesi.

Il ciclo di sviluppo dell'alveococcosi nell'uomo (ospite intermedio): attraverso la bocca (oralmente) le oncosfere (uova) entrano nell'intestino tenue umano, vengono rilasciate dall'involucro esterno, seguito dall'introduzione nella mucosa intestinale. Qui penetrano nel sangue e nei vasi linfatici, poi nella vena porta e con il flusso sanguigno raggiungono il fegato. La maggior parte delle oncosfere indugia precisamente nel fegato, dove si forma la cisti della droga. In rari casi, le oncosfere superano la barriera epatica e raggiungono altri organi (polmoni, milza, cuore, cervello e altri).

Il processo di formazione di multi-cisti lungo. L'uomo Larvotsista si è formato per diversi anni. La sua crescita avviene attraverso la formazione esterna o esogena di vescicole o cisti, che gradualmente sostituiscono il tessuto dell'organo colpito. Con tale crescita, l'intera architettura dell'organo viene significativamente disturbata - i vasi sono interessati, la funzione delle cellule e la circolazione sanguigna sono disturbate. In generale, il processo di germinazione del larvocista nel tessuto di un organo può essere confrontato con la formazione di un tumore. Le singole bolle con flusso sanguigno sono registrate in altri organi, formando metastasi (fuochi secondari).

Alveococco, larvotsista nel fegato

Effetto patologico di alveococco sul corpo umano

1) Sensibilizzazione del corpo (effetti tossici-allergici dell'attività vitale del parassita - tossine).
2) La compressione meccanica degli organi e dei tessuti colpiti dei larvotsistoi multicellulari crescenti (nodo, cisti), in conseguenza della quale la funzione dell'organo interessato è significativamente compromessa, il che comporta una serie di problemi correlati. Ad esempio, una disfunzione epatica porta ad una "alluvione" di tossine generali del flusso sanguigno e alla minaccia di danni tossici a carico del tessuto renale, del cervello e di altri organi. A danno di un fegato l'ittero meccanico, i centri di un necrosis in un fegato si sviluppano. Nel 90% dei casi, l'alveococcosi è associata a una lesione primaria del fegato.
3) La comparsa di metastasi (fuochi secondari) in diversi organi (polmoni, cervello, ghiandole surrenali, cuore, milza e altri).
4) Immunodeficienza e sviluppo di reazioni autoimmuni (i propri anticorpi distruggono le cellule colpite).

Qual è il focus di alveococcosi (alveococco nodo, cisti alveococcus) - un conglomerato di vescicole con focolai di processo infiammatorio-necrotico che vanno in dimensioni da 0,5 a 35 cm di diametro. Le vescicole si formano esogenamente e, a causa dell'assenza di una capsula densa, si diffondono attivamente al tessuto epatico sano. Il processo assomiglia alla crescita di un tumore maligno. Il tessuto collegato cresce circondato da vescicole - si forma la fibrosi. Forse l'adesione di un'infezione secondaria con il pericolo di formazione di ascessi, la germinazione dei dotti biliari e lo sviluppo della colangite. Nel prossimo futuro, il processo potrebbe andare molto lontano con la formazione di cirrosi biliare.
Spesso il processo protratto è incompatibile con la vita del paziente.

L'immunità in alveococcosi è simile a quella in echinococcosi - instabile, ma le ripetute invasioni di alveococco non sono descritte.

Sintomi di alveococcosi

Per lungo tempo (anni) la malattia è asintomatica, i pazienti non mostrano disturbi. Il benessere del paziente è soddisfacente. Il sospetto si alza a esame obiettivo del paziente - il fegato è aumentato di dimensioni, denso, collinoso al contatto viene alla luce.

Lo stadio manifest (clinicamente espresso) di alveococcosi si sviluppa diversi anni dopo l'invasione e lo sviluppo di sviluppo di farmaci. Assegni uno stadio in anticipo, uno stadio di un calore di una malattia, uno stadio di manifestazioni pesanti, uno stadio terminale.

Lo stadio iniziale è caratterizzato dalla comparsa dei primi segni di disfunzione epatica: il paziente è preoccupato per il dolore periodico del carattere lamentoso nel fegato (ipocondrio destro), sensazione di pesantezza, perdita di appetito, debolezza. Quando si esamina un paziente in questa fase, è possibile palpare un nodo denso alveococcico, ma con la sua posizione centrale è difficile da fare Nella fase iniziale del laboratorio, la natura del proteinogramma cambia: la quantità totale di proteine ​​nel siero aumenta, il numero delle gammaglobuline aumenta e l'ESR aumenta.

L'altezza della fase è caratterizzata dalla progressione della malattia: il dolore nel fegato diventa quasi costante, il dolore nella regione epigastrica, i segni di indigestione - una sensazione di pesantezza dopo aver mangiato, eruttazione, feci sconvolte, i pazienti si lamentano di diminuzione dell'appetito, debolezza. All'esame, il fegato è ancora ingrandito, ma più pronunciato, insieme alle zone infiammate di tessuto di consistenza densamente elastica, si percepiscono più nodi densi, la cosiddetta "densità sassosa del fegato". Laboratorio: un aumento moderatamente pronunciato del numero di eosinofili al 15%, un aumento della VES, unaproproteinemia più pronunciata: aumenta in modo significativo la proteina totale (fino a 110 g / l alla velocità di 65-85 g / l), una diminuzione dell'albumina, un aumento pronunciato delle gammaglobuline (fino al 60%) ad una velocità del 12-19%), la proteina C-reattiva è aumentata nell'analisi biochimica del sangue, il test del timolo è aumentato (un segno di infiammazione mesenchimale del fegato).

Allo stadio di manifestazioni gravi vediamo lo sviluppo di una o di un'altra grave manifestazione di danno d'organo da parte di alveococchi. Il più delle volte questo è lo sviluppo di ittero ostruttivo: l'accendino del paziente diventa bianco-grigiastro, l'urina scura diventa scura, la sclera e la mucosa orale iniziano a ingiallire, poi la pelle del viso, delle membra e del corpo. L'ittero ostruttivo è intenso, stagnante, a volte con una leggera sfumatura verdastra. Inoltre, i pazienti sono preoccupati per il prurito agli arti, schiena. Laboratorio - un aumento del numero di bilirubina a causa della frazione diretta, un aumento del numero di pigmenti biliari nelle urine.

Talvolta i linfonodi alveococcici crescono in vasi di grandi dimensioni (vene portale, vena cava inferiore), in cui vi sono segni di ipertensione portale - ascite (liquido nella cavità addominale), gonfiore delle gambe, vene varicose dell'esofago, pericolo di sanguinamento.

Quando il processo è molto avanzato, i fuochi metastatici secondari si formano in altri organi e tessuti. Molto spesso sono i polmoni, il cervello, il cuore, i reni, le ossa. La metà dei pazienti sarà disturbata da danni al tessuto renale con sviluppo di glomerulonefrite (danno all'apparato glomerulare dei reni) - potrebbe esserci dolore nella proiezione dei reni, cambiamento nel colore delle urine e disturbi urinari. La causa del danno renale è associata alla metastasi del processo o alla compressione meccanica del tessuto renale dall'esterno. Nell'analisi delle proteine ​​delle urine (proteinuria), degli eritrociti (eritrocituria), dei leucociti (leucocituria), del pus (piuria).

Lo stadio terminale di alveococcosi è molto difficile. Le violazioni della funzione degli organi colpiti diventano irreversibili, i pazienti perdono peso drammaticamente, l'immunodeficienza è pronunciata, le complicanze si sviluppano.

Complicazioni di alveococcosi:

- in alcuni casi, all'interno dei nodi, il tessuto può disintegrarsi con la formazione di una cavità con contenuto purulento - ascesso epatico, colangite purulenta; se una cavità si rompe, il dolore del paziente aumenta, la temperatura sale;
- può causare infiammazione della fibra intorno al fegato affetto - parigepatite,
- germinazione del nodo nella cistifellea, legamenti, epiploon e attraverso il diaframma - nei polmoni, pericardio, cuore, reni;
- insufficienza renale cronica può portare ad amiloidosi sistemica con danno renale.

Diagnosi di alveococcosi

La diagnosi preliminare è clinica ed epidemiologica. Un'accurata raccolta della storia epidemiologica degli anni precedenti alla malattia chiarirà in gran parte il quadro. Di grande importanza è la regione di residenza, lo stile di vita del paziente, la probabilità di infezione durante la visita alle foreste, la caccia, il contatto con gli animali, il grado di rischio professionale di invasione e altri. I dati clinici suggeriscono che l'alveococcosi è sospettata solo pochi anni dopo l'infezione.

La diagnosi finale viene eseguita in modo completo utilizzando metodi di laboratorio, test di laboratorio specifici, metodi strumentali.

1) metodi di laboratorio - emocromo completo (eosinofilia, aumento della VES), proteinogramma (aumento della proteina totale, diminuzione dell'albumina, aumento della gamma globulina), biochimica (aumento della bilirubina a causa della frazione diretta, aumento del test del timolo, membrana alcalina), analisi delle urine ( possibile proteinuria, ematuria, leucocituria) e altri;
2) reazioni sierologiche agli anticorpi contro alveococco (RNA, ELISA, reazione di agglutinazione al lattice);
3) metodi strumentali di ricerca (ultrasuoni, risonanza magnetica, tomografia computerizzata, radiografia);

Alveococcosi, nodo su CT

4) biopsia mirata del sito durante laparoscopia (eseguita solo con esclusione del 100% di echinococcosi al fine di evitare un esito fatale per il paziente);
5) esame microscopico dell'espettorato per rilevare l'alveococco;

La diagnosi differenziale viene effettuata con echinococcosi, cirrosi epatica, neoplasie maligne e benigne, epatopatia policistica, emangioma e tubercolosi.

Trattamento di alveococcosi

Le misure terapeutiche sono stakovym simili con echinococcosis.
A dichiarazione della diagnosi l'ospedalizzazione in un ospedale è obbligatoria.

1) Trattamento chirurgico con trattamento tempestivo e assenza di germinazione dei nodi negli organi e nei tessuti vicini, nonché assenza di metastasi. In alcuni casi, la resezione dei lobi del fegato viene eseguita con la conservazione del tessuto sano. Le operazioni radicali vengono eseguite solo nel 15% dei casi di alveococcosi.
2) Terapia antiparassitaria (nel periodo postoperatorio e quando il trattamento chirurgico non è possibile) - albendazolo 20 mg / kg / die è prescritto in corsi lunghi con interruzioni per una durata totale di 2 o 4 anni. Il trattamento viene effettuato rigorosamente sotto la supervisione del medico curante al fine di evitare complicazioni della terapia (effetto tossico del farmaco) e correzione tempestiva dei cambiamenti che sono comparsi.
3) Terapia sintomatica (a seconda della violazione dello stato funzionale di un organo malato).

Sorveglianza clinica per pazienti sottoposti ad alveococcosi

La sorveglianza degli ammalati è stabilita per la vita. Una volta ogni 6 mesi viene eseguito il controllo a ultrasuoni (o altro studio strumentale) per provocare una possibile recidiva, vengono effettuati esami del sangue, test biochimici e vengono effettuati tutti gli studi necessari.

Prevenzione di alveococcosi

1) Rispetto delle regole di igiene personale, nonché delle regole di visita della natura con la capacità di maneggiare le mani prima di mangiare.
2) Misure di derattizzazione per prevenire la diffusione di roditori con alveococcosi.
3) Deworming preventivo di animali domestici semestrali (cani, gatti).

Top