Categoria

Messaggi Popolari

1 Itterizia
Dove è e come la cistifellea fa male
2 Ricette
Malattie epatiche - Sintomi e segni - Come curare un fegato - Rimedi popolari per il dolore al fegato
3 Giardia
Quali complicazioni possono verificarsi dopo la rimozione della cistifellea?
Principale // Cirrosi

Degenerazione epatica alcolica


Con l'uso sistematico dell'alcool, le cellule del fegato diventano estremamente vulnerabili e muoiono, sostituite da altre cellule. Gradualmente, degenerazione o distrofia si verifica nei tessuti del fegato.

Varietà di distrofia epatica alcolica

Considera il principio dello sviluppo di questa malattia.

Ci sono i seguenti tipi.

  1. La distrofia grassa è un tipo in cui le gocce di grasso si accumulano nei tessuti del fegato. Ciò è dovuto alla peculiarità del metabolismo epatico dell'alcool nel corpo umano. A causa dell'alta solubilità dell'alcol nei grassi, le cellule epatiche iniziano a sintetizzare una maggiore quantità di trigliceridi, per la rapida ossidazione dell'alcool. Tale ossidazione e l'utilizzo di prodotti di decomposizione porta ad un sovraccarico del fegato. Di conseguenza, le sue cellule funzionali vengono sostituite dal grasso.
  2. Distrofia proteica del fegato. Questa forma di distrofia indica un danno profondo al fegato ed è spesso una fase precedente alla necrosi del tessuto epatico. La carenza di ossigeno nelle cellule, così come l'accumulo di prodotti metabolici acidi in esse, spesso porta a questo tipo di distrofia. Inoltre, si verifica la denaturazione delle proteine ​​citoplasmatiche e l'accumulo di granuli proteici acidofili, che porta a un cambiamento nella struttura del citoplasma della cellula, a seguito della quale diventa granulare ed eterogeneo.

È importante identificare i primi segni della malattia in tempo utile per prevenire ulteriori danni all'organo.

Sintomi e trattamento della distrofia epatica

La distrofia alcolica di solito si sviluppa gradualmente e senza dolore. I principali sintomi si osservano mentre le cellule interessate aumentano. Nel tempo, i dolori sordi appaiono sul lato destro, specialmente nella zona dell'ipocondrio. Vertigini disturbati, nausea, vomito, stanchezza, spesso una violazione della sedia.

Di norma, il trattamento della distrofia alcolica ha lo scopo di prevenire lo sviluppo di infiammazione e necrosi nelle cellule del fegato e di eliminarne le cause. A questi pazienti viene prescritta una terapia che include l'immunomodulazione, che ha attività anti-infiammatoria, protezione antiossidante e stabilizzazione delle membrane degli epatociti. Uno dei migliori farmaci rigeneranti del fegato sono:

  • Heptral (ademetionina);
  • acido ursodesossicolico (ursosan).

I metodi di trattamento dipendono direttamente dalla gravità della malattia e devono essere prescritti da un medico.

Oggi, la distrofia epatica alcolica è una reazione completamente reversibile. Il rifiuto dell'alcol in combinazione con la terapia farmacologica porta al completo ripristino della struttura del fegato.

Sintomi di fegato di epatite alcolica grassa

Steatosi, infiltrazione (grassi), obesità epatica, distrofia alcolica - questi sono i nomi di una particolare malattia o sindrome che si verifica a causa di infiltrazione grassa delle cellule epatiche.

L'epatite alcolica del fegato, i cui sintomi dipendono dalla durata e dalla quantità di alcol assunto, non è una malattia infiammatoria.

La patologia è stata osservata sia negli uomini che nelle donne sotto i cinquant'anni che abusano di alcol. La malattia si sviluppa gradualmente, si osservano astenia, epatomegalia e perdita di peso. In alcuni punti si nota splenomegalia. Questa malattia è la prima fase della cirrosi alcolica del fegato.

Caratteristica e meccanismo dello sviluppo della malattia

L'epatite alcolica si verifica a causa dell'ossidazione dei prodotti di decadimento dell'alcool, e questo porta alla rottura della formazione di enzimi che si rompono e rimuovono i grassi dal fegato. Di conseguenza, il metabolismo è disturbato, negli epatociti e tra loro si depositano i grassi. Nei casi più gravi, la proporzione di grasso corporeo rappresenta una grande massa di fegato. Gli epatociti muoiono e vengono sostituiti da tessuto fibroso e la funzione del deflusso della bile è compromessa. Inizia il processo di degradazione dell'organo parenchimale.

Inizialmente, lo sviluppo della malattia si verifica senza sintomi pronunciati. Il paziente mantiene a lungo le prestazioni e l'attività aumentata, senza avvertire alcun sintomo.

Dopo qualche tempo, lo sviluppo della patologia si presenta come una valanga: i problemi compaiono con il resto degli organi che lavorano "a coppie" con il fegato. Il paziente con palpazione nel giusto ipocondrio, ci sono sensazioni spiacevoli, periodicamente inizia a sentire pesantezza nel fegato.

L'epatosi ha tre livelli di sviluppo:

  1. L'esame istologico (esame dei campioni di tessuto) mostra un aumento del contenuto di grasso nel parenchima in piccole parti dell'organo, ad una distanza considerevole l'uno dall'altro.
  2. Il numero di cellule malate aumenta e si formano numerosi focolai di tessuto affetto. Inizia la sostituzione del parenchima del corpo con tessuto fibroso (tessuto inutile). Il fegato smette di svolgere le sue funzioni al meglio.
  3. Quando la malattia entra nell'ultima fase, i test mostrano che il grasso corporeo è cresciuto quasi su tutto l'organo e le cellule del fegato sono quasi completamente sostituite. Per questo motivo, l'afflusso di sangue è interrotto. Manifestare sintomi gravi di epatite alcolica.

I sintomi della malattia

Alcuni medici non considerano la malattia forme lievi di epatite alcolica. E la patologia regredisce drasticamente durante l'astinenza dall'alcool e con una terapia adeguata. Durante il ri-assunzione di alcol, si verifica una recidiva di epatite.

Il paziente inizia a lamentarsi del dolore acuto al fegato, che dà nell'epigastrio (addome medio superiore). Cerca di evitare cibi grassi, si sente debolezza costante, rapido declino della forza.

Un altro sintomo principale è un ingrossamento del fegato. L'organo parenchimale aumenta di dimensioni così fortemente che la parte superiore destra del peritoneo può gonfiarsi. Accade spesso che un solo lobo del fegato venga ingrandito, di solito a destra.

Una forma molto grave di distrofia si manifesta in ittero e disturbi del tratto gastrointestinale, spesso in combinazione con infezioni del tratto respiratorio superiore. Questi sintomi si manifestano nell'obesità del fegato, sullo sfondo di metodi significativi di carenza di alcool, fame o proteine.

Quando insufficienza epatica alcolica di primo grado, si verificano i seguenti sintomi:

  • debolezza, sonnolenza;
  • aumento della fatica (durante il lavoro o gli esami);
  • irritabilità;
  • perdita di appetito;
  • nausea, eruttazione con un odore "cattivo";
  • sensazione di pressione sotto il cucchiaio;
  • sensazione di pressione sotto il cucchiaio, soprattutto dopo aver mangiato.

Il secondo grado della malattia è caratterizzato da:

  • il verificarsi di ittero;
  • diatesi;
  • conati di vomito;
  • distensione addominale;
  • indigestione;
  • gonfiore;
  • costipazione, bruscamente sostituita da diarrea;
  • idropisiaco addominale.

Il terzo grado di epatite alcolica è causato da:

  • violazione dei processi metabolici;
  • cambiamenti nel lavoro degli organi;
  • febbre, brividi;
  • frequente bavaglio;
  • dolori acuti, specialmente quando si tossisce o si sospira;
  • vista debole;
  • pelle secca e itterica.

L'esacerbazione dei sintomi si verifica dopo un carico sul fegato - durante l'intossicazione da alcol o durante una malattia infettiva. In forme estremamente complesse di patologia, il corpo è esaurito, si verificano convulsioni, una persona perde conoscenza e può cadere in coma. In forme particolarmente avanzate, la patologia da alcol può portare alla morte.

Qual è la differenza tra epatite alcolica e epatite non alcolica?

Quando l'epatosi grassa è causata da un consumo eccessivo di alcol, al paziente viene diagnosticata un'epatosi alcolica del fegato.

Se la distrofia del fegato si verifica sullo sfondo di altri fattori, la diagnosi è "epatite non alcolica".

Con le cause dell'epatosi alcolica tutto è sempre chiaro, la situazione con la diagnosi di un paziente che non beve alcol è più complicata. Gli scienziati hanno dimostrato che nella maggior parte dei casi l'epatite alcolica si verifica con un basso contenuto di vitamina "D" nella dieta dei pazienti e l'uso di fast food.

Esistono numerose cause di epatopatia non alcolica e sono tutte associate a processi metabolici compromessi nel corpo:

  • mangiare cibi ipercalorici;
  • diabete mellito;
  • malattie delle vie biliari;
  • pancreatite;
  • digiuno prolungato e dieta;
  • trattamento antibiotico a lungo termine;
  • uso di stupefacenti.

Diagnosi e prevenzione della malattia

Il fegato è un organo unico che può rigenerare le sue cellule. Pertanto, la diagnosi tempestiva è estremamente importante per fornire assistenza e trattamento tempestivi al paziente.

Riconoscere l'epatite grassa alcolica è piuttosto difficile e spesso porta a errori diagnostici. Per diversi anni, i pazienti possono essere erroneamente diagnosticati con epatite cronica invece di degenerazione alcolica.

Il medico diagnostica la malattia dopo aver intervistato il paziente. Un ruolo importante è giocato dalla quantità e dalla durata dell'assunzione di alcol, rispetto al paziente che mangia, quali sono le condizioni della sua vita e quali malattie vengono trasferite a loro.

La diagnosi di epatite è fatta per i seguenti motivi:

  1. Reclami dei pazienti di sintomi dolorosi.
  2. Manifestazioni dei sintomi della malattia e del suo decorso
  3. Analisi biochimica del sangue
  4. Esame ecografico
  5. Tomografia computerizzata È importante scoprire quale sia la dimensione della milza, aiuta a distinguere l'epatite dall'epatosi - con quest'ultima la milza viene ingrandita.

I risultati validi sono dati da urina e feci. Con epatite grassa alcolica, il colore dell'urina è torbido e scuro, il colore delle feci è leggero. La diagnosi esatta della malattia è determinata dall'esame istologico, in cui vengono rilevate gocce di grasso. L'ultrasuono esamina l'aumento, i bordi arrotondati del corpo, il cambiamento della sua superficie - irregolare, grano. La tomografia mostra siti grassi nel tessuto epatico.

Video utile

Un po 'più di informazioni brevi e chiare sul fegato e sull'epatosi alcolica - nel seguente video:

conclusione

Tutti i sintomi che si verificano con l'epatite alcolica del fegato, possono essere osservati in altre malattie del fegato e del sistema digestivo. Pertanto, quando compaiono segni, è necessario consultare immediatamente un medico e non auto-medicare. E con i sintomi dell'epatosi alcolica non si può guarire solo assumendo farmaci. La malattia è cronica ed è del tutto impossibile liberarsene.

Migliorare lo stato e sbarazzarsi dei sintomi dolorosi dell'epatosi dipende dal paziente stesso - è obbligato a seguire una dieta, a sbarazzarsi delle cattive abitudini ea trattare malattie concomitanti. Solo in questo caso si può fermare il processo di distruzione dell'organo vitale.

Degenerazione grassa acuta del fegato durante intossicazione da alcol

L'uso regolare di alcol etilico porta a una compromissione irreversibile dell'attività funzionale degli organi interni e del cervello. Ma l'obiettivo principale di un composto tossico è sempre il fegato, che è responsabile della neutralizzazione di tutte le sostanze tossiche che appaiono nel corpo umano dall'ambiente. Arriva un momento in cui la barriera biologica non è in grado di svolgere pienamente il suo lavoro - una persona sviluppa una degenerazione grassa tossica alcolica acuta del fegato. Il pericolo di patologia risiede nella bassa gravità dei sintomi. Questo è un serio ostacolo al trattamento della malattia nella fase iniziale.

Il meccanismo di sviluppo della patologia adiposa del fegato durante l'intossicazione alcolica

Fegato grasso tossico - l'accumulo di goccioline di grasso all'interno delle cellule del fegato, causato dall'assunzione a lungo termine di bevande alcoliche. Questa patologia viene diagnosticata in tutti gli alcolisti, indipendentemente dal sesso e dallo stato di salute iniziale. La malattia è considerata il primo stadio di danno agli epatociti (i principali elementi strutturali del fegato). In assenza di intervento medico, i cambiamenti distrofici sono in aumento, causando lo sviluppo di epatite e cirrosi.

Non importa quali bevande alcoliche, con quale percentuale di etanolo puro in esse l'uomo usa. La distrofia grassa acuta si forma anche nelle persone che bevono regolarmente una bottiglia di birra dopo il lavoro. Il rischio di sviluppare patologia aumenta con una dieta uniforme.

Il fegato è uno degli organi più importanti responsabili del metabolismo dei lipidi. I grassi contenuti nei prodotti alimentari entrano nel tratto gastrointestinale. Con l'aiuto di composti enzimatici, i lipidi vengono scomposti e quindi entrano nel flusso sanguigno. Attraverso il flusso sanguigno vengono trasferiti al fegato per ulteriori elaborazioni. Le cellule di grasso vengono trasformate in sostanze utili che sono necessarie per il normale funzionamento del corpo umano. Questi includono:

La distrofia tossica acuta tossica si sviluppa quando più del 10% dei lipidi, costituiti principalmente da trigliceridi, si accumula nelle cellule epatiche. La concentrazione di accumuli di grasso nel filtro biologico durante l'intossicazione prolungata da alcol può essere superiore al 50% della massa totale degli epatociti. La probabilità di una rapida progressione della distrofia alcolica acuta, o epatite, dipende dalla predisposizione ereditaria alla dipendenza, dalla presenza di malattie del sistema endocrino, dal consumo di cibi grassi e fritti.

Tipi di fegato grasso in intossicazione cronica

Quando diagnosticano pazienti con distrofia grassa tossica acuta con l'aiuto del computer o della risonanza magnetica, gli esperti notano una diversa distribuzione dei trigliceridi in tutte le parti del fegato. Questo ti permette di classificare la malattia secondo le caratteristiche morfologiche:

  1. Focale disseminata. Questo tipo di patologia è caratterizzato dall'assenza di segni evidenti di deformità degli epatociti. Nel fegato si formano numerosi grandi gruppi di trigliceridi, localizzati in una sezione.
  2. Espresso disseminato In questa forma della malattia, i lipidi sono distribuiti in varie sezioni del fegato (lobi) e possono provocare un numero minore di sintomi, ad esempio dolori dolorosi nell'ipocondrio.
  3. Zone. I trigliceridi si trovano in tutte le parti del fegato, danneggiando ampie aree. Segni poco pronunciati, possono essere confusi con i sintomi di varie malattie degli organi interni.
  4. Diffuse. I lipidi sono distribuiti uniformemente in tutte le epatiti del filtro biologico, riducendo significativamente l'attività funzionale del fegato. Una persona sperimenta nausea, pesantezza nella parte, grave affaticamento.

L'intossicazione da alcol diventa la causa di una rara forma di degenerazione grassa - la sindrome di Ziva. Dopo che una significativa dose di alcol etilico è stata introdotta nel corpo umano, non solo il fegato è avvelenato, ma anche tutti gli organi interni, così come il cervello. Dopo la morte dei neuroni, i processi di regolazione dei sistemi di attività vitale diminuiscono, le cellule e i tessuti non sono in grado di svolgere le loro funzioni. Questa condizione è predisponente per la sindrome di Ziva, che è caratterizzata da tali disturbi:

  • una quantità significativa di tossine, composti tossici, prodotti di decomposizione di sostanze biologicamente attive appare nel sangue;
  • aumenta la concentrazione di bilirubina, l'ingrediente colorante della bile, formatosi dopo il collasso dei globuli rossi;
  • il livello di colesterolo, i composti di origine organica contenuti nelle membrane cellulari e il peggioramento del flusso sanguigno.

Oltre ai cambiamenti nella composizione del sangue, l'anemia emolitica si sviluppa nella distrofia tossica adiposa. Il sangue diminuisce il contenuto di emoglobina, che è responsabile della somministrazione di ossigeno molecolare ai tessuti.

La causa principale dei bassi livelli di emoglobina è la morte dei globuli rossi dovuta al deficit di tocoferolo. Questa sostanza biologicamente attiva viene sintetizzata e si accumula nel fegato in condizioni normali di salute. La sindrome di sindrome è ben tollerabile alla terapia farmacologica, ma solo con il completo abbandono dell'uso di bevande alcoliche.

Il quadro clinico della degenerazione grassa acuta

La sintomatologia dell'epatosi nella fase iniziale è simile ai segni patologici della malattia di Botkin, in cui la salute del paziente si deteriora rapidamente. Il sistema nervoso centrale e periferico è significativamente danneggiato, il che provoca la comparsa di numerosi disturbi dell'attività cerebrale:

  1. Una persona sviluppa delusioni.
  2. Non è in grado di stare in una posizione per molto tempo.
  3. C'è una violazione del sistema digestivo.
  4. I riflessi tattili, muscolari e tendinei sono ridotti.

I disturbi mentali durante l'intossicazione da alcol sono così forti che è possibile un ulteriore trattamento della distrofia adiposa tossica acuta solo in un ospedale. Il processo patologico dell'epatosi può svilupparsi in uno scenario diverso. Il sistema centrale risponde alla rigenerazione e alla distruzione degli epatociti come segue:

  • apatia, depressione, indifferenza per ciò che sta accadendo;
  • ridotta vitalità;
  • si verifica sonnolenza.

Se una persona in questo stato non riceve assistenza medica, cade in uno stato di incoscienza. Si sviluppa un coma epatico in cui il filtro biologico non è in grado di svolgere le sue funzioni per purificare il sangue dai composti tossici e dai prodotti metabolici. La morte si verifica dopo un certo periodo di tempo, a seconda dello stato iniziale dell'organismo.

La distrofia tossica acuta ad alto rischio nell'ultimo stadio viene diagnosticata in persone che hanno consumato alcol per almeno 10 anni. Questa malattia è estremamente difficile da trattare a causa della significativa sostituzione degli epatociti da parte delle cellule adipose e del tessuto connettivo.

L'alcol etilico in grandi quantità ha un effetto epatotossico. La degenerazione grassa acuta non solo può provocare la comparsa di malattie, ma spesso diventa essa stessa un segnale per ulteriori diagnosi di cirrosi o epatite alcolica. Nella maggior parte dei casi, l'infiltrazione o la steatosi del fegato grasso si sviluppa in una fase iniziale della patologia. Questo è il più comune tra l'epatite alcolica, caratterizzata dall'accumulo di cellule adipose negli epatociti e da un decorso stabile. Quando la steatosi procede sullo sfondo di un processo infiammatorio, si forma una steatoepatite, una patologia che progredisce verso la fibrosi o la cirrosi. La distrofia grassa tossica, di regola, è asintomatica e viene rilevata per caso durante la diagnosi di altre malattie. Tali segni di accumulo di trigliceridi possono comparire nelle cellule del fegato:

  1. Severità e disagio al quadrante superiore destro, aggravati dallo sforzo fisico.
  2. Nausea ricorrente e sapore amaro in bocca.
  3. Affaticamento, vertigini, debolezza.

Se una persona in questa fase dell'epatosi interrompe il consumo di bevande alcoliche, quindi con l'osservanza di tutte le raccomandazioni del medico, il recupero completo avviene entro poche settimane.

La degenerazione grassa tossica alcolica acuta del fegato è simile al quadro clinico dell'avvelenamento alcolico cronico:

  • sovrappeso o esaurimento;
  • aumento della pressione renale e (o) della pressione arteriosa;
  • tremore degli arti superiori e inferiori;
  • gonfiore del pettorale, ghiandole dell'orecchio;
  • sudorazione eccessiva;
  • colore rosso del viso e delle palme;
  • dilatazione dei piccoli vasi superficiali.

Se una persona ha a disposizione 4-5 di questi segni, allora gli viene diagnosticata un'intossicazione cronica. Questo indica anche fegato grasso acuto. Oltre all'accumulo di trigliceridi negli epatociti, gli alcolizzati sviluppano simultaneamente pancreatite, gastrite erosiva e glomerulonefrite cronica. Anche la capacità del muscolo cardiaco di pompare sangue normalmente diminuisce. Come risultato di disordini metabolici di sostanze biologicamente attive, nel corpo si verifica una carenza acuta di vitamine e microelementi, che causa la comparsa di anemia megaloblastica.

Fattori che provocano la distrofia grassa

La principale causa della distrofia tossica adiposa acuta è l'abuso di alcol. Per il verificarsi della malattia non è necessario assumere alcol etilico tutti i giorni, è sufficiente bere etanolo raramente, ma a grandi dosi. Il fegato non è in grado di elaborare immediatamente una quantità significativa di alcol. Dopo la penetrazione delle tossine nelle sue cellule, le molecole di alcol etilico vengono suddivise in un composto tossico di acetaldeide.

Quando una piccola dose di etanolo entra nel corpo umano, viene decomposta in acido acetico innocuo con la partecipazione di enzimi specifici. Viene escreto dal sistema urinario senza conseguenze per la salute.

Ma un'alta concentrazione di alcol non è completamente metabolizzata dagli epatociti, quindi c'è un serio avvelenamento. Non è solo il lavoro di tutti i sistemi di attività vitale che viene violato - il fegato stesso soffre. Dopotutto, rimane acetaldeide tossica, che danneggia direttamente le cellule del fegato. Complicando i fattori di distrofia grassa includono anche:

  1. La morte degli epatociti si sviluppa più rapidamente del loro recupero con l'aiuto di preparazioni farmacologiche. Al posto delle cellule epatiche danneggiate, si forma un tessuto connettivo grossolano.
  2. Ipossia dei tessuti. Dopo la distruzione dei globuli rossi, l'ossigeno molecolare si accumula nel sangue, mentre tutte le cellule presentano un deficit acuto.
  3. Volume ridotto Dopo la comparsa di aree fibrose nei lobi del fegato, l'area della superficie attivamente funzionante diminuisce.
  4. Violazione dei processi di scambio. La mancanza di ingredienti proteici provoca un eccessivo gonfiore dei tessuti.

A causa del disturbo nella regolazione del metabolismo da parte del sistema nervoso centrale, c'è un disturbo dei processi metabolici nel filtro biologico stesso. I trigliceridi penetrano nel citoplasma degli epatociti e iniziano ad accumularsi in essi. Il nucleo è spostato verso la shell, il che rende estremamente instabile lo stato interno della cella.

La degenerazione grassa tossica acuta si sta sviluppando rapidamente in un breve periodo di tempo con una combinazione dei seguenti fattori negativi:

  • uso di alcol etilico per più di tre giorni consecutivi;
  • assunzione di bevande alcoliche con un intervallo di tempo significativo, ma in grandi quantità;
  • predisposizione genetica allo sviluppo della dipendenza fisica e psicologica;
  • carenza nella dieta di alimenti ad alto contenuto proteico;
  • sovrappeso, metabolismo compromesso a causa di malattie endocrine nella storia.

In presenza di un processo infiammatorio nel fegato, che ha un'eziologia virale, la degenerazione degli epatociti nel tessuto connettivo è significativamente accelerata. Pertanto, quando si diagnostica la distrofia grassa tossica, gli specialisti devono seminare un campione biologico in un mezzo nutritivo. Le patologie provocate dai virus hanno un regime di trattamento leggermente diverso.

I principali sintomi del fegato grasso

Poiché non vi sono praticamente sintomi pronunciati nella fase iniziale di infiltrazione grassa, i medici esperti identificano la patologia durante l'esecuzione di metodi diagnostici differenziali. Poiché i trigliceridi si accumulano nelle cellule del fegato, la gravità dei segni negativi della distrofia alcolica aumenta:

  1. Sull'intera superficie della pelle appaiono "mesh" vascolari e "stelle" di una colorazione rossastra, per lo più localizzata sulle guance.
  2. Sulla pianta dei piedi la pelle si ispessisce e si arrossa.
  3. In un uomo, il tessuto adiposo inizia a essere distribuito secondo il tipo femminile: braccia e gambe diventano più sottili, i fianchi sono arrotondati, le ghiandole della mammella si allargano.
  4. La crescita dei peli sotto le ascelle e sul pube viene rallentata.
  5. Il volume dei tessuti testicolari diminuisce, la loro attività funzionale diminuisce.
  6. C'è disfunzione sessuale e impotenza - un uomo non può fare rapporti sessuali completi.
  7. I tendini sul palmo sono compatti e prendono la forma di una corda. Ciò porta ad una limitazione della funzione di palmo, non è in grado di piegarsi ad angolo retto.
  8. La pelle e le mucose gradualmente ingialliscono, eventualmente anche le macchie degli occhi sclera.
  9. Il lavoro del tratto gastrointestinale è disturbato: l'alcolizzato è tormentato da costante nausea e vomito, flatulenza, bruciore di stomaco, eruttazione acida, gonfiore.
  10. La motilità intestinale è ridotta a causa dello sviluppo di stitichezza cronica o diarrea.
  11. L'appetito diminuisce, causando una carenza di peso corporeo.
  12. Ci sono dolori nell'ipocondrio destro, che può essere dato sul lato sinistro del corpo.

I suddetti sintomi di distrofia tossica adiposa acuta possono comparire tutti insieme oppure una persona si preoccupa solo di alcuni di essi. Se l'alcolizzato continua a consumare bevande alcoliche, la malattia inizia a peggiorare le ricadute. Durante questo periodo, i segni di patologia si sentono più forti: il dolore diventa acuto, si apre il vomito doloroso.

Trattamento della distrofia grassa alcolica

Pertanto, la combinazione di sintomi di infiltrazione grassa è simile alla clinica di epatite alcolica, malattia di Botkin e cirrosi, i pazienti vengono diagnosticati utilizzando le ultime tecniche strumentali. Una parte importante dell'esame è una biopsia di un campione di tessuto epatico umano. La procedura si riferisce a metodi invasivi - nell'area del fegato, gli strumenti speciali sono perforati per rimuovere il materiale per la ricerca.

Prima di fare una diagnosi e una terapia farmacologica per la distrofia grassa, si raccomanda vivamente al paziente di cambiare il suo solito modo di vita: è necessario smettere di consumare bevande alcoliche e seguire una dieta delicata con un alto contenuto di cibi ricchi di proteine.

Il trattamento dell'epatosi inizia con la terapia di disintossicazione (emosorbimento, scambio plasmatico). Dopo aver eliminato i composti tossici accumulati, il medico prescrive preparati farmacologici sotto forma di contagocce e compresse per riparare le cellule epatiche danneggiate. Migliorare le condizioni generali del corpo umano aiuta l'uso a lungo termine di immunostimolanti, vitamine e minerali.

ProTrakt.ru

Lo sviluppo del fegato da epatite alcolica

L'epatite alcolica si sviluppa come conseguenza della distruzione sistematica e prolungata di epatociti epatici da parte di etanolo.

L'ossidazione dell'alcol etilico aumenta la quantità di acidi grassi e trigliceridi. Un cambiamento distrofico delle cellule epatiche si sviluppa gradualmente, portando ad una diminuzione della sua funzione.

In una fase iniziale di sviluppo, l'epatite grassa alcolica può essere trattata con successo, a condizione che si abbandoni completamente le bevande alcoliche.

Cause di epatite

L'epatosi grassa del fegato si manifesta per diversi motivi: non è solo la dipendenza dall'alcol che causa la malattia.

Ma lo sviluppo dell'epatosi alcolica del fegato è possibile solo a causa degli effetti avversi sistematici dell'alcol.

Le cause rimanenti (malnutrizione, patologia della cistifellea) possono accelerare la formazione della malattia.

Il fegato è molto sensibile agli effetti delle bevande alcoliche, utilizzate in grandi quantità.

Con l'abuso di alcol nel corpo, c'è un accumulo graduale del prodotto di decadimento dell'alcol - acetaldeide, che è 30 volte più tossico dell'etile.

Questa sostanza tossica distrugge le cellule del fegato, riducendone la funzione digestiva, antimicrobica e disintossicante. Gradualmente, il deflusso della bile viene disturbato e gli enzimi digeriscono il tessuto dell'organo.

L'etanolo distrugge gli epatociti epatici, il loro posto è occupato dalle cellule adipose e dal tessuto cicatriziale e si sviluppa gradualmente un danno alcolico all'organo.

Come risultato del processo patologico, si verifica edema e il fegato aumenta, cessa di sintetizzare proteine, acidi biliari, processo di colesterolo e carboidrati.

La prognosi dell'epatosi alcolica è sfavorevole, poiché la malattia causa gravi complicanze.

Maggiore è il volume del corpo che sostituisce la cicatrice e il tessuto adiposo, più velocemente il fegato perde la capacità di svolgere le sue funzioni. La sua struttura sta cambiando completamente.

A poco a poco si verifica l'insufficienza epatica, la cirrosi, la necrosi o un tumore canceroso. L'epatite indotta dall'alcol è accompagnata dalla sindrome di Ziva con grave ittero, intossicazione, febbre e anemia.

Una delle misure principali per prevenire il verificarsi di danni al fegato a causa dell'alcol è l'eliminazione delle bevande alcoliche dalla dieta.

Il rifiuto del loro uso in uno stadio precoce di sviluppo della malattia contribuisce al ripristino della funzione del tessuto e del fegato.

Una dose innocua di alcol è 20-40 ml di alcool puro al giorno, cioè circa 100 ml di vodka, 300 vini o 0,5 litri di birra.

L'uso di grandi dosi di alcol (da 50 ml in termini di alcool puro) porta a cambiamenti patologici nel corpo e alla comparsa di epatite alcolica.

Come si manifesta la patologia?

I sintomi e il trattamento dell'epatosi alcolica sono correlati, poiché alcuni segni della malattia (ittero, diarrea, ecc.) Richiedono una terapia speciale. All'inizio dello sviluppo della malattia ha segni nascosti.

In futuro, una persona malata prende nota dei seguenti sintomi:

  • debolezza, stanchezza;
  • perdita di peso veloce;
  • scarso appetito;
  • incapacità di concentrarsi;
  • dolore e sensazione di pesantezza sul lato destro dell'addome;
  • prurito e ingiallimento della pelle.

Se compaiono questi sintomi, dovresti consultare un medico, un gastroenterologo o un epatologo.

Con lo sviluppo di epatite alcolica, i pazienti notano che la sensazione di pesantezza e distensione nell'ipocondrio destro aumenta, appare l'irritabilità. Con l'aumento del dolore alla palpazione.

Quando si verifica un'insufficienza epatica, i pazienti iniziano ad avere nausea, vomito, disturbi intestinali, costipazione alternata, ittero e aumento della temperatura.

Misure diagnostiche per l'epatite alcolica:

  • esame ecografico;
  • emocromo completo;
  • biochimica del sangue;
  • analisi delle urine;
  • epatografia radioisotopica;
  • biopsia.

Con l'aiuto degli ultrasuoni, è possibile determinare le dimensioni del fegato, l'ecogenicità, i contorni sfocati e la struttura dell'organo, la presenza di deformità, tumori, calcoli biliari e di colesterolo.

Con l'epatite alcolica, aumentano i test funzionali - aumenta la quantità di bilirubina e di acidi grassi liberi nel sangue. Per determinare questi componenti, il paziente passa i test del sangue e delle urine.

L'epatografia radioisotopica mostra l'attività secretoria del fegato, esaminando il flusso della bile dall'organo.

Per una diagnosi accurata dell'epatosi alcolica, il principale metodo di ricerca è la biopsia.

Esaminando il tessuto epatico al microscopio in laboratorio, gli esperti analizzano il rapporto tra grasso negli epatociti.

La diagnosi è confermata se metà delle cellule mostra inclusioni di grasso.

Il trattamento dell'epatosi alcolica dovrebbe iniziare quando si manifestano i primi segni di malessere. Il fegato può recuperare quando il suo danno è trascurabile.

Se il paziente è dipendente da bevande contenenti alcol, quindi oltre al trattamento dell'epatosi alcolica, il paziente deve essere monitorato da un narcologo. Il rifiuto dell'alcol etilico renderà il trattamento più efficace.

Misure medicinali nell'epatosi alcolica

Per il trattamento dell'epatosi alcolica, viene utilizzato un complesso di farmaci con attività antiossidante, immunomodulante e stabilizzante.

Fondi prescritti ai pazienti, normalizzano il fegato e il processo digestivo nel suo complesso.

L'ademethina è la droga più popolare. Il farmaco è composto da 2 ingredienti naturali: metionina e adenosina.

L'ademethionine ripristina le cellule danneggiate e previene l'ossidazione degli acidi grassi. Il farmaco è abbastanza efficace per il trattamento dell'epatosi alcolica, dell'epatite e del fegato grasso.

Ursosan e Ursodez sono composti da acido biliare. Il farmaco ha effetti neutralizzanti e immunomodulatori pronunciati.

I preparativi di questo gruppo regolano la proliferazione cellulare, influenzano la formazione e il deflusso della bile.

Ursosan e Ursodez devono essere trattati sotto la supervisione di un medico, poiché questi farmaci hanno un effetto negativo sul pancreas.

Il prossimo farmaco usato per l'epatite alcolica è la taurina. Questo è un amminoacido che accelera l'eliminazione delle tossine dal corpo umano.

La taurina ha un effetto stabilizzante, normalizza il flusso di sangue nel fegato, aumenta la resistenza degli epatociti, è coinvolta nell'elaborazione del colesterolo negli acidi biliari.

Kars - un mezzo di origine vegetale, è disponibile in forma di pillola. Il farmaco ha attività antiossidante.

In combinazione con Kars, uno specialista può prescrivere un medicinale basato su un carciofo di campo. Questi strumenti sono abbastanza sicuri ed efficaci, ma dovrebbero essere presi con cautela in presenza di calcoli nella cistifellea.

Oltre a prendere farmaci, durante il trattamento, i pazienti devono seguire una dieta.

Mangiare dovrebbe essere 5-6 volte al giorno in piccole porzioni. La dieta dovrebbe essere varia, ricca di proteine ​​e contenere tutti i macro e micronutrienti necessari. Alcuni piatti dovrebbero essere completamente esclusi dalla dieta.

Prodotti e piatti vietati nell'epatosi alcolica:

  • piatti fritti, affumicati, eccessivamente speziati;
  • pesce essiccato e carne in scatola dalla carne;
  • alcol;
  • bevande gassate;
  • cottura in forno, dolci in grandi quantità - i carboidrati a rapido assorbimento devono essere limitati;
  • lardo e carne grassa.

Prodotti a base di carne grassa e carboidrati a rapido assorbimento contribuiscono all'aumento di colesterolo cattivo e trigliceridi nel sangue, quindi la carne deve essere consumata solo magra.

Gli alimenti per l'epatite alcolica dovrebbero essere arricchiti con pesce contenente acidi grassi omega-3 benefici, che aumentano la quantità di colesterolo buono.

Inoltre, nel pesce e nei calamari ci sono gli aminoacidi essenziali essenziali per le malattie del fegato.

Oltre al trattamento principale dell'epatosi alcolica con farmaci e una dieta speciale, i malati devono normalizzare il metabolismo dei grassi nel corpo e la circolazione sanguigna nei tessuti per una scissione più efficace e l'eliminazione dei prodotti di decomposizione.

Per raggiungere questo obiettivo, è necessario mantenere uno stile di vita attivo - fare esercizi mattutini, camminare all'aria aperta e più spesso rilassarsi nella natura.

Alcol e fegato: tutto sull'epatosi alcolica

L'epatite alcolica del fegato è un problema comune. Con danno epatico alcolico, si osserva un cambiamento nelle cellule di questo organo, che porta a una violazione della sua funzione.

La malattia si sviluppa a causa dell'uso a lungo termine e sistematico delle bevande alcoliche (indipendentemente dalla loro varietà).

In questo caso, la quantità di alcol consumata può essere molto piccola. Quindi, le conseguenze negative si sono già verificate se un uomo usa 60 grammi. alcol al giorno. Per le donne queste cifre sono ancora più basse (20gr.).

La malattia ha una natura reversibile del decorso non solo nella fase iniziale dello sviluppo, ma anche quando i suoi sintomi sono già pronunciati.

La condizione principale per guarire con successo - un completo rifiuto dell'alcool. Portiamo alla vostra attenzione un articolo dal quale potete apprendere in dettaglio le cause, i sintomi, il trattamento e la prevenzione di questa malattia.

Caratteristica della malattia

La malattia non è soggetta a quelle persone che conducono uno stile di vita sano, non bevono alcolici

L'epatite alcolica del fegato è un processo di degenerazione delle cellule del fegato (epatociti).

Come risultato degli effetti dannosi dell'alcol, le cellule epatiche vengono distrutte, il loro posto è preso da tessuto fibroso, più ruvido nella composizione, con altre caratteristiche funzionali (le cellule del tessuto fibroso non rimuovono le tossine, non accumulano enzimi utili, come fanno gli epatociti).

Nel corso del tempo, piccole aree di questo tessuto (nodi fibrosi) si formano nel fegato, con conseguente interruzione della normale funzione d'organo. Si sviluppa la cirrosi

Sfondo storico

Per la prima volta, l'epatite alcolica del fegato fu isolata come malattia indipendente negli anni '60. secolo scorso, quando i casi dello sviluppo della malattia, e il problema ha acquisito una scala adeguata.

Forme della malattia

L'epatosi grassa alcolica acuta ha 2 forme di flusso: itterico e colestatico. Le manifestazioni in entrambe le forme sono le stesse (nausea, vomito, febbre, tremore delle estremità), ma nel secondo caso i sintomi sono più pronunciati.

prevalenza

La malattia è più comune nelle regioni dove tradizionalmente il livello di consumo di alcol è molto alto (30-40% della popolazione). Queste aree includono, soprattutto, i paesi sviluppati dell'Occidente. Secondo le statistiche, gli uomini soffrono di patologia 2,5 volte più spesso rispetto alle donne.

Fattori di rischio

Il gruppo di rischio comprende uomini e donne che consumano regolarmente bevande alcoliche. Inoltre, il tipo di alcol non importa, solo la dose di alcol puro che entra nel corpo è importante, così come il periodo di tempo durante il quale una persona consuma alcol.

Come abbiamo scritto sopra, una dose sicura di alcol è di 60 grammi. (per le donne 20-30gr.). Tuttavia, secondo studi statistici, nelle persone che usano una doppia dose di alcol per meno di 5 anni, i casi di epatite alcolica sono meno comuni rispetto al gruppo che ha consumato 80 grammi. alcol, ma per un periodo di tempo più lungo.

Conseguenze e complicazioni

Se un paziente affetto da epatite alcolica non inizia il trattamento in tempo e non si sbarazza della sua abitudine dannosa, lo sviluppo di conseguenze potenzialmente letali è possibile. Questo è:

  1. Cirrosi epatica.
  2. Ascite (accumulo nell'addome di fluido estraneo).
  3. Sviluppo di epatomi (tumori benigni e maligni).
  4. Peritonite (ampio processo infiammatorio che colpisce il peritoneo).
  5. La sconfitta di altri organi interni, inclusi gli organi del sistema riproduttivo.

Cause di patologia

La ragione principale dello sviluppo dell'epatosi alcolica è l'uso sistematico dell'alcol. Nell'alcolismo cronico, una grande quantità di prodotti di decomposizione alcolici si accumula nel corpo umano. Queste sostanze hanno un alto grado di tossicità, distruggono le cellule del fegato e il loro posto è occupato da tessuto cicatriziale. Come risultato di questo processo, il fegato aumenta di dimensioni (marcato gonfiore del corpo), perde la sua funzione.

I seguenti fattori avversi possono accelerare lo sviluppo della malattia:

  1. Dieta inadeguata (abbondanza di cibi grassi, fritti, piccanti), acqua potabile insufficiente.
  2. Cattiva situazione ambientale nella regione di residenza.
  3. Mancanza di attività fisica, stile di vita sedentario.
  4. Malattie di altri organi interni (ad esempio, cistifellea).
  5. Processi infiammatori nel fegato.
  6. Disturbi metabolici nel corpo.
  7. Lo stress.
  8. Cambia i livelli ormonali.

Manifestazioni cliniche

La malattia per molti anni potrebbe non manifestarsi. Tuttavia, più cambiamenti subiscono un fegato, più i sintomi appaiono più luminosi:

  1. Nausea, vomito, sensazione di malessere.
  2. Dolore nell'ipocondrio.
  3. Diminuzione dell'appetito
  4. Scolorimento della pelle (la pelle diventa giallastra).
  5. L'aspetto sul viso di caratteristici pattern vascolari (stelle).
  6. Disturbi mentali, malattie del sistema nervoso.
  7. Disturbi del ritmo cardiaco
  8. Disturbo del sonno
  9. Disturbi del tratto digestivo, manifestati sotto forma di flatulenza, brontolio nello stomaco, brusca riduzione del peso corporeo.

In alcuni casi, la patologia è asintomatica, anche in uno stadio avanzato di sviluppo (compaiono solo segni minori che possono indicare la presenza di qualche altra malattia).

Allo stesso tempo l'alcol influisce negativamente su tutto il corpo. La figura seguente mostra le aree del corpo danneggiate dall'uso eccessivo e regolare di bevande alcoliche:

diagnostica

Per fare una diagnosi, un medico avrà bisogno di una storia (una serie di sintomi) e di ulteriori dati da studi di laboratorio:

  1. Ultrasuoni del fegato (determinati dalla dimensione del fegato, dalla sua struttura e forma, dalla presenza di cambiamenti strutturali, neoplasie tumorali).
  2. Un esame del sangue e delle urine (totale), un esame del sangue (biochimico) consente di determinare la quantità di enzima bilirubina e il contenuto di acidi grassi liberi. In presenza della malattia, queste cifre aumentano.
  3. Epatografia radioisotopica del fegato (consente di valutare la funzione secretoria dell'organo).
  4. Biopsia (campionamento di cellule epatiche per determinarne la composizione) Nell'epatite si trovano frammenti di grasso nelle cellule epatiche.

trattamento

La condizione principale per il trattamento di successo è un rifiuto completo dell'alcool. È anche necessario seguire una dieta, assumere farmaci prescritti da un medico.

Quale dottore contattare?

È richiesta la consulenza di un epatologo e gastroenterologo.

Trattamento farmacologico

Il paziente viene prescritto farmaci nei seguenti gruppi:

Fegato grasso alcolico

. oppure: steatosi alcolica del fegato, epatite alcolica, epatite alcolica, fegato grasso

I sintomi del fegato grasso alcolico

  • Sindrome di insufficienza epatocellulare (sindrome di "piccoli" segni epatici).
    • Teleangiectasia ("stelle" vascolari sul viso e sul corpo).
    • Palmi (sul palmo) e / o plantari (sulle piante dei piedi) eritema (arrossamento della pelle).
    • La femminilizzazione generale dell'apparenza - un uomo acquisisce una parte dei contorni e l'aspetto di una donna:
      • la deposizione di grasso sui fianchi e sull'addome, arti sottili);
      • scarsi peli del corpo sotto l'ascella e nell'area pubica;
      • ginecomastia (formazione e ingrossamento delle ghiandole mammarie);
      • atrofia testicolare (diminuzione del volume del tessuto testicolare, disordine della loro funzione);
      • impotenza (disturbo della funzione sessuale ed erettile negli uomini - cioè l'incapacità di eseguire normali rapporti sessuali).
  • Ipertrofia (aumento) delle ghiandole salivari parotidee (un sintomo di "criceto").
  • Rete capillare estesa sul viso (un sintomo di una banconota "dollaro", faccia rossa).
  • La tendenza alla formazione di "lividi".
  • La contrattura di Dupuytren (cordone sottocutaneo indolore - compattazione dei tessuti sotto forma di cordone) - curvatura e accorciamento dei tendini del palmo, con conseguente restrizione della funzione del palmo e della sua deformazione alla flessione.
  • Ittero della pelle, delle mucose della bocca e della sclera (membrane bianche del bulbo oculare).
  • Disturbi della diarrea (disturbi digestivi):
    • diminuzione dell'appetito;
    • brontolio nello stomaco;
    • sgabelli frequenti.
  • Dolore o pesantezza nell'ipocondrio destro di poca intensità, non permanente, non causa gravi disagi al paziente.

Le condizioni del paziente migliorano significativamente dopo aver interrotto l'assunzione di alcol.

forma

  • disseminati focali - gocce di grasso si trovano in piccole aree in diverse parti del fegato. In questa forma, la malattia è asintomatica;
  • grave disseminata - gocce di grasso in grandi quantità si trovano in diverse parti del fegato. Questa forma porta alla comparsa di sintomi;
  • zonale - gocce di grasso si trovano in diverse parti dei lobuli epatici (elementi del fegato che sono responsabili per l'esecuzione delle sue funzioni). Questa forma porta anche a sintomi;
  • diffuso - le gocce di grasso riempiono uniformemente l'intero segmento del fegato. Questa forma porta anche a sintomi.

Una forma rara speciale di epatite grassa alcolica è la sindrome di Zieve (Zieve). Tra i segni del modulo ce ne sono diversi.
  • La degenerazione grassa del fegato è pronunciata.
  • L'aumento del sangue di alcune sostanze:
    • bilirubina (la sostanza colorante della bile, il prodotto di degradazione dei globuli rossi - globuli rossi);
    • colesterolo (una sostanza grassa che altera il flusso sanguigno);
    • trigliceridi (sostanze grasse che possono danneggiare i vasi più piccoli).
  • Anemia emolitica - una diminuzione dei livelli ematici di emoglobina (una sostanza speciale che trasporta l'ossigeno) a causa della maggiore distruzione dei globuli rossi. Alla loro morte porta l'inferiorità del loro guscio, derivante da una mancanza di vitamina E (normalmente formata e accumulata nel fegato).

motivi

  • La morte di epatociti (cellule del fegato) sotto l'influenza dell'alcol - si verifica più rapidamente di quanto sia possibile il loro recupero. Durante questo periodo, invece degli epatociti, il tessuto connettivo (cicatrice) ha il tempo di svilupparsi.
  • La fame di ossigeno delle cellule, portando alla loro increspatura, e poi alla morte.
  • Eccessiva formazione di tessuto connettivo.
  • Soppressione della formazione di proteine ​​negli epatociti, che porta al loro gonfiore (aumento del loro contenuto di acqua) e ad un aumento del fegato.

Fattori di rischio per il fegato grasso alcolico.
  • Bere alcolici per diversi giorni di seguito.
  • Uso ripetuto ripetuto di alcol, anche se ci sono giorni senza alcool.
  • Predisposizione ereditaria (trasmessa dai genitori ai bambini).
  • Nutrizione squilibrata e povera (specialmente la mancanza di proteine ​​nel cibo).
  • Eccessiva nutrizione, compresa l'obesità (aumento di peso dovuto al tessuto adiposo).
  • Infezione da virus epatotropici (virus che possono causare l'infiammazione del fegato e la morte delle sue cellule).

Il medico aiuterà il gastroenterologo nel trattamento della malattia

Fegato grasso alcolico: sintomi, cause, diagnosi e trattamento del fegato grasso alcolico

. oppure: steatosi alcolica del fegato, epatite alcolica, epatite alcolica, fegato grasso

Questa è la forma iniziale e più comune di malattia epatica alcolica (vari disturbi della struttura e della funzione del fegato, che si sviluppano a seguito dell'assunzione prolungata di alcol).

L'effetto tossico (dannoso) non dipende dal tipo di bevande prese ed è determinato dalla quantità di etanolo (alcool puro) in esse.

Nella maggior parte dei casi, viene rilevato sulla base di studi di laboratorio e strumentali quando un paziente visita un medico per qualsiasi altra ragione.

Man mano che il fegato si deteriora, il numero e la gravità dei sintomi aumentano.

  • Sindrome di insufficienza epatocellulare (sindrome di "piccoli" segni epatici).
    • Teleangiectasia ("stelle" vascolari sul viso e sul corpo).
    • Palmi (sul palmo) e / o plantari (sulle piante dei piedi) eritema (arrossamento della pelle).
    • La femminilizzazione generale dell'apparenza - un uomo acquisisce una parte dei contorni e l'aspetto di una donna:
      • la deposizione di grasso sui fianchi e sull'addome, arti sottili);
      • scarsi peli del corpo sotto l'ascella e nell'area pubica;
      • ginecomastia (formazione e ingrossamento delle ghiandole mammarie);
      • atrofia testicolare (diminuzione del volume del tessuto testicolare, disordine della loro funzione);
      • impotenza (disturbo della funzione sessuale ed erettile negli uomini - cioè l'incapacità di eseguire normali rapporti sessuali).
  • Ipertrofia (aumento) delle ghiandole salivari parotidee (un sintomo di "criceto").
  • Rete capillare estesa sul viso (un sintomo di una banconota "dollaro", faccia rossa).
  • La tendenza alla formazione di "lividi".
  • La contrattura di Dupuytren (cordone sottocutaneo indolore - compattazione dei tessuti sotto forma di cordone) - curvatura e accorciamento dei tendini del palmo, con conseguente restrizione della funzione del palmo e della sua deformazione alla flessione.
  • Ittero della pelle, delle mucose della bocca e della sclera (membrane bianche del bulbo oculare).
  • Disturbi della diarrea (disturbi digestivi):
    • diminuzione dell'appetito;
    • brontolio nello stomaco;
    • sgabelli frequenti.
  • Dolore o pesantezza nell'ipocondrio destro di poca intensità, non permanente, non causa gravi disagi al paziente.

Le condizioni del paziente migliorano significativamente dopo aver interrotto l'assunzione di alcol.

  • disseminati focali - gocce di grasso si trovano in piccole aree in diverse parti del fegato. In questa forma, la malattia è asintomatica;
  • grave disseminata - gocce di grasso in grandi quantità si trovano in diverse parti del fegato. Questa forma porta alla comparsa di sintomi;
  • zonale - gocce di grasso si trovano in diverse parti dei lobuli epatici (elementi del fegato che sono responsabili per l'esecuzione delle sue funzioni). Questa forma porta anche a sintomi;
  • diffuso - le gocce di grasso riempiono uniformemente l'intero segmento del fegato. Questa forma porta anche a sintomi.

Una forma rara speciale di epatite grassa alcolica è la sindrome di Zieve (Zieve). Tra i segni del modulo ce ne sono diversi.

  • La degenerazione grassa del fegato è pronunciata.
  • L'aumento del sangue di alcune sostanze:
    • bilirubina (la sostanza colorante della bile, il prodotto di degradazione dei globuli rossi - globuli rossi);
    • colesterolo (una sostanza grassa che altera il flusso sanguigno);
    • trigliceridi (sostanze grasse che possono danneggiare i vasi più piccoli).
  • Anemia emolitica - una diminuzione dei livelli ematici di emoglobina (una sostanza speciale che trasporta l'ossigeno) a causa della maggiore distruzione dei globuli rossi. Alla loro morte porta l'inferiorità del loro guscio, derivante da una mancanza di vitamina E (normalmente formata e accumulata nel fegato).
  • La morte di epatociti (cellule del fegato) sotto l'influenza dell'alcol - si verifica più rapidamente di quanto sia possibile il loro recupero. Durante questo periodo, invece degli epatociti, il tessuto connettivo (cicatrice) ha il tempo di svilupparsi.
  • La fame di ossigeno delle cellule, portando alla loro increspatura, e poi alla morte.
  • Eccessiva formazione di tessuto connettivo.
  • Soppressione della formazione di proteine ​​negli epatociti, che porta al loro gonfiore (aumento del loro contenuto di acqua) e ad un aumento del fegato.

Fattori di rischio per il fegato grasso alcolico.

  • Bere alcolici per diversi giorni di seguito.
  • Uso ripetuto ripetuto di alcol, anche se ci sono giorni senza alcool.
  • Predisposizione ereditaria (trasmessa dai genitori ai bambini).
  • Nutrizione squilibrata e povera (specialmente la mancanza di proteine ​​nel cibo).
  • Eccessiva nutrizione, compresa l'obesità (aumento di peso dovuto al tessuto adiposo).
  • Infezione da virus epatotropici (virus che possono causare l'infiammazione del fegato e la morte delle sue cellule).

Il medico aiuterà il gastroenterologo nel trattamento della malattia

  • Analisi della storia della malattia e dei disturbi (quando (molto tempo fa) c'era un aumento del fegato, dolore e pesantezza nell'addome superiore, nausea, un aumento delle dimensioni dell'addome, "stelle" vascolari sul viso e sul corpo, ecc., Con cui il paziente associa l'insorgenza di questi sintomi).
  • Analisi della storia della vita. Il paziente ha malattie croniche, è ereditario (trasmesso dai genitori ai bambini), ha cattive abitudini, ha assunto droghe per un lungo periodo, ha scoperto i tumori, è entrato in contatto con quelli tossici ( sostanze tossiche).
  • Esame fisico All'esame, sono determinati il ​​giallo della pelle, un aumento delle dimensioni dell'addome e la presenza di "stelle" vascolari (piccoli vasi ingrossati) sulla pelle del corpo. La palpazione (palpazione) valuta il dolore in diverse parti dell'addome. La percussione (battendo) determina la dimensione del fegato e della milza.
  • Valutazione dello stato mentale del paziente per una diagnosi tempestiva di encefalopatia epatica (una malattia sviluppata a seguito dell'effetto tossico dei prodotti di degradazione delle cellule epatiche normali sul tessuto cerebrale e sui disturbi circolatori).
  • Metodi di ricerca di laboratorio
    • Un esame del sangue generale rivela una diminuzione del numero di globuli rossi (globuli rossi) con lo sviluppo di anemia (una diminuzione del livello di emoglobina - una speciale sostanza dei globuli rossi che trasporta l'ossigeno), una diminuzione del numero di piastrine (piastre di sangue, l'incollaggio di cui fornisce la fase iniziale della coagulazione del sangue), meno spesso - di tutte le cellule del sangue. La leucocitosi può essere rilevata (aumento del numero di leucociti - globuli bianchi), principalmente a causa dei neutrofili (un tipo speciale di leucociti).
    • Esame del sangue biochimico (per monitorare la funzione del fegato, del pancreas, del contenuto di importanti oligoelementi (potassio, calcio, sodio) nel sangue).
    • Segni di laboratorio di assunzione prolungata di alcol. Aumentare:
      • attività del sangue gamma-glutamil transpeptidasi;
      • il contenuto nel sangue delle immunoglobuline A (Ig A è un tipo speciale di anticorpi - proteine ​​prodotte per combattere agenti stranieri);
      • volume medio dei globuli rossi;
      • attività nel sangue aspartato aminotransferasi (AsAT o AST), che supera l'attività di alanina-aminotransferasi (AlAT o ALT). AST e ALT - sostanze biologicamente attive specifiche coinvolte nel metabolismo e nella normale attività del fegato;
      • livelli ematici di transferrina (proteina che trasporta ferro).
    • Identificazione di marcatori (specifici indicatori) di epatite virale (malattie infiammatorie del fegato causate da virus specifici, ad esempio, epatite B, C, D, ecc.).
    • Analisi delle urine. Consente di valutare le condizioni dei reni e delle vie urinarie.
    • Coprogram - analisi delle feci (puoi trovare frammenti non digeriti di cibi e grassi, fibre alimentari grossolane).
  • Metodi di ricerca strumentale.
    • L'esame ecografico (ultrasuoni) degli organi addominali ci permette di stimare le dimensioni e la struttura del fegato e della milza.
    • L'Esofagogastroduodenoscopia (EGDS) è una procedura diagnostica durante la quale il medico esamina e valuta la condizione della superficie interna dell'esofago (per rilevare patologicamente (anormalmente) vene varicose), lo stomaco e il duodeno con uno speciale strumento ottico (endoscopio).
    • La biopsia epatica puntura (prendendo un pezzo di fegato per la ricerca) consente di valutare la struttura del fegato e stabilire la diagnosi.
    • La tomografia computerizzata (CT) è un metodo basato su una serie di raggi X a diverse profondità. Permette di ottenere un'immagine accurata degli organi studiati (fegato e milza).
    • La risonanza magnetica (MRI) è un metodo basato sull'allineamento delle catene d'acqua quando esposto a un corpo umano da potenti magneti. Permette di ottenere un'immagine accurata degli organi studiati (fegato e milza).
    • Elastografia: uno studio del tessuto epatico, eseguito utilizzando uno speciale apparato, per determinare il grado di fibrosi epatica. Nel processo di elastografia, la compressione (compressione) dei tessuti studiati viene eseguita mediante ultrasuoni. La velocità di propagazione delle onde elastiche dipende dall'elasticità del tessuto, cioè dal contenuto di tessuto connettivo (cicatrice) in esso. L'elastografia è un'alternativa alla biopsia epatica.
    • La colangiografia retrograda è un metodo a raggi X per lo studio del sistema biliare, in cui il contrasto (il colorante che rende le aree dove è visibile sulla radiografia) viene inserito nel capezzolo Vater (il foro attraverso cui la bile e il succo pancreatico entrano nel duodeno). Permette di identificare le cause del deterioramento del deflusso della bile. È effettuato solo in pazienti con sindrome di colestasi grave (insufficiente apporto di bile nel duodeno - la sezione iniziale dell'intestino tenue).
  • Sono anche possibili consultazioni con un terapeuta, un gastroenterologo, un epatologo, un chirurgo, uno psichiatra, un narcologo, un dietologo.
  • Dieta terapia. Dieta numero 5:
    • assunzione di cibo 5-6 volte al giorno;
    • esclusione dalla dieta di cibi piccanti, grassi, fritti, affumicati e grossolani;
    • limitare l'uso di sale a 3 grammi al giorno;
    • alto contenuto proteico (0,5-1,5 grammi di proteine ​​per 1 kg di peso del paziente al giorno). Con lo sviluppo dell'encefalopatia epatica (una malattia che si è sviluppata a causa dell'effetto tossico dei prodotti di degradazione delle normali cellule epatiche sul tessuto cerebrale e sui disturbi della circolazione sanguigna), la quantità totale di proteine ​​è limitata a 0-30 grammi al giorno;
    • l'uso di alimenti con un alto contenuto di oligoelementi (specialmente magnesio, zinco, selenio) e vitamine (A, gruppi B, C e K): pesce, banane, grano saraceno, frutta e verdura;
    • con anoressia (avversione al cibo), è possibile alimentare attraverso una sonda (un tubo inserito nella cavità dello stomaco) o nutrizione parenterale (somministrazione endovenosa di soluzioni di proteine, grassi, carboidrati, vitamine e minerali).
  • Trattamento conservativo (non chirurgico).
    • Epatoprotettori (farmaci che preservano l'attività delle cellule del fegato), i più efficaci dei quali sono farmaci derivati ​​dal cardo mariano - una pianta medicinale.
    • Preparazioni di adenometionina (una sostanza contenuta in tutti i tessuti e fluidi corporei e con vari effetti positivi):
      • protezione delle cellule del fegato da danni;
      • migliorare il flusso della bile;
      • neutralizzazione di sostanze tossiche (tossiche);
      • stimolazione del recupero delle cellule del fegato;
      • protezione del cervello dai danni causati da sostanze formate durante violazioni del fegato;
      • effetto antidepressivo (normalizzazione del basso umore).
    • Preparati di acido ursodesossicolico (UDCA sono componenti della bile che impediscono la morte delle cellule epatiche).
    • Le vitamine A, B, C, E vengono utilizzate, poiché il loro contenuto nel corpo non è sufficiente a causa di disturbi dell'assorbimento.
  • fibrosi (malattia epatica diffusa (estesa), in cui vi è una graduale sostituzione del suo tessuto con un processo cicatriziale (processo di fibrosi) con conservazione della corretta struttura del tessuto epatico);
  • cirrosi (malattia del fegato diffusa (estesa), in cui si verifica la morte del tessuto epatico e la formazione di nodi da tessuto cicatriziale che modifica la struttura del fegato).

Prognosi: la degenerazione grassa alcolica del fegato è completamente reversibile (curabile) in caso di rifiuto dall'uso di alcool e trattamento tempestivo a tutti gli efetti.

  • Rifiuto di assumere alcol.
  • Il trattamento completo tempestivo di tutte le fasi della malattia alcolica riduce il rischio di transizione verso uno stadio più grave e lo sviluppo di complicanze.
  • Nutrizione razionale ed equilibrata (rifiuto di cibi troppo caldi, affumicati, fritti e in scatola).
  • fonti
  • Ivashkin V.T., Lapina T.L. (Ed.) Gastroenterologia. Leadership nazionale - 2008. M., GEOTAR-Media. 754 s.
  • Sablin OA, Grinevich VB, Uspensky Yu.P., Ratnikov V.A. Diagnostica funzionale in gastroenterologia. Manuale di insegnamento - SPb. - 2002. - 88 p.
  • Bayarmaa N., Okhlobystin A.V. L'uso di enzimi digestivi nella pratica gastroenterologica // BC. - 2001. - Vol. 9. - No. 13-14. - con. 598-601.
  • Kalinin A.V. Violazione della digestione addominale e sua correzione medica // Prospettive cliniche in gastroenterologia, epatologia. - 2001. - №3. - con. 21-25.
  • Atlante di gastroenterologia clinica. Forbes A., Misievich J.J., Compton K.K., et al. Traduzione dall'inglese. / Ed. VA Isakov. M., GEOTAR-Media, 2010, 382 pagine.
  • Malattie interne di Tinsley R. Harrison. Libro 1 Introduzione alla medicina clinica. Mosca, Praktika, 2005, 446 pagine.
  • Malattie interne secondo Davidson. Gastroenterologia. Hepatology. Ed. Ivashkina V.T. M., GEOTAR-Media, 2009, 192 pagine.
  • Malattie interne Makolkin V.I., Sulimov V.A., Ovcharenko S.I. e altri M., GEOTAR-Media, 2011, 304 pagine.
  • Malattie interne: diagnostica di laboratorio e strumentale. Roytberg G., E., Strutynsky A. V. M., MEDpress-inform, 2013, 800 p.
  • Malattie interne Recensioni cliniche Volume 1. Fomin VV, Bournevich E.Z. / Ed. NA Mukhina. M., Litterra, 2010, 576 pagine.
  • Malattie interne in tabelle e diagrammi. Directory. Zborovsky A. B., Zborovsky I. A. M., MIA, 2011 672 p.
  • Dizionario medico di Dorland per i consumatori di salute. 2007
  • Dizionario medico di Mosby, 8a edizione. 2009
  • Dizionario veterinario completo di Saunders, 3 ed. 2007
  • The American Heritage Dictionary of English Language, quarta edizione, aggiornato nel 2009.
  • O'Shea R.S., Dasarathy S., McCullough A.J. Malattia epatica alcolica Epatologia, 2010, 51, 307-328.

Cosa fare con la distrofia del fegato grasso alcolica?

  • Scegli il dottore gastroenterologo giusto
  • Superare i test
  • Ottieni un trattamento dal dottore
  • Segui tutti i consigli

Un gastroenterologo prescriverà il trattamento corretto per la distrofia epatica alcolica.

Top