Categoria

Messaggi Popolari

1 Steatosi
Vita senza cistifellea
2 Giardia
L'epatite è pericolosa per gli altri
3 Prodotti
Epatite tossica - acuta e cronica
Principale // Prodotti

Che effetto ha l'alcol sul fegato?


Puoi parlare molto di fegato e alcol. Tutte le bevande alcoliche distruggono principalmente questo particolare corpo. Portano a malattie gravi e gravi che sono spesso incurabili. In questo articolo, abbiamo esaminato come l'alcol influisce sul fegato e quali malattie del fegato possono svilupparsi se bevete troppo alcol.

Perché il fegato soffre

Una volta nella cavità gastrica, l'alcol viene rapidamente assorbito nel sangue. Da lì vanno direttamente al fegato. È in questo organo che si verifica il metabolismo dell'alcol. Grazie agli enzimi prodotti dal fegato, l'alcol viene neutralizzato.

A poco a poco, la capacità del fegato diminuisce, in parole semplici, "si consuma". In essa cominciano a verificarsi processi irreversibili. Le cellule, gli epatociti, vengono distrutte e sostituite dal tessuto adiposo.

L'esatta quantità di alcol consumato per danneggiare il fegato, gli scienziati non lo sanno, si ritiene che sia individuale per ogni persona. Secondo gli studi, è stato stabilito che il consumo quotidiano di alcol, anche in dosi minime, può portare a insufficienza epatica.

Quali malattie del fegato possono svilupparsi?

L'abuso sistemico di bevande alcoliche può portare a un gran numero di malattie epatiche, sia acute che croniche. La maggior parte di loro sono trattati male.

Le donne sono più inclini al danno epatico alcolico tossico. Inoltre, le donne hanno più spesso dipendenza dall'alcol, bevono più velocemente.

Qui di seguito sono le patologie epatiche che possono essere attivate dall'alcol.

Epatopatia grassa del fegato

Questa malattia non è acuta. Per diversi anni, potrebbe non manifestarsi con assolutamente nessun sintomo e segni clinici. A causa del consumo costante di bevande alcoliche, le cellule epatiche iniziano a essere gradualmente sostituite dal tessuto grasso. Le persone in sovrappeso o obese sono più inclini a questo danno al fegato.

  • sensazione di disagio e pesantezza nell'ipocondrio destro;
  • nausea e vomito frequenti;
  • ossidazione della pelle;
  • indebolimento della sedia, sviluppo della disbiosi;
  • aumento della flatulenza;
  • visione offuscata, una goccia nella sua acutezza.

Una persona potrebbe non prestare attenzione ai suddetti sintomi per anni, riferendosi a "cattiva ecologia e condizioni climatiche". Con l'uso continuato di alcol, questa malattia può trasformarsi in insufficienza epatica e cirrosi.

Epatite alcolica

L'epatite alcolica può essere acuta e cronica. I medici la confrontano con l'epatite virale, in quanto si osserva un danno non meno grave al fegato. Inizia a svilupparsi lentamente e gradualmente, una persona di 5-10 anni può non prestare attenzione a lui e incolpare i sintomi per qualsiasi altro problema. Le caratteristiche di questa malattia sono elencate di seguito:

  • Perdita di peso graduale e irragionevole. In questo caso, una persona perde appetito, diminuisce l'efficienza, c'è una forte debolezza, affaticamento.
  • Bruciore di stomaco e eruttazione con un sapore aspro, che aumenta dopo aver bevuto o mangiato cibi fritti o grassi.
  • Nausea frequente o persistente, possono verificarsi episodi di vomito. Una persona è periodicamente preoccupata per il mal di stomaco.
  • Dolore doloroso e intermittente nell'ipocondrio destro.
  • Ittero (ingiallimento) della sclera, membrane mucose. Quando la malattia passa allo stadio acuto, l'intera pelle diventa gialla e può apparire una pelle pruriginosa e insopportabile.
  • Quando la palpazione è determinata dall'aumento delle dimensioni del fegato, sporge da sotto l'arco costale.

cirrosi

La cirrosi è la malattia epatica più sfavorevole che è incurabile. Inizialmente, procede senza un quadro clinico pronunciato, i suoi sintomi assomigliano a epatite alcolica. Con la progressione del danno al fegato, cominciano a comparire i seguenti segni:

  • pesantezza nell'ipocondrio destro;
  • l'apparizione di "stelle" vascolari nella parte superiore del tronco;
  • dolore negli statuti;
  • prurito della pelle;
  • tendenza a sanguinamento delle gengive, fragilità dei vasi sanguigni;
  • ascite.

Molto spesso, i pazienti con cirrosi muoiono a causa dello sviluppo di sanguinamento dalle vene dilatate dell'esofago.

Con la cirrosi epatica si osserva un'insufficienza epatica acuta. In questo contesto, possono svilupparsi encefalopatia e coma epatico. Tutte queste condizioni hanno una prognosi sfavorevole.

L'epatite alcolica e la cirrosi epatica possono portare allo sviluppo di lesioni tumorali del fegato. Solo la diagnosi precoce di queste patologie e la cessazione dell'uso di alcol da parte di una persona possono proteggerlo dal cancro al fegato.

Cosa fare se si hanno sintomi di malattia del fegato

Con lo sviluppo del minimo sospetto di patologia epatica, una persona dovrebbe immediatamente smettere di bere alcolici, se necessario, questo può essere fatto con l'aiuto di narcologi, gruppi di supporto anonimi. Quindi è necessario, senza indugio, consultare un medico. Questo può essere un terapeuta o un epatologo.

Per identificare la patologia epatica, dovrai sottoporti ad un esame dettagliato. Con esso, il medico sarà in grado di diagnosticare, determinare l'entità del danno al tessuto epatico e prescrivere il trattamento individuale appropriato.

Lo screening per il sospetto danno epatico include le seguenti tecniche di laboratorio e strumentali:

  • Analisi biochimica del sangue per bilirubina, ALT, AST, frazioni proteiche e fosfatasi alcalina. Questi marcatori mostrano lo stato funzionale del fegato e la presenza di un processo infiammatorio in esso.
  • L'esame ecografico del fegato ci consente di stimare le sue dimensioni, l'omogeneità della struttura.
  • Coagulogramma: un esame del sangue che consente di identificare le violazioni nella coagulazione del sangue.
  • Analisi generale dettagliata delle urine. Grazie a lui, puoi vedere la presenza del processo infiammatorio, la presenza di anemia.
  • Elastometria del fegato sul dispositivo "Fibroscan" consente di determinare con precisione la condizione di questo organo, diagnosticare la cirrosi.
  • Gli esami del sangue per l'epatite virale sono necessari per escludere queste malattie. Poiché il quadro clinico dell'alcool e dell'epatite virale è pressoché identico, è necessario identificare la causa del processo patologico in laboratorio.

Si noti che i pazienti infetti da epatite virale sono più soggetti a danni al fegato alcolici. Con questa malattia virale è severamente vietato bere alcolici, anche in piccole quantità.

L'uso sistemico di alcol influisce negativamente sullo stato del fegato. La lesione di questo organo può verificarsi lentamente e asintomaticamente per un lungo periodo di tempo. Quando compaiono i primi segni di malattia del fegato, dovresti smettere di bere alcol e cercare aiuto medico. Il medico effettuerà un esame, prescriverà gli esami necessari, dopodiché inizierà il trattamento. Ma se il paziente continua ad usare l'alcol, la terapia sarà inefficace, la malattia del fegato progredirà.

Mito pericoloso: alcool debole: un effetto debole sul fegato?

Mito pericoloso: alcool debole: un effetto debole sul fegato?

Spesso si sente l'opinione che le bevande alcoliche deboli (ad esempio birra e cocktail) a causa del basso grado alcolico danneggiano il fegato meno di quelli fortificati (vodka o brandy). Tuttavia, molti di noi saranno interessati a conoscere l'errore di una tale visione.

Infatti, si scopre che l'impatto delle bevande a bassa gradazione alcolica sul nostro corpo equivale all'influenza di quelle forti. E il fattore principale di tale equivalenza non è la qualità, ma la quantità. Dopotutto, vedi, bere un bicchiere di birra, e anche nel calore, è molto più facile di un bicchiere di vodka. Tuttavia, 200 millilitri di una bevanda schiumosa equivalgono a 50 millilitri di vodka!

Essendo ingannati dalla debolezza della birra e dei cocktail alcolici, molti di noi sono contenti non tanto di bere queste bevande quanto di "rinfrescarle" in un giorno d'estate anziché in acqua. È molto facile calcolare il danno: un bicchiere di vodka equivale a circa tre bottiglie di birra al 5% o due lattine al 9% di cocktail! Sorprendentemente, bere un bicchiere di "piccolo bianco" sembra a molti per essere dannoso quando, per qualche ragione, non ci sono un paio di lattine di cocktail.

Il principale nemico del fegato

Secondo il Servizio statistico federale, oltre la metà dei nostri connazionali consuma birra e la bevanda stessa occupa una posizione di rilievo nella lista delle "bevande peggiori per il fegato". Perché è possibile una combinazione del genere?

La ragione sta nella popolarità della bevanda, o meglio, nella sua percezione non del tutto corretta. Molti di noi, come già accennato, considerano la birra una bevanda fresca e frivola, buona per saziare la sete, e bevono in media 2-3 bottiglie al giorno. Tuttavia, la birra danneggia il fegato non solo a causa dell'alcool etilico che ne fa parte: disidrata il corpo, poiché provoca un forte effetto diuretico.

Insieme alla birra, le bevande alcoliche in scatola stanno lottando per il diritto di dirigere la lista delle bevande più pericolose. Stanno guadagnando la loro popolarità tra i giovani a causa del gusto dolciastro, e quindi molti li considerano una limonata forte. Ma un vasetto di una bevanda dolce "innocua" con un contenuto di etanolo non è inferiore a 100 grammi di vodka e contiene anche aromi e zuccheri pericolosi, che danneggiano ulteriormente il fegato.

Inaspettatamente per molti di noi, lo champagne sale anche accanto alle bevande sopra menzionate a causa delle bolle di gas, che accelerano l'assorbimento di alcol nel sangue. Come birra e cocktail, è percepito come una bevanda "leggera", che non ha paura di bere di più. E dove c'è più volume - c'è e più la percentuale totale di alcool etilico! Inoltre, lo champagne contiene zucchero - e questo è aggiuntivo e per nulla desiderabile per il carico epatico.

Così, abbiamo scoperto che, a prima vista, un prodotto alcolico sicuro e debole non è così innocuo. Tuttavia, da questo, ovviamente, non segue affatto che è meglio bere bevande forti! In tutte le misure necessarie!

Come portare il fegato in ordine

Per sua natura, l'alcol, indipendentemente dalla forza, provoca danni significativi al fegato e all'intero corpo. Inoltre, il suo uso senza restrizioni può causare malattie gravi e non curabili (ad esempio, cirrosi epatica). Conoscere l'inizio di processi patologici è spesso molto, molto difficile, poiché la sconfitta alcolica progredisce spesso in modo asintomatico. Pertanto, non dovresti lanciare te stesso - è meglio anticipare le conseguenze pericolose!

Fortunatamente, è abbastanza semplice portare il fegato in ordine, poiché questo organo può essere rapidamente ripristinato. A questo proposito, è necessario adottare misure preventive che possano fermare lo sviluppo dell'infiammazione e la comparsa di complicanze. Gli epatoprotettori (preparati speciali che contribuiscono alla rigenerazione del fegato, vedi: Ursosan) sono indispensabili assistenti in questa materia.

Che tu consumi alcolici o meno, è necessario prendersi cura del fegato in tutti i casi, poiché la sua salute è influenzata da molti fattori diversi, tra cui una dieta e uno stress malsano. È importante non solo condurre uno stile di vita sano e valutare con sobrietà le proprie capacità al tavolo, ma anche sostenere il fegato con epatoprotettori. Prendersi cura del corpo dovrebbe essere una cosa familiare e preferita per tutti, così che piccole gioie sotto forma di un bicchiere di vino non causerebbero molto danno!

In che modo l'alcol influisce sul fegato?

L'effetto dell'alcol sul fegato si verifica immediatamente dopo aver bevuto la prima dose. Se una persona abusa di alcol, beve ogni giorno per un lungo periodo, parla già di possibili gravi danni al fegato.

Il corpo è un filtro del corpo. È il fegato che elabora circa il 95% di etanolo, lo scompone e rimuove i prodotti di decomposizione in modo naturale. Ma nel caso in cui l'alcol entra per molto tempo e molto tempo, si sviluppano obesità al fegato, necrosi (cirrosi) ed epatite alcolica.

Dose sicura di bevande alcoliche

Qualsiasi, anche piccole dosi di bevande alcoliche hanno un effetto negativo - aumentano significativamente il carico sull'organo, causando danni.

Se una persona consuma alcol in quantità moderate, non ci sono malattie del fegato, quindi l'etanolo non danneggerà le cellule del fegato.

Ma se sono presenti patologie, il consumo di alcol si verifica frequentemente, il funzionamento è compromesso.

Secondo i risultati della ricerca, gli esperti hanno concluso che quando si beve alcol in quantità moderate (1 g di alcol per 1 kg di peso corporeo), l'organo non viene danneggiato.

Al fine di prevenire lo sviluppo di alcolismo, varie patologie del fegato, i medici raccomandano che le donne assumano non più di 10 g di alcol (la dose giornaliera); uomini non più di 20 g (10 g di alcol sono 250 ml di birra, 100 ml di vino). Dose pericolosa: riceve più di 2 bottiglie di birra al giorno o 150 g di vodka / 0,5 litri di vino.

Inoltre, gli psichiatri sostengono che né l'alcolismo né altre malattie del fegato che possono verificarsi durante l'assunzione di bevande alcoliche non saranno spaventosi se una persona ha 5 giorni di riposo durante una settimana.

Il fegato è influenzato non solo dall'alcol, ma anche da più cibi. Pertanto, per prevenire lo sviluppo di malattie, è necessario attuare metodi preventivi.

Prendere decotti di erbe che contribuiscono al ripristino delle cellule del corpo, rifiutare di accettare cibo dannoso.

Obesità al fegato

Come accennato in precedenza, l'effetto dell'alcol sul fegato è significativo. Che male è fatto?

Quando si beve alcol, l'etanolo si accumula nelle cellule del fegato e lo fa diventare obeso. Il processo in sé non è pericoloso, è pericoloso che il tessuto guarisca in caso di trattamento tardivo. Dopo un certo periodo di tempo, l'organo non può funzionare normalmente. Inoltre, una rinascita così grassa può causare la morte improvvisa.

Fattori che, sullo sfondo del consumo di alcol, provocano chiaramente lo sviluppo della patologia:

  • l'obesità;
  • dieta malsana;
  • trasferito epatite C.

Riconoscere i primi segni è molto difficile. La malattia procede di nascosto.

I sintomi principali includono:

  • l'improvvisa comparsa di debolezza e stanchezza;
  • significativa perdita di appetito;
  • compromissione della concentrazione dell'attenzione;
  • riduzione del peso;
  • frequenti nausea e nervi;
  • dolore al fegato;
  • un aumento dell'area del giusto ipocondrio, dolore in questo posto;
  • giallo della pelle;
  • sapore amaro in bocca.

Va ricordato che nella fase iniziale dell'obesità, il fegato può essere completamente curato e le sue funzioni ripristinate.

Per fare ciò, segui solo tre regole:

  • non abusare di alcol;
  • eliminare gli alimenti grassi dalla dieta;
  • assumere fosfolipidi (l'erba di cardo mariano è il modo più economico per riparare le cellule del fegato).

Aderendo a tali regole dopo solo tre mesi, l'organo sarà completamente riabilitato!

Epatite alcolica

Il danno delle bevande alcoliche per il corpo è enorme e il cervello e il fegato sono i primi a soffrire.

L'epatite alcolica oggi è una patologia abbastanza comune. È un processo infiammatorio nel fegato. Si sviluppa come conseguenza dell'assunzione sistematica di grandi dosi di bevande alcoliche.

Il gruppo di rischio comprende persone che bevono ogni giorno, anche a piccole dosi per più di 5 anni!

Per capire che tipo di danno, oltre all'impatto su di esso, si scopre che bisogna sapere che le complicanze dell'epatite sono la necrosi del tessuto epatico e l'insufficienza epatica. Queste malattie possono causare la morte.

Quali sono i sintomi dell'epatite alcolica:

  • ingrossamento lieve o moderato del fegato;
  • la comparsa di dolore nell'ipocondrio destro;
  • disturbi dispeptici - stitichezza, diarrea;
  • la debolezza;
  • mancanza di appetito;
  • nausea e vomito regolari;
  • disturbo del sonno;
  • diminuzione del desiderio sessuale e violazione dell'erezione;
  • febbre;
  • le unghie diventano bianche;
  • le stelle capillari appaiono sugli arti inferiori;
  • nelle fasi successive del danno al fegato si sviluppa il giallo.

L'epatite è terribile perché la necrosi del tessuto può svilupparsi in qualsiasi momento - la cirrosi, le cellule tumorali possono iniziare a essere prodotte. Ma l'insidiosità della patologia nel fatto che, come il grasso che brucia, non si manifesta all'inizio.

Pertanto, le persone che abusano di alcol dovrebbero essere testate almeno 2 volte l'anno al fine di identificare la malattia in tempo e prevenire lo sviluppo di complicanze più gravi.

Cirrosi alcolica

Le conseguenze dell'intossicazione alcolica regolare - cirrosi alcolica. Viene diagnosticato nel 45% dei casi nelle persone che bevono da più di 10 anni. È caratterizzato da necrosi del parenchima, nodulo e fibrosi, necrosi tessutale.

Come le patologie descritte sopra, può procedere in modo latente e manifestarsi solo ad uno stadio avanzato. Ma una persona dovrebbe sempre ascoltare il suo corpo. Se c'è nausea, stanchezza, mancanza di volontà da mangiare, c'è una debolezza generale - tali sintomi possono indicare lo sviluppo di patologie.

C'è una forma compensata e scompensata di cirrosi. Il primo tipo di malattia consente comunque a una persona di correggere la situazione. Con la cirrosi scompensata, nella maggior parte dei casi, è richiesto un trapianto di organi, e non tutte le persone. Secondo le statistiche, più della metà dei pazienti muore in questa forma di malattia del fegato.

La cirrosi scompensata si manifesta con alterazione della funzione degli organi, aumento della temperatura corporea, ingiallimento, feci alterate, aumento significativo del fegato e del giusto ipocondrio.

Se questi sintomi sono presenti, è necessario consultare immediatamente un medico. Forse una persona avrà ancora una possibilità di sopravvivere.

L'alcol è dannoso per tutto il corpo, dal momento che tutti i sistemi di organi sono interconnessi. Pertanto, al fine di escludere il danno, è necessario assumere bevande alcoliche nel dosaggio sicuro prescritto ed effettuare la prevenzione delle malattie.

Come l'alcol colpisce il fegato

Studiando l'effetto dell'alcol sul fegato, è impossibile non menzionare i suoi effetti tossici sugli epatociti (le sue cellule). Secondo le statistiche, le persone che non controllano l'uso di bevande alcoliche, la cirrosi si sviluppa molto più spesso rispetto ai non bevitori. L'impatto principale cade sul fegato, in quanto è il principale organo filtrante, pulendo quotidianamente più di 700 litri di sangue. Dispone di sostanze tossiche, prevenendo così l'avvelenamento umano.

L'uso regolare di alcol e frequenti abbuffate portano alla morte di epatociti, che è accompagnata dall'apparizione di segni tipici della loro sconfitta. Può essere debolezza, nausea, la pelle diventa giallastra, preoccupata per la pesantezza allo stomaco. In questo caso, il fegato del paziente fa male dopo l'alcol e mangia cibi grassi.

Si noti che solo il 10% di alcol viene eliminato quasi invariato, il restante 90% viene distrutto nel fegato.

Domande frequenti

L'alcol e il fegato possono vivere in armonia a lungo fino a quando il numero di epatociti morti supera il livello critico. La velocità e la forma del danno d'organo dipende da molti fattori, in particolare:

  • tipo di alcol;
  • frequenza delle feste;
  • volume giornaliero di alcol consumato;
  • lo stato iniziale del fegato;
  • l'età della persona;
  • la presenza di malattie concomitanti (obesità, pancreatite).

In che modo l'alcol influisce sul fegato?

Ogni bevanda, che contiene etanolo nella sua composizione, influisce negativamente sugli epatociti. Nonostante la capacità di quest'ultimo di rigenerarsi, il numero di cellule funzionanti diminuisce gradualmente, il che si manifesta con insufficienza epatica. Il fatto è che le bevande alcoliche violano il processo di recupero degli organi, quindi prima o poi una persona verrà diagnosticata con cirrosi.

Processi patologici che si verificano nel fegato di un alcolizzato:

  1. l'alcol dopo l'ingresso nel corpo viene inviato al fegato per lo smaltimento, dove distrugge il guscio di epatociti. Mentre il numero di cellule morte è piccolo e la persona raramente si concede con bevande alcoliche, le sue condizioni rimangono quasi invariate;
  2. con un aumento della dose di alcol e la frequenza del suo uso, oltre ai prodotti di decomposizione, l'etanolo non processato inizia a entrare nel sangue, che è accompagnato da un danno al sistema nervoso;
  3. la mancanza di rigenerazione cellulare nel fegato porta a processi metabolici alterati e all'accumulo di grasso corporeo. Quindi, l'epatite si sviluppa;
  4. le cellule morte vengono sostituite dal tessuto connettivo, che è un processo irreversibile.

Il pericolo dell'alcolismo risiede nel lungo asintomatico, quando una persona non è consapevole del danno epatico e non ha fretta di consultare un medico. Il disagio periodico nella parte destra oi sintomi dispeptici possono essere considerati da una persona come un disturbo digestivo che può essere affrontato assumendo la successiva dose di alcol.

In che modo la birra influisce sul fegato?

Stranamente, è la birra che più colpisce il fegato. Non sapendolo, la gente lo beve in litri, mentre l'intossicazione aumenta nel corpo. Il fatto è che l'effetto diuretico pronunciato, che ha una bevanda, porta alla rimozione del fluido e alla sua sostituzione con un prodotto tossico.

Un grande volume di birra non ha il tempo di essere processato dagli epatociti, in conseguenza del quale l'alcol entra nel flusso sanguigno e colpisce gli organi interni. Inoltre, la bevanda viola il metabolismo, che contribuisce ad aumentare il peso corporeo.

Per quanto riguarda la birra analcolica, non è meno dannosa di quanto sopra. Il suo grande volume, che una persona beve alla volta, ha un effetto tossico sugli epatociti, sia sommando la dose di etanolo e vari additivi aromatici necessari per mascherare e conservare a lungo termine la bevanda.

Cosa c'è di più dannoso per il fegato: birra o vodka?

Tutte le bevande forti contengono più o meno alcolici. Nonostante la sua alta concentrazione nella vodka rispetto alla birra, quest'ultima è più tossica per il corpo.

Ciò è dovuto al fatto che una persona beve diverse bottiglie di birra alla volta, pur non sentendosi molto ubriaca. Quando prende la vodka, la depressione della coscienza arriva più velocemente, quindi non può usare di più fisicamente.

Inoltre, la birra oggi è costituita da componenti non naturali, che porta alla distruzione non solo del fegato, ma anche di altri organi interni.

L'aldeide acetica, che si forma durante la decomposizione dell'alcool, è particolarmente tossica. È lui che conduce alla morte degli epatociti e diventa la causa dell'insufficienza epatica.

Nella medicina moderna c'è il concetto di "alcolismo della birra". Molte persone non immaginano un giorno senza birra. Questa diventa un'abitudine perniciosa, che dovrebbe essere affrontata non solo da gastroenterologi ed epatologi, ma anche da psichiatri.

Dose sicura

Sulla base dei risultati di numerosi studi, è stato riscontrato che l'alcol può essere sicuro se il suo volume e la frequenza di somministrazione sono strettamente controllati. Ciò eviterà lo sviluppo di malattie e previene l'insorgenza di alcolismo.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ti permette di bere bevande contenenti etanolo in una dose che non superi i 20 g di alcol puro / giorno (per il sesso più debole). Per i rappresentanti della parte maschile della popolazione, questo volume è due volte più grande.

Si noti che 20 g di etanolo sono contenuti in 500 ml di birra o 200 millilitri di vino. È importante ricordare che queste dosi sono calcolate per le persone senza comorbilità del fegato e anche per l'assunzione giornaliera. Tra le feste dovrebbe passare almeno tre giorni.

Conseguenze dell'alcolismo

L'abuso prolungato di alcol porta all'interruzione degli epatociti e alla loro morte. Il processo patologico nel fegato può manifestarsi con malattie come la steatosi, la malattia alcolica, la cirrosi e la degenerazione dei tessuti maligni.

Distrofia grassa

La disgregazione dell'alcool viene effettuata con l'aiuto di speciali enzimi. I prodotti tossici formati in questo processo disturbano il decorso delle reazioni fisiologiche negli epatociti, in particolare il metabolismo dei lipidi.

A causa delle capacità compensatorie, una piccola quantità di alcol viene rapidamente utilizzata e i processi metabolici vengono ripristinati da soli. Se superi le dosi raccomandate, si osserva un disturbo metabolico persistente che porta all'accumulo di grasso nelle cellule.

Allo stesso tempo, aumentano e perdono la loro funzionalità. Un fegato non infetto utilizza l'alcol attraverso l'uso di alcol deidrogenasi, tuttavia, nel tempo, l'attività enzimatica diminuisce, il che è associato con l'esaurimento degli epatociti. Di conseguenza, le funzioni di barriera e disintossicazione dell'organo vengono interrotte.

Un maggior rischio di steatosi si osserva nelle persone con obesità, dopo aver sofferto l'epatite e con una dieta scorretta. Clinicamente, la malattia non si manifesta per molto tempo. Nel tempo, una persona inizia a notare:

  1. malessere generale;
  2. scarso appetito;
  3. diminuzione in concentrazione, memoria;
  4. nausea;
  5. irritabilità, apatia;
  6. pesantezza nella parte destra;
  7. amarezza in bocca;
  8. ingiallimento della pelle.

La degenerazione grassa dell'organo è un buon terreno per l'inizio del processo infiammatorio, pertanto, con l'alcolismo continuato, si sviluppa l'epatite, che è ancora del tutto possibile far fronte.

Epatite alcolica

Oggi, il processo infiammatorio nel fegato è un problema abbastanza comune per epatologi e gastroenterologi. Si sviluppa a causa di assunzione incontrollata di alcol. Il gruppo di rischio comprende persone che abusano di alcol per più di 5 anni.

Sintomaticamente, la malattia si manifesta come descritto sopra, così come nuovo, come ad esempio:

  • epatomegalia (ingrossamento del fegato);
  • dolore nella parte destra, che è associato a infiammazione e gonfiore del parenchima dell'organo, che porta allo stiramento della sua capsula, che ha terminazioni nervose;
  • disturbo del sonno;
  • diminuzione della libido e disfunzione erettile;
  • l'aspetto delle vene varicose sulla pelle.

Il ripristino della struttura del fegato in questa fase è ancora possibile, tuttavia è necessario abbandonare completamente l'uso di alcol e seguire un percorso terapeutico.

cirrosi

Nel 45% dei casi, il danno cirrotico epatico è diagnosticato in persone con esperienza alcolica per più di 10 anni. La base dello sviluppo della malattia è la massiccia morte di epatociti, che sono gradualmente sostituiti dal tessuto connettivo. Di conseguenza, il corpo perde la sua funzionalità fino al completo fallimento.

In forma compensata, la malattia si manifesta con grave debolezza, dolore nella parte destra, nausea, flatulenza, vene varicose, gonfiore delle estremità e improvvisi sbalzi d'umore.

Alla transizione della cirrosi in forma scompensata, si osserva la comparsa di complicanze:

  1. ascite (accumulo di liquido nella cavità addominale);
  2. edema pronunciato degli arti, torace, schiena;
  3. aumento del sanguinamento, che è associato a una carenza di fattori della coagulazione;
  4. encefalopatia. La persona diventa aggressiva e compaiono ulteriori segni di comportamento inappropriato, delusioni e allucinazioni;
  5. ittero.

In questa fase, il volume del fegato può diminuire, quindi l'intensità della sindrome del dolore diminuisce.

Manutenzione e restauro del fegato

Completare l'abbandono dell'alcol è un compito praticamente irreale per una persona. Tuttavia, controllandone il volume e la frequenza di utilizzo, è possibile evitare lo sviluppo di malattie e prevenire l'insufficienza epatica. Ecco le regole di base:

  1. dopo aver preso l'alcol, è necessario un ciclo di epatoprotettori;
  2. una corretta alimentazione è un buon aiuto per il fegato;
  3. misurata attività fisica;
  4. esame regolare (ecografia 1-2 volte / anno).

Trattamento farmacologico

Aiuta il fegato dopo l'alcol ad avere epatoprotettori. Sono costituiti da componenti vegetali (carciofo, cardo mariano), fosfolipidi, amminoacidi e altri. Il loro compito principale è ripristinare la struttura cellulare, proteggerli da fattori ambientali negativi e normalizzare i processi metabolici.

Sono presi da un lungo percorso, ben tollerati dal paziente e raramente provocano reazioni avverse. Tra gli epatoprotettori conosciuti seleziona:

  • antral;
  • Geptral;
  • Phosphogliv;
  • Glutargin;
  • Ursofalk (incluso aumenta la sintesi di bile e migliora il suo deflusso);
  • Essentiale Forte N.

Oltre agli epatoprotettori, il corpo ha bisogno di vitamine ed enzimi che facilitano la digestione. Se necessario, sono prescritti antispastici, ad esempio Duspatalin. La loro azione è diretta ai dotti biliari. Espandendoli, i farmaci accelerano il deflusso della bile.

Nei casi più gravi, può essere raccomandata la terapia infusionale, così come i farmaci che riducono la gravità delle complicanze. Per questo scopo è usato:

  1. raster di albumina e amminoacidi (Aminosol, Gepasol) - con deficit proteico;
  2. Reosorbilakt, sodio cloruro, Neogemodez - per la disintossicazione;
  3. farmaci emostatici (Tranexam, Etamzilat) - con aumento del sanguinamento;
  4. plasma fresco congelato;
  5. massa dei globuli rossi (con anemia).

Metodi tradizionali per proteggere il fegato dall'alcol

Molti rimedi popolari sono usati con successo per ripristinare il fegato, ma è importante ricordare che possono aiutare solo nella fase iniziale della malattia e devono essere usati esclusivamente in combinazione con i farmaci. Per questo scopo è raccomandato:

  1. tesoro - devi prendere 5 g tre volte. Ciò ridurrà l'infiammazione nel fegato;
  2. succo di bardana - 10 ml una volta / giorno;
  3. il cardo mariano è ampiamente usato per ripristinare gli epatociti e purificare il corpo dai prodotti tossici. Dovrebbe essere assunto sotto forma di polvere in forma secca, poiché sotto l'influenza dell'alta temperatura scompaiono le proprietà utili della pianta;
  4. l'avena può essere bevuta come decotto, infuso o kissel. Per la preparazione di una quantità sufficiente di 120 g di cereali versare un volume d'acqua di 460 ml, lasciare per 12 ore e far bollire per 25 minuti. Successivamente, il decotto è di mezza giornata, quindi diluito con acqua per ottenere 550 ml. Bere 100 ml tre volte;
  5. 15 g di carciofo, erba di San Giovanni e poligono devono versare un volume di acqua bollente di un litro e lasciare per 25 minuti. Prendi 70 ml due volte al giorno.

Per scopi di purificazione, è possibile utilizzare acqua minerale, sorbitolo, magnesia o rosa canina. Oltre a rimuovere sostanze tossiche, la procedura di pulizia migliora il flusso biliare e facilita il lavoro del fegato.

razione

Per facilitare il lavoro del fegato, hai bisogno di una corretta alimentazione. Svolge un ruolo importante nel processo di recupero del corpo dopo l'alcol. Ecco le linee guida dietetiche di base:

  • I cibi proibiti includono cibi grassi, fritti, condimenti al pepe, carni affumicate, sottaceti, cibi pronti, fast food, dolci cremosi, pasta fresca, soda, zuppe ricche, zuppa di cavolo e cioccolato;
  • i pasti devono essere caldi, in una forma purea o liquida;
  • si dovrebbe mangiare spesso in un piccolo volume con un intervallo massimo tra le dosi - due ore;
  • i piatti devono essere preparati facendo bollire, brasare o cuocere gli ingredienti;
  • il volume giornaliero di fluido deve superare i due litri;
  • preferenza dovrebbe essere data a frutta, olio vegetale, verdure, cereali (farina d'avena, grano saraceno, riso, miglio), carne magra, gelatina magra e pesce.

Particolarmente utili per il fegato sono la zucca, l'avena, la curcuma, l'avocado, le mele, da cui è possibile cucinare piatti deliziosi.

Affrontando esaurientemente il problema della protezione e del ripristino del fegato dopo l'alcol, si può ottenere il risultato desiderato ed evitare lo sviluppo di insufficienza d'organo.

Autore: Sergey Korsunov

Quali prodotti possono e non devono essere utilizzati in caso di malattie del fegato.

Se il caffè è dannoso è una questione molto complessa e controversa.

Una dieta correttamente selezionata è la chiave per un trattamento efficace.

L'epatosi è una malattia causata da prodotti di scarsa qualità e salute.

L'effetto dell'alcool sul corpo

L'effetto negativo dell'alcol sul corpo è scientificamente provato. Nonostante l'evidente patologia derivante dall'uso di bevande forti, la gente continua a bere. Inoltre, l'alcolismo sta diventando più giovane, è consumato da giovanissimi, praticamente bambini, una grande percentuale di pazienti sono donne.

Ci sono molti esempi illustrativi della distruzione non solo della salute, ma anche dell'individuo. Solo che non smette di bere. Credono di poter bere, possono smettere in tempo. Pensano che questo non li riguardi, si considerano persone sane.

La particolarità della dipendenza da alcol è che il paziente non si considera tale, solo pochi accettano un trattamento volontario. È impossibile curare l'alcolizzato in modo permanente, si può solo prolungare il tempo di remissione. Qual è l'effetto dell'alcol sul corpo umano, come influisce sull'eredità. Questo è il nostro articolo oggi.

Che cosa influenza l'alcol

Qual è l'effetto dannoso dell'alcol sul corpo? È noto che "l'acqua del fuoco", come la chiamavano gli indiani, entrando nella pista gastrointestinale la brucia, influenzando negativamente la mucosa della bocca, dell'esofago, dello stomaco. Particolarmente pericoloso per tutto il corpo sono i prodotti di decomposizione dell'alcol, che sono essenzialmente veleni.

Essendo formato, il veleno avvelena il fegato e il pancreas, cambiando la loro struttura. I veleni vengono espulsi dai reni e dall'intestino, dove continuano la loro azione distruttiva. L'alcol causa il danno più grande, arrivando a una scanalatura del sangue, navi di cuore e un cervello.

Effetti sul sistema digestivo:

  • L'effetto dell'alcol sugli organi digestivi ha un effetto negativo. Entrando nella cavità orale l'alcol brucia muco, cambia la composizione della saliva.
  • Il passaggio attraverso l'esofago ferisce la membrana mucosa, con l'uso frequente del tessuto dell'esofago muore. Su questi luoghi si forma la necrosi dell'esofago.
  • Lo sfintere dello stomaco soffre, la sua funzione è indebolita, l'acido cloridrico, il contenuto dello stomaco entra nell'esofago, causa bruciore, bruciore di stomaco. Cancro sviluppato dell'esofago.
  • Nello stomaco, l'etanolo inizia a decomporsi, formando sostanze tossiche che entrano nel sangue, le pareti dello stomaco, il pancreas.

Lo stomaco smette di produrre abbastanza succo gastrico, il cibo è scarsamente digerito, inizia la fermentazione nello stomaco, che causa gonfiore, eruttazione costante, sensazione di pesantezza.

L'alcol lava via il muco dalle pareti dello stomaco. Li protegge dal succo gastrico. In questi luoghi si formano erosioni e ulcere che alla fine iniziano a sanguinare.

  • Il pancreas soffre molto. Non contiene enzimi che abbattono l'alcol, in questo contesto si sviluppa la pancreatite. A causa dell'inibizione delle cellule che producono insulina, il pancreas si sta sviluppando e il diabete si sta sviluppando.
  • Nell'intestino tenue, i prodotti di decadimento dell'etanolo vengono assorbiti nel flusso sanguigno e danneggiano le pareti intestinali. I pazienti con alcol possono avere sia costipazione persistente che diarrea persistente.

Tutti gli organi del tratto gastrointestinale sono esposti alle devastazioni dell'alcool.

Ci sono tali malattie:

  1. Gastrite ulcerosa
  2. Atonia dello stomaco.
  3. Oncologia del tubo digerente.

L'effetto dell'alcol sul fegato

Gli effetti negativi della nicotina e dell'alcool sul lavoro del fegato non possono nemmeno essere descritti. Tutti, naturalmente, hanno visto l'abbronzatura degli alcolizzati, i loro volti e gli occhi gialli. Questa è una violazione del fegato, che reagisce ai prodotti di decadimento dell'alcol.

I veleni, entrando nel fegato, causano la produzione di anticorpi alle cellule. Si accumulano nel fegato, formando il cosiddetto fegato grasso. Le cellule epatiche morte formano tessuto cicatriziale e non possono più produrre gli enzimi necessari per il corpo.

Sotto l'influenza dell'alcool e l'avvelenamento da nicotina aumenta, il fegato diminuisce di dimensioni, si sviluppa la cirrosi epatica. Il tessuto epatico comprime i vasi sanguigni, può portare alla rottura, alla morte.

Sullo sfondo del consumo di alcol si sviluppa l'epatite alcolica. La bile si diffonde in tutto il corpo, macchiando il corpo, la sclera degli occhi gialli. Questa è una malattia cronica di quasi tutti gli alcolisti.

Il fegato elabora il 90% dell'alcool, è la scissione dell'alcol in componenti dannosi per l'intero organismo.

Tali malattie come:

  1. Epatite alcolica
  2. Fegato grasso
  3. Cirrosi epatica.

L'effetto dell'alcol sul cuore

Gli effetti dannosi dell'alcool e della nicotina sul sistema cardiovascolare sono dovuti al fatto che, entrando nel sangue, la nicotina e l'alcol causano la morte dei globuli rossi - eritrociti. Il compito dei globuli rossi nel sangue di fornire ossigeno a tutte le cellule del corpo.

Con una diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue arriva la fame di ossigeno delle cellule. Il cuore non riceve abbastanza ossigeno, inizia a lavorare ad un ritmo accelerato, causando aritmia, malattia ischemica.

Un grande carico va al muscolo cardiaco, che a un ritmo accelerato distilla il sangue per fornire all'organismo sangue. Molte persone pensano che se bevi birra invece di vodka, allora non ci saranno danni.

Qualcuno dal grande ha detto che la birra è una bevanda nobile, beve solo un sacco di idioti. Il danno derivante dal bere birra avverrà in caso di ricezione incontrollata, quando il suo importo è calcolato in litri.

Una tale quantità del nostro sistema cardiovascolare non è in grado di riciclare. Di conseguenza, un cuore rialzista si sviluppa quando il suo volume e la frequenza delle contrazioni sono quasi raddoppiate. L'aritmia si sviluppa, la pressione sanguigna aumenta.

L'effetto dell'alcol sui muscoli e sulla pelle

L'alcolismo cronico, specialmente nelle ultime fasi, porta alla distrofia muscolare, alla formazione di varie eruzioni cutanee e piaghe sulla pelle. Questo è il risultato di una cattiva alimentazione, nella maggior parte dei casi l'alcol sostituisce l'assunzione di cibo.

La disgregazione degli organi interni porta ad un equilibrio ormonale. L'ormone della crescita che colpisce la crescita muscolare è perso del 50%. Dalle scarse prestazioni del fegato, varie eruzioni cutanee compaiono sulla pelle.

L'alcol riduce la produzione di ormone maschile testosterone, negli uomini ci sono segni femminili - questa è una modifica della forma del tipo femminile, un aumento delle ghiandole mammarie.

L'alcol rimuove l'umidità dalle cellule. La sua mancanza può portare non solo ad una diminuzione della massa muscolare, ma anche alla distruzione dei muscoli.

L'effetto dell'alcol sul cervello

Bevi per ubriacarti, rilassati. Quindi dì quelli che bevono. Cosa succede quando una persona si ubriaca. Una volta nel sangue, i veleni alcolici entrano nel cervello umano. Euforia, buon umore, rilassamento - questo è l'effetto delle tossine sulle aree del cervello.

Poche persone si rendono conto che questo stato è dovuto alla morte dei neuroni (cellule nervose) che si verificano nelle regioni del cervello responsabili della memoria, della criticità, del pensiero logico - tutto ciò che rende una persona una persona.

Il bere costante porta alla formazione di cicatrici, vuoti nel cervello di un bevitore. Ciò porta al completo degrado dell'uomo.

Il ricordo del bevitore è incline al fallimento. La memoria a breve termine scompare. L'uomo non ricorda cosa è successo ieri, un'ora fa.

  1. L'attività mentale è limitata alla ricerca di un drink.
  2. Non c'è attenzione, ingegno.
  3. Il danno alla ghiandola pituitaria influisce sull'attività motoria, l'andatura si riduce, la coordinazione dei movimenti è disturbata.
  4. Sviluppa una varietà di disturbi mentali.

Effetti dell'alcool sul concepire un bambino

L'effetto che l'alcol ha sulla progenie è noto da molto tempo. Anche nell'antica Roma, si credeva che "gli ubriaconi potessero dare alla luce degli ubriaconi", quindi ci fu un divieto all'alcool fino all'età di 30 anni, quando gli uomini avevano già figli.

Agli spartani era proibito bere vino alle loro nozze. In alcuni paesi dell'Est, era proibito bere vino nei giorni in cui facevi sesso. Al giorno d'oggi, è stato scientificamente dimostrato quanto siano nocivi gli effetti dell'alcol sulla gravidanza.

Sotto l'influenza dell'alcool, le cellule germinali maschili subiscono cambiamenti morfologici, gli spermatozoi possono trasmettere anomalie genetiche alla loro prole. Una donna che beve ha anche cambiamenti patologici.

I bambini morti o ritardati mentali nascono da pazienti cronici, vengono trasmessi geni ereditari che trasmettono desiderio per l'alcol. Con ogni generazione, c'è un degrado sempre più grande del bevitore, fino alla completa scomparsa della specie, quando l'alcolizzato non ha più nulla umano.

L'effetto dell'alcol sullo sviluppo del feto è negativo: una donna che beve alcol rischia di non rimanere incinta o di dare alla luce un bambino malato. L'alcol entra nella placenta, influenza la divisione cellulare, che porta a varie anomalie nello sviluppo del feto.

L'effetto dell'alcolismo sulla gravidanza, il suo corso è molto negativo. Nelle prime settimane di gravidanza, il sistema nervoso fetale viene deposto, se la futura madre abusa di alcol, questo influenzerà la psiche e lo sviluppo mentale del bambino. L'effetto dell'alcol si manifesterà per tutta la vita del bambino.

L'effetto dell'alcool e del fumo sul feto

  1. Deformazione delle ossa del cranio durante la crescita (faccia piatta, testa di forma irregolare).
  2. Ritardo nella crescita e sviluppo mentale.
  3. Non percezione del curriculum scolastico, ritardo mentale.
  4. Malformazioni congenite.

Diventa chiaro che l'alcolismo e il suo effetto sulla salute umana hanno un impatto negativo sulla sua prole. Sfortunatamente, un bevitore può dare la vita a un bambino inferiore, che in futuro seguirà le sue orme.

Nelle scuole speciali in cui vengono insegnati i bambini in ritardo nello sviluppo mentale, il 50% ha genitori con alcolismo cronico, la seconda metà semplicemente sta bevendo, il che dimostra ancora una volta il danno che l'alcol porta non solo alle famiglie, ma all'intera società. Leggi i nuovi articoli sul nostro sito.

L'effetto dell'alcol sul fegato: è possibile bere alcolici e non peggiorare le condizioni del fegato?

Tutti dovrebbero sapere che qualsiasi bevanda alcolica, indipendentemente dalla sua forza, ha un effetto negativo sul fegato. 1 Ma c'è una differenza nelle conseguenze del bere diversi tipi di alcol? Il vino e il brandy sono utili? Tutto questo e molto altro sarà trattato in questo articolo.

Fegato sano e assunzione di alcol: questi concetti sono compatibili?

Il fegato umano svolge oltre 500 diverse funzioni nel corpo. Sintetizza le sostanze essenziali, vitali per il corpo e produce la bile, senza la quale la digestione sarà impossibile. L'alcol agisce distruttivamente sulle cellule del fegato, interrompendo l'adempimento delle sue funzioni, che influisce negativamente sull'intero corpo. Pertanto, l'alcol e un fegato sano sono incompatibili, è un fatto provato.

Il meccanismo dell'influenza dell'alcool sulle cellule del fegato

L'alcol etilico, che è un solvente universale nella vita di tutti i giorni, è una sostanza tossica per il corpo umano. Una volta nel fegato, che è responsabile della sua elaborazione, l'etanolo subisce una serie di trasformazioni e i suoi prodotti bombardano le cellule, distruggendo le loro pareti, che sono responsabili di far passare solo sostanze utili in una cellula sana. 2 Di conseguenza, la funzione delle membrane viene disturbata e i veleni e le tossine penetrano in una cellula sana, che può danneggiarla e ucciderla completamente.

Segni di malattia epatica alcol-indotta

L'uso regolare di alcol nel tempo porta a malattie epatiche alcoliche croniche, l'ultima fase della quale è la cirrosi epatica. Le fasi iniziali dell'epatite alcolica passano inosservate e solo quando esaminate da un medico si può registrare il danno iniziale alle cellule del fegato, che può essere comunque reversibile. I primi segni di malattia del fegato includono:

  • un aumento del volume medio di cellule del sangue;
  • aumento dei livelli di glutamil transpeptidasi nel sangue;
  • aumento della transaminasi ossalacetica glutammina;
  • aumento della glutammina piruvato transaminasi;
  • riduzione dei livelli di albumina;
  • prolungamento del tempo di protrombina;
  • aumento dei livelli di bilirubina;
  • trombocitopenia (diminuzione del numero di piastrine nel sangue).

Tutti questi sintomi appariranno sullo sfondo di rapida stanchezza, sonnolenza e debolezza. 3

Non rimandare la visita dal medico, perché:

La malattia infiammatoria del fegato si sviluppa intorno ai 3-5 anni. 4

La diagnosi tempestiva offre la possibilità di un recupero completo.

Senza trattamento e un cambiamento nello stile di vita, l'infiammazione può arrivare allo stadio della cirrosi epatica. 1

Rinviare la visita al medico porta a tristi conseguenze: il 3-10% delle persone con malattia epatica alcolica, che bevono costantemente alcol, sviluppano un cancro al fegato. 5

I sintomi della cirrosi epatica:

- L'addome aumenta e il peso corporeo diminuisce bruscamente.
- La pelle perde la sua elasticità, diventa secca e possono verificarsi irritazioni.
- I lividi sul corpo appaiono anche da una leggera depressione.
- Le ossa diventano fragili, le fratture frequenti sono possibili e qualsiasi ferita non guarisce bene.
- Una persona sperimenta un dolore costante nei muscoli.
- Un uomo ha un rutto amaro.
- L'urina è più scura, il colore e la consistenza delle feci variano.

Qualsiasi dose di bevande anche a basso contenuto di alcol può portare a tali conseguenze. 2

Miti radicati e loro esposizione

  • Il vino è meno dannoso per il fegato della vodka o del brandy.

Dobbiamo capire che non c'è sicurezza per l'alcol per la salute. Tuttavia, se parliamo di alcol, che causa meno danni alla salute del fegato, allora la domanda non è nel tipo di bevanda, ma nella sua qualità. Ad esempio, il cognac costoso può causare effetti minori rispetto al vino scadente e poco raffinato. Vale anche la pena ricordare la quantità di alcol assunto in termini di etanolo.

  • La birra è cattiva solo per gli adolescenti.

La birra contiene non solo alcol etilico, ma anche fitoestrogeni - ormoni di origine vegetale, contenuti in una quantità enorme nel luppolo - un componente invariabile della birra, a causa del quale il sistema riproduttivo informe può soffrire in primo luogo. Pertanto, la birra è particolarmente pericolosa per gli adolescenti il ​​cui sistema genitale è in fase di formazione. 2 Ma la birra fa male a tutte le età.

  • Il beneficio del brandy supera il suo danno alla salute.

A volte si può sentire che il brandy normalizza la pressione o tratta le vene varicose, tuttavia, a causa dell'elevato contenuto di etanolo in esso contenuto, il suo effetto negativo sul fegato distrugge ogni minimo beneficio dall'assunzione.

Se, nonostante tutti gli argomenti, non rifiuterai completamente l'alcol, cerca di ridurre le dosi di alcol che prendi e di avvicinarti alla tua scelta con più attenzione. Se bevi alcolici regolarmente, almeno 2-3 volte al mese, dovresti essere esaminato da un medico almeno una volta all'anno per verificare la funzionalità epatica.

riferimenti:

1. Schiff, Yu. R. Malattie del fegato secondo Schiff. Malattie alcoliche, medicinali, genetiche e metaboliche / Eugene R. Schiff, Michael F. Sorrell, Willis S. Maddrey; per. dall'inglese di ed. N. A. Mukhina [et al.]. - Mosca: GEOTAR-Media, 2011. - 476 p.

2. Kostyukevich OI: danno epatico alcolico: suono sociale, conseguenze cliniche e aspetti della terapia patogenetica // Appendice Cancro al seno "Malattie degli organi digestivi" n. 2 dell'11.09.2007. - P. 62.

3. Bloom, S. Manuale di Gastroenterologia ed epatologia / Stuart Bloom, George Webster; per. dall'inglese di ed. V.T. Ivashkina, I.V. Mayeva, A.S. Trukhmanov. - Mosca: GEOTAR-Media, 2010. - 581 p.

4. Malattie interne secondo Davidson. Gastroenterologia. Epatologia / ed. Nicholas A. Bun, Nicky R. College [e altri]; per. dall'inglese di ed. VT Ivashkina. - Mosca: Reed Elsiver, 2009. - 192 p.

5. Le più comuni malattie del tratto gastrointestinale e del fegato: un manuale per i medici che praticano / V. T. Ivashkin [et al.]; sotto totale Ed. V. T. Ivashkina. - Mosca: GEOTAR-Media, 2008. - 170 p.

L'effetto dell'alcol sul fegato

La malattia epatica è una delle principali cause di morbilità e morte. Un gran numero di persone soffre di malattie del fegato causate dall'alcol. Di norma, la malattia del fegato colpisce coloro che abusano gravemente di alcol per molti anni.

Sebbene molti di noi sappiano che l'eccessivo consumo di alcol porta allo sviluppo di malattie del fegato, potremmo non sapere perché questo accade. Comprendere la connessione tra alcol e fegato ti aiuterà a fare una scelta più informata sul bere e a controllare meglio la tua salute.

Funzione epatica:

Il tuo fegato sta lavorando duramente per mantenere il tuo corpo in condizioni lavorative e salutari. Memorizza energia e sostanze nutritive. Il fegato produce proteine ​​ed enzimi del corpo che vengono utilizzati per il suo funzionamento e la lotta contro le malattie. Elimina inoltre il corpo da sostanze che possono essere pericolose, anche da alcol.

Il fegato distrugge la maggior parte dell'alcol consumato dall'uomo. Ma il processo di distruzione dell'alcol etilico crea tossine ancora più tossiche rispetto all'alcool stesso. Questi prodotti metabolici danneggiano le cellule del fegato, favoriscono l'infiammazione e indeboliscono i meccanismi naturali di difesa del corpo. Alla fine, questi problemi possono disturbare il metabolismo del corpo e compromettere il funzionamento di altri organi.

Poiché il fegato svolge un ruolo così importante nella disintossicazione dell'alcol, è particolarmente vulnerabile ai danni causati dall'eccesso di alcol.

Conseguenze dell'abuso di alcol:

stadio causato da alcol, danni al fegato

Degenerazione grassa del fegato

La deposizione di tessuto adiposo provoca un aumento del fegato.

L'astinenza persistente dall'alcool può portare al pieno recupero.

Fibrosi epatica

Il tessuto cicatriziale si forma.

Il recupero è possibile, ma il tessuto cicatriziale rimane.

Cirrosi epatica

Il tessuto connettivo tentacolare distrugge il tessuto epatico.

Bere pesante - anche per diversi giorni - può portare alla deposizione di tessuto adiposo nel fegato. Questa condizione, chiamata steatosi del fegato o degenerazione grassa del fegato, è la fase più antica della malattia epatica alcolica e il disturbo epatico più comune causato dall'alcol.

L'eccesso di tessuto adiposo complica il funzionamento del fegato e lo rende vulnerabile allo sviluppo di pericolosi processi infiammatori, come l'epatite alcolica.

In alcune persone, l'epatite alcolica non è accompagnata da segni evidenti. Tuttavia, in altri casi può causare febbre, nausea, perdita di appetito, dolore addominale e persino confusione.

Con l'aumento della gravità dell'epatite alcolica, aumenta pericolosamente la dimensione del fegato e provoca ittero, una tendenza al sanguinamento e un disturbo emorragico.

Un'altra malattia del fegato associata al consumo eccessivo di alcol è la fibrosi, che porta all'accumulo di tessuto cicatriziale nel corpo. L'alcol cambia le sostanze chimiche nel fegato necessarie per distruggere e rimuovere questo tessuto cicatriziale. Di conseguenza, la funzionalità epatica è compromessa.

Se continui a bere, questo eccesso di tessuto cicatriziale si accumula e porta a una malattia chiamata cirrosi del fegato, che è la lenta distruzione dell'organo. La cirrosi interrompe le prestazioni delle funzioni critiche del fegato, incluso il controllo delle infezioni, la rimozione di sostanze nocive dal sangue e l'assorbimento di sostanze nutritive.

Dopo che la cirrosi compromette il funzionamento del fegato, possono verificarsi varie complicazioni, tra cui ittero, resistenza all'insulina, diabete di tipo 2 e persino cancro al fegato.

I fattori di rischio - che vanno dall'ereditarietà e genere, alla disponibilità di bevande alcoliche, alle abitudini sociali del bere e persino alla nutrizione - possono influenzare la propensione individuale di una persona a sviluppare malattie epatiche alcoliche. Le statistiche mostrano che circa una persona su cinque che abusa di alcool svilupperà un'epatite alcolica, mentre una su quattro svilupperà la cirrosi epatica.

Sappi che c'è un lato positivo:

La buona notizia è che i vari cambiamenti dello stile di vita possono aiutare nel trattamento della malattia epatica alcolica. Il più importante di questi cambiamenti è l'astinenza dalle bevande alcoliche. Evitare l'alcol aiuterà a prevenire ulteriori danni al fegato. Fumo, obesità e scarsa nutrizione: tutti questi fattori contribuiscono alla malattia epatica alcolica. Per tenere sotto controllo le malattie del fegato, è molto importante smettere di fumare e migliorare la propria dieta. Ma quando malattie come la cirrosi vengono trascurate, un trapianto di fegato può essere l'unica opzione di trattamento.

Top