Categoria

Messaggi Popolari

1 Ricette
Prurito della pelle del corpo nelle malattie del fegato - tipi di eruzioni cutanee, trattamento e dieta
2 Cirrosi
Cosa sono le calcificazioni nel fegato
3 Giardia
Rimozione di pietre dalla cistifellea senza rimuovere la cistifellea
Principale // Prodotti

L'effetto dell'alcol sul fegato


Bere alcol fa parte della cultura umana. Le persone li bevono per qualsiasi motivo, causando così danni alla salute. Soprattutto soffre di fegato di alcol. Se si beve regolarmente alcol a lungo, si può sviluppare cirrosi, una malattia grave irreversibile che è quasi impossibile da trattare e conduce alla morte.

Come l'alcol colpisce il fegato

L'alcolismo è una delle principali cause dello sviluppo delle patologie croniche dell'organo. Sono uniti sotto il nome generico di "malattia epatica alcolica" e distinguono tre forme, che, di fatto, sono fasi dell'ABP:

  • Steatosi - degenerazione grassa (epatite grassa) - accumulo di grasso negli epatociti - (cellule epatiche).
  • Steatoepatite - infiammazione del fegato durante la sua degenerazione grassa.
  • La cirrosi è un processo cronico e irreversibile di sostituzione del tessuto parenchimale con stroma - tessuto connettivo fibroso.

Una persona è a rischio di sviluppare BPA se consuma 30 g di etanolo al giorno.

Per l'ossidazione dell'etanolo nel fegato sono i seguenti enzimi: alcol deidrogenasi e citocromo. I primi vengono attivati ​​quando piccole quantità di alcol vengono ingerite nel corpo, le seconde sono coinvolte nel processo di consumo di grandi quantità di alcol. Questi enzimi convertono l'etanolo in acetaldeide tossica, l'alcol deidrogenasi convertito in acetaldeide in acetato. Grazie al fegato, questi composti dannosi vengono rapidamente rimossi dal corpo. Quando si beve alcol, la sua capacità di eliminare un metabolita tossico di etanolo è compromessa e si accumula nei tessuti dell'organo e nel sangue, causando tachicardia e rossore al viso negli alcolisti.

Gli effetti dannosi dell'alcol sul fegato sono associati proprio all'azione dell'acetaldeide. Nelle persone sane, viene rimosso rapidamente, e negli alcolisti, il suo ritiro è lento. Quando la concentrazione di acetaldeide diventa elevata, viene convertita nel substrato aldeide ossidasi e xantina ossidasi, che porta alla formazione di radicali liberi. Inoltre, l'ossidazione degli acidi grassi è disturbata nei mitocondri, si formano i prodotti proteici dell'acetaldeide. Quando l'acetaldeide reagisce con le proteine, i processi di trasporto nelle cellule epatiche e la sintesi proteica sono disturbati. Il risultato di questi processi è lo sviluppo della malattia epatica alcolica.

Fattori di rischio

L'inizio dello sviluppo di ABP è dovuto a diversi fattori, tra cui:

  • Gli effetti tossici diretti dell'etanolo e dei suoi prodotti metabolici sul tessuto epatico. L'acetaldeide, uno dei metaboliti tossici più attivi, svolge un ruolo cruciale nella sua distruzione.
  • Danni agli epatociti da parte di citochine e ossidanti, che sono prodotti da macrofagi epatici (cellule di Kupffer). Normalmente, le cellule di Kupffer svolgono una funzione protettiva, ma l'abuso di alcol porta alla loro attività patologica.
  • Danno autoimmune al tessuto epatico dovuto alla formazione di antigeni, compresi i prodotti del metabolismo dell'etanolo.
  • La malnutrizione con abuso di alcol e la conseguente carenza di vitamine, principalmente acido folico e gruppo B, è di grande importanza nello sviluppo e nella progressione della malattia epatica alcolica. La carenza nutrizionale che si osserva in tutte le persone con ALD, e in particolare con l'epatite, riduce significativamente la capacità del corpo di riparare i tessuti.

Grave danno al fegato (steatoepatite e cirrosi), secondo le statistiche, si sviluppa in circa il 12% delle persone che soffrono di alcolismo. Questo è probabile che si verifichi in persone suscettibili all'alcol, con l'influenza simultanea di cause interne ed esterne. La dose di etanolo, che può portare a lesioni gravi, varierà nei pazienti con suscettibilità diversa.

Fai questo test e scopri se hai problemi al fegato.

Il rischio di sviluppare BPO è aumentato bevendo alcol a stomaco vuoto.

Si ritiene che assumere alte dosi di alcol una volta alla settimana sia più pericoloso di bere la stessa quantità di alcol per diversi giorni.

Quale alcol è meno dannoso per il fegato? Con la stessa dose di etanolo, il fegato è più spesso influenzato dal whisky, dalla vodka e dalla birra che dal vino. Questo è probabilmente dovuto ai flavonoidi nel vino. La birra analcolica è dannosa? Secondo i medici, non può essere considerato una bevanda innocua: è saturo di aromi, conservanti, agenti espandenti, aromi. Inoltre, vi è alcol, sebbene sia molto meno che nella birra normale (dallo 0,2 all'1,5%).

Le donne per lo sviluppo di gravi danni al fegato richiedono dosi più basse di alcol e un tempo più breve di utilizzo a causa di una maggiore suscettibilità. Questo perché gli ormoni femminili aumentano la permeabilità intestinale e l'assorbimento delle endotossine intestinali nel sangue. Le endotossine attivano i macrofagi epatici che secernono citochine dannose per il fegato.

Aumentare significativamente il rischio di sviluppare malattie epatiche alcoliche, comorbidità come emocromatosi, obesità ed epatite C.

Pertanto, i fattori di rischio per lo sviluppo del danno epatico alcolico includono:

  • dose di etanolo;
  • durata dell'abuso di alcol;
  • ereditarietà;
  • genere femminile;
  • malattie correlate;
  • etnia;
  • tipo di bevande alcoliche;
  • modalità di utilizzo.

Forme e sintomi di ABP

Ci sono tre fasi successive della malattia epatica alcolica (malattia adiposa, steatoepatite e cirrosi). Inoltre, secernono un'epatite acuta causata dall'uso di grandi dosi di alcol.

Epatosi grassa (steatosi)

La steatosi, o infiltrazione grassa del fegato, è il primo stadio di danno agli organi alcolici con cambiamenti reversibili.

L'accumulo di goccioline di grasso negli epatociti è osservato nel 60-100% dei tossicodipendenti. Alcuni pazienti lamentano pesantezza e dolore sotto le costole a destra, ma il più delle volte non ci sono sintomi. Alla palpazione viene rilevato un aumento del fegato, mentre viene eseguita una scansione ecografica - un aumento dell'ecogenicità del parenchima, che indica la deposizione di grasso nei tessuti dell'organo. Potrebbe esserci una leggera attività di enzimi epatici.

Se le persone con una predisposizione ereditaria all'ABP continuano ad abusare di alcol in questa fase, sviluppano la steatoepatite.

steatoepatite

Questa patologia si sviluppa nel 20-30% dei pazienti con steatosi. Degenerazione grassa (di solito, una grossa gocciolina) è combinata con degenerazione e infiltrazione con neutrofili con un processo infiammatorio.

I pazienti lamentano manifestazioni dispeptiche (nausea, diarrea, dolore nella parte destra sotto le costole), affaticamento e generale debolezza.

Test di laboratorio mostrano un aumento dell'attività degli enzimi epatici e delle aminotransferasi.

Cirrosi alcolica

La cirrosi alcolica si sviluppa nel 10% delle persone con alcolismo. È una necrosi del parenchima e dei cambiamenti fibrotici nel tessuto epatico. Il processo del suo sviluppo è lento. Si ritiene che la prognosi della cirrosi alcolica sia più favorevole della cirrosi dovuta ad altre cause.

In tutti i pazienti, vi è un ingrossamento patologico del fegato, in un quarto dei pazienti un aumento della milza.

I sintomi della cirrosi scompensata:

  • ittero;
  • disordine della coscienza;
  • ascite;
  • gonfiore;
  • sanguinamento.

La cirrosi in una persona che soffre di alcol può essere identificata dalle seguenti caratteristiche:

  • flessione contrattura delle dita (sono piegate nella direzione del palmo e la loro completa estensione è impossibile);
  • un aumento delle ghiandole mammarie negli uomini (ginecomastia);
  • vasi dilatati della sclera e del naso;
  • ghiandole allargate intorno alle orecchie.

A causa del danno di diversi organi contemporaneamente, si possono sviluppare le seguenti patologie:

  • encefalopatia;
  • polineuropatia;
  • pancreatite;
  • distrofia del miocardio;
  • nefropatia, ecc.

Con la cirrosi compensata, il paziente può lamentare debolezza generale, affaticamento, nausea.

Con una forma compensata, il tasso di sopravvivenza a cinque anni con un abbandono completo dell'alcool arriva fino all'89%, mentre il consumo di alcol diminuisce al 68%.

Il cancro del fegato si sviluppa nel 10% degli alcolisti con cirrosi.

Epatite alcolica acuta

Si verifica in qualsiasi stadio di ABP. Questo di solito si verifica dopo grandi dosi di alcol. Esistono due forme principali di epatite alcolica acuta: colestatica e ittero.

Spesso c'è ittero, i cui segni sono i seguenti:

  • nausea e vomito;
  • diarrea;
  • anoressia;
  • dolori addominali;
  • gonfiore e ascite;
  • febbre;
  • ittero;
  • valori ESR elevati.

All'esame, i pazienti sperimentano tremore alle mani, ingrossamento del fegato, varici esofagee, cardiomiopatia, pancreatite, polineurite, nefropatia.

La forma colestatica è meno comune dell'ittero e costituisce circa il 13% di tutta l'epatite alcolica acuta. Ha un alto tasso di mortalità - fino al 60%. I suoi segni sono:

  • febbre;
  • riduzione del peso;
  • il dolore;
  • ittero;
  • forte prurito cutaneo;
  • aumento significativo della bilirubina diretta;
  • depositi di grasso nelle feci.

È possibile ripristinare il fegato in BPA

Molte persone che hanno abusato dell'alcool per un lungo periodo e hanno sviluppato problemi al fegato, vogliono ripristinarlo.

Questo organo ha un'alta capacità di recupero. La cosa più importante da fare per aiutare il fegato è rinunciare completamente all'alcol e alla nicotina. Nella fase iniziale della malattia, questo sarà sufficiente per proteggerlo dall'ulteriore progressione del BPO. Dopo quanto tempo dopo il rifiuto di bevande inebrianti l'organo pulisce? I termini sono individuali, di norma, nei casi non consentiti - da diversi mesi a un anno.

Per sostenere il fegato, è necessario seguire una dieta sana, tra cui carni magre, latticini a basso contenuto di grassi, verdure fresche e frutta, abbastanza acqua potabile (2 litri al giorno). Si raccomanda di rifiutare grassi, speziati, affumicati, salati, fritti. Il cibo può essere bollito, cotto, cotto al vapore o fatto bollire lentamente. Bisogna fare attenzione ad aglio, rafano, rafano, rafano.

Molte persone vogliono pulire rapidamente il fegato con rimedi popolari o preparati farmaceutici. I medici avvertono che questo corpo, come gli altri, non ha bisogno di alcuna pulizia. Tutto ciò di cui hai bisogno sono sane abitudini.

Con lo sviluppo di gravi patologie alcoliche non può fare a meno di farmaci che verranno nominati dal medico curante.

È possibile curare abp

La terapia dipende dall'attività del processo epatico e dallo stadio della lesione.

Con la steatoepatite, oltre a evitare l'alcol, sono necessarie compresse (immunosoppressori, anti-citochine, antiossidanti) e una dieta bilanciata con quantità adeguate di vitamine, oligoelementi e proteine.

Rifiuto di alcol (astinenza)

Il passo più importante nel trattamento del danno epatico alcolico è un rifiuto totale delle bevande alcoliche. L'astinenza migliora la prognosi anche con la cirrosi.

cibo

Una parte importante della terapia è l'assunzione di nutrienti nel corpo. Il valore energetico della dieta giornaliera dovrebbe essere di 2000 chilocalorie.

preparativi

corticosteroidi

Le opinioni sulla fattibilità dell'uso di ormoni steroidei nel trattamento dell'ALP sono state divise. Gli studi mostrano un aumento del tasso di sopravvivenza dei pazienti con danno epatico alcolico. Sono indicati nell'epatite alcolica acuta grave con encefalopatia epatica. La dose efficace è di 32 mg di metipred o 40 mg di prednisone al giorno. Il corso del trattamento dura un mese. Il criterio dell'efficacia è una diminuzione del livello di bilirubina durante la 1a settimana di somministrazione.

Fosfolipidi essenziali

La droga di questo gruppo, utilizzato in ABP, è il forte di Essliver. Contiene vitamine B ed E. Ha un effetto positivo sulla sintesi di fosfolipidi, ripristina le membrane delle cellule epatiche, aiuta a rigenerare gli epatociti, migliora le proprietà della bile.

pentoxifylline

Riduce la viscosità del sangue, normalizza la circolazione nei reni. Riduce l'infiammazione, previene lo sviluppo di insufficienza renale-epatica, aumentando così la sopravvivenza.

ademethionine

Questa è una sostanza naturale che si forma nel corpo e si trova in alcuni tessuti. Partecipa ai processi metabolici, ha un effetto positivo sugli epatociti. L'assunzione di questo farmaco aumenta il tasso di sopravvivenza delle persone con ALD.

Trapianto di fegato

È prescritto per grave insufficienza epatica. Prima dell'operazione, il paziente non deve bere alcolici per almeno sei mesi.

conclusione

Le bevande alcoliche causano gravi danni al fegato. Ogni persona che prende un giorno da 30 ml di alcol puro rischia in 10 anni di venire a un processo irreversibile - cirrosi o cancro.

In che modo l'alcol influisce sul fegato?

L'effetto dell'alcol sul fegato si verifica immediatamente dopo aver bevuto la prima dose. Se una persona abusa di alcol, beve ogni giorno per un lungo periodo, parla già di possibili gravi danni al fegato.

Il corpo è un filtro del corpo. È il fegato che elabora circa il 95% di etanolo, lo scompone e rimuove i prodotti di decomposizione in modo naturale. Ma nel caso in cui l'alcol entra per molto tempo e molto tempo, si sviluppano obesità al fegato, necrosi (cirrosi) ed epatite alcolica.

Dose sicura di bevande alcoliche

Qualsiasi, anche piccole dosi di bevande alcoliche hanno un effetto negativo - aumentano significativamente il carico sull'organo, causando danni.

Se una persona consuma alcol in quantità moderate, non ci sono malattie del fegato, quindi l'etanolo non danneggerà le cellule del fegato.

Ma se sono presenti patologie, il consumo di alcol si verifica frequentemente, il funzionamento è compromesso.

Secondo i risultati della ricerca, gli esperti hanno concluso che quando si beve alcol in quantità moderate (1 g di alcol per 1 kg di peso corporeo), l'organo non viene danneggiato.

Al fine di prevenire lo sviluppo di alcolismo, varie patologie del fegato, i medici raccomandano che le donne assumano non più di 10 g di alcol (la dose giornaliera); uomini non più di 20 g (10 g di alcol sono 250 ml di birra, 100 ml di vino). Dose pericolosa: riceve più di 2 bottiglie di birra al giorno o 150 g di vodka / 0,5 litri di vino.

Inoltre, gli psichiatri sostengono che né l'alcolismo né altre malattie del fegato che possono verificarsi durante l'assunzione di bevande alcoliche non saranno spaventosi se una persona ha 5 giorni di riposo durante una settimana.

Il fegato è influenzato non solo dall'alcol, ma anche da più cibi. Pertanto, per prevenire lo sviluppo di malattie, è necessario attuare metodi preventivi.

Prendere decotti di erbe che contribuiscono al ripristino delle cellule del corpo, rifiutare di accettare cibo dannoso.

Obesità al fegato

Come accennato in precedenza, l'effetto dell'alcol sul fegato è significativo. Che male è fatto?

Quando si beve alcol, l'etanolo si accumula nelle cellule del fegato e lo fa diventare obeso. Il processo in sé non è pericoloso, è pericoloso che il tessuto guarisca in caso di trattamento tardivo. Dopo un certo periodo di tempo, l'organo non può funzionare normalmente. Inoltre, una rinascita così grassa può causare la morte improvvisa.

Fattori che, sullo sfondo del consumo di alcol, provocano chiaramente lo sviluppo della patologia:

  • l'obesità;
  • dieta malsana;
  • trasferito epatite C.

Riconoscere i primi segni è molto difficile. La malattia procede di nascosto.

I sintomi principali includono:

  • l'improvvisa comparsa di debolezza e stanchezza;
  • significativa perdita di appetito;
  • compromissione della concentrazione dell'attenzione;
  • riduzione del peso;
  • frequenti nausea e nervi;
  • dolore al fegato;
  • un aumento dell'area del giusto ipocondrio, dolore in questo posto;
  • giallo della pelle;
  • sapore amaro in bocca.

Va ricordato che nella fase iniziale dell'obesità, il fegato può essere completamente curato e le sue funzioni ripristinate.

Per fare ciò, segui solo tre regole:

  • non abusare di alcol;
  • eliminare gli alimenti grassi dalla dieta;
  • assumere fosfolipidi (l'erba di cardo mariano è il modo più economico per riparare le cellule del fegato).

Aderendo a tali regole dopo solo tre mesi, l'organo sarà completamente riabilitato!

Epatite alcolica

Il danno delle bevande alcoliche per il corpo è enorme e il cervello e il fegato sono i primi a soffrire.

L'epatite alcolica oggi è una patologia abbastanza comune. È un processo infiammatorio nel fegato. Si sviluppa come conseguenza dell'assunzione sistematica di grandi dosi di bevande alcoliche.

Il gruppo di rischio comprende persone che bevono ogni giorno, anche a piccole dosi per più di 5 anni!

Per capire che tipo di danno, oltre all'impatto su di esso, si scopre che bisogna sapere che le complicanze dell'epatite sono la necrosi del tessuto epatico e l'insufficienza epatica. Queste malattie possono causare la morte.

Quali sono i sintomi dell'epatite alcolica:

  • ingrossamento lieve o moderato del fegato;
  • la comparsa di dolore nell'ipocondrio destro;
  • disturbi dispeptici - stitichezza, diarrea;
  • la debolezza;
  • mancanza di appetito;
  • nausea e vomito regolari;
  • disturbo del sonno;
  • diminuzione del desiderio sessuale e violazione dell'erezione;
  • febbre;
  • le unghie diventano bianche;
  • le stelle capillari appaiono sugli arti inferiori;
  • nelle fasi successive del danno al fegato si sviluppa il giallo.

L'epatite è terribile perché la necrosi del tessuto può svilupparsi in qualsiasi momento - la cirrosi, le cellule tumorali possono iniziare a essere prodotte. Ma l'insidiosità della patologia nel fatto che, come il grasso che brucia, non si manifesta all'inizio.

Pertanto, le persone che abusano di alcol dovrebbero essere testate almeno 2 volte l'anno al fine di identificare la malattia in tempo e prevenire lo sviluppo di complicanze più gravi.

Cirrosi alcolica

Le conseguenze dell'intossicazione alcolica regolare - cirrosi alcolica. Viene diagnosticato nel 45% dei casi nelle persone che bevono da più di 10 anni. È caratterizzato da necrosi del parenchima, nodulo e fibrosi, necrosi tessutale.

Come le patologie descritte sopra, può procedere in modo latente e manifestarsi solo ad uno stadio avanzato. Ma una persona dovrebbe sempre ascoltare il suo corpo. Se c'è nausea, stanchezza, mancanza di volontà da mangiare, c'è una debolezza generale - tali sintomi possono indicare lo sviluppo di patologie.

C'è una forma compensata e scompensata di cirrosi. Il primo tipo di malattia consente comunque a una persona di correggere la situazione. Con la cirrosi scompensata, nella maggior parte dei casi, è richiesto un trapianto di organi, e non tutte le persone. Secondo le statistiche, più della metà dei pazienti muore in questa forma di malattia del fegato.

La cirrosi scompensata si manifesta con alterazione della funzione degli organi, aumento della temperatura corporea, ingiallimento, feci alterate, aumento significativo del fegato e del giusto ipocondrio.

Se questi sintomi sono presenti, è necessario consultare immediatamente un medico. Forse una persona avrà ancora una possibilità di sopravvivere.

L'alcol è dannoso per tutto il corpo, dal momento che tutti i sistemi di organi sono interconnessi. Pertanto, al fine di escludere il danno, è necessario assumere bevande alcoliche nel dosaggio sicuro prescritto ed effettuare la prevenzione delle malattie.

Che effetto ha l'alcol sul fegato?

Puoi parlare molto di fegato e alcol. Tutte le bevande alcoliche distruggono principalmente questo particolare corpo. Portano a malattie gravi e gravi che sono spesso incurabili. In questo articolo, abbiamo esaminato come l'alcol influisce sul fegato e quali malattie del fegato possono svilupparsi se bevete troppo alcol.

Perché il fegato soffre

Una volta nella cavità gastrica, l'alcol viene rapidamente assorbito nel sangue. Da lì vanno direttamente al fegato. È in questo organo che si verifica il metabolismo dell'alcol. Grazie agli enzimi prodotti dal fegato, l'alcol viene neutralizzato.

A poco a poco, la capacità del fegato diminuisce, in parole semplici, "si consuma". In essa cominciano a verificarsi processi irreversibili. Le cellule, gli epatociti, vengono distrutte e sostituite dal tessuto adiposo.

L'esatta quantità di alcol consumato per danneggiare il fegato, gli scienziati non lo sanno, si ritiene che sia individuale per ogni persona. Secondo gli studi, è stato stabilito che il consumo quotidiano di alcol, anche in dosi minime, può portare a insufficienza epatica.

Quali malattie del fegato possono svilupparsi?

L'abuso sistemico di bevande alcoliche può portare a un gran numero di malattie epatiche, sia acute che croniche. La maggior parte di loro sono trattati male.

Le donne sono più inclini al danno epatico alcolico tossico. Inoltre, le donne hanno più spesso dipendenza dall'alcol, bevono più velocemente.

Qui di seguito sono le patologie epatiche che possono essere attivate dall'alcol.

Epatopatia grassa del fegato

Questa malattia non è acuta. Per diversi anni, potrebbe non manifestarsi con assolutamente nessun sintomo e segni clinici. A causa del consumo costante di bevande alcoliche, le cellule epatiche iniziano a essere gradualmente sostituite dal tessuto grasso. Le persone in sovrappeso o obese sono più inclini a questo danno al fegato.

  • sensazione di disagio e pesantezza nell'ipocondrio destro;
  • nausea e vomito frequenti;
  • ossidazione della pelle;
  • indebolimento della sedia, sviluppo della disbiosi;
  • aumento della flatulenza;
  • visione offuscata, una goccia nella sua acutezza.

Una persona potrebbe non prestare attenzione ai suddetti sintomi per anni, riferendosi a "cattiva ecologia e condizioni climatiche". Con l'uso continuato di alcol, questa malattia può trasformarsi in insufficienza epatica e cirrosi.

Epatite alcolica

L'epatite alcolica può essere acuta e cronica. I medici la confrontano con l'epatite virale, in quanto si osserva un danno non meno grave al fegato. Inizia a svilupparsi lentamente e gradualmente, una persona di 5-10 anni può non prestare attenzione a lui e incolpare i sintomi per qualsiasi altro problema. Le caratteristiche di questa malattia sono elencate di seguito:

  • Perdita di peso graduale e irragionevole. In questo caso, una persona perde appetito, diminuisce l'efficienza, c'è una forte debolezza, affaticamento.
  • Bruciore di stomaco e eruttazione con un sapore aspro, che aumenta dopo aver bevuto o mangiato cibi fritti o grassi.
  • Nausea frequente o persistente, possono verificarsi episodi di vomito. Una persona è periodicamente preoccupata per il mal di stomaco.
  • Dolore doloroso e intermittente nell'ipocondrio destro.
  • Ittero (ingiallimento) della sclera, membrane mucose. Quando la malattia passa allo stadio acuto, l'intera pelle diventa gialla e può apparire una pelle pruriginosa e insopportabile.
  • Quando la palpazione è determinata dall'aumento delle dimensioni del fegato, sporge da sotto l'arco costale.

cirrosi

La cirrosi è la malattia epatica più sfavorevole che è incurabile. Inizialmente, procede senza un quadro clinico pronunciato, i suoi sintomi assomigliano a epatite alcolica. Con la progressione del danno al fegato, cominciano a comparire i seguenti segni:

  • pesantezza nell'ipocondrio destro;
  • l'apparizione di "stelle" vascolari nella parte superiore del tronco;
  • dolore negli statuti;
  • prurito della pelle;
  • tendenza a sanguinamento delle gengive, fragilità dei vasi sanguigni;
  • ascite.

Molto spesso, i pazienti con cirrosi muoiono a causa dello sviluppo di sanguinamento dalle vene dilatate dell'esofago.

Con la cirrosi epatica si osserva un'insufficienza epatica acuta. In questo contesto, possono svilupparsi encefalopatia e coma epatico. Tutte queste condizioni hanno una prognosi sfavorevole.

L'epatite alcolica e la cirrosi epatica possono portare allo sviluppo di lesioni tumorali del fegato. Solo la diagnosi precoce di queste patologie e la cessazione dell'uso di alcol da parte di una persona possono proteggerlo dal cancro al fegato.

Cosa fare se si hanno sintomi di malattia del fegato

Con lo sviluppo del minimo sospetto di patologia epatica, una persona dovrebbe immediatamente smettere di bere alcolici, se necessario, questo può essere fatto con l'aiuto di narcologi, gruppi di supporto anonimi. Quindi è necessario, senza indugio, consultare un medico. Questo può essere un terapeuta o un epatologo.

Per identificare la patologia epatica, dovrai sottoporti ad un esame dettagliato. Con esso, il medico sarà in grado di diagnosticare, determinare l'entità del danno al tessuto epatico e prescrivere il trattamento individuale appropriato.

Lo screening per il sospetto danno epatico include le seguenti tecniche di laboratorio e strumentali:

  • Analisi biochimica del sangue per bilirubina, ALT, AST, frazioni proteiche e fosfatasi alcalina. Questi marcatori mostrano lo stato funzionale del fegato e la presenza di un processo infiammatorio in esso.
  • L'esame ecografico del fegato ci consente di stimare le sue dimensioni, l'omogeneità della struttura.
  • Coagulogramma: un esame del sangue che consente di identificare le violazioni nella coagulazione del sangue.
  • Analisi generale dettagliata delle urine. Grazie a lui, puoi vedere la presenza del processo infiammatorio, la presenza di anemia.
  • Elastometria del fegato sul dispositivo "Fibroscan" consente di determinare con precisione la condizione di questo organo, diagnosticare la cirrosi.
  • Gli esami del sangue per l'epatite virale sono necessari per escludere queste malattie. Poiché il quadro clinico dell'alcool e dell'epatite virale è pressoché identico, è necessario identificare la causa del processo patologico in laboratorio.

Si noti che i pazienti infetti da epatite virale sono più soggetti a danni al fegato alcolici. Con questa malattia virale è severamente vietato bere alcolici, anche in piccole quantità.

L'uso sistemico di alcol influisce negativamente sullo stato del fegato. La lesione di questo organo può verificarsi lentamente e asintomaticamente per un lungo periodo di tempo. Quando compaiono i primi segni di malattia del fegato, dovresti smettere di bere alcol e cercare aiuto medico. Il medico effettuerà un esame, prescriverà gli esami necessari, dopodiché inizierà il trattamento. Ma se il paziente continua ad usare l'alcol, la terapia sarà inefficace, la malattia del fegato progredirà.

L'effetto dell'alcol sul fegato: cosa devi sapere

Il fegato è uno degli organi più importanti del corpo umano dopo il cervello e il cuore. Il fegato svolge molte funzioni, supportando l'attività vitale dell'intero organismo. Molte persone sanno che il consumo eccessivo di alcol porta allo sviluppo di malattie del fegato, ma la mancanza di comprensione delle persone sul perché e come ciò accade e su come esattamente gli effetti dannosi dell'alcol sul fegato sono espressi è una causa di trascuratezza della propria salute. La piena consapevolezza degli effetti negativi dell'alcol sul fegato può aiutare a riconsiderare le loro opinioni sul consumo di alcol e ad essere più attenti alla loro salute.

Il fegato è il "guardiano" del corpo

La funzione principale della più grande ghiandola situata nella cavità addominale umana - il fegato - è la neutralizzazione delle sostanze tossiche. Il fegato purifica il sangue dalle sostanze nocive, per il giorno attraverso il filtro passa oltre 720 litri di sangue.

Questo corpo è chiamato il "laboratorio chimico" più importante nel corpo umano. È il fegato che è responsabile della produzione di enzimi che sono così importanti per la normale digestione.

Il "laboratorio" consiste di 100 miliardi di epatociti (senza cellule ausiliarie), che processano alcune sostanze ventiquattr'ore su ventiquattro e sintetizzano vitamine.

Un fegato sano fornisce al corpo una forte immunità.

Nel fegato, sotto l'influenza di un enzima chiamato alcol deidrogenasi, l'etanolo viene decomposto in acqua e carbonio, che sono completamente innocui per il corpo.

E infine, il fegato ha una capacità unica di guarire se stesso. Ma il rinnovamento cellulare avviene in condizioni favorevoli e fino a un certo punto. Nelle persone che spesso abusano di alcol, il grado di danno d'organo è così grande che il suo completo recupero diventa quasi impossibile.

Alcol e malattie del fegato

Il primo "ostacolo" nel percorso dell'etanolo a cervello, cuore, pancreas, reni e altri organi vitali è il fegato. Serve come un filtro che assorbe l'alcol e i suoi prodotti di decadimento, quindi gli epatociti (cellule epatiche) vengono colpiti per primi.

L'abuso di alcol - anche per diversi giorni - può contribuire alla formazione di tessuto adiposo nel fegato. Una condizione simile in medicina è chiamata steatosi epatica o degenerazione grassa del fegato. La steatosi è considerata la fase più precoce della malattia del fegato associata a frequenti bevute. Questo è il più comune disturbo epatico legato all'alcol. Con un eccesso di tessuto adiposo, il funzionamento del fegato diventa più complicato, a causa del quale il corpo diventa vulnerabile allo sviluppo di processi infiammatori così pericolosi come, per esempio, l'epatite alcolica.

Quanto alcol è necessario bere per provocare un danno al fegato, gli scienziati non lo sanno, questo numero è individuale per ogni persona. Tuttavia, gli studi dimostrano che anche dosi minime di alcool con uso quotidiano portano allo sviluppo di insufficienza epatica.

Nella maggior parte dei casi, l'epatite alcolica si sviluppa in modo asintomatico, senza segni evidenti. Tuttavia, la malattia può essere accompagnata da febbre, nausea, perdita di appetito, dolore addominale e persino confusione. Se la gravità dell'epatite alcolica aumenta, il fegato aumenta di dimensioni e vi è ittero, tendenza al sanguinamento e alterazione della coagulazione del sangue (coagulazione del sangue).

Secondo i risultati della ricerca, il sesso più debole è più suscettibile al danno epatico alcolico tossico. Inoltre, è più probabile che le donne diventino dipendenti dall'alcol e bevano più rapidamente.

Bere pesante causa un'altra grave malattia del fegato - fibrosi. L'essenza della malattia è l'accumulo di tessuto cicatriziale nel corpo. L'effetto dell'alcol sul fegato porta a un cambiamento delle sostanze chimiche necessarie per distruggere e rimuovere questo tessuto cicatriziale. Ciò ha un effetto negativo sulle funzioni del corpo.

Se una persona continua ad abusare di alcol durante la fibrosi epatica, l'eccesso di tessuto cicatriziale si accumula nel tempo, portando allo sviluppo della cirrosi epatica - distruzione lenta e irreversibile dell'organo. La cirrosi impedisce l'implementazione di tali funzioni critiche della ghiandola come la rimozione di sostanze tossiche dal sangue, il controllo delle infezioni e l'assorbimento dei nutrienti.

Un fegato indebolito dalla cirrosi smette di funzionare normalmente e aumenta la probabilità di varie complicanze: ittero, resistenza all'insulina, diabete di tipo 2 e persino cancro al fegato.

Questo è lo scenario per coloro che non sanno o non capiscono fino in fondo in che modo l'alcol influisce sul fegato e spesso si interessano molto alle bevande alcoliche.

Possibilità di recupero

La propensione individuale di una persona a sviluppare malattie epatiche alcoliche dipende da molti fattori di rischio, tra cui: ereditarietà e genere, disponibilità di bevande alcoliche, costumi sociali del consumo di alcol e persino alimentazione. Secondo le statistiche, circa una persona su cinque che abusa di alcool soffre di epatite alcolica, mentre una su quattro avrà la cirrosi epatica.

L'effetto dell'alcol sul fegato è dovuto al fattore tempo: più breve è il periodo di consumo di alcol, maggiore è la probabilità di un completo recupero. Nella lotta contro l'epatite alcolica, la cosa principale è eliminare la causa della malattia. Questo significa abbandonare completamente tutto l'alcol.

I cambiamenti dello stile di vita possono aiutare a curare le malattie epatiche alcoliche. Una delle misure principali è astenersi dall'alcol. Un divieto di alcol impedirà ulteriori danni all'organo. Fumo, sovrappeso e scarsa nutrizione sono anche fattori che contribuiscono allo sviluppo della malattia epatica alcolica. Per monitorare costantemente le tue condizioni, è molto importante abbandonare le cattive abitudini e migliorare la tua dieta. Se la malattia, come la cirrosi, viene trascurata, solo un trapianto di fegato può diventare l'unico trattamento e un'opzione salvavita.

L'effetto negativo dell'alcol sul fegato

Il fegato degli alcolisti dopo aver bevuto lavora in condizioni molto difficili e al limite delle sue capacità fisiologiche. E poiché è responsabile di molti dei processi che avvengono nel corpo, il bere viola il loro corso naturale. Questo organo è notevole in quanto svolge la maggior parte del lavoro di disintossicare il corpo, che ne ha bisogno dopo aver bevuto alcolici. Circa l'effetto negativo dell'alcol sul fegato, abbiamo sentito molto, probabilmente tutto, e di cosa si tratta, diamo un'occhiata all'articolo.

Fisiologia dei processi nel fegato

Prima di apprendere come l'alcol influisce sul fegato, brevemente sul lavoro del corpo stesso. Il fegato per mezzo di tre enzimi basici decompone le molecole di alcol etilico in costituenti più semplici e meno pericolosi (alcol deidrogenasi) mediante la sua ossidazione forzata. Inoltre, gli enzimi prendono il carico principale sulla disintossicazione, una parte più piccola del lavoro (dal 10 al 50% in situazioni critiche) viene eseguita dal cosiddetto sistema di ossidazione dell'etanolo. Ed è usato principalmente in casi di avvelenamento molto forte, e quando una persona mangia dolci in porzioni enormi. Anche nelle cellule del fegato è l'enzima catalasi, la cui quota è dell'ordine di un paio per cento del lavoro sulla degradazione degli alcoli e di altre tossine.

Dopo la trasformazione dell'alcol nel corpo umano in acetaldeide, questa sostanza si decompone in acido acetico, che temporaneamente diventa una componente dei processi metabolici nel corpo, quindi viene distrutta dal fegato e viene eliminata.

Danno epatico da molecole di C.2H5OH

Sebbene il fegato sia noto per i processi di rigenerazione più vigorosi tra tutti gli organi, spesso diventa impotente per avvelenamenti frequenti e / o gravi. E più lontano, più è esposto all'alcol. L'effetto dell'alcol sul fegato provoca i seguenti processi, trasformandosi in gravi malattie.

  • Squilibrio e processi metabolici che si verificano negli epatociti. Ciò si riflette nella sintesi di molte proteine ​​e colesterolo, nella trasformazione degli idrocarburi e nell'intensità della disintossicazione.
  • Il lavoro attivo del fegato di una persona si esaurisce rapidamente, motivo per cui viene ridotta la quantità di enzima responsabile della degradazione di etanolo. Ciò riduce l'efficacia della lotta contro l'avvelenamento e le capacità immunitarie del corpo, concentrate nel fegato.
  • La rinascita del tessuto epatico causa una patologia acuta che porta alla distrofia grassa: gli organelli cellulari si deformano lentamente, il citoplasma si riempie di grasso, cessando di soddisfare una parte dei suoi obblighi.

Gli effetti dell'assunzione prolungata di alcol

Il consumo frequente di bevande alcoliche causa tre principali malattie che interessano il fegato:

  • cirrosi;
  • l'epatite;
  • la distrofia.

Il primo si fa sentire la degenerazione grassa. Si esprime in sensazione disgustosa, pesantezza nella parte destra e dolore acuto quando si preme o si tocca il fegato. Epatite L'alcol è l'aspetto e lo sviluppo di processi infiammatori nel fegato a causa della somministrazione sistematica di alcool etilico a grandi dosi. Più debole è il corpo, maggiore è la dose e la frequenza di assunzione, maggiore è il grado e la velocità del danno d'organo.

Secondo le statistiche, la maggioranza prevalente di alcolisti con esperienza di circa 4-5 anni soffre di epatite, che è stata presa in media da circa 25 g di vodka al giorno.

Con la progressione della malattia, si sviluppa in cirrosi. Soffrono circa il 40% degli alcolisti cronici con un'esperienza di 7-8 anni e circa la metà delle persone che bevono

10 anni. La malattia è caratterizzata da necrosi del tessuto epatico, un aumento del suo volume, dolore alto, l'aspetto di una tonalità gialla della pelle. A causa della manifestazione e dell'attitudine ben nota di coloro che bevono per la salute, nascosti per la coscienza, la cirrosi si trova spesso negli ultimi stadi, quando la medicina moderna ha poco da offrire per salvare la vita del paziente. E anche dopo la cessazione del consumo di alcol, il processo di rigenerazione degli organi è praticamente impossibile.

Recupero del fegato con danni minori

Improvvisamente, dopo aver letto le informazioni di cui sopra, qualcuno penserà di nuovo, e deciderà di sbarazzarsi della dipendenza da alcol e ripristinare il fegato e tutto il corpo dopo l'ubriachezza in generale, prestare attenzione ai farmaci venduti attraverso Internet. La loro specificità risiede nel complesso effetto sull'eliminazione della dipendenza e il ripristino di cellule e sistemi danneggiati. Oltre all'azione dei farmaci, il fegato dovrebbe "facilitare" la vita all'inizio: rinunciare a cibi dolci e grassi e mangiare un minimo di alimenti sintetici, sostituendoli con cibi sani.

L'effetto dell'alcol sul fegato

La malattia epatica è una delle principali cause di morbilità e morte. Un gran numero di persone soffre di malattie del fegato causate dall'alcol. Di norma, la malattia del fegato colpisce coloro che abusano gravemente di alcol per molti anni.

Sebbene molti di noi sappiano che l'eccessivo consumo di alcol porta allo sviluppo di malattie del fegato, potremmo non sapere perché questo accade. Comprendere la connessione tra alcol e fegato ti aiuterà a fare una scelta più informata sul bere e a controllare meglio la tua salute.

Funzione epatica:

Il tuo fegato sta lavorando duramente per mantenere il tuo corpo in condizioni lavorative e salutari. Memorizza energia e sostanze nutritive. Il fegato produce proteine ​​ed enzimi del corpo che vengono utilizzati per il suo funzionamento e la lotta contro le malattie. Elimina inoltre il corpo da sostanze che possono essere pericolose, anche da alcol.

Il fegato distrugge la maggior parte dell'alcol consumato dall'uomo. Ma il processo di distruzione dell'alcol etilico crea tossine ancora più tossiche rispetto all'alcool stesso. Questi prodotti metabolici danneggiano le cellule del fegato, favoriscono l'infiammazione e indeboliscono i meccanismi naturali di difesa del corpo. Alla fine, questi problemi possono disturbare il metabolismo del corpo e compromettere il funzionamento di altri organi.

Poiché il fegato svolge un ruolo così importante nella disintossicazione dell'alcol, è particolarmente vulnerabile ai danni causati dall'eccesso di alcol.

Conseguenze dell'abuso di alcol:

stadio causato da alcol, danni al fegato

Degenerazione grassa del fegato

La deposizione di tessuto adiposo provoca un aumento del fegato.

L'astinenza persistente dall'alcool può portare al pieno recupero.

Fibrosi epatica

Il tessuto cicatriziale si forma.

Il recupero è possibile, ma il tessuto cicatriziale rimane.

Cirrosi epatica

Il tessuto connettivo tentacolare distrugge il tessuto epatico.

Bere pesante - anche per diversi giorni - può portare alla deposizione di tessuto adiposo nel fegato. Questa condizione, chiamata steatosi del fegato o degenerazione grassa del fegato, è la fase più antica della malattia epatica alcolica e il disturbo epatico più comune causato dall'alcol.

L'eccesso di tessuto adiposo complica il funzionamento del fegato e lo rende vulnerabile allo sviluppo di pericolosi processi infiammatori, come l'epatite alcolica.

In alcune persone, l'epatite alcolica non è accompagnata da segni evidenti. Tuttavia, in altri casi può causare febbre, nausea, perdita di appetito, dolore addominale e persino confusione.

Con l'aumento della gravità dell'epatite alcolica, aumenta pericolosamente la dimensione del fegato e provoca ittero, una tendenza al sanguinamento e un disturbo emorragico.

Un'altra malattia del fegato associata al consumo eccessivo di alcol è la fibrosi, che porta all'accumulo di tessuto cicatriziale nel corpo. L'alcol cambia le sostanze chimiche nel fegato necessarie per distruggere e rimuovere questo tessuto cicatriziale. Di conseguenza, la funzionalità epatica è compromessa.

Se continui a bere, questo eccesso di tessuto cicatriziale si accumula e porta a una malattia chiamata cirrosi del fegato, che è la lenta distruzione dell'organo. La cirrosi interrompe le prestazioni delle funzioni critiche del fegato, incluso il controllo delle infezioni, la rimozione di sostanze nocive dal sangue e l'assorbimento di sostanze nutritive.

Dopo che la cirrosi compromette il funzionamento del fegato, possono verificarsi varie complicazioni, tra cui ittero, resistenza all'insulina, diabete di tipo 2 e persino cancro al fegato.

I fattori di rischio - che vanno dall'ereditarietà e genere, alla disponibilità di bevande alcoliche, alle abitudini sociali del bere e persino alla nutrizione - possono influenzare la propensione individuale di una persona a sviluppare malattie epatiche alcoliche. Le statistiche mostrano che circa una persona su cinque che abusa di alcool svilupperà un'epatite alcolica, mentre una su quattro svilupperà la cirrosi epatica.

Sappi che c'è un lato positivo:

La buona notizia è che i vari cambiamenti dello stile di vita possono aiutare nel trattamento della malattia epatica alcolica. Il più importante di questi cambiamenti è l'astinenza dalle bevande alcoliche. Evitare l'alcol aiuterà a prevenire ulteriori danni al fegato. Fumo, obesità e scarsa nutrizione: tutti questi fattori contribuiscono alla malattia epatica alcolica. Per tenere sotto controllo le malattie del fegato, è molto importante smettere di fumare e migliorare la propria dieta. Ma quando malattie come la cirrosi vengono trascurate, un trapianto di fegato può essere l'unica opzione di trattamento.

Come l'alcol colpisce il fegato

Il fegato è uno degli organi più sorprendenti nel nostro corpo umano. È responsabile del normale flusso di un enorme numero di processi metabolici e di altro tipo, senza i quali una persona non sopravviverà. E allo stesso tempo, abusando di bere, spesso non pensiamo nemmeno che così facendo noi stessi tritiamo il ramo su cui ci sediamo inaffidabili. Qual è l'espressione del negativo e spesso pericoloso per la vita e gli effetti sulla salute dell'alcol sul fegato?

Le proprietà uniche del fegato

Il fegato nella sua importanza per il corpo può competere con il cuore, perché:

  • Questo è il più importante "laboratorio chimico" di tutto ciò che è nel nostro corpo,
  • Durante il giorno, il fegato filtra più di 720 litri di sangue,
  • Il corpo stesso è costituito da oltre 300 miliardi di epatociti - cellule del fegato, che trasformano alcune sostanze ventiquattr'ore su ventiquattro in altre, tra cui la sintesi di vitamine,
  • Il fegato è responsabile della produzione di enzimi necessari per la normale digestione e allo stesso tempo neutralizza il cibo e altri veleni e tossine,
  • Questo straordinario organo ha una capacità unica di auto-guarigione in condizioni favorevoli, ma, naturalmente, ad un certo limite - spesso i bevitori portano il fegato a un tale livello di distruzione che il suo completo recupero non è più possibile.
  • È il fegato, che svolge pienamente le sue funzioni, fornisce al corpo una forte immunità.
  • E infine, è nel fegato che l'etanolo si disintegra in acqua e carbonio innocui sotto l'influenza dell'enzima alcol deidrogenasi.

L'effetto dannoso dell'alcol sul fegato

Il fegato, nonostante la sua capacità di guarire se stesso, di solito diventa indifeso contro una quantità eccessiva di alcol ubriaco, e come risultato succede quanto segue:

  1. I processi metabolici bilanciati che si verificano negli epatociti sono compromessi - di conseguenza, il metabolismo dei grassi cambia drasticamente e il lavoro degli epatociti viene disturbato.
  2. Spesso, il tessuto epatico sotto l'influenza di una quantità eccessiva di alcol rinasce - si sviluppa un processo patologico che porta alla degenerazione grassa. Succede in questo modo: i componenti strutturali (organelli) di ciascuna cellula epatica iniziano a deformarsi, il nucleo della cellula cambia posizione a causa del fatto che il citoplasma si riempie di grasso. Nel corso del tempo, la cellula cresce di dimensioni e quasi completamente cessa di svolgere le sue funzioni.
  3. A causa dell'esaurimento delle cellule del fegato dovuto alla ridotta produzione di alcol deidrogenasi (l'enzima responsabile della scissione dell'alcol), le proprietà protettive del fegato si deteriorano e, di conseguenza, cessa di fornire un alto livello di immunità - il corpo si indebolisce e diventa vulnerabile a molte infezioni e virus.
  4. Di conseguenza, la degenerazione grassa causa processi infiammatori e, a sua volta, causa epatite alcolica e cirrosi.

Come ripristinare il fegato danneggiato da alcol

Nei primi stadi dell'alcolismo, questo straordinario corpo autorigenerante è ancora in grado di tornare alla normalità, quindi l'unico modo per aiutarlo è smettere completamente di bere bevande alcoliche e sedersi su una dieta parsimoniosa senza cibi grassi, piccanti, salati e fritti.

Se una persona ha consumato una quantità eccessiva di alcol nel corso degli anni - il fegato può essere distrutto così tanto che non si tratta di una guarigione completa. Tuttavia, è abbastanza possibile fermare la distruzione e sostenere l'organo - sul sito del tessuto connettivo degli epatociti morti si forma, che sugli ultrasuoni sembra cicatrici.

Infine, se l'intossicazione da alcol cronica ha raggiunto il suo apogeo, si sviluppano steatosi grassa, cirrosi, epatomegalia alcolica adattativa e altre malattie. Il fegato smette di svolgere le sue funzioni protettive e altre funzioni. Di conseguenza, tutto il corpo soffre - la digestione si deteriora, diminuisce l'immunità, i processi metabolici sono disturbati, una persona diventa debole e molto vulnerabile.

Effetti dell'abuso di alcol

A seconda dell'impatto, le conseguenze del consumo eccessivo di bevande alcoliche possono essere classificate:

1. Interno - problemi di salute

  • Violazione del sistema nervoso centrale (aggressività, depressione, frequenti sbalzi d'umore, perdita di autocontrollo, disattenzione);
  • disabilità;
  • L'emergere di tumori maligni (cancro del fegato, stomaco, pancreas, polmone);
  • Violazione del muscolo cardiaco - tachicardia, mancanza di respiro, cardiomiopatia.
  • Danno epatico - epatite, fibrosi, cirrosi.

2. Esterni: incidenti, incidenti domestici, aumento dei tassi di criminalità, costi economici (indennità di disoccupazione), ecc.

Gli scienziati leader nel mondo hanno dimostrato che l'alcol è il più pericoloso per il fegato. Recenti studi hanno dimostrato che l'ingestione di 10 g di alcol distrugge fino a 150 cellule epatiche, e questo è solo un bicchiere di birra. Per lo sviluppo di malattie croniche della ghiandola è sufficiente bere alcolici per 5-7 anni. Nel caso della presenza di malattie concomitanti (sovrappeso, epatite, predisposizione genetica), il lasso di tempo è ridotto di 2 volte e il trattamento è ritardato e complicato.

Il cui fegato è meno protetto

Come accennato in precedenza, anche una piccola dose influisce negativamente sul lavoro della ghiandola. Grazie alle straordinarie proprietà rigeneranti, non notiamo quasi nessun guasto. Ma come si suol dire "goccia a goccia e pietra levigata". Il colpo sistematico di alcol porta ad un rallentamento nella ricostruzione delle cellule della ghiandola e la formazione di tessuto cicatriziale, che contribuisce allo sviluppo di gravi malattie.

Studi a lungo termine hanno dimostrato che i più a rischio di danni agli organi dovuti all'alcolismo sono:

• Adolescenti di 14-22 anni;

• Ragazze 16-30 anni;

• Pazienti che assumono potenti farmaci (anabolizzanti, analgesici, antidolorifici, ghetto bloccanti, farmaci che riducono i livelli di zucchero, ecc.);

• persone in sovrappeso;

• Pazienti con diagnosi di malattie dell'apparato digerente, malattie croniche dell'organo (epatite virale, epatite), diabete mellito.

• persone con disturbi psico-emotivi (stress, depressione);

• Persone cresciute in una famiglia sfavorevole.

Danno al fegato in più fasi

C'è un intero elenco di malattie, la cui causa principale è l'alcolismo. Il danno causato da queste patologie può essere suddiviso in 3 fasi: degenerazione grassa del fegato, fibrosi e cirrosi. Considerali in dettaglio.

Fase 1: fegato grasso

La degenerazione o l'epatite grassa è una malattia cronica non infiammatoria causata da un disturbo metabolico negli epatociti (cellule), che provoca la sostituzione di cellule sane con tessuto adiposo. La malattia appartiene alla categoria dei reversibili. La malattia viene diagnosticata con la stessa probabilità che nelle donne e negli uomini di età compresa tra 30 e 50 anni.

La patologia ha un lungo processo di sviluppo. Durante 5-6 anni il paziente potrebbe non avvertire alcun cambiamento. Successivamente, c'è un brusco salto, in cui il paziente ha cambiamenti patologici non solo nel fegato, ma anche negli organi di accompagnamento. Il paziente può lamentarsi di: affaticamento costante; scarso benessere generale; distrazione; dolore nell'ipocondrio destro, che si estende fino all'addome superiore; la comparsa di macchie sulla pelle. Alla palpazione, il medico può rilevare un aumento significativo del fegato (il più delle volte il settore in alto a destra). Un esame del sangue mostrerà alti livelli di bilirubina, colesterolo e trigliceridi.

Spesso, la terapia in questa fase consiste nel prescrivere una dieta, evitare l'alcol e pulire il fegato con preparati contenenti aminoacidi.

2o stadio - fibrosi epatica

La fibrosi epatica è un fenomeno patologico in cui il tessuto cicatriziale cresce intorno alle vene centrali epatiche o dal centro dell'organo lungo i fasci del fegato nel parenchima.

Per diagnosticare la fibrosi è possibile solo con l'aiuto di esame istologico. Sintomaticamente manifestato sotto forma di scarso appetito, nausea, sindromi dolorose, leggera crescita dei capelli, impotenza, ittero, gonfiore, ecc. Un esame del sangue rivelerà lo sviluppo di anemia, una diminuzione dei livelli piastrinici e dei marcatori di transferrina.

Il trattamento viene effettuato con il metodo classico - un complesso di dieta e preparati medici, che sono prescritti per purificare il corpo dalle tossine nocive accumulate, eliminare il danno esistente, ridurre l'infiammazione e saturare il corpo con gli enzimi e le vitamine mancanti.

Il trattamento tardivo della malattia porta allo sviluppo di fibrosi a cirrosi.

3o stadio - cirrosi

  • Uso prolungato di alcol;
  • ereditarietà;
  • La presenza di malattie croniche concomitanti;
  • Sesso femminile;
  • Carenza di vitamine;
  • Eccesso nella dieta di piatti grassi e speziati.

Questa malattia si manifesta dopo 10 anni di consumo. I pazienti lamentano debolezza muscolare, disturbi del sonno, improvvisa perdita di peso, gonfiore, nausea, perdita di appetito, pelle gialla, sclera e mucose. Nelle fasi successive dello sviluppo della malattia vi è un grave prurito cutaneo, sanguinamento delle gengive e dolore, tachicardia, vene varicose, ascite. La cirrosi alcolica è caratterizzata dalla formazione di formazioni di piccolo-limo che possono essere rilevate sugli ultrasuoni.

È impossibile curare completamente la malattia. Il paziente dovrà impegnarsi al massimo per fermare lo sviluppo della patologia e rianimare la ghiandola. Prima di tutto, è necessario liberarsi completamente dalla dipendenza da alcol e solo successivamente iniziare il trattamento farmacologico.

La terapia di una vasta (più del 70%) formazione di tessuto fibroso richiede un intervento chirurgico sotto forma di trapianto.

4 tipi principali di malattie del fegato

Ci sono parecchi tipi di malattie del fegato, ma le principali sono le seguenti:

  1. Malattia di fegato grasso alcolico
  2. Malattia grassa non alcolica
  3. Infezioni virali (epatite)
  4. Disturbi autoimmuni (epatite cronica)

Tutti questi tipi sono in grado di causare danni significativi al fegato, ma parleremo solo di malattie che possono essere causate da un eccessivo consumo di alcol, dal momento che il controllo della quantità di alcol consumato può in molti casi impedire il loro sviluppo.

Bere eccessivo può danneggiare il fegato in due modi.

Le malattie del fegato sono di due tipi: acuta e cronica. Nel primo caso, la malattia si sviluppa sotto l'influenza di alcuni fattori nel giro di pochi mesi, nel secondo - diversi anni.

Per quanto riguarda i fattori provocatori, ce ne sono molti, compreso un consumo eccessivo di alcol, che porta allo sviluppo di malattie epatiche alcoliche. In realtà, gli scienziati non hanno ancora stabilito perché una grande quantità di alcol provoca danni al fegato, ma tra le possibili cause sono le seguenti:

  1. Stress ossidativo Quando il fegato scompone l'alcol, la reazione chimica che accompagna questo processo danneggia le sue cellule. Questo può in seguito portare a infiammazione e cicatrici, poiché il fegato proverà a riprendersi.
  2. Tossine nei batteri intestinali L'alcol può disturbare l'intestino, permettendo alle tossine dei batteri intestinali di entrare nel fegato e causare tutte le stesse infiammazioni e cicatrici.

Bere alcol aumenta le possibilità di sviluppare malattie del fegato, questo è un dato di fatto. Allo stesso tempo, non ci sono dosaggi specifici, il cui eccesso influirà significativamente sulle possibilità di sviluppo di problemi rilevanti. Finora, tutti gli studi hanno stabilito solo una relazione diretta tra la quantità di alcol consumata e la probabilità di sviluppare una malattia del fegato.

Altri fattori di rischio includono:

  • Dipendenza da alcol In media, 7 persone su 10 con malattia epatica alcolica soffrono di dipendenza da alcol.
  • Sesso femminile Apparentemente, questo è dovuto alle peculiarità dell'assorbimento di alcol da parte del corpo femminile.
  • Sovrappeso. I chili in più possono esacerbare molti dei meccanismi di danno al fegato dall'uso eccessivo di alcol.

L'eccessivo consumo di alcol fa sì che il fegato cresca di dimensioni e ridurne la quantità aiuta a riportarlo alle sue dimensioni normali.

Il fegato trasforma lo zucchero in grasso e lo immagazzina per la conservazione per un uso successivo, se necessario. Quindi, l'alcol influenza direttamente il modo in cui il fegato distribuisce il grasso, causandone la deposizione all'interno delle cellule del fegato stesso.

Quando ciò accade, puoi sentire un leggero disagio all'addome, a causa di un aumento delle dimensioni del fegato. Potresti anche sentirti poco bene e perdere appetito. Per determinare la presenza di malattia del fegato grasso può essere utilizzato un esame del sangue.

Determinazione della gravità della malattia del fegato: sintomi

Infatti, le persone possono danneggiare il fegato per 20 anni senza provare particolari problemi.

I primi sintomi di malattia del fegato includono:

Ma i sintomi delle fasi successive sono più gravi, ed è impossibile non notarli. Tra quelli:

  • Sanguinamento intestinale
  • Lividi facili
  • Stanchezza aumentata
  • Ittero (ingiallimento della pelle)
  • Ipersensibilità all'alcool e ai farmaci, poiché il fegato semplicemente non può elaborarli
  • pizzicore
  • Cancro al fegato
  • Gonfiore delle gambe o gonfiore
  • Vomito sanguinante
  • Debolezza, perdita di appetito

In caso di cirrosi, il rifiuto dell'alcool è un punto obbligatorio di trattamento, altrimenti il ​​fegato smetterà di funzionare, portando alla morte. Nei casi particolarmente gravi, il trapianto di fegato può essere l'unica opzione di trattamento, dopo di che l'alcol non può essere bevuto per almeno 3 mesi.

Se non si fa ritardare il trattamento, i problemi al fegato indotti dall'alcol possono essere invertiti.

Prima di tutto, stiamo parlando di una significativa riduzione della quantità di alcol consumata, grazie alla quale è possibile invertire il danno causato nelle fasi precedenti.

Se viene diagnosticata la cirrosi, la prognosi dipenderà in parte dal fatto che la persona continui a bere. Se il paziente non rifiuta l'alcol, presto si sentirà molto peggio e morirà molto più velocemente. È molto importante capire che non è mai troppo tardi per smettere di bere, anche con la cirrosi.

Controllo dei consumi

La probabilità di sviluppare problemi epatici indotti dall'alcol può essere significativamente ridotta seguendo le raccomandazioni. Ti offriamo tre consigli semplici ed efficaci:

  1. Dividere la dose giornaliera di alcol per 3 giorni o più. Se vuoi imparare a bere di meno, non bere molto alla volta, ma allungare la stessa quantità per diversi giorni della settimana. Prova questo approccio e sarai sorpreso del risultato.
  2. Mangia bene Un'assunzione completa di cibi sani prima di bere alcolici e spuntini a basso contenuto di grassi e non salati al momento ridurrà il tasso di assorbimento dell'alcol. Una dieta sana supporta la funzionalità epatica e svolge un ruolo chiave nella vostra salute.
  3. Guarda cosa e in che quantità bevi. Il fegato non può dirti che sei andato oltre.

La malattia epatica è una delle principali cause di morbilità e morte. Un gran numero di persone soffre di malattie del fegato causate dall'alcol. Di norma, la malattia del fegato colpisce coloro che abusano gravemente di alcol per molti anni.

Sebbene molti di noi sappiano che l'eccessivo consumo di alcol porta allo sviluppo di malattie del fegato, potremmo non sapere perché questo accade. Comprendere la connessione tra alcol e fegato ti aiuterà a fare una scelta più informata sul bere e a controllare meglio la tua salute.

Funzione epatica:

Il tuo fegato sta lavorando duramente per mantenere il tuo corpo in condizioni lavorative e salutari. Memorizza energia e sostanze nutritive. Il fegato produce proteine ​​ed enzimi del corpo che vengono utilizzati per il suo funzionamento e la lotta contro le malattie. Elimina inoltre il corpo da sostanze che possono essere pericolose, anche da alcol.

Il fegato distrugge la maggior parte dell'alcol consumato dall'uomo. Ma il processo di distruzione dell'alcol etilico crea tossine ancora più tossiche rispetto all'alcool stesso. Questi prodotti metabolici danneggiano le cellule del fegato, favoriscono l'infiammazione e indeboliscono i meccanismi naturali di difesa del corpo. Alla fine, questi problemi possono disturbare il metabolismo del corpo e compromettere il funzionamento di altri organi.

Poiché il fegato svolge un ruolo così importante nella disintossicazione dell'alcol, è particolarmente vulnerabile ai danni causati dall'eccesso di alcol.

Conseguenze dell'abuso di alcol:

stadio causato da alcol, danni al fegato

Degenerazione grassa del fegato

La deposizione di tessuto adiposo provoca un aumento del fegato.

L'astinenza persistente dall'alcool può portare al pieno recupero.

Fibrosi epatica

Il tessuto cicatriziale si forma.

Il recupero è possibile, ma il tessuto cicatriziale rimane.

Cirrosi epatica

Il tessuto connettivo tentacolare distrugge il tessuto epatico.

Bere pesante - anche per diversi giorni - può portare alla deposizione di tessuto adiposo nel fegato. Questa condizione, chiamata steatosi del fegato o degenerazione grassa del fegato, è la fase più antica della malattia epatica alcolica e il disturbo epatico più comune causato dall'alcol.

L'eccesso di tessuto adiposo complica il funzionamento del fegato e lo rende vulnerabile allo sviluppo di pericolosi processi infiammatori, come l'epatite alcolica.

In alcune persone, l'epatite alcolica non è accompagnata da segni evidenti. Tuttavia, in altri casi può causare febbre, nausea, perdita di appetito, dolore addominale e persino confusione.

Con l'aumento della gravità dell'epatite alcolica, aumenta pericolosamente la dimensione del fegato e provoca ittero, una tendenza al sanguinamento e un disturbo emorragico.

Un'altra malattia del fegato associata al consumo eccessivo di alcol è la fibrosi, che porta all'accumulo di tessuto cicatriziale nel corpo. L'alcol cambia le sostanze chimiche nel fegato necessarie per distruggere e rimuovere questo tessuto cicatriziale. Di conseguenza, la funzionalità epatica è compromessa.

Se continui a bere, questo eccesso di tessuto cicatriziale si accumula e porta a una malattia chiamata cirrosi del fegato, che è la lenta distruzione dell'organo. La cirrosi interrompe le prestazioni delle funzioni critiche del fegato, incluso il controllo delle infezioni, la rimozione di sostanze nocive dal sangue e l'assorbimento di sostanze nutritive.

Dopo che la cirrosi compromette il funzionamento del fegato, possono verificarsi varie complicazioni, tra cui ittero, resistenza all'insulina, diabete di tipo 2 e persino cancro al fegato.

I fattori di rischio - che vanno dall'ereditarietà e genere, alla disponibilità di bevande alcoliche, alle abitudini sociali del bere e persino alla nutrizione - possono influenzare la propensione individuale di una persona a sviluppare malattie epatiche alcoliche. Le statistiche mostrano che circa una persona su cinque che abusa di alcool svilupperà un'epatite alcolica, mentre una su quattro svilupperà la cirrosi epatica.

Sappi che c'è un lato positivo:

La buona notizia è che i vari cambiamenti dello stile di vita possono aiutare nel trattamento della malattia epatica alcolica. Il più importante di questi cambiamenti è l'astinenza dalle bevande alcoliche. Evitare l'alcol aiuterà a prevenire ulteriori danni al fegato. Fumo, obesità e scarsa nutrizione: tutti questi fattori contribuiscono alla malattia epatica alcolica. Per tenere sotto controllo le malattie del fegato, è molto importante smettere di fumare e migliorare la propria dieta. Ma quando malattie come la cirrosi vengono trascurate, un trapianto di fegato può essere l'unica opzione di trattamento.

L'effetto dell'alcol sul cervello

Tutti gli organi soffrono degli effetti negativi dell'alcol. Ma soprattutto i neuroni - le cellule cerebrali. Come l'alcol colpisce il cervello, le persone sono conosciute per la loro euforia, il buon umore e il rilassamento.

Tuttavia, a livello fisiologico in questo momento c'è una distruzione delle cellule della corteccia cerebrale anche dopo piccole dosi di etanolo.

  1. Il normale apporto di sangue al cervello avviene attraverso capillari sottili.
  2. Quando l'alcol entra nel flusso sanguigno, i vasi si restringono e i globuli rossi si attaccano, formando coaguli di sangue. Essi intasano il lume dei capillari del cervello. In questo caso, le cellule nervose sperimentano la fame di ossigeno e muoiono. La persona allo stesso tempo si sente euforica, anche senza sospettare di cambiamenti distruttivi nella corteccia cerebrale.
  3. I capillari da congestione si gonfiano e scoppiano.
  4. Dopo aver bevuto 100 grammi di vodka, un bicchiere di vino o un bicchiere di birra, 8 mila cellule nervose sono permanentemente uccise. A differenza delle cellule del fegato, che possono rigenerarsi dopo che l'alcol è stato cancellato, le cellule nervose del cervello non si rigenerano.
  5. I neuroni morti vengono escreti nelle urine il giorno successivo.

Così, sotto l'influenza dell'alcol sulle navi, si crea un ostacolo alla normale circolazione sanguigna del cervello. Questa è la causa dello sviluppo dell'encefalopatia alcolica, l'epilessia.

Sull'apertura dell'autopsia del cranio dei tossicodipendenti alcolici, i cambiamenti patologici distruttivi nel loro cervello sono regolarmente tracciati:

  • ridurne le dimensioni;
  • livellamento delle convoluzioni;
  • la formazione di vuoti nel sito dei siti morti;
  • fuochi di emorragie puntiformi;
  • la presenza di fluido sieroso nelle cavità del cervello.

Con l'abuso prolungato, l'alcol colpisce la struttura del cervello. Sulla sua superficie si formano ulcere e cicatrici. Sotto una lente d'ingrandimento, il cervello di un alcolizzato sembra una superficie lunare imbevuta di crateri e crateri.

Effetto dell'alcool sul sistema nervoso

Il cervello umano è una specie di pannello di controllo dell'intero organismo. Nella sua corteccia sono i centri di memoria, lettura, parti del corpo del movimento, odore, visione. La distruzione della circolazione sanguigna e la morte delle cellule di qualsiasi centro sono accompagnate dallo spegnimento o indebolimento delle funzioni del cervello. Questo è accompagnato da una diminuzione delle capacità cognitive (cognitive) di una persona.

L'effetto dell'alcol sulla psiche umana si esprime in una diminuzione dell'intelligenza e del degrado della personalità:

  • deterioramento della memoria;
  • diminuzione in QI;
  • allucinazioni;
  • perdita di autocritica;
  • comportamento immorale;
  • discorso incoerente.

Sotto l'influenza dell'alcool sul sistema nervoso umano, le reazioni comportamentali cambiano. Perde modestia, moderazione. Fa quello che non farebbe nella sua mente giusta. Cessa di essere critico delle loro emozioni. Ha momenti di rabbia e rabbia immotivati. La personalità di una persona si degrada in proporzione diretta alla quantità e alla durata del consumo di alcol.

A poco a poco, una persona perde interesse nella vita. Il suo potenziale creativo e lavorativo sta diminuendo. Tutto ciò ha un impatto negativo sulla crescita della carriera e sullo stato sociale.

Polineurite alcolica degli arti inferiori si sviluppa dopo l'uso prolungato di alcol etilico. La sua causa è l'infiammazione delle terminazioni nervose. È associato a una carenza acuta nel corpo delle vitamine del gruppo B. La malattia si manifesta con una sensazione di grave debolezza agli arti inferiori, intorpidimento e dolore ai polpacci. L'etanolo colpisce sia i muscoli che le terminazioni nervose - provoca atrofia dell'intero sistema muscolare, che termina in neurite e paralisi.

Effetto dell'alcool sul sistema cardiovascolare

L'effetto dell'alcol sul cuore è tale che per 5-7 ore funziona sotto carico. Durante l'assunzione di bevande intossicanti il ​​battito cardiaco aumenta, la pressione sanguigna aumenta. La funzione completamente cardiaca viene ripristinata solo in 2-3 giorni, quando il corpo è completamente pulito.

Dopo l'ingresso di alcol nel sangue, i globuli rossi cambiano - sono deformati a causa della rottura delle membrane, si attaccano insieme, formano trombi. Di conseguenza, il flusso sanguigno nei vasi coronarici viene interrotto. Il cuore, cercando di spingere il sangue, aumenta di dimensioni.

La conseguenza dell'influenza dell'alcol sul cuore durante l'abuso sono le seguenti malattie.

  1. Distrofia miocardica. Sul posto delle cellule che sono morte a causa dell'ipossia, si sviluppa il tessuto connettivo, che viola la contrattilità del muscolo cardiaco.
  2. La cardiomiopatia è una conseguenza tipica che si forma in oltre 10 anni di abuso di alcool. Colpisce spesso gli uomini.
  3. Aritmia del cuore
  4. Cardiopatia ischemica - angina. Dopo aver bevuto alcol, aumenta il rilascio di adrenalina e norepinefrina, che aumenta il consumo di ossigeno del muscolo cardiaco. Pertanto, qualsiasi dose può essere la causa dell'insufficienza coronarica.
  5. Il rischio di infarto miocardico nelle persone che bevono è maggiore rispetto agli individui sani, indipendentemente dallo stato dei vasi coronarici del cuore. L'alcol aumenta la pressione, che provoca un infarto e una morte prematura.

La cardiomiopatia alcolica è caratterizzata da ipertrofia (espansione) dei ventricoli del cuore.

I sintomi della cardiomiopatia alcolica sono i seguenti:

  • mancanza di respiro;
  • tosse, spesso di notte, che le persone associano a un raffreddore;
  • stanchezza;
  • dolore nel cuore

La progressione della cardiomiopatia porta allo scompenso cardiaco. L'edema delle gambe, l'ingrossamento del fegato, l'aritmia cardiaca vengono sommati alla mancanza di respiro. Quando il dolore nel cuore delle persone spesso rivela ischemia miocardica subendocardica. Bere alcol provoca anche ipossia - fame di ossigeno del muscolo cardiaco. Poiché l'alcol lascia il corpo per diversi giorni, l'ischemia miocardica persiste per tutto questo tempo.

È importante! Se il giorno dopo l'alcol fa male al cuore, è necessario fare un cardiogramma e consultare un cardiologo.

L'alcol influisce sul ritmo cardiaco. Dopo aver bevuto molto spesso si sviluppano vari tipi di aritmie:

  • tachicardia atriale parossistica;
  • battiti prematuri atriali o ventricolari prematuri;
  • flutter atriale;
  • fibrillazione dei ventricoli, che richiede misure terapeutiche anti-shock (spesso fatali).

La presenza di tali aritmie dopo ingestione di grandi dosi di alcol è chiamato il cuore "festivo". Le aritmie cardiache, in particolare le aritmie ventricolari, sono spesso fatali. Le aritmie possono essere considerate come segni di cardiomiopatia.

L'effetto dell'alcol sul sistema cardiovascolare umano è un fatto scientificamente stabilito e giustificato. Il rischio di queste malattie è direttamente proporzionale all'uso di bevande alcoliche. L'alcol e il prodotto della sua scissione - acetaldeide, hanno un effetto cardiotossico diretto. Inoltre, provoca una carenza di vitamine e proteine, aumenta i lipidi nel sangue. Durante l'intossicazione acuta da alcol, la contrattilità miocardica diminuisce drasticamente, portando a una mancanza di sangue nel muscolo cardiaco. Cercando di compensare la carenza di ossigeno, il cuore aumenta le contrazioni. Inoltre, durante l'intossicazione, la concentrazione di potassio nel sangue diminuisce, che è la causa del disturbo del ritmo, la più pericolosa delle quali è la fibrillazione ventricolare.

L'effetto dell'alcol sulle navi

L'alcol diminuisce o aumenta la pressione sanguigna? - anche 1-2 bicchieri di vino aumentano la pressione sanguigna, specialmente nelle persone con ipertensione. Dopo aver preso alcol nel plasma sanguigno aumenta la concentrazione di catecolamine - adrenalina e noradrenalina, che aumentano la pressione. Esiste un concetto, "effetto dose-dipendente", che mostra come l'alcol influisce sulla pressione arteriosa a seconda della sua quantità: la pressione sistolica e diastolica aumenta di 1 mm Hg con un aumento di etanolo di 8-10 grammi al giorno. Nelle persone che abusano di alcol, il rischio di ipertensione aumenta di 3 volte rispetto ai non bevitori.

In che modo l'alcol influisce sui vasi sanguigni? Capiamo cosa succede alle nostre navi quando beviamo alcolici. L'effetto iniziale dell'alcol sulla parete vascolare si sta espandendo. Ma dopo si verifica uno spasmo. Questo porta all'ischemia dei vasi sanguigni del cervello e del cuore, che porta ad infarto e ictus. L'alcol ha anche un effetto tossico sulle vene in modo tale da disturbare il flusso sanguigno. Questo porta alle vene varicose dell'esofago e alle estremità inferiori. Le persone che abusano delle libagioni spesso hanno sanguinamento dalle vene dell'esofago, che termina con la morte. L'alcol espande o costringe i vasi sanguigni? - Queste sono solo fasi del suo impatto sequenziale, entrambe disastrose.

Il principale effetto dannoso dell'alcol sui vasi sanguigni è legato al modo in cui l'alcol colpisce il sangue. Sotto l'azione dell'etanolo, gli eritrociti si coalizzano. I coaguli di sangue risultanti si sono diffusi in tutto il corpo, bloccando i vasi stretti. Muovendosi attraverso i capillari, il flusso sanguigno è notevolmente ostacolato. Ciò porta a una riduzione dell'afflusso di sangue in tutti gli organi, ma il più grande pericolo è per il cervello e il cuore. Il corpo collega una risposta compensatoria - aumenta la pressione sanguigna per spingere il sangue. Questo porta ad un attacco di cuore, crisi ipertensiva, ictus.

Effetto sul fegato

Non è un segreto come l'alcol abbia un effetto dannoso sul fegato. Lo stadio di estrazione dell'alcol etilico è molto più lungo dell'assorbimento. Fino al 10% di etanolo viene rilasciato nella sua forma pura con saliva, sudore, urina, feci e respiro. Ecco perché, dopo aver bevuto alcolici negli esseri umani, c'è un odore particolare di urina e "fumo" dalla bocca. Il restante 90% di etanolo deve abbattere il fegato. Comporta processi biochimici complessi, uno dei quali è la conversione dell'alcole etilico in acetaldeide. Ma il fegato può decomporre solo circa 1 bicchiere di alcol in 10 ore. L'etanolo non spaccato danneggia le cellule del fegato.

L'alcol influisce sullo sviluppo delle seguenti malattie del fegato.

  1. Obesità del fegato In questa fase il grasso si accumula sotto forma di globuli negli epatociti (cellule epatiche). Nel corso del tempo, si attacca insieme formando vesciche e cisti nella zona della vena porta, che interrompono il movimento del sangue da esso.
  2. Nella fase successiva si sviluppa l'epatite alcolica: l'infiammazione delle sue cellule. Il fegato allo stesso tempo aumenta di dimensioni. Si manifestano affaticamento, nausea, vomito e diarrea. In questa fase, dopo aver interrotto l'uso di etanolo, le cellule epatiche sono ancora in grado di rigenerarsi (recuperare). L'uso continuato porta alla transizione alla fase successiva.
  3. La cirrosi epatica è una tipica malattia da abuso di alcool. In questa fase, le cellule epatiche vengono sostituite dal tessuto connettivo. Il fegato è coperto da cicatrici quando si sente denso di una superficie irregolare. Questo stadio è irreversibile: le cellule morte non possono recuperare. Ma l'interruzione dell'uso di alcol blocca le cicatrici del fegato. Le restanti cellule sane svolgono la funzione con disabilità.

Se nella fase della cirrosi non smette di bere alcolici, il processo entra in uno stadio di cancro. Il fegato sano può essere mantenuto con un uso moderato.

È importante! Secondo la raccomandazione dell'OMS, la dose sicura per le donne è 10, e per gli uomini 20 grammi di alcol al giorno.

Equivalente è un bicchiere di birra o un bicchiere di vino al giorno. E anche con tali dosaggi non è possibile bere alcolici ogni giorno. È necessario dare la possibilità ad alcool completamente per lasciare un organismo, e con questo scopo sono richiesti 2-3 giorni.

L'effetto dell'alcol sui reni

La funzione renale non è solo nella formazione e nell'escrezione delle urine. Prendono parte all'equilibrio dell'equilibrio acido-base e all'equilibrio idrico-elettrolitico, producono ormoni.

In che modo l'alcol colpisce i reni? - quando si usa l'etanolo, entrano in una modalità di funzionamento intensiva. La pelvi renale è costretta a pompare un grande volume di liquido, cercando di rimuovere sostanze dannose per il corpo. I sovraccarichi costanti indeboliscono la capacità funzionale dei reni - nel corso del tempo non possono più lavorare costantemente in modalità avanzata. L'effetto dell'alcol sui reni può essere visto dopo la festa di festa sulla faccia gonfia, aumento della pressione sanguigna. Il corpo accumula fluido che i reni non sono in grado di espellere.

Inoltre, le tossine si accumulano nei reni, quindi si formano le pietre. Nel tempo, la nefrite si sviluppa. Inoltre, dopo aver bevuto alcol, succede che i reni sono dolenti, la temperatura sale, le proteine ​​appaiono nelle urine. La progressione della malattia è accompagnata dall'accumulo di tossine nel sangue, che non sono più in grado di neutralizzare il fegato e rimuovere i reni.

La mancanza di trattamento porta allo sviluppo dell'insufficienza renale. Allo stesso tempo, i reni non possono formare ed eliminare l'urina. Inizia l'avvelenamento del corpo - intossicazione generale con esito fatale.

In che modo l'alcol influisce sul pancreas?

La funzione del pancreas è secernere enzimi nell'intestino tenue per digerire il cibo. In che modo l'alcol influisce sul pancreas? - sotto la sua influenza i suoi dotti sono bloccati, con il risultato che gli enzimi non entrano nell'intestino, ma al suo interno. Inoltre, queste sostanze distruggono le cellule della ghiandola. Inoltre, influenzano i processi metabolici che coinvolgono l'insulina. Pertanto, in caso di abuso di alcol, il diabete può svilupparsi.

In corso di decomposizione, enzimi e prodotti di decomposizione causano l'infiammazione della ghiandola - pancreatite. Si manifesta dal fatto che dopo l'alcol fa male il pancreas, compare il vomito e la temperatura aumenta. Il dolore nella regione lombare sono i ciottoli. L'abuso di alcol influisce sullo sviluppo dell'infiammazione cronica, che è un fattore di rischio per il cancro della ghiandola.

L'effetto dell'alcol sul corpo femminile e maschile

L'alcol colpisce il corpo della donna in misura maggiore rispetto al maschio. Nelle donne, l'enzima alcol deidrogenasi che abbatte l'alcol è meno concentrato degli uomini, quindi si ubriacano più velocemente. Lo stesso fattore influenza la formazione della dipendenza da alcol nelle donne più velocemente che negli uomini.

Anche dopo l'uso di piccole dosi, gli organi delle donne subiscono grandi cambiamenti. Sotto l'influenza dell'alcool sul corpo della donna, la funzione riproduttiva è principalmente influenzata. L'etanolo viola il ciclo mensile, influenza negativamente le cellule germinali e il concepimento. Bere alcol accelera l'inizio della menopausa. Inoltre, l'alcol aumenta il rischio di cancro al seno e altri organi. Con l'età, l'effetto negativo dell'alcol sul corpo femminile aumenta, perché rallenta la sua eliminazione dal corpo.

L'alcol influisce negativamente sulle strutture importanti del cervello: l'ipotalamo e la ghiandola pituitaria. La conseguenza di questo è il suo effetto negativo sul corpo maschile - la produzione di ormoni sessuali è ridotta, a causa della quale si riduce la potenza. Di conseguenza, i rapporti familiari si stanno sgretolando.

L'alcol influisce negativamente su tutti gli organi. Gli effetti più rapidi e pericolosi che ha sul cervello e sul cuore. L'etanolo aumenta la pressione sanguigna, ispessisce il sangue, interrompe la circolazione sanguigna nei vasi cerebrali e coronarici. Quindi, provoca un infarto, ictus, crisi ipertensive. Con l'uso prolungato si sviluppano malattie irreversibili del cuore e del cervello: cardiomiopatia alcolica, encefalopatia. Gli organi più importanti che rimuovono le tossine dal corpo - il fegato e i reni - soffrono. Il pancreas è danneggiato, la digestione è rotta. Ma fermare l'ingestione di alcol in una fase precoce della malattia può ripristinare le cellule e fermare la distruzione degli organi.

Top